Visualizza questa email sul tuo browser

[currentdaynumber]/[currentmonthnumber]/[currentyear]

Esperienze

YouthMetre – Parte da Berlino la partecipazione attiva dei giovani

YouthMetre – a tool for forward looking youth participation è un progetto che si propone come obiettivo principale di incoraggiare i giovani a partecipare in maniera più attiva ed incisiva alle politiche europee e allo stesso tempo di supportare le autorità pubbliche nella realizzazione di riforme politiche e iniziative più efficaci nel campo della gioventù.

 
SMART: preparazione della formazione e del manuale per insegnanti

SMART: preparazione della formazione e del manuale per insegnanti

SMART – Second Chance Schools working with systematic measurement of outcomes è un progetto della durata di 2 anni cofinanziato dal programma Erasmus+ – Azione Chiave 2 Partenariati Strategici nel settore dell’educazione per adulti. Il progetto mira a sviluppare uno schema qualitativo che possa essere utilizzato da istituzioni attive nel settore dell’educazione della seconda opportunità per colmare le lacune e permettere loro di mettere in risalto il fattori di successo, consolidando la qualità e la pertinenza dell’offerta formativa nell’educazione, nella formazione e nello youth work. Il progetto coinvolge sette partner provenienti da Danimarca, Irlanda, Belgio, Italia e Olanda, che rappresentano università, scuole della seconda opportunità, enti regionali e organizzazioni della società civile, che lavorano insieme alla creazione di un sistema di misurazione qualitativa per l’educazione della seconda opportunità e per gli enti che si occupano di educazione non formale e informale.

TTRAIN: Nuovo corso di formazione per il settore turistico

TTRAIN: Nuovo corso di formazione per il settore turistico

L’8 e 9 febbraio i partner del progetto TTRAIN si sono riuniti a Vienna per comparare e discutere i risultati dell’Analisi dei bisogni sulla formazione esistente e le esigenze formative del settore turistico in Austria, Finlandia, Islanda e Italia. Per i rapporti nazionali, le organizzazioni partner hanno analizzato nei mesi passati studi e statistiche sullo stato attuale del turismo nei loro paesi. Inoltre, esperti da aziende turistiche sono stati intervistati per capire meglio quali sono i loro bisogni e preferenze riguardo alla formazione professionale.

Integrazione dei minori con disabilità intellettiva

Integrazione dei minori con disabilità intellettiva

Il progetto TEDDIP’ Europe mira a facilitare l’integrazione dei minori con disabilità all’interno delle strutture di sostegno comunitario, in linea con le raccomandazioni del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa CM/Rec (2010)2 che affida agli Stati Membri la deistituzionalizzazione e la vita di comunità dei bambini con disabilità. Il progetto è anche finalizzato al rafforzamento della formazione e il networking professionale a livello europeo, al fine di dare più valore agli educatori e fornirgli l’opportunità di scambiare le loro pratiche di lavoro e le metodologie, per intensificare la cittadinanza europea dei bambini TEDDIP e infine di favorire il processo d’integrazione dei giovani TEDDIP.

POLYGLOT: a breve la fase pilota con genitori, bambini e asili!

POLYGLOT: a breve la fase pilota con genitori, bambini e asili

Il terzo meeting del progetto POLYGLOT – Multilingual education in preschool age si è tenuto a Badajoz, in Spagna, il 4 e 5 febbraio, ospitato da Baby Erasmus. POLYGLOT è un progetto della durata di tre anni volto a promuovere l’apprendimento delle lingue fin dall’età prescolare attraverso l’utilizzo delle risorse educative aperte (OERs) su dispositivi mobili quali smartphone e tablet. Il progetto è coordinato da Kindervilla (Austria) e coinvolge i seguenti partner: First Private School Leonardo Da Vinci (Bulgaria), CESIE (Italia), Baby Erasmus (Spagna), İzmir Özel Fatih Koleji İşletmeleri (Turchia), CARDET – Centre For Advancement Of Research And Development In Educational Technology (Cipro).

Insegnanti turchi apprendono l’inclusione di persone con bisogni speciali in Italia

Insegnanti turchi apprendono l’inclusione di persone con bisogni speciali in Italia

Durante la settimana dal 28 gennaio al 2 febbraio, un gruppo di dodici insegnanti provenienti dal liceo Çaykara Anatolian High School, a Çaykara in Turchia, è venuto a Palermo con il progetto “The more attention, the less problem” nell’ambito del programma Erasmus+ KA1: Mobilità per l’apprendimento. Il gruppo di insegnanti ha avuto modo di imparare come il sistema scolastico Italiano prevede l’inclusione di persone con particolari esigenze (persone diversamente abili, stranieri, migranti, o persone con bisogni speciali) nelle scuole palermitane e in alcuni centri sociali, così da poter fare il confronto con il sistema Turco e poter applicare nuove metodologie al proprio sistema scolastico.

Allarmante aumento dei casi di bullismo in Europa

e2MP: Piattaforma di gestione dei progetti di mobilità europea

Il terzo meeting dei partner del progetto E2MP è stato ospitato dall’organizzazione EFM Europejskie in Ziemia Klodzka, in Polonia, il 21 e il 22 gennaio 2016.

L’obiettivo del progetto è di fornire nuove competenze e conoscenze agli operatori giovanili nella gestione dei progetti di mobilità europea rivolti ai giovani.

TEDDIP’ Europe: facilitare l’integrazione dei minori con disabilità intellettiva

TEDDIP’Europe: facilitare l’integrazione dei minori con disabilità intellettiva

Il progetto TEDDIP’ Europe mira a facilitare l’integrazione dei minori con disabilità intellettiva (in francese sotto le sindromi denominate TED e DIP) all’interno delle strutture di sostegno comunitario, in linea con le raccomandazioni del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa CM/Rec(2010)2 che affida agli Stati Membri la deistituzionalizzazione e la vita di comunità dei bambini con disabilità. Il progetto è anche finalizzato al rafforzamento della formazione e il networking professionale a livello europeo, al fine di dare più valore agli educatori e fornirgli l’opportunità di scambiare le loro pratiche di lavoro e le metodologie, per intensificare la cittadinanza europea dei bambini TEDDIP e infine di favorire il processo d’integrazione dei giovani TEDDIP.

Il CESIE partecipa all'Info Day sulla protezione civile

Il CESIE partecipa all’Info Day sulla protezione civile

Il 19 gennaio il CESIE ha partecipato all’Info Day sulla protezione civile a Bruxelles, in Belgio. L’incontro è stato organizzato dal Dipartimento Aiuti Umanitari e Protezione Civile della Commissione Europea con lo scopo di presentare il programma di lavoro dell’Unione Europea per la protezione civile. Più di 50 rappresentanti delle amministrazioni nazionali, di autorità regionali e locali, del settore privato, organizzazioni non governative, accademie, istituti di ricerca hanno partecipato a questo evento, creando una rete di soggetti interessati a sostenere la protezione civile.

SCIENT: Sviluppo del triangolo della conoscenza e promozione dell'imprenditorialità

SCIENT: Sviluppo del triangolo della conoscenza e promozione dell’imprenditorialità

L’Italia ha fatto considerevoli passi in avanti nel promuove il ‘Triangolo della conoscenza’ dell’imprenditorialità e nel sostenere l’occupabilità di capitale umano qualificato, in grado di tradurre Ricerca e Sviluppo (R&S) in opportunità commerciali. Il numero di soggetti che attuano le nuove politiche e regolamentazioni del lavoro è infatti in crescita, anche se si presentano ancora limiti da dover affrontare e condizioni da adeguare ai quadri europei al fine di ottenere il massimo impatto dallo sviluppo all’interno dell’ecosistema italiano.


Garanzia di qualità nell’istruzione terziaria: insegnamento e apprendimento sono efficaci?

Garanzia di qualità nell’istruzione terziaria: insegnamento e apprendimento sono efficaci?

Gli intensi sviluppi in Armenia per istituire un sistema nazionale di garanzia di qualità dell’istruzione superiore, a partire dal 2009, segnano il passaggio ad un migliore livello circa le politiche interne degli istituti dell’alta formazione armena.

Prezioso è il contributo della Commissione europea ai fini dello sviluppo del sistema, in particolare grazie ai progetti TEMPUS (oggi Erasmus+ KA2 CBHE), per ampliare lo scambio culturale tra le università europee e armene che guidano la graduale crescita d’esperienza nella valutazione della qualità esterna e interna.

Opportunità

SVE in Bulgaria: tolleranza online e mobilitazione

SVE in Bulgaria: tolleranza online e diritti umani

Il CESIE sta cercando 2 volontari italiani per un progetto SVE rivolto a giovani italiani dai 18 ai 30 anni. Il progetto, della durata di due mesi (Aprile-Maggio) si svolgerà a Sofia, Bulgaria, nell’organizzazione The Infinite Opportunities Association.

È una NGO avviata all’inizio del 2010 che si occupa di lavoro giovanile, cittadinanza attiva, promozione dell’istruzione non-formale e di incoraggiare i giovani a sviluppare il loro potenziale sociale e creativo per un futuro migliore per tutti.

GREENE: corso di formazione in Portogallo sull’imprenditorialità verde

GREENE: corso di formazione in Portogallo sull’imprenditorialità verde

Sei interessato a tematiche che riguardano lo sviluppo sostenibile e l’imprenditorialità nel campo della green economy? Ti piace lavorare con i giovani? Ti piacerebbe prendere parte ad un’esperienza di mobilità internazionale con ragazzi provenienti da Italia, Portogallo, Slovenia, Nepal, Tanzania e Argentina?

Il CESIE ha un’opportunità per te!

Media e buone pratiche di inclusione in Svezia

Media e buone pratiche di inclusione in Svezia

Ti piacerebbe sviluppare competenze e abilità digitali all’interno di un corso di formazione finanziato dal programma Erasmus plus?

Il progetto, dal titolo “Multimedia for inclusion”, prevede la partecipazione di 5 ragazzi italiani, dai 18 anni in su, che potranno confrontarsi con altri giovani provenienti da: Svezia, Estonia, Malta e avrà luogo in Svezia, Visby, la più grande città sull’isola di Gotland, dal 7 al 14 Aprile.

MORE: nuova opportunità per un’esperienza di volontariato europeo

MORE: nuova opportunità per un’esperienza di volontariato europeo

Vuoi fare un’esperienza di volontariato all’estero? Vuoi vivere esperienze nuove in ambito internazionale? Vuoi scoprire culture diverse?

Il progetto SVE “More: Many Opportunities Real Equality”, coordinato dal CESIE, offre un’altra opportunità per 1 ragazzo/a italiano/a (dai 18 ai 30 anni) ad Ankara presso l’organizzazione turca S&G – system and generation, da aprile a maggio 2016.

Confronto e partecipazione in Slovenia!

Confronto e partecipazione in Slovenia!

Le recenti discussioni dei paesi europei e i fatti di attualità riguardo il fenomeno dell’immigrazione rendono il tema principale di questo scambio giovanile ancora tristemente attuale. Lo scambio rappresenterà un’occasione per i partecipanti di confrontarsi sul tema dei rifugiati e i relativi problemi a livello locale, nazionale e internazionale. Il CESIE sta cercando 3 partecipanti dai 18 ai 25 anni che, dal 2 al 10 Aprile, avranno l’opportunità di partecipare a questo progetto insieme con altri ragazzi provenienti da: Turchia, Repubblica Ceca, Macedonia, Paesi Bassi e Austria.

 

Tutti in piedi… per il Mediterraneo!

Tutti in piedi… per il Mediterraneo!

Ti piacerebbe partecipare a un progetto sulla partecipazione giovanile nel Mediterraneo? Il CESIE è alla ricerca di 4 ragazzi dai 18 ai 25 anni e di 1 youth leader senza limiti d’età che sono interessati a partecipare ad uno scambio giovanile che avrà come obiettivo quello di esplorare il ruolo degli operatori giovanili. Lo scambio si terrà dal 4 al 10 Marzo a La Marsa, una cittadina tunisina considerata da molti tunisini come la città più elegante della periferia nord della capitale.

 

MORE: nuova opportunità per un’esperienza di volontariato europeo

Office management? Fai la tua esperienza a Berlino

Il CESIE è alla ricerca di 1 volontario per un progetto SVE rivolto ai giovani italiani dai 18 ai 30 anni.

Quando?

6 mesi da Aprile 2016.

Dove e quali attività?

GEB (Gesellschaft für Europabildung) è una organizzazione no profit che opera come centro educativo-formativo. L’obiettivo principale è l’educazione e la formazione professionale, che comprende anche l’educazione civica. Le attività si rivolgono principalmente a giovani, adulti e persone più svantaggiate. Chi lavora in questa organizzazione crede che i progetti di mobilità siano importanti per lo sviluppo personale del cittadino europeo.

 

MORE: nuova opportunità per un’esperienza di volontariato europeo

Integrazione attraverso la musica, la danza e lo sport: SVE in Portogallo!

Il CESIE cerca 2 volontari per un progetto SVE rivolto a giovani italiani (dai 18 ai 30 anni).

Quando?

2 mesi, da aprile a maggio 2016.

Dove e quali attività?

L’organizzazione ospitante è Associação Juvenil de Espírito Mudança, AJEM è un’associazione giovanile creata da giovani che vivono in Amadora, periferia di Lisbona. AJEM lavora in tre settori: perfezionamento della comunità, danza e mobilità giovanile. Tramite diverse attività quali danza, sport, musica, l’associazione lotta per inclusione ed integrazione sociale di giovani con minori opportunità.

 

SVE in Slovenia nel campo del project management!

SVE in Slovenia nel campo del project management!

Il CESIE sta cercando 2 volontari per un progetto SVE rivolto a giovani italiani (dai 18 ai 30 anni).

Quando?

6 mesi, da aprile a settembre 2016.

Dove e quali attività?

PiNA – Association for Culture and Education sviluppa progetti nel campo della cittadinanza attiva, media e dello sviluppo sostenibile a livello locale, nazionale e internazionale.

 

Incrociando culture e tradizioni alla Maison des Beteleurs

Incrociando culture e tradizioni alla Maison des Bateleurs

Quando al rientro mi chiedevano: “cosa facevate là?” La domanda un po’ mi spiazzava… Cosa facevamo? Vivevamo. Ma eravamo 20 persone che vivevano insieme e crescevano e imparavano insieme, e sì, eravamo in un villaggio sperduto dalle parti di Bordeaux, e sì, spesso stavamo in casa, ma in quella casa c’era il mondo. C’era il mondo nel vero senso della parola, ragazzi provenienti da tutto il mondo (India, Estonia, Corea, Danimarca, Spagna, Russia, Francia…) e poi c’eravamo noi il gruppo di “italiani” (Italia, Gambia e Somalia).

 

 

CESIE
Via Roma, 94 - 90133, Palermo, Italy
Tel: +39 091 61 64 224 / Fax: +39 091 62 30 849
www.cesie.org

Questa email è stata inviata automaticamente a [Email] poiché hai sottoscritto la newsletter CESIE
con questo indirizzo.
Se non vuoi ricevere altre comunicazioni, disiscriviti.