Iniziative

Il CESIE in quanto centro europeo di Studi e di Iniziative, contribuisce alla partecipazione attiva delle persone, della società civile e delle istituzioni realizzando progetti in materia di diverse aree tematiche di sviluppo, verso la promozione della crescita e dello sviluppo, valorizzando sempre la diversità.

My Idea, My Future – Furthering social entrepreneurship in rural area

My Idea, My Future – Furthering social entrepreneurship in rural area

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Migliorare la situazione sociale ed economica dei giovani nelle zone rurali
  • Promuovere l’innovativo modello della cosiddetta Living Lab, una struttura di tutoraggio non-formale e l’utilizzo di tecnologie moderne con lo scopo di informare ed educare in termini di imprenditorialità sociale e l’individuazione e lo sfruttamento del potenziale nelle aree rurali
  • Incoraggiare i giovani a sviluppare idee imprenditoriali e sostenerli nei primi passi verso l’imprenditoria sociale
  • Sviluppare nuove opportunità di lavoro per l’integrazione sociale e il reinserimento professionale delle persone più vulnerabili nel mercato del lavoro

  • Creazione del Living Lab che ospita diversi laboratori ed eventi: un luogo per i giovani, adatto per il lavoro di squadra e/o individuale, incontri, gruppi di discussione e simili
  • Organizzazione di diversi eventi non-formali in materia di imprenditorialità e relativo sviluppo delle zone rurali, che possono offrire nuove conoscenze e motivazione per l’impegno socio-imprenditoriale
  • Organizzazione del “Festival Internazionale dell’Imprenditoria Sociale”. Il festival riunisce rappresentanti delle autorità locali, nazionali ed internazionali (provenienti dai paesi partner), imprenditori, imprenditori sociali, rappresentanti dei servizi per l’impiego, agenzie di sviluppo e al pubblico interessato, soprattutto i giovani

  • My Idea, My Future: il Manuale
  • My Idea, My Future: Applicazione mobile
  • My Idea, My Future: Living Lab (laboratori ed eventi)
  • Festival Internazionale dell’Imprenditoria Sociale (Conferenza e Marcato delle Idee)

  • Coordinatore: RIS (Slovenia)
  • Die Berater Unternehmensberatungs GmbH (Austria)
  • ADICE Association pour le Developpement des Initiatives Citoyennes et Europeennes (Francia)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 08/05/2017 – 07/05/2018

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Erasmus+ Azione Chiave 2: Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche – Partenariati strategici nel settore della gioventù

Contatto: CESIE: rita.quisillo@cesie.org


RAGAZZI HARRAGA – Processi di inclusione sociale per minori migranti non accompagnati nella città di Palermo

RAGAZZI HARRAGA – Processi di inclusione sociale per minori migranti non accompagnati nella città di Palermo

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Potenziare e innovare le modalità di presa in carico dei minori e giovani stranieri di età compresa tra 12 e 17 anni accolti nei centri di accoglienza di Palermo e in carico ai Servizi Socio Assistenziali del Comune
  • Migliorare la qualità di servizi e progettualità e più in generale di una accoglienza finalizzata all’integrazione sociale che vada oltre la risposta di bisogni primari, seppure necessari
  • Realizzare un modello di inclusione in ambito sociale, lavorativo e abitativo che tenga conto di potenzialità, interessi e aspettative dei minori migranti non accompagnati della città di Palermo e fondato su due pilastri: la promozione di una rete di soggetti inter-istituzionali e la definizione di percorsi individuali di inclusione

  • Mappatura delle organizzazioni interessate a offrire un’esperienza di volontariato
  • Realizzazione di focus group con i referenti delle prime organizzazioni coinvolte per un’analisi competenze e capacità richieste ai volontari da coinvolgere all’interno dei percorsi di volontariato
  • Sviluppo di una piattaforma per mapping, recruiting e matching tra organizzazioni e volontari
  • Offerta di percorsi di formazione per le organizzazioni ospitanti e i volontari sugli ambiti del progetto
  • Percorsi di assessment e riconoscimento delle competenze acquisite
  • Realizzazione di due eventi di sensibilizzazione della cittadinanza: il “Festival della partecipazione” e la campagna “Cittadini in movimento”

  • La ‘Struttura Harraga’: metà casa e metà ostello, che offre anche opportunità lavorative
  • Tirocini in azienda, accompagnati da un percorso di orientamento lavorativo più mirato, sia individuale che di gruppo
  • ‘Piattaforma Harraga’ per la condivisione, il monitoraggio e la tracciabilità dei percorsi di inclusione, condivisione di metodologie e definizione di strumenti per la valorizzazione delle competenze e per favorirne la continuità dei percorsi di inclusione e la formalizzazione e divulgazione dell’esperienza svolta

  • Coordinatore: CIAI – Centro Italiano Aiuti all’Infanzia Onlus
  • Comune di Palermo – Assessorato alla Cittadinanza Sociale
  • Associazione Santa Chiara
  • Cooperativa Libera…mente
  • CPIA Palermo 1
  • Libera Palermo
  • Nottedoro
  • SEND
  • CESIE

Segui il progetto IN AZIONE

Data realizzazione progetto: 13/03/2017 – 13/09/2019

Istituzione di riferimento: NEVER ALONE, per un domani possibile. Accoglienza e accompagnamento dei minori e giovani stranieri non accompagnati che arrivano in Italia soli [bando promosso da Fondazione Cariplo, Compagnia di San Paolo, Fondazione con il Sud, Enel Cuore, Fondazione CRT, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Fondazione Monte dei Paschi di Siena] e sostenuto da Posteinsieme Onlus, Soliditas Social Innovation e Altran

Contatto: CESIE: tiziana.giordano@cesie.org

www.non6solo.it/ragazziharraga


PRO.V.A.C.I – PROfili di Volontari in Apprendimento di Competenze per l’Inclusione

PRO.V.A.C.I – PROfili di Volontari in Apprendimento di Competenze per l’Inclusione

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Favorire l’attivazione di specifiche azioni di volontariato in risposta a due ambiti molto critici per la città di Palermo, come la povertà educativa e l’accoglienza dei migranti
  • Creare un sistema di ricerca, allocazione e valorizzazione del servizio di volontariato
  • Favorire l’incontro tra organizzazioni e volontari profilati secondo competenze specifiche

  • Mappatura delle organizzazioni interessate a offrire un’esperienza di volontariato
  • Realizzazione di focus group con i referenti delle prime organizzazioni coinvolte per un’analisi competenze e capacità richieste ai volontari da coinvolgere all’interno dei percorsi di volontariato
  • Sviluppo di una piattaforma per mapping, recruiting e matching tra organizzazioni e volontari
  • Offerta di percorsi di formazione per le organizzazioni ospitanti e i volontari sugli ambiti del progetto
  • Percorsi di assessment e riconoscimento delle competenze acquisite
  • Realizzazione di due eventi di sensibilizzazione della cittadinanza: il “Festival della partecipazione” e la campagna “Cittadini in movimento”

  • La piattaforma online www.provaci.org, luogo virtuale in cui, dopo l’accreditamento di organizzazioni e volontari, avverrà il match tra domanda e offerta di volontariato. La piattaforma permetterà anche la circolazione e lo scambio di idee e buone pratiche relative al mondo dell’economia collaborativa
  • Set di materiali e attività formative per le organizzazioni e i futuri volontari nell’ambito della povertà educativa e dell’accoglienza dei migranti
  • 100 match tra organizzazioni e volontari attivati e portati a termine
  • 50 gruppi di azione solidale attivi
  • 100 Libretti delle competenze, modello di certificazione e riconoscimento delle competenze acquisite dai volontari

  • Coordinatore: Per Esempio
  • ASCC – Associazione Siciliana Consumo Consapevole
  • Comune di Palermo – Assessorato alla Partecipazione e alla Mobilità
  • Libera Palermo
  • SEND
  • Università degli Studi di Palermo – Dipartimento di Scienze Psicologiche, Pedagogiche e della Formazione
  • CESIE

Segui il progetto IN AZIONE

Data realizzazione progetto: 13/02/2017 – 13/08/2018

Istituzione di riferimento: Fondazione CON IL SUD, CON IL SUD CHE PARTECIPA – L’iniziativa che promuove il Volontariato

Contatto: CESIE: tiziana.giordano@cesie.org


ARISE – Appetite for Enterprise

ARISE – Appetite for Enterprise

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Favorire la messa in rete, la conoscenza, la condivisione di esperienze di operatori sociali, formatori, mediatori interculturali e stakeholder per sostenere l’integrazione delle donne migranti e il loro accesso al mondo del lavoro nonché lo sviluppo di iniziative imprenditoriali
  • Promuovere le capacità imprenditoriali delle donne migranti attraverso lo sviluppo e la valorizzazione di conoscenze e competenze utili all’avvio di attività generatrici di reddito legate al cibo
  • Stimolare lo sviluppo e l’implementazione di idee imprenditoriali innovative economicamente sostenibili legate al cibo come mezzo per promuovere il mutuo apprendimento e l’interscambio tra la cultura delle donne migranti e quella delle comunità di accoglienza
  • Favorire il dialogo interculturale e la cultura delle comunità di accoglienza nei paesi partner per ridurre l’esclusione sociale dei migranti e contribuire a una loro migliore integrazione

  • Ricerca donne migranti su aspetti sociali, economici, esigenze di apprendimento, analisi del clima aziendale e presupposti per la creazione di imprese legate al cibo
  • Organizzazione di un corso di formazione internazionale per 18 lavoratori / formatori / mediatori sociali interculturali
  • Implementazione di 20 workshop locali per 12-15 donne migranti per Paese su: (i) sviluppo di softskill e competenze; (ii) formazione imprenditoriale, cultura imprenditoriale, educazione imprenditoriale; (iii) visite a imprese di migranti e incontri con imprenditori di successo
  • Eventi locali condotti dalle donne migranti coinvolte, compresa la creazione di video promozionali sulle idee di business sviluppate
  • Produzione di un kit di strumenti per la promozione di idee imprenditoriali innovative economicamente sostenibili e iniziative culturali legate al cibo, il toolkit “Appetite for Enterprise”

  • Rapporto di ricerca riguardante (i) Valutazione dei bisogni sociali, economici e di apprendimento delle donne migranti, (ii) Analisi del clima aziendale per la creazione di imprese legate al cibo per le donne migranti – sfide e opportunità
  • Focus group, workshop locali e Corso di formazione internazionale
  • Rete informale tra organizzazioni che si occupano di migranti, operatori sociali, formatori, mediatori interculturali, parti sociali, stakeholder, e imprenditori immigrati
  • Toolkit “Appetite For ENTERPRISE”

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Four Elements (Grecia)
  • Verein Niedersächsischer Bildungsinitiativen e.V. (Germania)
  • Elan Interculturel (Francia)
  • Verein Multikulturell (Austria)
  • Folkuniversitetet, Stiftelsen kursverksamheten vid Uppsala Universitet (Svezia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/02/2017 – 31/01/2019

DG di riferimento:  DG Home Affairs – Asylum, Migration and Integration Fund (AMIF), Priorità 1: favorire l’integrazione delle donne migranti

Contatto: CESIE: stefania.zanna@cesie.org


PAPYRUS – Professional Action and Practice for Youth Refugees and Asylum Seekers

PAPYRUS – Professional Action and Practice for Youth Refugees and Asylum Seekers

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Migliorare gli standard del lavoro giovanile nell’approcciarsi con migranti e rifugiati
  • Sollevare e sostenere il lavoro qualitativo dei giovani in Europa favorendo strategie per combattere la segregazione e la discriminazione dei giovani esiliati
  • Creare una metodologia inclusiva che produca dei sistemi di apprendimento innovativo aperto e di opportunità di lavoro in rete, disponibili su una piattaforma web dedicata
  • Innovare attraverso il consolidamento delle conoscenze e delle competenze nel lavorare con giovani vulnerabili

  • Raccolta tra operatori giovanili di casi di studio di contesto interattivi
  • Offerte formative innovative, in presenza e virtuale, per generare reti alla-pari che diano spazio al massimo numero di operatori giovanili (tutti i tipi e di tutti i settori in Europa) per condividere e imparare su come lavorare con i rifugiati
  • Creazione di un modello metodologico per la co-produzione di risorse aperte incentrate sulle buone pratiche del lavoro giovanile in Europa, e fornire un quadro di riferimento per i progetti futuri in questo settore
  • Creazione di strumenti innovativi per operatori giovanili aspiranti e/o già in-servizio, per migliorare le loro capacità di fornire un servizio di alta qualità ai giovani

  • Report sull’analisi comparativa di buone pratiche sul lavoro giovanile con rifugiati;
  • Moduli di formazione in diverse lingue:
    1. Comprendere la multiculturalità e lavorare in ambienti multiculturali con giovani rifugiati;
    2. Inclusione sociale di famiglie di rifugiati e giovani;
    3. Empowerment socioeconomico di giovani rifugiati;
    4. Fornire supporto psicologico ai giovani rifugiati;
    5. Prevenzione degli abusi e tutela dei giovani rifugiati e dei richiedenti asilo.
  • Sito web interattivo e aperto al pubblico e database con le buone pratiche sul lavoro giovanile con giovani rifugiati
  • Dialogo con diversi stakeholder: strumenti per il lavoro giovanile e supporto ai rifugiati e ai richiedenti asilo

  • Coordinatore: The Manchester Metropolitan University (Regno Unito)
  • TUAS – Turku University of Applied Sciences Ltd. (Finlandia)
  • Kopin – Koperazzjoni Internazzjonali (Malta)
  • WEBIN – Western Balkans Institute Udruzenje (Serbia)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/01/2017 – 31/12/2018

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Erasmus+ Azione Chiave 2: Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche – Partenariati strategici nel settore della gioventù

Contatto:

CESIE: daria.labarbera@cesie.org


MENS – Mental European Network of Sport events

MENS – Mental European Network of Sport events

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Sviluppare un approccio documentato e concreto della pratica sportiva nel trattamento di disagi mentali
  • Creazione Rete Europea che miri a mettere in collegamento Salute Mentale e Sport
  • Sviluppare campagna di consapevolezza che possa stimolare l’opinione pubblica e nel contempo sviluppare
    delle procedure applicabili in ambito europeo, che contribuiscano alla prevenzione, terapia e riabilitazione dei
    pazienti con disabilità mentale attraverso lo sport

  • Attività di ricerca per attenzionare politiche nazionali e buone pratiche della riabilitazione dei pazienti con disabilità mentale attraverso lo sport
  • Creazione di modelli per eventi sportivi a livello locale e nazionale che coinvolgano persone con disagi mentali nell’ambito dell’evento “Sports for All”
  • Analisi dei lavori di documentazione politica per critiche in ambito scientifico sul potenziale dello sport nella riabilitazione della salute mentale

  • MENS Campagna di sensibilizzazione a livello europeo volta a sviluppare un quadro definito per il rapporto tra sport e il salute mentale
  • Creazione Rete MENS “Mental European Network of Sport events” e relativa Conferenza di lancio Europea

  • Coordinatore: EDRA – The “Social Cooperative Action for Vulnerable Groups” (Grecia)
  • National and Kapodistrian University of Athens – School of Physical Education and Sport Science (Grecia)
  • KENT University School of Physical Sciences (Regno Unito)
  • COSS Marche (Italia) * Fundacion Intras (Spagna)
  • EUFAMI European Network (Belgio)
  • Sporium Spor Kulübü – Golbasi Sporium Spor Kulübü ve Dernegi (Turchia)
  • Asociacija Aukstelkes Specialiosios Olimpiados Klubas – ASOK Asociacija “aukstelkesok” (Lituania)
  • Ozara Zavod Maribor (Slovenia)
  • Rijeka Disability Sports Association (Croazia)
  • Villa Montesca (Italia)
  • ANARP (Portogallo)
  • First Fortnight (Irlanda)
  • MEH Merseyside Expanding Horizons LTD (Regno Unito)
  • Municipality of Galatsi (Grecia)
  • FOKUS Sdružení pro péči o duš.nemocné (Republica Ceca)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Data di realizzazione progetto: 01/01/2017 – 30/06/2018

DG di riferimento: DG EAC, Education and Training, Erasmus+ Sport: Support to Collaborative Partnerships

Contatto:

CESIE: stefania.giambelluca@cesie.org


JUST SPORT – Faith against doping on grassroots level

JUST SPORT – Faith against doping on grassroots level

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Sensibilizzare i giovani non-agonisti dei centri sportivi e principianti impegnati in altri sport ricreativi sulle conseguenze negative causate dall’uso di integratori con additivi dannosi
  • Accrescere la consapevolezza sui rischi legati all’assunzione di sostanze dopanti e sulle conseguenze negative per la salute
  • Fornire una formazione volta a scoraggiare l’utilizzo delle sostanze dopanti, e programmi di prevenzione volti a promuovere i valori fondamentali alla base delle attività ricreative, e informare i giovani sulle conseguenze morali, giuridiche e sanitarie delle attività ricreative

  • Individuazione dei bisogni: Sondaggio e analisi di documentazione esistenti sull’antidoping
  • Sviluppo del modulo formativo antidoping ad hoc per istruttori nei centri sportivi: informazioni generali sul doping, quali sono le sostanze e i metodi proibiti, conseguenze del doping, dieta adeguata; doping come fenomeno sociale; l’intensità dell’allenamento
  • Attuazione di attività per lo sviluppo delle capacità in tutti paesi partner del progetto
  • Partecipazione ad attività ricreative di prevenzione all’utilizzo di sostanze dopanti, promuovendo mezzi salutari per raggiungere obiettivi salutari attraverso coordinamento e consultazioni a lungo termine con istruttori di fitness adeguatamente formati

  • Analisi di bisogni e Process Report JUST SPORT
  • Evento JUST SPORT di cinque giorni in tutti paesi partner del progetto: [tre giorni] Sessioni di lavoro per istruttori di fitness volte all’implementazione del nuovo modulo di formazione antidoping. [due giorni] Tavoli tematici per non-agonisti nei centri sportivi, proprietari dei centri fitness, personalità politiche (enti locali e nazionali competenti), altre associazioni sportive e il pubblico
  • Linee guida per future attività che promuovano uno stile di vita sano attraverso l’antidoping e un’alimentazione salutare
  • Applicazione mobile JUST SPORT per mappare centri fitness salutari ed esperti di fitness

  • Coordinatore: Rijeka Sport’s Association (Croazia)
  • SLOADO (Slovenia)
  • Bulgarian Sports Development Association (Bulgaria)
  • Municipio de Mirandela (Portogallo)
  • Vasterbottens Idrottsforbund – Swedish Sports Confederation (Svezia)
  • CESIE (Italia)

Follow the project IN ACTION

Data di realizzazione progetto: 01/01/2017 – 30/06/2018

DG di riferimento: DG EAC, Education and Training, Erasmus+ Sport: Support to Collaborative Partnerships

Contatto: CESIE: simone.indovina@cesie.org


MATCH – Enhance social inclusion and equal opportunities

MATCH – Enhance social inclusion and equal opportunities

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Rafforzare l’idea dello sport come strumento per l’inclusione sociale ed accrescere la consapevolezza sulle sue potenzialità
  • Incoraggiare una maggiore partecipazione di rifugiati e giovani locali alle attività sportive al fine di creare un dialogo costruttivo tra gruppi sociali diversi
  • Formare operatori giovanili e istruttori sportivi affinché sviluppino una maggiore consapevolezza e competenze adeguate per l’utilizzo dello sport come strumento pedagogico per promuovere l’inclusione sociale di gruppi “vulnerabili”
  • Offrire opportunità di apprendimento (diventare coach) a giovani sportivi sia della comunità locale, sia di origine straniera, che vorrebbero migliorare il loro livello di inclusione sociale ed accrescere le proprie opportunità di lavoro
  • Promuovere la (ri)scoperta e l’uso di spazi pubblici per la pratica dello sport popolare

  • Istruttori sportivi ed operatori giovanili prenderanno parte al Corso di Formazione Internazionale e, in una fase successiva del progetto, amplieranno il loro set di strumenti nell’ambito pedagogico e nell’ambito delle attività sportive
  • Rifugiati, richiedenti asilo e giovani svantaggiati, impegnati come coach, avranno un’importante opportunità di apprendimento, a livello locale ed europeo
  • Attività educative e sportive (tornei per 4 mesi) indirizzati a bambini, adolescenti, giovani della comunità locale ed immigrati
  • Attività sportive e realizzazione di Festival dello Sport Popolare nei sei Paesi partner

  • MATCH Corso di Formazione Internazionale sullo “Sport Inclusivo”
  • MATCH Corsi di formazione Locali “Coaching Sportivo ed inclusione sociale”
  • Produzione del manuale pedagogico “Sport ed animazione giovanile”
  • Riqualifica spazi pubblici per lo sport e avvio della campagna “Sport di base nello spazio pubblico”
  • Visite studio a Palermo per rifugiati, richiedenti asilo e giovani svantaggiati
  • Festival Sportivo Antirazzista locale

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • HANDALA (Italy)
  • FASTO University Of Sarajevo (Bosnia and Herzegovina)
  • EURICON (The Netherlands)
  • FOOTURA – Union for Development of Sports and Sport Culture (Bulgaria)
  • Greek Forum Refugees (Greece)
  • Club Natacio Banyoles (Spain)

Segui il progetto IN AZIONE

Data di realizzazione progetto: 01/01/2017 – 31/12/2018

DG di riferimento: DG EAC, Education and Training, Erasmus+ Sport: Support to Collaborative Partnerships

Contatto: CESIE: giuseppe.lafarina@cesie.org


EUROPE – Ensuring Unity and Respect as Outcomes for the People of Europe

EUROPE – Ensuring Unity and Respect as Outcomes for the People of Europe

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Promuovere l’inclusione sociale, la tolleranza, la non discriminazione e gli altri fattori che prevengono la violenza nelle scuole attraverso il Quiet Time, un approccio innovativo che utilizza tecniche di Meditazione Trascendentale
  • Adattare e trasferire le buone prassi sperimentate in 3 Paesi (Paesi Bassi, Svezia e Portogallo), individuando scuole frequentate da studenti che appartengono a minoranze, da giovani socialmente svantaggiati e immigrati
  • Favorire il ruolo dell’istruzione nella prevenzione del bullismo e del radicalismo, promuovendo la comprensione interculturale, la coesione sociale e il rispetto reciproco

  • Analisi dello Status Quo, il metodo Quiet Time e la preparazione del partenariato per l’applicazione del metodo
  • Implementazione del programma Quiet Time nelle scuole in un contesto Europeo
  • Visita di studio nelle due scuole, in Inghilterra e nei Paesi Bassi, dove i partner hanno già sperimentato le buone prassi, con il coinvolgimento delle autorità didattiche che sostengono il progetto, del personale scolastico e degli studenti

  • Articoli scientifici pubblicati in giornali specializzati e siti web, presentati in convegni e seminari
  • Manuale delle buone prassi e piano di azione a sostegno dei policy makers nell’implementazione del Quiet Time in altri contesti
  • Creazione di altre strutture di supporto, tra cui un Centro Europeo di Esperti nell’implementazione del Quiet Time

  • Coordinatore: Fondazione Hallgarten Franchetti – Centro Studi Villa Montesca (Italia)
  • Stichting Hogeschool Utrecht [Utrecht University of Applied Sciences] (Paesi Bassi)
  • Universidade do Algarve (Portogallo)
  • Agrupamento de Escolas João de Deus [Teacher Training Centre] (Portogallo)
  • Maharishi School Trust Limited (Regno Unito)
  • Stichting Maharishi Onderwijs Nederland (Paesi Bassi)
  • Maharishi Foundation England (Regno Unito)
  • APEJAA – Associação de Pais e Encarregados de Educação da Escola João Afonso De Aveiro (Portogallo)
  • Cooperativa Cultural Ciencia Tecnologia Vedica Maharishi, CCCT (Portogallo)
  • MIKI – SVERIGE [Maharishi Institut for Kreativ Intelligen] (Svezia)
  • Stichting Maharishi Vedisch Instituut (Svezia)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 31/12/2016 – 30/12/2018

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+ Key Action 3 – Initiatives for policy innovation – Social inclusion through education, training and youth

Contatto: CESIE: gregorio.sambataro@cesie.org

http://www.europe-project.org/


Kyrgyzstan – Consolidare i metodi di valutazione dei conseguimenti dell’istruzione per  influenzare le decisioni circa le esigenze di istruzione, programmi di studio e finanziamenti

Kyrgyzstan – Consolidare i metodi di valutazione dei conseguimenti dell’istruzione per influenzare le decisioni circa le esigenze di istruzione, programmi di studio e finanziamenti

ObiettiviAttivitàResultsPartnerInfo & contatti

  • Migliorare i metodi di valutazione dei conseguimenti dell’istruzione consentendo di giudicare correttamente la qualità del sistema di gestione della formazione circa contenuti e risorse in uso
  • Rafforzare il ruolo e caratteristiche della valutazione che rispecchia la qualità di istruzione, curricula e i programmi di finanziamento del sistema educativo
  • Rafforzare e potenziare MoES, il MOF, enti locali, istituzioni coinvolte in diversi tipi di valutazione, le comunità locali e le organizzazioni della società civile a collaborare in modo più efficace verso un uso migliore e più efficiente dei risultati della valutazione e soddisfare quindi le esigenze d’apprendimento
  • Sostenere gli attori coinvolti circa modalità e strumenti per un uso efficiente delle risorse e far fronte alle carenze emerse e le esigenze di miglioramento della valutazione dell’istruzione a livello nazionale

  • Valutazione degli studenti a livello nazionale insieme al Ministero della Pubblica Istruzione, gli Istituti di test e valutazione autorizzati ed i Development Partners coinvolti, che procederanno a compilazione, sviluppo e analisi di una vasta gamma di dati ed informazioni e quindi individuare problemi comuni e considerare le varie opzioni politiche
  • Agevolare i negoziati tra enti governativi, enti locali, società accademica, enti scolastici regionali e organizzazioni della società civile circa le linee comuni di azione per affrontare le sfide attuali o emergenti: sistema di valutazione, efficacia spesa di bilancio e condivisione delle conoscenze con tutti gli attori della comunità educativa
  • Consulenza agli attori coinvolti su metodi e risorse per poter tradurre le carenze ed esigenze rivelate in decisioni politiche a livello nazionale e, attraverso l’acquisizione di nuove competenze tecniche, contribuire a sviluppare la capacità nazionale

  • Migliorata istruzione, offerta curriculare e tipologie di finanziamento in risposta ai risultati di valutazione
  • Rafforzato il processo decisionale partecipativo attraverso la piattaforma di dialogo operativa tra gli organi di governo, le autorità locali, le istituzioni coinvolte in diversi tipi di valutazione, le comunità locali e le organizzazioni della società civile
  • Fornita consulenza politica sulla base delle migliori pratiche e conoscenze applicabili per il contesto politico specifico del Paese

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • ZELENIY ALYANS (Kyrgyz Republic)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/01/2017 – 30/06/2019

DG di riferimento: DG DEVCO, EU Delegation to the Kyrgyz Republic – EuropeAid, Asia & Central Asia: Action Grant

Contatto: CESIE: luisa.ardizzone@cesie.org


LISTEN – Learning Intercultural Storytelling

LISTEN – Learning Intercultural Storytelling

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Contribuire ad aumentare la fiducia e la motivazione dei rifugiati all’interno della società europea
  • Supportare i rifugiati dando loro una voce e un palco per la loro storia e, quindi, aumentare la loro integrazione nella vita sociale
  • Supportare i rifugiati nell’acquisizione di competenze comunicative e di espressione nel quadro della metodologia della narrazione
  • Fornire strumenti e metodologie innovative per formatori e moltiplicatori nell’applicare la metodologia della narrazione
  • Contribuire allo sviluppo professionale di attori/formatori/moltiplicatori che applicano il metodo della narrazione e aggiungere una dimensione interculturale e internazionale all’approccio

  • Attività di ricerca sui metodi della narrazione, tecniche specifiche e mappatura degli attori
  • Adattamento del sistema di validazione LEVEL5 attraverso la definizione di sistemi di riferimento sulle
    capacità e competenze di narrazione. Il sistema di convalida si applica sia a formatori/moltiplicatori che ai
    rifugiati, per valutare le competenze acquisite e l’impatto delle attività di formazione/narrazione nel suo
    complesso
  • Realizzazione corsi pilota nazionali: i partecipanti al corso di formazione europeo organizzano corso pilota
    sulla narrazione con rifugiati e migranti a livello locale
  • Valutazione e validazione degli sviluppi circa le competenze dei rifugiati in termini di acquisizione di competenze di comunicazione e linguistiche

  • Relazione sui metodi della narrazione, tecniche specifiche e mappatura degli attori
  • Convalida del sistema LISTEN
  • Corso di formazione per formatori e moltiplicatori
  • Libro-audio di raccolta Storie di vita dei rifugiati (Premio LISTEN)
  • Relazione delle esperienze e le linee guida sul metodo

  • Coordinatore: BUPNET Bildung und Projekt Netzwek GMBH (Germania)
  • Verein Multikulturell – Tyrolean Integration Centre (Austria)
  • Active Citizens Partnership (Grecia)
  • Community Action Dacorum (Regno Unito)
  • Blended learning institutions’ cooperative (Germania)
  • Regionforbundet Västerbotten Lan (Svezia)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/12/2016 – 30/11/2018

DG di riferimento: Agenzia Nazionale (Germania), Erasmus+ Azione Chiave 2
Partenariati strategici – settore ADULTI

Contatto: CESIE: caroline.dickinson@cesie.org

http://listen.bupnet.eu/


ASAP – Anticipatory Skills for Adapting the Publishing sector

ASAP – Anticipatory Skills for Adapting the Publishing sector

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Accrescere la consapevolezza del ruolo del settore editoriale nella cultura e identità europea e rafforzare quindi il ruolo della piccola e media editoria anche a livello regionale
  • Creare competenze professionali con i requisiti necessari per accompagnare il passaggio effettivo all’editoria digitale, ed inerenti ai risultati di apprendimento in maniera anticipatoria e non reattiva
  • Coinvolgere tutti i soggetti facente parte della filiera editoriale, dalla produzione alla distribuzione, sfruttando le potenzialità della formazione professionale per la creazione di crescita e occupazione
  • Promuovere l’applicazione dei quadri EQAVET e ECVET/EQF che assicurano qualità e una migliore trasferibilità dei risultati

  • Implementazione di un programma di formazione innovativo che integra metodi di apprendimento interattivi (piattaforma MOOC) e quelli apprendimento basato sul lavoro (WBL)
  • Sviluppo di un curriculum di formazione professionale orientato ai risultati che risponda a specifiche carenze di competenze nel mercato del lavoro dell’editoria
  • Testing del programma congiunto di formazione professionale che fornisce l’opportunità a dipendenti, – ma anche disoccupati, lavoratori autonomi, dipendenti con bassa qualifica e giovani studenti di formazione professionale – di aggiornare le proprie abilità e conoscenze professionali e quindi coprire il gap relativo alla mancanza di competenze specifiche relative alle aree della filiera editoriale come conseguenza della “rivoluzione digitale”

  • Analisi dello status quo circa le prospettive strategiche del settore editoriale
  • Relazione di sintesi: mappatura delle competenze e valutazione dell’analisi dei bisogni nel settore dell’editoria
  • Guida sull’applicazione del quadro EQF/ECVET nel settore editoriale e stabilire i principi di garanzia della qualità di EQAVET
  • Programma di formazione ASAP: descrizione delle metodologie e strumenti applicate
  • Manuale del programma ASAP, per Formatori e Discent

  • Coordinator: Fondazione Hallgarten Franchetti – Centro Studi Villa Montesca (Italia)
  • AFAPP – Aassociazione fra gli artigiani provincia di Perugia – Confartigianato imprese Perugia (Italia)
  • AIE – Associazione Italiana Editori (Italia)
  • Giunti O.S. Organizzazioni Speciali (Italia)
  • The Publishers Association (Regno Unito)
  • Capacity London (Regno Unito)
  • P.O.E.V. National Federation Of Publishers & Booksellers (Grecia)
  • EUROTRAINING Educational Organization (Grecia)
  • EOPPEP National Organisation for Certification and Vocational Guidance (Grecia)
  • CEPYME Confederación Española de la Pequeña y Mediana Empresa (Spagna)
  • CECE – Confederación Española de Centros de Enseñanza (Spagna)
  • FEP-FEE Fédération des Editeurs Européens FEE ASBL (Belgio)
  • CESIE (Italia)

Date di realizzazione progetto: 01/11/2016 – 31/10/2019

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+, Azione Chiave 2, Alleanze delle abilità settoriali

Contattoalessandra.cannizzo@cesie.org


A.T.H.E.N.A. – Addressing Training to SPOC as Hub of a European Network of law enforcement Agencies

A.T.H.E.N.A. – Addressing Training to SPOC as Hub of a European Network of law enforcement Agencies

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnersInfo & contatti

  • Offrire una formazione completa sui diversi canali di comunicazione di polizia dell’UE e dei meccanismi comunitari di scambio di informazioni e strumenti
  • Scambiare buone pratiche circa il funzionamento dei singoli punti di contatto operativo (SPOC), e/o stabilire un formato dei contatti regolari dei capi e del personale SPOC, concentrandosi sulle esigenze e le attività di formazione
  • Identificare i requisiti del flusso di lavoro comuni per gli SPOC negli Stati membri e sviluppare di linee guida come base della formazione per personale SPOC

  • Sviluppo di un efficace coordinamento della formazione sullo scambio di informazioni di polizia per il personale SPOC e rilevanti stakeholders
  • Attuazione di campagne di sensibilizzazione sulle attività SPOC
  • Promozione di una cultura comune dell’ applicazione della legge e la creazione di una rete proattiva consolidata dei capi e del personale SPOC
  • Creazione di un archivio di buone pratiche in materia di formazione sullo scambio di informazioni UE sull’applicazione della legge, tenendo conto dei rispettivi curricula e dei risultati delle iniziative correlate esistenti
  • Creazione di una Rete europea di capi e personale SPOC

  • Manuale nazionale di qualità per la cooperazione internazionale di polizia
  • Piattaforma di formazione SPOC (di moduli di apprendimento, webinars, sostegno educatori)
  • SPOC Roadshow, seminari locali per la raccolta d’interesse per le attività SPOC a favore degli ufficiali di campo
  • Visite di studio tra paesi associati UE e l’UE, workshop sui risultati delle visite di studio, incontri per la discussione riguardante gli strumenti di formazione SPOC proposti, strategia di formazione – moduli inclusi

  • Coordinatore: Ministero dell’Interno – Direzione Centrale della Polizia Criminale – Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia (Scip) (Italia)
  • State Police Latvia (Lettonia)
  • General Inspectorate of Romanian Police (Romania)
  • The Malta Police Force (Malta)
  • Ministry of Interior – International Operational Cooperation (Bulgaria)
  • Ministry of Interior – Deputy State Secretariat for EU and International Relations (Ungheria)
  • Belgian Federal Police (Belgio)
  • Southeast European Law Enforcement Center – SELEC (Romania)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/11/2016    30/04/2019

DG di riferimento: DG HOME, Fondo Sicurezza interna – Polizia, Formazione per l’applicazione della legge [HOME/2015/ISFP/AG/LETX]

Contatto: CESIE athena@cesie.org


LMPI – Bachelor’s and Professional Master’s Degree for development, administration, management, protection of computer systems and networks in enterprises in Moldova, Kazakhstan, Vietnam

LMPI – Bachelor’s and Professional Master’s Degree for development, administration, management, protection of computer systems and networks in enterprises in Moldova, Kazakhstan, Vietnam

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Riduzione del deficit di formazione a livello di progettazione e gestione della sicurezza dei sistemi informatici delle imprese migliorando l’impiegabilità degli studenti e perfezionando i quadri delle imprese
  • Professionalizzazione i programmi di insegnamento universitari per quanto riguarda lo sviluppo, l’amministrazione, la gestione e la protezione dei sistemi e delle reti informatiche in accordo con il processo di Bologna e il Quadro Europeo delle Qualifiche (QEF) e delocalizzarli parzialmente in azienda
  • Creazione di due nuovi curricula accessibile tramite FAD per lo sviluppo e la protezione delle reti informatiche e delle tecnologie informatiche all’interno delle imprese secondo i bisogni di quest’ultime

  • Corso di laurea di primo livello in amministrazione e gestione dei sistemi e delle reti informatiche
  • Corso di laurea di secondo livello professionale per l’amministrazione e la gestione con specializzazione in sicurezza dei sistemi e delle reti informatiche aziendali
  • Formare, in ciascun paese, almeno 270 studenti al primo anno dei 2 nuovi curricula (180 per il corso di primo livello; 90 per il primo anno del corso di secondo livello)
  • Perfezionare 24 docenti nella Ue (10KZ, 8MD, 6VN); digitalizzare i corsi e le risorse didattiche

  • Dispositivo modulare di formazione permanente in questo stesso settore disciplinare e formare 50 professionisti per ciascun paese
  • Polo d’eccellenza in ciascuno dei paesi, centro di risorse, supporto alla nuova offerta (predisposizione di programmi e i contenuti dei corsi, comprese le risorse digitali che li rendano accessibili tramite FAD

  • Coordinatore: Università Telematica Internazionale-Uninettuno (Italia) | GIP Fipag (Francia) | Hochschule fuer Technik Wirtschaft und Kultur Leipzig (Germania) | Technological Educational Institute of Piraeus (Grecia) | Universidad De Vigo (Spagna) | CESIE (Italia)
  • Bulgaria [South-West University Neofit Rilski | Sofiiski Universitet Sveti Kliment Ohridski | Universitet Po Bibliotekoznanie I Informacionni Tehnologii]
  • Kazachstan [City Scientific-Methodical Centre of New Technologies in Education | L.N. Gumilyov Eurasian National University | Al-Farabi Kazakh National University | M.Kh. Dulaty Taraz State University | Kokshetau Abai Myrzakhmetov University | Ministry of Education and Science ]
  • Moldova [Inspectoratul General al Politiei | Ministerul Tehnologiei Informatiei si Comunicatiilor al RM | Efes Vitanta Moldova Brewery Sa | Universitatea De Sta Alecu Russo Din Balti | Centrul De Telecomunicatii Speciale | Academy of Economic Studies of Moldova | Ministry of Education |  Universitatea Tehnica a Moldovei | Universitatea De Stat Din Moldova]
  • Russia [Shokan Ualikhanov Kokshetau State University | JSC National Training Center Orleu | TOO BBS-IT | Corporate Fund Fund Zhas Otan In Akmola Region]
  • Vietnam [Hoc Vien Nong Nghiep Viet Nam | Truong Dai Hoc Bach Khoa-Dai Hoc Quoc Gia Tp Ho Chi Minh | Truong Dai Hoc Bach Khoa Hanoi – Hanoi University Of Science And Technology Hust]

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 15/10/2016 – 14/10/2019

DG di riferimento: DG EAC, DG EAC, Erasmus+ Key Action 2: Cooperation for innovation and the exchange of good practices, Capacity Building in the field of higher education

Contatto: CESIE: partnership@cesie.org


Volunteer Validation – An investment in own profession future

Volunteer Validation – An investment in own profession future

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Accrescere la consapevolezza tra i giovani circa i benefici del volontariato per il loro sviluppo personale, e migliorare le competenze nel promuoversi ai datori di lavoro e altre parti interessate su punti di forza e conoscenze apprese durante il percorso di apprendimento informale
  • Accrescere la consapevolezza dei datori di lavoro sul volontariato come strumento per lo sviluppo delle competenze trasversali, le competenze chiave e le prestazioni di apprendimento informale
  • Introdurre sistemi per il riconoscimento delle competenze acquisite attraverso il volontariato – creazione piattaforma elettronica, raccomandazioni, libro di esperienze del volontario
  • Sviluppare attitudini e competenze imprenditoriali nei giovani

  • Sviluppo del corso di formazione internazionale per volontari volto a sviluppare attitudini e competenze imprenditoriali nei giovani
  • Studi socio-psicologici: interviste approfondite, focus group, analisi ed elaborazione di metodi statistici
  • Ricerca, adattamento ed attuazione di strumenti di validazione delle competenze da volontariato e creazione della Volunteer Validation – Piattaforma digitale
  • Visite di studio delle buone pratiche individuate in Spagna e nei Paesi Bassi

  • Relazioni di studi Socio-psicologici
  • 5 giorni di formazione internazionale in Romania per giovani volontari “Entrepreneur as a discoverer”
  • Forum Internazionale e workshop con la partecipazione di professionisti nel campo della gestione delle
    risorse umane, per conoscere e discutere l’attuazione della validazione delle competenze acquisite attraverso il
    volontariato e l’apprendimento informale nella selezione e sviluppo del personale
  • Strumenti di validazione per competenze da volontariato

  • Coordinatore: NAVA – National Alliance for Volunteer Action (Bulgaria)
  • Asociatia Pro Vobis – Centrul National de Resurse pentru Voluntariat (Romania)
  • Industry Watch Group LLC (Bulgaria)
  • EDOS Foundation (Paesi Bassi)
  • Consejo de la Juventud de España (Spagna)
  • BAMP – Bulgarian Association for People Management (Bulgaria)
  • Sofiiski Universitet Sveti Kliment Ohridski (Bulgaria)
  • CESIE (Italia)

Date di realizzazione progetto: 10/10/2016 – 09/10/2018

DG di rifermento: DG EAC, Educazione e Formazione, Erasmus+ Azione Chiave 2: Cooperazione per
l’innovazione e lo scambio di buone pratiche –Partenariati strategici nel settore della gioventù

Contato: CESIE: simone.indovina@cesie.org


WELCOME – Welcome to Universities and Higher education

WELCOME – Welcome to Universities and Higher education

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Migliorare ed estendere l’offerta di opportunità nell’alta formazione per i rifugiati e quindi facilitare l’accesso all’istruzione superiore
  • Garantire la trasparenza e il riconoscimento di competenze e qualifiche per facilitare apprendimento,
    occupabilità e mobilità del lavoro
  • Attenzionare gli istituti per l’educazione degli adulti, impegnati nella determinazione di competenze,
    qualifiche e nell’orientamento previo inizio del percorso formativo, – e Centri di alta formazione e università
    di scienze applicate che cooperano con gli istituti di educazione degli adulti per promuovere l’accesso e la
    transizione verso l’istruzione di terzo livello


Corsi intensivi per educatori attraverso laboratori e visite di studio per condividere e imparare dalle buone
pratiche e dal confronto sulle azioni e metodologie applicate dalle organizzazioni partner:

  • VNB: controllo competenze, qualificazione, orientamento all’AMIF e in Università (Bassa Sassonia
    e Kiron)
  • uniT: lavoro creativo e artistico durante il percorso formativo (orientamento, portfolio delle
    competenze), progetti per rifugiati e richiedenti asilo nelle università austriache (More) e
    collaborazione con l’Università di Scienze Applicate FH Joanneum
  • CESIE: approccio creativo e artistico nel proprio lavoro di tutoraggio, valutazione delle
    competenze, qualificazione e orientamento. Progetti di cooperazione con l’Università di Palermo
  • CARDET: esperienza nell’e-learning, progetti di cooperazione con l’Università di Nicosia
  • VIFIN: esperienza nella strutturazione di corsi di lingua online. VIFIN coopera anche con il
    Comune di Vejle, università danesi e aziende per SMART U (smart-u.dk), dove è possibile per gli
    impiegati comunali e i residenti seguire corsi universitari e di formazione online

  • Laboratori studio WELCOME: le visite verranno integrate nel lavoro del partenariato e i risultati distribuiti a stakeholder rilevanti a livello politico e amministrativo
  • Materiale educativo WELCOME

  • Coordinatore: uniT – Verein für Kultur an der Karl-Franzens-Universität Graz (Austria)
  • VIFIN – Videnscenter for Integration (Danimarca)
  • VNB – Verein Niedersächsischer Bildungsinitiativen e.V. (Germania)
  • CARDET Centre for Advancement of Research and Development in Educational Technology Ltd (Cipro)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date realizzazione progetto: 01/10/2016 – 30/09/2018

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+ Azione Chiave 2 Partenariati strategici – settore ADULTI

Contatto: CESIE: giulia.tarantino@cesie.org

https://welcometouniversities.wordpress.com/


REST – Refugee Employment Support and Training

REST – Refugee Employment Support and Training

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Contribuire alla gestione efficace dei flussi migratori, all’attuazione, al rafforzamento e allo sviluppo di un approccio comune dell’Unione circa l’asilo e l’immigrazione
  • Integrare i rifugiati nel mercato del lavoro, considerando che i datori di lavoro europei hanno bisogno di sostegno pratico e diretto per rispondere alle incertezze legate allo status legale, sociale e lavorativo, nonché alle questioni interculturali e psico-sociali dei rifugiati
  • Preparare i datori di lavoro all’integrazione dei rifugiati il cui status giuridico è stato ufficialmente chiarito e hanno quindi il permesso lavorativo
  • Implementare iniziative concrete che mirano ad agevolare l’accesso al lavoro dei migranti

  • Attività di ricerca, sondaggi on-line e interviste qualitative per le esigenze concrete di formazione e di supporto del personale chiave
  • Sviluppo di un corso formativo organizzato in moduli, combinato con un programma di insegnamento destinato alle persone responsabili all’interno delle aziende
  • Coinvolgimento di almeno 50 piccole e medie imprese (PMI) in ogni paese partner
  • Moduli e corsi formativi in presenza, esercitazioni pratiche e tramite la piattaforma online REST
  • Divulgazione strategia REST per stabilire messaggi chiave, l’utilizzo e lo sfruttamento futuro

  • Metodologia REST di convalida Livello_5 e sistema di validazione delle competenze
  • REST e-Platform: materiali d’apprendimento e d’insegnamento (corsi locali ed europei) e REST Community Space
  • Formazione REST adattato alle esigenze dei responsabili delle PMI
  • Manuale REST e Buone Pratiche

  • Coordinatore: Landkreis Kassel (Germania)
  • Die Berater Unternehmensberatungs GmbH (Austria)
  • Blinc e.g. (Germania)
  • ADICE – Association pour le développement des initiatives citoyennes et européennes (Francia)
  • FOUR ELEMENTS (Grecia)
  • Catro (Bulgaria)
  • Syrian Forum Austria (Austria)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/10/2016 – 30/09/2018

DG di riferimento: DG Home Affairs – Asylum, Migration and Integration Fund (AMIF)

Contatto: CESIE: rita.quisillo@cesie.org


Tell Your Story

Tell Your Story

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Motivare coloro che abbandonano prematuramente la scuola a rientrare nel percorso di apprendimento permanente e prevenire l’abbandono scolastico o della formazione
  • Esplorare i fattori che prevengono i tassi di abbandono della scuola attraverso le storie e le mappe digitali
  • Rafforzare due competenze chiave di coloro che abbandonano prematuramente la scuola o sono a rischio di farlo: competenze digitali e di comunicazione
  • Aumentare la consapevolezza delle ragioni dell’abbandono scolastico e delle conseguenze personali di questa decisione
  • Trasmettere esperienze di abbandono scolastico alla prossima generazione

  • Ricerca sui risultati dei progetti finanziati dal programma di apprendimento permanente (LLP), dei progetti e delle iniziative nazionali e sui risultati del gruppo di lavoro dell’UE sulla dispersione scolastica al fine di costruire sull’esperienza acquisita nella lotta contro l’abbandono scolastico
  • Identificazione e reclutamento 15-20 giovani tra i 16-25 anni che hanno abbandonato prematuramente la scuola e impegnarli nel pilota in ogni paese partner
  • Organizzazione di un laboratorio internazionale di apprendimento di 5 giorni come parte importante dell’approccio di rafforzamento adottato. In un ambiente di apprendimento informale, i giovani che hanno abbandonato la scuola prematuramente condividono le loro storie di vita, es. le loro biografie che conducono all’abbandono del sistema scolastico e le conseguenze scaturite da questa decisione

  • Studio: Raccontare storie digitali per combattere l’abbandono scolastico prematuro
  • Modulo formativo: Come raccontare una storia (di vita)
  • Modulo formativo: Competenze per la produzione dei media
  • Modulo formativo: Prevenire l’abbandono scolastico prematuro attraverso le storie e le mappe digitali
  • Documentazione del pilota: Storie e mappe digitali nella pratica
  • Esposizione online delle storie digitali
  • Pubblicazione: prevenire l’abbandono scolastico prematuro attraverso mappe e storie digitali

  • * Coordinatore: Pistes-Solidaires (Francia)
  • “Die Berater” Unternehmensberatungs GmbH (Austria)
  • EUROGEO – European Association of Geographers (Belgio)
  • Rinova Limited (Regno Unito)
  • RIS – Research and Educational Centre Mansion Rakičan (Slovenia)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/09/2016 – 31/08/2018

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Francia), Erasmus+ Azione Chiave 2 Partenariati Strategici – settore Scuola

Contatto:

CESIE: gregorio.sambataro@cesie.org

http://tellyourstorymap.eu/


SciLit – Alfabetizzazione scientifica nella scuola: migliorare le strategie ed integrare nuove pratiche di insegnamento delle scienze nelle primi anni di vita

SciLit – Alfabetizzazione scientifica nella scuola: migliorare le strategie ed integrare nuove pratiche di insegnamento delle scienze nelle primi anni di vita

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Introdurre contenuti scientifici (naturali, sociali e scienze umane) in aula, sia nella scuola dell’infanzia che nella scuola primaria;
  • Accrescere le competenze trasversali di base rilevanti e di alto livello per insegnare scienza in una prospettiva di apprendimento permanente;
  • Creare e consolidare una rete di cooperazione per l’attuazione di pratiche innovative per l’educazione
    scientifica nella scuola materna e primaria;
  • Produrre materiali innovativi per sostenere gli insegnanti e dirigenti nel fornire un insegnamento di qualità e per adottare nuovi metodi e strumenti in classe.

  • Sviluppo di materiale didattico in ambito scientifico, per la docenza e l’apprendimento;
  • Incontri virtuali del Forum di professionisti;
  • Organizzazione eventi di formazione e convegni su contenuti scientifici;
  • Moltiplicazione della conoscenza ad altri scienziati, docenti e ai professionisti dell’educazione.

  • Guida per i responsabili politici, scienziati, professionisti della formazione e le autorità nazionali, regionali e locali si occupano di educazione;
  • Il Manuale di insegnamento-scienza: come includere la Scienza in aula sin dalla scuola dell’infanzia;
  • Materiale didattico:
    • Il mondo di cosa è fatto? Dal mondo macroscopico al microscopio: indagare su ciò che i nostri occhi non possono vedere
    • Archeologia in classe

  • Coordinatore: Agencia estatal Consejo Superior de Investigaciones Cientificas (Spagna)
  • T CPR Gijón-Oriente (Spagna)
  • KPrzedszkole nr 34 “Mali odkrywcy” (Polonia)
  • Colegio público San Francisco (Spagna)
  • Kedainiu lopselis-darzelis ,,Zilvitis” (Lituania)
  • Tallinna Asunduse Lasteaed (Estonia)
  • Kujawsko-Pomorskie Centrum Edukacji Nauczycieli in Bydgoszcz (Polonia)
  • CESIE (Italia).

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/09/2016 – 31/08/2018

DG di riferimento: DG EAC, DG EAC, Agenzia Nazionale (Spagna), Erasmus+ Azione Chiave 2Partenariati Strategici – settore Scuola

Contatto:

CESIE: ruta.grigaliunaite@cesie.org


CONVEY – Combattere la violenza e le molestie sessuali: coinvolgere i giovani nelle scuole nell’educazione digitale sugli stereotipi di genere

CONVEY – Combattere la violenza e le molestie sessuali: coinvolgere i giovani nelle scuole nell’educazione digitale sugli stereotipi di genere

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Sviluppare approcci di educazione alla pari e alla presa di consapevolezza rispetto la violenza sessuale e le molestie contro le donne, formando i giovani sugli effetti degli stereotipi di genere e della sessualizzazione nei media digitali
  • Educare e contribuire al cambiamento comportamentale dei giovani nel campo della violenza sessuale, delle molestie e degli stereotipi di genere sviluppando un gioco educativo di simulazione e un programma pilota creativo su eguaglianza di genere, educazione sessuale ed alfabetizzazione digitale critica sui media
  • Incoraggiare il rispetto dei diritti e della dignità delle donne nelle scuole attraverso un programma di formazione per gli insegnanti circa la prevenzione degli stereotipi di genere e sulla sessualizzazione nella società digitale

  • Coinvolgimento di giovani tra i 14 e i 18 anni come consulenti alla pari per fornire input e feedback per lo sviluppo del gioco di simulazione online CONVEY
  • Creazione di un gruppo di consulenza di esperti adulti che integri conoscenza ed esperienze professionali esterne durante l’attuazione delle attività progettuali
  • Creazione di un gioco di simulazione online (e materiale formativo correlato) come strumento educativo per la presa di consapevolezza e la prevenzione contro la violenza e le molestie sessuali
  • Organizzazione di workshop per insegnanti ed educatori per fornire conoscenze e strumenti per garantire formatori capaci di approcci innovativi sulle questioni trattate dal progetto
  • Sviluppo di una campagna contro la violenza e le molestie sessuali 

  • Video testimonianze sulle conseguenze delle molestie e delle violenze sessuali vissute da donne e ragazze
  • Gioco CONVEY di simulazione e manuale d’applicazione
  • Programma Pilota CONVEY: workshop e kit di formazione per insegnanti; workshop locali con i giovani
  • Raccomandazioni sulla linea politica rivolte soprattutto a stakeholder chiave in ambito educativo
  • Rapporto di ricerca sugli effetti di CONVEY sul cambiamento comportamentale dei giovani coinvolti
  • Seminari locali e conferenza transnazionale finale
  • Campagna CONVEY di Consapevolezza Sociale contro la violenza sessuale e le molestie

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Gender Alternatives Foundation (Bulgaria)
  • “Hope For Children” UNCRC Policy Center (Cipro)
  • The Smile of the Child (Grecia)
  • Sexual Violence Centre Cork (Irlanda)
  • Westminster City Council (Regno Unito)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/09/2016 – 28/02/2019

DG di riferimento: DG JUST – Diritti, uguaglianza e cittadinanza (2014-2020) – progetti transnazionali per combattere le molestie sessuali e la violenza sessuale nei confronti delle donne e delle ragazze

Contatto: CESIE: noemi.deluca@cesie.org

www.conveyproject.eu


My CommUNITY – From Marginalized Communities Towards Social Unity

My CommUNITY – From Marginalized Communities Towards Social Unity

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Promuovere il capitale sociale e professionale dei volontari per lo sviluppo e il rafforzamento delle competenze sociali e trasversali, e le Competenze Chiave – fondamentali per l’inclusione sociale e l’integrazione economica
  • Promuovere la cultura imprenditoriale e di iniziativa dei giovani, fornendo uno spazio favorevole per tradurre le loro idee creative e innovative in realtà
  • Consolidare il dialogo interculturale ed interreligioso, con focus su diversità e multilinguismo – riunendo giovani volontari, migranti, rifugiati e richiedenti asilo e creare uno spazio di co-working, co-apprendimento e co-municazione

  • Attività non-formali di apprendimento interculturale, favorendo l’acquisizione di competenze professionali e personali
  • Attività ricreative che coinvolgono persone con disabilità e le loro famiglie: cucina, teatro, giardinaggio, ecc.
  • Creazione di nuovi strumenti didattici e metodi di apprendimento volti a sviluppare competenze comportamentali e sociali
  • Attività di supporto nella gestione quotidiana delle attività ricreative con i bambini di famiglie migranti appena arrivati a Palermo (famiglie richiedenti asilo) ed invitati a proporre le proprie attività artistiche, creative e sportive volte a favorire l’inclusione sociale nella comunità locale e sviluppare il senso di appartenenza per la città di Palermo
  • Attività di formazione continua rivolte a giovani richiedenti asilo, rifugiati e minori non accompagnati

  • Formazione strutturata della durata di 10 mesi per rafforzare le competenze sociali e trasversali, competenze chiave, conoscenze professionali e attitudini personali dei volontari
  • Progettazione e realizzazione di progetti di valore sociale, individuali e/o di gruppo, per favorire il senso di iniziativa ed all’imprenditorialità – come percorso di transizione, dalla formazione verso l’occupabilità

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Inter Alia (Grecia)
  • Fekete Sereg (Ungheria)
  • Solidarites jeunesse MCP (Francia)
  • NEVO – Norsk Eks-volontor Organisasjon (Norvegia)
  • Asociaciòn Mundus – Un Mundo a tus pies (Spagna)
  • Centro internazionale delle Culture – UBUNTU (Italia)
  • La Fraternità – Società cooperativa sociale (Italia)
  • Edificando – Società cooperativa sociale (Italia)
  • La casa di tutte le genti (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/09/2016 – 31/08/2018

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Italia), Erasmus+ Azione Chiave 1 – Servizio Volontario Europeo

Contatto: CESIE: mobility@cesie.org


SymfoS – Symbols for success

SymfoS – Symbols for success

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Attivare miglioramenti sostanziali nel sistema dell’orientamento all’istruzione e alla carriera per giovani svantaggiati in Europa mediante l’attuazione di un metodo di consulenza innovativo che utilizza set di simboli
  • Fornire un efficace supporto nella motivazione e nella definizione di obiettivi per i giovani che fronteggiano problemi a scuola e nel mercato del lavoro
  • Supportare i professionisti del settore VET con un approccio olistico incentrato sui bisogni e sugli obiettivi dei giovani svantaggiati. Questo porta a un miglioramento della qualità e del tasso di successo del counselling
  • Elaborare, migliorare e integrare il metodo SymfoS in tutti i paesi partner, esportando soluzioni dalle regioni più fortunate e adattandole a quelle più difficili

  • Ricerca dei bisogni e analisi del contesto delle organizzazioni partner e analisi comparativa di metodi e processi di orientamento già esistenti
  • Sviluppo del curriculum e del quadro delle competenze del trainer Symfos
  • Corsi di formazione internazionali per formatori e workshop nazionali per testare il metodo in ogni Paese partner
  • Adattamento e ulteriore sviluppo di scenari di counselling basato sui simboli per l’orientamento alla carriera e all’educazione: Planning Road Map, Life road Map, esplorazione di iole di emozioni, esplorazione di immagini interiori

  • Quadro generale per lavorare con la metodologia dei simboli
  • Metodologia Basic-Clearing per il lavoro con i simboli
  • Curriculum formativo per i formatori SymfoS
  • Scenari di councelling del metodo SymfoS per l’orientamento alla carriera e all’istruzione
  • Metodologia per l’apprendimento individuale e percorsi di carriera, sostenuta da coetanei o compagni
  • Piattaforma per l’apprendimento e network virtuale dei formatori
  • Manuale per il Trasferimento della metodologia SymfoS

  • Coordinatore: Hafelekar Unternehmensberatung Schober GmbH (Austria)
  • ZeMiT – Zentrum für MigrantInnen in Tirol (Austria)
  • Sozialwerk Dürener Christen (Germania)
  • Ballymun Job Centre Co-Operative Society Limited (Irlanda)
  • Asociación Caminos – Asociación para el intercambio educación y desarrollo social (Spagna)
  • CESIE (Italia)

Date di realizzazione progetto: 01/09/2016 – 28/02/2019

DG di rifermento: DG EAC, Erasmus+ Azione Chiave 2, Partenariati strategici nel settore dell’istruzione e
formazione professionale

Contatto: CESIE: caterina.impastato@cesie.org


TABLIO – Tablets for classroom differentiation and inclusion

TABLIO – Tablets for classroom differentiation and inclusion

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Sviluppare e convalidare nuove metodologie pedagogiche per la differenziazione e l’inclusione in aula attraverso l’uso dei tablet
  • Esplorare e analizzare l’utilizzo di tablet per la differenziazione e l’inclusione all’interno delle classi nella scuola primaria e secondaria in Europa
  • Rafforzare le competenze di insegnanti, futuri insegnanti e formatori nell’uso efficace dei tablet nei contesti scolastici europei
  • Avviare la cooperazione internazionale tra insegnanti e scuole per la condivisione di esperienze e approcci innovativi

  • Sviluppo di principi e modelli per la progettazione e criteri di valutazione per il TABLIO Tool-Kit
  • Gruppi di discussione con esperti in ciascun paese partner
  • Sviluppo e convalida di metodologie pedagogico-digitali nuove e innovative attraverso i Teachers Design Teams (TDTs)
  • Un bootcamp internazionale e diversi bootcamp nazionali

  • TABLIO Tool-Kit (principi e modelli per la progettazione, criteri di valutazione e buone pratiche)
  • Buone pratiche TABLIO: raccolta, descrizione e analisi
  • Bootcamp TABLIO: uno internazionale e uno nazionale in ciascun paese partner. I partecipanti esplorano le buone pratiche esistenti e le analizzano attraverso i principi per la progettazione e i criteri di valutazione

  • Coordinatore: PXL University College (Belgio)
  • Istanbul University (Turchia)
  • INUK – Institute for Advanced Communication Management (Slovenia)
  • HAN University of Applied Sciences (Paesi Bassi)
  • North West Regional College (Regno Unito)
  • TELL Consult – Technology Enhanced Lifelong Learning Consult (Paesi Bassi)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/09/2016 – 28/02/2019

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Belgio), Erasmus+ Azione Chiave 2 Partenariati Strategici – settore Scuola

Contatto: CESIE: giulia.tarantino@cesie.org


CREATE – Creative Therapy in Europe

CREATE – Creative Therapy in Europe

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Migliorare l’integrazione dei migranti con problemi di salute mentale attraverso lo sviluppo di risorse di Arte-Terapia
  • Sviluppare approcci innovativi per migliorare i percorsi formativi degli arte terapeuti, dotandoli di tutte le competenze e capacità necessarie per affrontare al meglio la terapia e soddisfare le esigenze dei giovani migranti che soffrono problemi di salute mentale
  • Rafforzare la cooperazione e lo scambio di buone pratiche tra le organizzazioni europee per lo sviluppo di pacchetti di formazione di arte-terapia e nuovi approcci per l’integrazione dei giovani migranti che soffrono problemi di salute mentale

  • Coproduzione di pacchetti di formazione per arte-terapeuti e professionisti di supporto alla Comunità per permettere loro di sostenere i migranti con problemi di salute mentale, migliorando il loro raggiungimento delle competenze di base e trasversali in una prospettiva di apprendimento permanente
  • Coinvolgimento di centri di salute mentale e dei centri di supporto per giovani migranti, sfidando lo stigma e la crescente consapevolezza dei problemi di salute mentale e di come affrontare questo attraverso l’ArteTerapia
  • Creazione di una rete di Arte-terapeuti e comunità di sostegno per i professionisti in materia di migrazione e salute mentale in tutta Europa e lo sviluppo di pacchetti e risorse di formazione per arte-terapeuti e professionisti comunitari di sostegno

  • Formazione su arte e creatività per lo scambio di tecniche terapeutiche
  • Revisione dello stato dell’arte circa il reinsediamento e consultazione iniziale
  • Focus group informali con persone affette da patologie mentali
  • Report nazionali sui principali risultati della ricerca e dei focus group informali
  • Modulo di formazione per terapeuti-creativi impegnati nel lavoro con rifugiati e migranti
  • Modulo di formazione per supervisori clinici di terapeuti creativi
  • Toolkit per stakeholders del reinsediamento – per supportare l’ulteriore utilizzo del metodo CREATE e delle Terapie creative
  • Analisi posizionale, relazione per la Sostenibilità

  • Coordinatore: MEH – Merseyside Expanding Horizons (Regno Unito)
  • SOLA ARTS (Regno Unito)
  • Deutsche Gesellschaft für Theatertherapie e.V. (Germania)
  • Compagnie Arti-Zanat’ (Francia)
  • Associazione Sementera Onlus (Italia)
  • Clonakilty community arts centre (Irlanda)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/09/2016 – 31/08/2018

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+ KA2 Partenariati strategici – settore ADULTI

Contatto: CESIE: rosina.ndukwe@cesie.org


GEM – Game for EuroMed

GEM – Game for EuroMed

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Promuovere l’educazione alla cittadinanza interculturale attraverso il gioco
  • Sviluppare programmi educativi pilota sulla cittadinanza interculturale attiva basati sull’approccio de            “l’imparare giocando”, e fornire competenze e conoscenze ad educatori operanti sia nel campo dell’educazione formale che non-formale
  • Coinvolgere giovani ed educatori nello sviluppo di una nuova risorsa creativa (un gioco da tavolo) utilizzabile in ambienti giovanili al fine di promuovere i valori della tolleranza e della comprensione reciproca tra le diverse culture e tradizioni

  • Identificazione di alcune buone pratiche basate sul gioco come strumento interculturale
  • Corso di formazione online per educatori operanti nel campo dell’educazione formale, non-formale ed operatori giovanili sulla promozione dell’educazione alla cittadinanza interculturale attraverso attività ludiche
  • 20 laboratori per testare il gioco da tavolo in scuole e/o centri giovanili coinvolgendo almeno 160 giovani
  • Sviluppo della versione finale del gioco da tavolo
  • Seminari di divulgazione a livello nazionale ed internazionale

  • Catalogo di buone pratiche
  • Gioco da tavolo interculturale “GEM”, un nuovo strumento creativo adatto ad essere utilizzato in ambito educativo per la promozione del dialogo interculturale
  • GEM Road Map, uno strumento per contribuire alla pianificazione di futuri progetti di cooperazione interculturale

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • ADICE – Association for the Development of Citizen and European Initiatives (Francia)
  • JUHOUD – Juhoud for community and Local Development (Autorità Palestinese)
  • WASEELA – Waseela for training and development (Egitto)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione del progetto: 01/09/2016 – 31/08/2017

Istituzione di riferimento: Fondazione Anna Lindh per il dialogo tra le culture – Educazione per la Cittadinanza Interculturale

Contatto: CESIE: letizia.portera@cesie.org

www.gameforeuromed.eu


Dire, Fare, Giocare

Dire, Fare, Giocare

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Promuovere e consolidare azioni di educazione e sensibilizzazione rivolte agli studenti a rischio di dispersione scolastica
  • Contribuire a modificare positivamente la percezione dell’Istituzione Scolastica da parte di studenti e famiglie del territorio
  • Valorizzare la costruzione di percorsi condivisi di gruppo
  • Stimolare e rafforzare le competenze espressive, artistiche e motorie degli studenti coinvolti

  • Laboratorio di narrazione centrato sul tema del viaggio, attraverso storie con cui si affrontano le diversità linguistiche e culturali, le innovazioni, le modalità relazionali, le emozioni legate all’incontro
  • Laboratorio pratico sulle tecniche pittoriche tradizionali e sperimentali, dalle Avanguardie artistiche del ‘900 alla Street Art, al fine di stimolare la creatività e la progettualità cooperativa
  • Laboratorio Sportivo di carattere ludico-ricreativo, incentrato sulla socializzazione, sulla consapevolezza delle proprie capacità e abilità atletiche generali
  • Evento di restituzione dei processi e dei prodotti realizzati durante le attività laboratoriali

  • Laboratori durante il periodo estivo in cui le attività didattiche sono sospese
  • Migliorata la qualità di partecipazione degli studenti
  • Rafforzate le competenze di letto-scrittura, artistiche e sportive degli studenti coinvolti
  • Migliorata la relazione scuola-famiglia

  • Coordinatore: Istituto Comprensivo Statale “Amari-Roncalli-Ferrara”
  • Officina Creativa Interculturale
  • A.S.D. Baskin Palermo
  • CESIE

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 04/07/2016 – 15/09/2016

Istituzione di riferimento: Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, La Scuola al centro – Piano nazionale per la prevenzione della dispersione scolastica

Contatto: CESIE: tiziana.giordano@cesie.org


COPE – Connection Opportunities for People in Europe

COPE – Connection Opportunities for People in Europe

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Promuovere i valori dell’Unione Europea, la diversità, l’inclusione sociale, il dialogo interculturale e sociale
  • Combattere l’inattività lavorativa, educativa e formativa a lungo termine (in quanto causa di suicidio, depressione e problemi della salute mentale) e fornire soluzioni
  • Mettere in connessione i giovani europei con i beneficiari del programma Erasmus+ per condividere buone pratiche e discutere le opportunità proposte
  • Accrescere la partecipazione dei giovani a livello locale e per ampliare l’occupabilità e le competenze sociali
  • Mettere in connessione i giovani, i centri per l’impiego e le organizzazioni di invio e accoglienza Erasmus+
  • Motivare i giovani a partecipare a progetti di mobilità per ridurre i timori legati alla mobilità

  • Creazione di una piattaforma online che raccolga tutti gli strumenti creati e dia opportunità di connessione e condivisione di buone pratiche e informazioni pratiche, come anche per sviluppare i loro network personali e tenersi in contatto con le persone a conclusione dell’esperienza di mobilità
  • Azioni di promozione dell’UE e delle borse di mobilità europee e internazionali, rendendo l’Unione europea e la mobilità comprensibile a tutti
  • Sviluppo di una Guida per giovani che sia di supporto alla preparazione dei progetti: informazioni pratiche (es. come ottenere la Carta di Assicurazione Sanitaria Europea), il ciclo di vita di un progetto di mobilità e una lista di link e risorse online gratuite (grammatiche, libri, video, vocabolari) per apprendere e migliorare le loro competenze linguistiche
  • Produzione materiali di formazione online per migliorare le competenze trasversali e sostenerne l’acquisizione (documenti, link utili per la preparazione alla partenza)

  • COPE Piattaforma Online per la Gioventù – OPY
  • Mobility Manual: Guida di preparazione ai progetti di mobilità
  • COPE Training Kit: accrescere competenze trasversali di base e le competenze di occupabilità in qualsiasi contesto lavorativo
  • Numerosi eventi di moltiplicazione della conoscenza in tutti i paesi partecipanti

  • Coordinatore: CCW – Training Academy Ltd (Regno Unito)
  • ADICE Association Pour Le Developpement Des Initiatives Citoyennes Et Europeennes (Francia)
  • Europejskie Forum Mlodziezy Stowarzyszenie (Polonia)
  • SophieDelebarre Conseil (Francia)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/07/2016 – 30/06/2018

DG di rifermento: DG EAC, Educazione e Formazione, Erasmus+ Azione Chiave 2: Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche – Partenariati strategici nel settore della gioventù

Contatto: CESIE: caroline.dickinson@cesie.org


Journeys – Refugee Journeys International

Journeys – Refugee Journeys International

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Aiutare rifugiati e migranti a socializzare e ad esprimersi attraverso l’arte
  • Dare l’opportunità ai cittadini europei di scoprire, imparare e capire i valori e la cultura dei rifugiati e dei migranti e quindi di arricchire se stessi e di riscoprire altre culture
  • Dare la possibilità agli artisti di collaborare con organizzazioni di diversi ambiti in modo da stimolare una risposta universale, rapida ed efficace e a lungo termine ad una sfida globale sul tema dell’immigrazione

  • Coinvolgimento diretto di rifugiati e richiedenti asilo attraverso la creazione di lavori artistici (performance teatrali/film/installazioni artistiche)
  • Sostegno agli artisti coinvolti nelle attività del progetto coinvolgendo anche i cittadini come spettatori delle opere artistiche e come partecipanti attivi ai seminari/discussioni di gruppo
  • Rilanciare la figura del rifugiato attraverso la creazione e la presentazione di esperienze di vita in modo accessibile, ben visibile suscitando emozioni e risvegliando le coscienze
  • Creazione e presentazione di lavori artistici culturali e audiovisivi in tutta Europa
  • Identificazione e supporto di artisti rifugiati e che siano in grado di condividere esperienze passate o vissute con rifugiati attraverso l’arte

  • Journeys Festival nelle città di Leicester, Manchester, Portsmouth, Roma, Amburgo e Palermo
  • Film e  cortometraggi o performance teatrali per riflettere e condividere esperienze di rifugiato (es. il viaggio, il conflitto, il trasferimento, la cultura diversa)
  • Seminari e gruppi di discussione con la comunità locale per riflettere, condividere e supportare l’interazione con i rifugiati

  • Coordinatore: ArtReach (Regno Unito)
  • The Hamburg Altonale (Germania)
  • Explora (Italia)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/06/2016 – 31/12/2017

DG di riferimento: DG EAC, Executive Agency – Creative Europe CULTURE: Cross Sectoral Strand– Refugee Integration Projects

Contatto: CESIE daria.labarbera@cesie.org

www.journeysfestival.com/journeys


ATHLISI – Promotion of social integration through the training of the coaches and sport clubs

ATHLISI – Promotion of social integration through the training of the coaches and sport clubs

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Promuovere l’inclusione sociale di gruppi di riferimento svantaggiati nello sport e promuovere parità di accesso allo sport per tutti, indipendentemente dal contesto socioeconomico
  • Sostenere i giovani provenienti da contesti diversi, attraverso la partecipazione nello sport, nello sviluppo di “un senso comune di appartenenza e partecipazione” che agisca da strumento per l’integrazione di immigrati e altri gruppi
  • Prevenire l’intolleranza e la xenofobia negli sport promuovendo l’integrazione di diverse comunità nei club sportivi (immigrati, rom, ecc.) educando gli allenatori a gestire la diversità tra squadre sportive e a gestire le tensioni, dovute a incidenti razzisti o xenofobi che possono sorgere nel club

  • Realizzazione attività di ricerca sul campo applicando la metodologia dei Gruppi di Consultazione Comunitaria
  • Produzione di un report di ricerca comparativa (inclusi consigli concreti per il futuro) sulla base dei risultati in tutti i paesi partner
  • Sviluppo in rete e cooperazione tra allenatori e associazioni sportive per le comunità locali e soprattutto con le parti svantaggiate di queste comunità
  • Creazione di materiale di e-learning inclusivo di elementi audiovisivi (video, sonoro, applicazioni interattive, ecc.) in linea con le esigenze d’apprendimento degli utenti
  • Organizzazione di un workshop online per la formazione dei tutor sull’online tutoring

  • Analisi dei bisogni formativi: report di ricerca comparativa sulle esigenze di allenatori e associazioni sportive in relazione all’inclusione sociale di bambini provenienti da gruppi sociali svantaggiatiCreazione di materiale formativo per la formazione degli allenatori e dei club sportivi
  • Piattaforma e-Learning ATHLISI e Corso per allenatori, formatori e club sportivi
  • Seminari in presenza e corsi online

  • Coordinatore: NPDD Koinonikhs Allileggyis Athlitismoy Irodoros Dimoy Megareo (Grecia)
  • Action Synergy SA (Grecia)
  • Foundation for the Promotion of Social Inclusion in Malta (Malta)
  • Nacionalno Dvizhenie Obedinenie Za Razvitie Na Sporta I Sportn (Bulgaria)
  • G.G. EUROSUCCESS Consulting LTD (Cipro)
  • Zavod APGA (Slovenia)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Data di realizzazione progetto: 01/05/2016 – 31/10/2017

DG di riferimento: DG EAC, Education and Training, Erasmus+ Sport: Support to Collaborative Partnerships

Contatto: CESIE: daria.labarbera@cesie.org


MPV – Moving People in Volunteering

MPV – Moving People in Volunteering

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Condividere ed esplorare ulteriormente le attuali pratiche per la gestione di giovani volontari, a livello locale ed internazionale, attraverso l’educazione non-formale e gli approcci educativi di partecipazione attiva
  • Promuovere l’inclusione sociale dei giovani e la loro partecipazione attiva alla vita democratica
  • Trasferire le conoscenze e il know-how all’interno di una pratica universale di gestione di volontari
  • Sostenere lo sviluppo professionale nella gestione dei volontari del personale e di operatori giovanili, coinvolgendo i giovani con un background svantaggiato, e rafforzando la cooperazione tra i partner del progetto

  • CORSO DI FORMAZIONE: introduzione ed elaborazione del concetto di gestione di volontari, attraverso la condivisione di pratiche ed esperienze di volontariato nel lavoro con i giovani. Il corso permetterà ai partecipanti di scoprire le potenzialità del volontariato per promuovere l’inclusione sociale e il rispetto della diversità. Si baserà su metodi di educazione non-formale che permette ai partecipanti di identificare e valorizzare le proprie competenze e quindi permettere loro di trasferire le competenze acquisite nella loro vita personale e professionale
  • VOLONTARIATO INTERNAZIONALE: Durante la mobilità i volontari saranno coinvolti nelle attività dell’organizzazione di accoglienza, lavorando con diversi target, tra cui persone con minori opportunità, basato sull’apprendimento cooperativo ed esperienziale. Le attività previste favoriranno loro le competenze per progettare, realizzare e valutare le attività di educazione non-formale. Inoltre, svilupperanno abilità di leadership, sviluppo della comunità ed inerente il dialogo interculturale

  • Corso di formazione di 8 giorni: 36 giovani lavoratori da Ungheria, Francia, Kenya, Vietnam, Nepal e Italia
  • 2 cicli di Servizio Volontario Europeo (SVE) per 12 volontari provenienti dai paesi dei partner
  • Open Educational Resource (OER) Piattaforma aperta per la gestione dei volontari

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Pistes-Solidaires (Francia)
  • Fekete Sereg Ifjúsági Egyesület (Ungheria)
  • Volunteer Action for Change Kenya (Kenya)
  • Solidarités Jeunesses Vietnam (Vietnam)
  • CCN – Campaign for Change-Nepal (Nepal)

Segui il progetto IN AZIONE

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+, Azione Chiave 2 – Sviluppo delle capacità nel settore della gioventù (con paesi ACP [Africa, Caraibi e Pacifico], dell’America latina e dell’Asia)

Contatto: CESIE: mobility@cesie.org


STARTUP – Start, run and grow your business

STARTUP – Start, run and grow your business

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Migliorare l’imprenditorialità e sviluppare la proiezione internazionale e la competitività delle PMI europee
  • Favorire gli imprenditori di start-up e di micro e piccole imprese di nuova costituzione creando reti transnazionali e quindi permettere lo scambio di esperienze e buone prassi
  • Facilitare lo scambio di esperienze, di apprendimento e di networking per i nuovi imprenditori dell’UE attraverso periodi di permanenza presso le PMI di imprenditori esperti in un altro paese, supportando le PMI di tutti i paesi europei a diventare più competitive e sostenere la crescita delle loro aziende a livello internazionaleIl progetto si rivolge ai seguenti settori di attività: Settore economico sociale | Ricerca e sviluppo | ICT e Hi-Tech | Formazione e Consulenza | Energie rinnovabili

  • Fornire formazione-in-servizio per 70 nuovi imprenditori (NE) con ferma intenzione di istituire un’azienda
  • Sostenere 62 Imprenditori ospitanti (HE) che vogliono espandere la propria azienda o entrare in altri mercati europei
  • Potenziamento delle capacità e sostegno a 62 relazioni aziendali che coinvolgono 132 imprenditori provenienti da diversi paesi europei e da diversi settori di attività
  • Attività promozionali del programma EYE in tutta Europa
  • Partecipazione di almeno 240 NE e HE in quanto potenziali partecipanti ad essere coinvolti negli scambi di mobilità

  • Acquisizione di nuove competenze (linguistiche, interculturali, tecniche, gestionali e finanziarie)
  • Maggiore conoscenza diretta dei metodi di lavoro di un altro Paese e della dimensione transnazionale delle piccole e medie imprese
  • Sviluppo di canali di comunicazione e reti transnazionali
  • Miglioramento delle prestazioni delle piccole e medie imprese in termini di efficacia ed efficienza
  • Investimenti per la condivisione di idee, dalla generazione allo sviluppo, per stimolare l’innovazione sociale
  • Migliorate capacità di mantenere i legami naturali con il territorio, avendo allo stesso tempo una panoramica a livello europeo sulla situazione delle PMI

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Cambre of Commerce Italo-Slovacca – CCIS (Slovacchia)
  • ADICE – Association for the Development of Citizen and European Initiatives (Francia)
  • BIC – North East Business & Innovation Centre Ltd (Regno Unito)
  • Cambra de Comerç de Barcelona, BCC (Spagna)
  • ANJE – Portuguese Association for Young Entrepreneurs (Portogallo)
  • BA School of Business and Finance (Lettonia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date realizzazione progetto: 01/02/2016 – 31/01/2018

DG di riferimento: DG GROWTH, COSMEErasmus per Giovani Imprenditori

Contatto: CESIE: rita.quisillo@cesie.org


YALLA – Youth Abroad Linking LAnds

YALLA – Youth Abroad Linking LAnds

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Responsabilizzare i giovani dei paesi MEDA fornendo loro competenze professionali e personali attraverso una significativa esperienza d’apprendimento all’estero
  • Promuovere le pari opportunità per ridurre la disoccupazione e sfuggire al processo di esclusione sociale delle comunità emarginate
  • Promuovere il senso di iniziativa e imprenditorialità, del dialogo interculturale e favorire l’inclusione sociale attraverso un approccio di apprendimento non-formale
  • Sviluppare strategie per affrontare le preoccupazioni comuni della società europea, come il razzismo e la xenofobia, promuovendo il dialogo interculturale e interreligioso tra i volontari e la comunità locale sulla base di valori comuni, quali libertà, tolleranza e rispetto dei diritti umani
  • Favorire l’inclusione sociale attraverso attività di volontariato, combinando metodi e approcci locali e internazionali

I volontari saranno coinvolti nel sostenere le attività già in corso del CESIE, come quelle attuate in mensa per i senzatetto, centri di accoglienza e asili multiculturali o nella progettazione e realizzazione di laboratori. I volontari sono anche incoraggiati a proporre le proprie idee progettuali e mettere in atto la propria iniziative nel campo del supporto a migranti e rifugiati. I volontari parteciperanno anche la formazione su metodologie non formali, di pianificazione e gestione progettuale e di raccolta fondi

Accoglienza al CESIE di 6 volontari provenienti da 3 diversi paesi MEDA: Giordania, Libano e Palestina

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Al-Hayat Center for Civil Society Development (Giordania)
  • Media Association for Peace (Libano)
  • Juhoud for Community and Rural Development (Palestina)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/02/2016 – 31/01/2018

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Italia), Erasmus+ Azione Chiave 1 – Servizio Volontario Europeo

Contatto: CESIE: mobility@cesie.org


CARMA – RMA and other non-formal learning methods for Student Motivation

CARMA – RMA and other non-formal learning methods for Student Motivation

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Accrescere motivazione e partecipazione degli studenti offrendo una nuova forma di insegnamento-apprendimento che utilizzi approcci non-formali per sostenere i discenti svantaggiati e aumentare i loro successi
  • Integrare l’Approccio di Maieutica Reciproca (RMA) come strumento di valutazione dei programmi scolastici
  • Potenziare le competenze dei docenti attraverso quadri per la formazione, la valutazione della conoscenza e delle risorse; su come applicare pratiche inclusive e partecipative che instaurino rapporti di collaborazione dentro e la comunità scolastica
  • Fornire raccomandazioni politiche e strategiche per ridurre l’abbandono scolastico e ampliare competenze base

  • L’introduzione di un metodo pratico per la valutazione continua delle competenze professionali e trasversali (RMA) al fine di migliorare il raggiungimento di obiettivi dei giovani, in particolare quelli a rischio di abbandono scolastico
  • Revisione e rafforzamento dei profili professionali del corpo docente
  • Organizzazione di eventi formativi che valorizzino l’educazione non-formale come metodo pratico e riconoscibile per l’insegnamento
  • Attuazione del processo consolidato – di proporre, arricchire, e testare un approccio di apprendimento innovativo

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Universidad de Murcia (Spagna)
  • Pistes-Solidaires (Francia)
  • Asist Ogretim Kurumlari A.S. (Turchia)
  • UC Leuven (Belgio)
  • INOVAMAIS – Servicos de Consultadoria em Inovacao Tecnologica (Portogallo)
  • Verein Multikulturell (Austria)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/01/2016 – 30/06/2018

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+ Key Action (KA3): Support for policy reform, Prospective Initiatives Forward-Looking Cooperation Projects

Contatto: CESIE: rosina.ndukwe@cesie.org

www.carma-project.eu


EAGLES – Empowering and Activating the young Generation though the Learning of Employability Skills

EAGLES – Empowering and Activating the young Generation though the Learning of Employability Skills

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Sviluppare, testare e pubblicare uno strumento educativo innovativo per giovani in cerca di lavoro (fascia di età: 18-30 anni), che combina l’approccio della psicologia positiva con gli attuali strumenti educativi volti a occupabilità e imprenditorialità
  • Migliorare la qualità e la professionalità degli operatori giovanili attraverso esercizi e attività pratiche che i disoccupati saranno in grado di applicare in qualsiasi fase della loro vita
  • Supportare i giovani nell’acquisire competenze trasversali e di vita per favorire lo sviluppo personale dei giovani, migliorando anche la loro capacità di occupabilità e lo spirito imprenditoriale

  • Analisi a livello nazionale, comunitario e interventi internazionali livello pertinente, i programmi di reimpiego e le strategie / politiche in materia di psicologia positiva e l’occupabilità delle competenze
  • Condurre un sondaggio di ricerca tra un piccolo numero di Dirigenti / datori di lavoro (20 nel paese di ciascun partner) e giovani disoccupati (40 nel paese di ciascun partner) per valutare i giovani disoccupati ha bisogno di formazione / supporto sulle competenze di occupabilità e le percezioni di dirigenti in termini di necessarie competenze di occupabilità
  • Lo sviluppo di un pacchetto di formazione innovativa sulla Psicologia Positiva e occupabilità competenze per animatori giovanili, applicabile a livello nazionale e internazionale
  • Impostazione di una piattaforma di formazione online in modo da essere accessibili da interessati lavoratori della gioventù a livello mondiale

  • Relazione sullo Stato dell’arte
  • Nazionale e Analysis Report esigenze consolidato
  • Relazione di valutazione è un paese per test pilota del programma EAGLES per operatori giovanili
  • Relazione di valutazione consolidato per pilotare il programma di formazione per i giovani lavoratori
  • Piattaforma di formazione online
  • Manuale operatori giovanili

  • Coordinatore: Grantxpert Consulting Limited (Cipro)
  • Profexcel.Net Ltd (Irlanda)
  • N. Charalambous Institute of Development Ltd (Cipro)
  • Panteio Panepistimio Koinonikon Kaipolitikon Epistimon (Grecia)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/01/2016 – 28/02/2017

DG di rifermento: DG EAC, Educazione e Formazione, Erasmus+ Azione Chiave 2: Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche – Partenariati strategici nel settore della gioventù

Contatto: CESIE: silvia.ciaperoni@cesie.org


ALdia – Accessible Learning design, implementation and accreditation

ALdia – Accessible Learning design, implementation and accreditation

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Definire le esigenze di studenti disabili nei settori dell’istruzione e della formazione professionale superiore
  • Promuovere la diversità all’interno dell’ambiente educativo e creare legami sociali tra le persone con e senza disabilità
  • Sviluppare e testare sul campo il Massive Open Online Course, innovativo e flessibile, per docenti di istruzione superiore e formatori di formazione professionale
  • Convalidare le competenze acquisite attraverso la certificazione basata sui principi ECVET, facilitando in tal modo il suo impiego in tutta Europa
  • Generare miglioramenti genuini e sostenibili del sistema e delle politiche di istruzione e formazione

  • Sviluppo di metodologie pedagogiche per l’insegnamento e l’apprendimento collaborativo. Questi saranno applicati per due aspetti:
  1. la metodologia e la pratica di formazione ALdia utilizza tutte le tecniche di apprendimento collaborativo disponibili per la formazione a distanza
  2. la progettazione dell’apprendimento, come contenuto della formazione ALdia, quando rilevante incorporerà tecniche didattiche collaborative
  • Creazione di sinergie per incoraggiare la cooperazione tra centri di istruzione a tutti i livelli, al fine di avere un effetto moltiplicatore in Europa e oltre
  • Pubblicazione delle evidenze del processo decisionale a sostegno dello sviluppo di ambienti di apprendimento che favoriscano equità e inclusione

  • Quadro di riferimento innovativo, globale e sostenibile che promuova la parità di accesso degli studenti disabili come tirocinanti di formazione universitaria e in formazione professionale
  • Massive Open Online Course, innovativo e flessibile, per l’istruzione superiore e i professionisti della formazione professionale
  • Metodologia e pratica di formazione ALdia

  • Coordinatore: Universidad de Alicante (Spagna)
  • University of Piraeus Research Center (Grecia)
  • Fondo Formacion Euskadi SLL – (Spagna)
  • Four Elements (Grecia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/12/2015 – 31/05/2018

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+ Key Action (KA3): Support for policy reform, Prospective Initiatives Forward-Looking Cooperation Projects

Contatto: CESIE: francesca.vacanti@cesie.org


ALY III – Able Like You III

ALY III – Able Like You III

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Sviluppare il capitale sociale dei volontari offrendo opportunità di apprendimento al di fuori delle strutture d’apprendimento formali
  • Accrescere l’occupabilità futura dei volontari aiutandoli ad acquisire nuove abilità professionali attraverso attività di apprendimento non-formale che mirano a valorizzare le capacità e le competenze, nonché il loro senso di senso di cittadinanza attiva
  • Facilitare l’accesso a nuove conoscenze e sviluppare nuove competenze linguistiche e interculturali
  • Creare nuovi strumenti didattici e metodi di apprendimento volti a sviluppare competenze comportamentali e sociali, perseguendo l’ inclusione sociale delle persone nei centri per disabili
  • Aumentare la consapevolezza sui temi affrontati nella vita quotidiana da persone che vivono disturbi mentali e fisici
  • Promuovere lo sviluppo della comunità, la partecipazione attiva e la cittadinanza attraverso la presenza dei volontari a livello comunitario e locale

  • Coinvolgimento dei volontari in contesti interculturali di apprendimento non-formale e in attività finalizzate alla progettazione e realizzazione di campagne di raccolta fondi e di sensibilizzazione, incentrati su inclusione e integrazione delle persone con disabilità nel tessuto sociale della comunità locale
  • Attività di ricerca su interventi di inclusione sociale e scambio di metodologie con i partner europei, con particolare attenzione alla disabilità
  • Svolgimento di attività di svago e pedagogiche con-e-per le persone che vivono una disabilità

  • Accoglienza di 12 volontari, divisi in due turni (6 + 6) per 9 mesi ciascuno
  • Diario “Follow Up” per raccontare lo SVE come esperienza altamente formativa e arricchente, e per condividere i processi di inclusione sociale tra volontari, disabili, e la comunità locale che hanno avuto luogo durante 9 mesi di permanenza [Opuscolo]]
  • Esposizione per la comunità locale: immagini e testi realizzati dai partecipanti, illustrando le attività creative e le esperienze umane del proprio Servizio Volontario Europeo, SVE

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • La Fraternità Società cooperativa sociale (Italia)
  • Edificando società cooperativa sociale (Italia)
  • Fekete Sereg Ifjúsági Egyesület (Ungheria)
  • Solidarites Jeunesses MCP (Francia)
  • Asociación Mundus – Un Mundo a tus Pies (Spagna)
  • Projektor Ideell Förening (Svezia)
  • Jugend- und Kulturprojekt e.V (Germania)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/12/2015 – 01/12/2017

DG di riferimento: Agenzia Nazionale (Italia), Erasmus+ Key Activity 1, Mobility of learners and
staff – YOUTH mobility

Contatto: CESIE: roberta.lobianco@cesie.org


YouthMetre: a tool for forward looking youth participation

YouthMetre: a tool for forward looking youth participation

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Sostenere gli Stati membri dell’UE, i comuni e le regioni nella realizzazione efficace delle riforme politiche nel campo della gioventù
  • Responsabilizzare i giovani attraverso l’acquisizione di competenze e conoscenze fondamentali, incoraggiando ad un impegno attivo e partecipato in materia di politica della gioventù nell’UE
  • Fornire una conoscenza approfondita dei bisogni percepiti dai giovani europei rispetto all’apprendimento, l’insegnamento, la formazione, il lavoro giovanile, metodologie e strumenti efficaci che possono permettere ai responsabili politici di sviluppare iniziative in linea con le esigenze raccolte dal gruppo di riferimento

  • Attuazione del processo di benchmarking utilizzando tecnologie innovative, per istituire un pannello di dati e una panoramica dei risultati ottenuti dalle recenti politiche dell’UE in materia di gioventù
  • Selezione di una serie di indicatori per misurare il rendimento degli enti locali nell’attuazione delle politiche giovanili e promuovere quindi lo scambio di buone pratiche
  • Produzione di un e-tool per colmare il divario tra i giovani e le istituzioni, raccogliendo dati sui bisogni percepiti dai giovani in settori politici chiave e proponendo linee guida per sostenere le istituzioni pubbliche nel rispondere ai bisogni espressi
  • L’effettiva attuazione politica delle linee guida fornite da “YouthMetre”

  • Strumento online per la raccolta dati dei giovani
  • Relazione sui bisogni dei giovani europei rispetto all’apprendimento, l’insegnamento, la formazione, il lavoro giovanile
  • Relazione sul processo di Benchmarking
  • Relazione sulle Buone Pratiche
  • Pannello di dati e panoramica dei risultati politici dell’UE in materia di gioventù
  • Set di indicatori per misurare il rendimento dei settori politici giovanili
  • Linee Guida YouthMetre, rivolto ai responsabili dell’attuazione delle politiche giovanili

  • Coordinatore: EUROGEO – European Association of Geographers (Belgio)
  • UNIVERSIDAD DE ZARAGOZA (Spagna)
  • EYP – European Youth Press – network of young media makers e.V. (Germania)
  • ALDA – European Association for Local Democracy (Francia)
  • ARS for Progress (Belgio)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/12/2015 – 31/05/2018

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+ Key Action (KA3): Support for policy reform, Prospective Initiatives Forward-Looking Cooperation Projects – GIOVENTU’

Contatto: CESIE: alisa.harlamova@cesie.org


VIRTUS – Istruzione e formazione professionale Virtuale

VIRTUS – Istruzione e formazione professionale Virtuale

ObiettiviAttivitàResultsPartnerInfo e contatti

  • Rendere la formazione professionale virtuale prevalente per l’utilizzo di massa, certificando i risultati dell’apprendimento modulare in Europa e oltre
  • Espletare le potenzialità della FIP nel sostenere la creazione di posti di lavoro e accrescere produttività, competitività e innovazione; con particolare attenzione alla esigenze di abilità a sostegno dello sviluppo regionale
  • Fornire dati concreti per le iniziative politiche che promuovano l’istruzione e formazione professionale virtuale, in conformità con la politica europea in materia di apprendimento degli adulti, istruzione e formazione professionale e del quadro strategico per la cooperazione europea nel settore dell’istruzione e della formazione (ET2020)
  • Lanciare un’infrastruttura virtuale di istituti di istruzione e formazione per l’educazione degli adulti e promuovere le opportunità di apprendimento certificate a struttura modulare, le Organizzazioni Virtuali (VO)

  • Istituzione di un centro virtuale e innovativo di istruzione e formazione professionale, opportunamente progettato per fornire corsi modulari certificati sui Modular Employable Skills (MES), corrispondente ad una vasta gamma di priorità quali il potenziale di crescita regionale e/o ristrutturazione aziendale
  • Sviluppo di materiale di formazione e contenuti digitali
  • Testing pilota dei corsi modulari attraverso il Centro di Istruzione e Formazione Professionale Virtuale VIRTUS
  • Convalida delle conoscenze acquisite sulla base dei principi ECVET

  • Relazione sull’Analisi dei bisogni
  • Relazione sullo Stato dell’arte delle VO nell’istruzione e nella formazione
  • Centro e comunità virtuale di Istruzione e Formazione Professionale Virtuale VIRTUS
  • Corsi modulari VIRTUS: Turismo e servizi all’accoglienza turistica | Imprenditoria Sociale
  • Raccomandazioni politiche VIRTUS

  • Coordinatore: EUROTRAINING Educational Organisation (Grecia)
  • European Progress (Grecia)
  • BEST Institute für berufsbezogene Weiterbildung und Personaltraining GmbH (Austria)
  • IFI – Instituto de Formación Integral, S.L.U (Spagna)
  • ECQA – European Certification and Qualification Association (Austria)
  • RTWH Rheinisch -Westfälische Technische Hochschule Aachen (Germania)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/12/2015 – 31/05/2018

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+ Key Action (KA3): Support for policy reform, Prospective Initiatives Forward-Looking Cooperation Projects

Contatto: CESIE: irene.pizzo@cesie.org


TTRAIN – Tourism training the trainers

TTRAIN – Tourism training the trainers

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Proporre al personale non specializzato del settore turistico un programma di formazione professionale specificamente progettato per accrescere le opportunità di istruzione continua
  • Creare, testare e implementare un modello di apprendimento/curriculum su misura per la formazione in servizio dei formatori nel settore turistico
  • Mappare lo stato dell’arte e confrontare le esigenze d’apprendimento del gruppo di riferimento nei vari paesi

  • Produzione di un’offerta formativa che migliori la competitività delle imprese turistiche interessate, educando il personale ad essere più soddisfatti e qualificati e quindi, aumentare il profitto e l’immagine dell’impresa stessa
  • Sviluppare un dettagliato piano curriculare adottando come piattaforma il modello “Stepping-Stone”, che comprende contenuti, numero di ore di apprendimento e guida pratica per gli istruttori professionali
  • Organizzazione di eventi di formazione del personale
  • Laboratori promozionali con la partecipazione dei principali stakeholders regionali

  • Curriculum TTRAIN (modello di apprendimento)
  • Relazione sull’Analisi GAP – La mappatura include informazioni su:
  1. Offerta formativa esistente per il settore turistico
  2. Canali, mezzi e Reti con cui collaborare
  3. Disponibilità di ricerche e relazioni sul tema (Revisione della letteratura)
  4. Esigenze e preferenze di formatori e stakeholders relative ai contenuti della formazione
  • TTRAIN Portale d’Apprendimento – risorsa didattica aperta (OER)

  • Coordinatore: Haskolinn a Bifrost (Islanda)
  • BEST Institut für berufsbezogene Weiterbildung und Personaltraining GmbH (Austria)
  • Samtök Ferðaþjónustunnar (Islanda)
  • Kajaanin Ammattikorkeakoulu Oy (Finlandia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/11/2015 – 01/11/2017

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+ Azione Chiave 2, Partenariati strategici nel settore dell’istruzione e formazione professionale

Contatto: CESIE: dorothea.urban@cesie.org

trainingfortourism.eu


RIDE – Risorse per l’inclusione, la diversità e l’uguaglianza

RIDE – Risorse per l’inclusione, la diversità e l’uguaglianza

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Promuovere un mezzo per la creazione di prodotti e processi per educatori, formatori e professionisti del lavoro rivolto ai giovani che sia in grado di supportare ulteriormente lo sviluppo di prassi del lavoro giovanile che siano inclusive, diversificate e che promuovano le pari opportunità
  • Istituire una rete e, quindi, una comunità di pratica con i partner coinvolti nel progetto, al fine di sviluppare conoscenze e competenze per migliorare la qualità della pratica del lavoro con i giovani

  • Analisi dei domini specifici della Strategia Erasmus+ per l’inclusione e la diversità nel settore della gioventù che impediscono ai giovani di essere attori in materia di: occupazione, istruzione formale e non-formale, mobilità transnazionale, processo democratico e della società in generale, cioè relativo a disabilità, problemi di salute, difficoltà educative, differenze culturali e sociali, ostacoli economici e geografici
  • Ricerca circa le modalità con cui operatori e organizzazioni giovanili tentano di rendere i propri servizi più inclusivi, e a quali politiche, approcci e metodi fanno riferimento
  • Ricerca sulle ulteriori misure di sostegno da poter mettere in atto, volte al lavoro con i giovani a rischio di emarginazione e di incontrare sfide sociali
  • Identificare programmi specifici di istruzione e formazione che mirano a favorire l’inclusione, l’uguaglianza e la diversità tra i giovani, gli operatori giovanili in formazione e i professionisti del lavoro giovanile

  • Relazione sull’Analisi dei bisogni – per valutare le questioni relative a inclusione, diversità e uguaglianza
  • Relazione su Principi e approcci – per esplorare la logica, presente in ogni contesto geografico dei partner, del perché coloro che sono coinvolti nel settore della gioventù dovrebbe adottare un approccio inclusivo, diversificato e paritario
  • Guida delle buone prassi – per condividere esempi di buone prassi legate al lavoro giovanile in modo che i progetti in via di sviluppo di un tale approccio possano discutere problemi comuni
  • Risorsa della Pratica – per analizzare le risorse attualmente disponibili per gli operatori giovanili e le risorse ulteriori da applicare per accrescere le competenze nell’affrontare le sfide che impediscono la realizzazione di approcci basati sull’inclusione, la diversità e l’uguaglianza
  • Risorse educative per educatori e formatori – per sostenere il lavoro di operatori giovanili in formazione e professionisti con esperienza acquisita

  • Coordinatore: University of Gloucestershire (Regno Unito)
  • University of Trnava (Slovacchia)
  • Akdeniz University (Turchia)
  • Mreža mladih Hrvatske (Croazia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/11/2015 – 01/11/2017

DG di rifermento: DG EAC, Educazione e Formazione, Erasmus+ Azione Chiave 2: Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche – Partenariati strategici nel settore della gioventù

Contatto: CESIE: dorothea.urban@cesie.org


WECE – We All Count Europe

WECE – We All Count Europe

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Aumentare l’efficacia politica all’interno delle comunità locali, fornendo una formazione ai responsabili decisionali sul come promuovere la partecipazione e su come affrontare eventuali rischi legati alle discussioni on-line, e per i giovani – con particolare attenzione ai giovani a rischio di esclusione – su come partecipare alla vita democratica delle loro città
  • Stimolare la partecipazione attiva dei giovani alla vita democratica

  • Formazione per insegnare ai giovani a partecipare alla vita democratica attuando il tentativo di ridurre il divario digitale e aumentare in proporzione la gestione efficace di più input all’interno di strumenti online di e-partecipazione
  • Creazione di strumenti di e-partecipazione come base per l’esperienza di vita democratica, inoltre gli eventi in presenza saranno altrettanto importanti
  • Coinvolgimento della classe politica attraverso il dialogo con responsabili decisionali attraverso lo strumento di e-partecipazione

  • Strumento di e-partecipazione (raggiungendo il livello politico/responsabili decisionali)
  • Raccolta dati di partecipazione on-line e indagini rappresentative per valutare gli effetti della formazione rispetto all’atteggiamento politico dei cittadini
  • Raccomandazioni del partner accademico da attuare e testare

  • Coordinatore: Chair of Political Methodology, University of Konstanz (Germania)
  • Kuorum Social S.L. (Spagna)
  • Verein Multikulturell (Austria)
  • Socialiniu inovaciju fondas (Lituania)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/11/2015 – 30/10/2017

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+ Key Action (KA3): Support for policy reform, Prospective Initiatives Forward-Looking Cooperation Projects

Contatto: CESIE: silvia.ciaperoni@cesie.org

we-europe.org

 


CYA – Think Globally, Act Glocally: Climate Youth Ambassadors for a Greener Future

CYA – Think Globally, Act Glocally: Climate Youth Ambassadors for a Greener Future

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Accrescere la consapevolezza tra giovani e responsabili decisionali circa le minacce globali del cambiamento climatico e che queste possono essere affrontate soltanto attraverso la collaborazione internazionale
  • Costruire ponti e promuovere l’interazione tra giovani e responsabili delle decisioni
  • Aumentare la consapevolezza dei decisori circa preoccupazioni, aspettative e questioni urgenti per i giovani rispetto al cambiamento climatico

  • Interazione di 40 di giovani da Danimarca, Libano, Giordania e Italia, soprattutto dalle zone rurali, per affrontare con i decisori politici la questione del cambiamento climatico e della partecipazione attiva alla vita politica attraverso la sensibilizzazione e l’uso di competenze democratiche
  • Sviluppo di capacità e conoscenza di 16 giovani lavoratori per poter svolgere al meglio l’offerta formativa sulla sensibilizzazione e l’uso di competenze democratiche potenziando specialmente i giovani dalle aree rurali a partecipare attivamente agli affari pubblici
  • Svolgimento di attività laboratoriali con facilitatori professionisti per applicare le competenze acquisite e aumentare la consapevolezza tra gli studenti danesi circa l’importanza della riduzione delle emissioni dei gas serra
  • Opportunità di scambio di informazioni e lancio di un forum di dibattito sul cambiamento climatico come
    preoccupazione comune tra i Paesi coinvolti

  • Evento formativo di 4 giorni: Empowering gli ambasciatori della Gioventù sul Clima: formazione per operatori giovanili
  • Due eventi di formazione internazionale di 10 giorni: Dibattiti globali – Soluzioni Glocali: Creazione di un futuro comune più verde
  • Incontro Nazionale per i partecipanti danesi: Going Glocal: ambasciatori della Gioventù sul Clima – in Azione
  • Saggi scritti dai partecipanti su come affrontare il cambiamento climatico con i responsabili decisionali

  • Coordinatore: Crossing Borders (Danimarca)
  • Leaders of Tomorrow (Giordania)
  • Green Line Association (Libano)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 12/10/2015 – 12/10/2016

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+ Key Action (KA3): Support for policy reform, Stakeholder dialogue and policy promotion – Dialogue between young people and policy makers

Contatto: CESIE: mobility@cesie.org


SERCo – Imprenditoria Sociale nelle Comunità Rom

SERCo – Imprenditoria Sociale nelle Comunità Rom

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Promuovere l’economia sociale come strumento efficace per le strategie di inclusione sociale Rom a livello nazionale e comunitario
  • Promuovere il rafforzamento delle capacità e il supporto personalizzato per la creazione sostenibile dell’impresa sociale nelle comunità Rom
  • Fornire ai mediatori Rom le competenze necessarie per supportare la pianificazione, l’istituzione e la sostenibilità delle imprese sociali all’interno delle comunità
  • Incoraggiare l’apprendimento reciproco, scambio di buone pratiche e la collaborazione tra tutte le parti interessate, con particolare attenzione alle comunità Rom, responsabili politici, autorità pubbliche e ONG
  • Accrescere la consapevolezza culturale attraverso la partecipazione diretta delle comunità Rom e dei soggetti interessati

  • Analisi e valutazione comparativa dell’impatto dell’economia sociale all’interno delle comunità Rom
  • Redazione raccomandazioni politiche specifiche a livello nazionale e comunitario
  • Creazione linee guida e risorse pratiche che promuovono iniziative di economia sociale nelle comunità Rom
  • Sviluppo di un programma di formazione per mediatori Rom: transnazionale, congiunto e che attenzioni l’aspetto culturale
  • Sostegno alla cooperazione a lungo termine e creazione del Network for Roma Social Economy

  • Relazione sull’Analisi dei bisogni [nazionale e comparato]
  • Mappa dell’Imprenditoria Sociale all’interno delle comunità Rom
  • Compendi pratici relativi a barriere istituzionali all’imprenditorialità sociale e di creazione di idee d’impresa applicabili all’interno delle comunità Rom
  • Linee guida e Raccomandazioni politiche imprenditorialità sociale all’interno delle comunità Rom
  • Due cicli formativi per mediatori Rom, mentoring con potenziali imprenditori sociali Rom: apprendimento reciproco e flessibile (Moodle) e 4 moduli formativi
  • L’apprendimento reciproco e lo scambio di buone pratiche: 6 tavole rotonde sullo scambio di buone pratiche

  • Coordinatore: University of Piraeus Research Center (Grecia)
  • ERIO – European Roma Information Office (Belgio)
  • IDEA ROM Onlus (Italia)
  • AMALIPE – Center for Interethnic Dialogue and Tolerance (Bulgaria)
  • AEPMR – Association for Lifelong Learning in Rural Areas (Romania)
  • FPC – Fundació Privada Pere Closa (Spagna)
  • FOUR ELEMENTS (Grecia)
  • TMAF – Tolerance and Mutual Aid Foundation (Bulgaria)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/10/2015 – 01/10/2017

DG di riferimento: DG JUST – Diritti, uguaglianza e cittadinanza (2014-2020) – Progetti a sostegno delle attività di non discriminazione e di integrazione dei Rom

Contatto: CESIE: silvia.ciaperoni@cesie.org


FoTRRIS – Promuovere la  transizione verso la Ricerca Responsabile e l’innovazione dei sistemi

FoTRRIS – Promuovere la transizione verso la Ricerca Responsabile e l’innovazione dei sistemi

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Sviluppare e introdurre nuove pratiche di governance per promuovere Ricerca e Innovazione Responsabile (RRI)
  • Attuare nuove pratiche di governo per co-programmare progetti transdisciplinari RRI adatti ai bisogni [Co-RRI], ai valori ed alle opportunità che connettono e coinvolgono stakeholder locali
  • Costruire sulle capacità riguardo all’elaborazione congiunta di un’agenda a livello delle organizzazioni che effettuano attività di ricerca

  • Attività di analisi nei 5 paesi partner rispetto alle sintesi dei sistemi di Ricerca e Innovazione (pratica, ostacoli) e potenziali leve
  • Costituzione di Arene della Conoscenza, relativi business-models e metodi alternativi di finanziamento e valutazione per progetti e soluzioni RRI
  • Indagine sullo stato dell’arte dei sistemi di Ricerca e Innovazione nelle economie europee della conoscenza
  • Progettazione di Arene della Conoscenza Co-RRI e creazione piattaforma web basata su Co-RRI
  • Creazione di transizioni a livello locale e regionale delle Arene della Conoscenza al fine di sviluppare concetti di progetto Co-RRI, attraverso esercizio multi-attore tra ricerca, società civile, politica ed economia
  • Pubblicazione di raccomandazioni e materiali per la promozione delle politiche per la ricezione/assorbimento della Co-RRI

  • Concetti di progetti Co-RRI per definire/determinare a livello regionale/locale il problema della sfida globale, l’analisi sistemica delle cause e delle ragioni di queste sfide, potenziali soluzioni previste, concetto del progetto Co-RRI
  • Arene della Conoscenza Co-RRI e sviluppo di un business model operativo per il loro funzionamento
  • Relazione di raccomandazioni politiche per Co-RRI nell’UE
  • Materiali di promozione per la ricezione/assorbimento di Co-RRI e il futuro della RRI nell’UE

  • Coordinatore: VITO – Vlaamse Instelling Voor Technologisch Onderzoek N.V. (Belgio)
  • LGI Consulting SARL (Francia)
  • ESSRG – The Environmental Social Science Research Group (Ungheria)
  • UCM – Universidad Complutense de Madrid (Spagna)
  • ERRIN – European Regions Research and Innovation Network (Belgio)
  • IFZ – Interuniversitäre Forschungszentrum für Technik, Arbeit und Kultur (Austria)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/10/2015 – 01/02/2018

DG di riferimento: DG Ricerca e Innovazione, Horizon 2020, Scienza con e per la società

Tema: GARRI-1-2014 – Promozione dell’RRI negli attuali sistemi di ricerca e innovazione

Contact: CESIE: jelena.mazaj@cesie.org


2IQM – Initiative for an International Qualitative Mentoring

2IQM – Initiative for an International Qualitative Mentoring

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Migliorare l’accesso al lavoro dei giovani attraverso un’esperienza di volontariato
  • Promuovere la qualità del tutoraggio ai giovani volontari, a vantaggio delle stesse organizzazioni ospitanti per il miglioramento dell’efficienza dei volontari stessi e infine, per l’impatto positivo sulla comunità locale in cui operano
  • Garantire un tutoraggio qualitativo in un contesto internazionale
  • Rafforzare e professionalizzare le capacità di tutoraggio delle organizzazioni giovanili e migliorare la qualità del servizio ai giovani volontari per tutta la loro esperienza al fine di massimizzare l’impatto positivo sullo sviluppo personale e/o professionale

  • Formazione sul tutoraggio e gestione di volontari (Francia)
  • Servizio Volontario Europeo (Thailandia, Stati Uniti, Vietnam)
  • Visita studio (Thailandia, Stati Uniti, Vietnam)
  • Seminario finale e presentazione dello Strumento di mentoring virtuale (Palermo)

  • Modulo di formazione per tutor di progetti di volontariato
  • Portfolio per un buon tutoraggio per tutor di progetti di volontariato
  • Strumento virtuale di mentoring per volontari e organizzazioni di invio e accoglienza

  • Coordinatore: ADICE – Association pour le développement des initiatives citoyennes et européennes (Francia)
  • VSA Thailand – Volunteer Spirit Association (Thailandia)
  • VAF – Supporting Center for disabled children integrate into community Vietnam and Friends (Vietnam)
  • Liberty’s Promise (Stati Uniti)

Segui il progetto IN AZIONE

Data di realizzazione progetto: 01/10/2015 – 30/09/2017

DG di riferimento: DG EAC, Azione Chiave 2 – Sviluppo delle capacità nel settore della gioventù

Contatto: CESIE: giuseppe.lafarina@cesie.org


CoCoRa – Community Counteracting Radicalisation

CoCoRa – Community Counteracting Radicalisation

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnersInfo & contatti

  • Contribuire a migliorare le azioni di prevenzione contro la radicalizzazione islamica militante e l’estremismo islamico tra i giovani
  • Rafforzare la cittadinanza attiva dei giovani musulmani e costruire un ponte sostenibile tra le comunità musulmane locali e i professionisti della prevenzione, al fine di migliorare la collaborazione, la coesione e l’efficienza nel potenziare giovani musulmani a una cittadinanza attiva in termini democratici
  • Abbattere la diffidenza reciproca e fare uso di conoscenze, credibilità e fiducia che le comunità musulmane locali detengono rispetto alla gioventù locale a rischio di radicalizzazione

  • Sviluppo e sperimentazione di una nuova strategia di prevenzione, che coinvolga attivamente le comunità civili musulmane locali, rispetto alla radicalizzazione religiosa attraverso un processo di responsabilizzazione dei giovani musulmani, del senso di appartenenza e di cittadinanza positiva
  • Sviluppo di un Programma di prevenzione per potenziare e qualificare i giovani ad assumere modelli innovativi di misure attive di auto–inclusione sociale
  • Organizzazione di seminari di prevenzione con professionisti, stakeholders e rappresentanti delle comunità musulmane

  • Programma di Collaborazione – per stabilire e ancorare la collaborazione a livello locale
  • Programma di Prevenzione – per potenziare e qualificare i giovani ad assumere la cosiddetta cittadinanza di auto–inclusione sociale
  • Programma degli Ambasciatori – per formare i giovani all’interno dello schema di prevenzione professionale a condividere con i loro pari e i rappresentanti delle comunità musulmane, focalizzando sulla necessità di essere coinvolti in iniziative partecipative

  • Coordinatore: mhtconsult ApS (Danimarca)
  • Association pour le Développement des Initiatives Citoyennes et Européennes (Francia)
  • cultures interactive e.V. Verein zur interkulturellen. Bildung und Gewaltprävention (Germania)
  • Verein Multikulturell (Austria)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/10/2015 – 01/10/2017

DG di rifermento: DG EAC, Educazione e Formazione, Erasmus+ Azione Chiave 2: Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche – Partenariati strategici nel settore della gioventù

Contatto: CESIE: dorothea.urban@cesie.org


(English) WAPPY – What’s APP Youth!

WAPPY – What’s APP Youth!

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnersInfo & contatti

  • Sviluppare le capacità degli operatori giovanili nella creazione di programmi per piattaforme della
    Tecnologia dell’Informazione e della Comunicazione (ICT) attraverso l’uso di applicazioni mobili
  • Aumentare la conoscenza degli operatori giovanili circa le nuove realtà ICT
  • Identificare il supporto necessario per nuovi approcci di lavoro giovanile
  • Stabilire una cooperazione multilaterale tra i settori dell’istruzione, dell’occupazione e della tecnologia

  • Corso di formazione What’s APP sulle applicazioni ICT/mobile
  • Attività in-formative locali per operatori giovanili e giovani sulle applicazioni mobili e l’imprenditoria
  • Conferenza sui risultati circa lo svolgimento delle attività locali
  • Incontro di valutazione finale

  • Raccolta di buone pratiche in materia di corsi di formazione all’imprenditorialità e alle imprese basati sulla Tecnologia dell’Informazione e della Comunicazione
  • Quadro concettuale dell’applicazione ICT-Mobile basato sul programma di formazione all’imprenditorialità
  • Tool Kit per operatori giovanili sulle applicazioni ICT-Mobile

  • Coordinatore: Pistes-Solidaires (Francia)
  • Semper Avanti Stowarzyszenie (Polonia)
  • YSDA Inc. – Youth for Sustainable Development Assembly Inc. (Filippine)
  • FSL India – Field Services and intercultural Learning India (India)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/10/2015 – 31/08/2017

DG di reference: DG EAC, Erasmus+, Azione Chiave 2 – Sviluppo delle capacità nel settore della
gioventù

Contatto: CESIE: giuseppe.lafarina@cesie.org


TEDDIP’EUROPE

TEDDIP’EUROPE

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Facilitare l’integrazione dei minori con disabilità intellettiva (in francese sotto le sindromi denominate TED e DIP) all’interno delle strutture di sostegno comunitario, in linea con le raccomandazioni del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa CM/Rec (2010)2
  • Promuovere la qualità e l’internazionalizzazione delle pratiche pedagogiche e innovative del personale socio-educativo che lavora con i giovani TEDDIP
  • Rafforzare la formazione e il networking professionale a livello europeo, al fine di dare più valore agli educatori e fornire loro l’opportunità di scambiare pratiche di lavoro e metodologie
  • Rafforzare il senso di appartenenza e valorizzare la cittadinanza europea di giovani TEDDIP

  • Conduzione di un’analisi approfondita, in riferimento a ciascun contesto nazionale, sullo stato della deistituzionalizzazione delle strutture di supporto dei giovani TEDDIP e del contesto normativo condotto dal governo nazionale
  • Creazione di una guida pratica delle esperienze e dei metodi da utilizzare dagli operatori che lavorano con il target TEDDIP
  • Implementazione di 5 mobilità di breve durata rivolte sia agli operatori che ai giovani TEDDIP, dando loro un’opportunità di partecipare alle prove e ai laboratori didattici sulle pratiche professionali delle organizzazioni partner
  • Creazione di un video didattico, nel quale saranno mostrate le esperienze e i laboratori realizzati durante le esperienze di mobilità
  • Produzione delle raccomandazioni (“ libro bianco”) in modo tale da fornire suggerimenti utili alle istituzioni a livello locale/nazionale ed europeo per rafforzare il riconoscimento dei diritti dei giovani TEDDIP e favorire la loro inclusione

  • Rapporti nazionali sullo stato di deistituzionalizzazione delle strutture di supporto dei giovani TEDDIP
  • TEDDIP’Europe Guida alle Buone Pratiche
  • TEDDIP’Europe Video educativo
  • TEDDIP’Europe raccomandazioni “Libro Bianco”

  • Coordinatore: Association Joseph Sauvy (France)
  • ALFMED Académie de langues France Meditérranée (Francia)
  • Association Image Mémoire Corps (Francia)
  • Centre d’educació especial Les aigües (Spagna)
  • Eppas o.s. (Repubblica Ceca)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 15/09/2015 – 15/09/2017

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+ + Key Action 2: Co-operation for Innovation and the Exchange of Good Practices – Strategic Partnership in the field of Youth

Contatto: CESIE: roberta.lobianco@cesie.org


BODI – Diversità culturale, corpo, genere, salute nell’istruzione dei bambini

BODI – Diversità culturale, corpo, genere, salute nell’istruzione dei bambini

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Contribuire allo sviluppo delle politiche e delle pratiche dell’istruzione sull’educazione interculturale, di genere e di inclusione dei bambini e genitori appartenenti alle minoranze culturali
  • Contribuire allo sviluppo delle competenze di insegnanti, personale amministrativo e dirigenti scolastici e all’elaborazione di nuovi strumenti per:
  1. La comprensione delle differenze culturali che hanno un impatto sulle prime fasi della scolarizzazione dei bambini
  2. Approcciarsi ai temi di diversità culturale, di genere e di salute con i bambini
  3. Coinvolgere i genitori (di origine migrante o meno) ed avviarli ad un dialogo su temi sensibili quali le differenze culturali, di genere, del corpo, e della salute
  • Contribuire a migliorare la capacità delle scuole di relazionarsi con la diversità culturale, per assicurare ai bambini e ai genitori con diversa origine culturale di non essere esclusi e per sostenere la partecipazione dei bambini in una società interculturale tollerante nei confronti della diversità di genere e della disabilità

  • Organizzazione di un workshop di formazione transnazionale per lo staff di progetto sulla metodologia interculturale dei critical incidents
  • Creazione di un manuale e una raccolta di strumenti di attività pratiche basate sul metodo dei critical incidents, la pedagogia del teatro, la pedagogia non-formale e interculturale
  • Realizzazione di un corso online di formazione per insegnanti
  • Formazione e trasferimento del metodo critical incidents a 75 insegnanti della scuola dell’infanzia
  • Sperimentazione delle attività incluse nel manuale e nella raccolta di strumenti pratici con i bambini delle scuole locali

  • Antologia di pratiche scolastiche sulla diversità culturale basata su una ricerca documentale e l’identificazione di buone pratiche nei paesi partecipanti
  • Antologia sulla diversità culturale basata sull’approccio dei critical incidents e dell’antropologia culturale
  • Antologia per l’inclusione dei genitori basata sull’analisi delle buone pratiche, identificazione degli elementi chiave attraverso interviste, e proposta di attività basate sulla pedagogia interculturale
  • Manuale e raccolta di strumenti di attività pratiche per lavorare con i bambini
  • Corso di formazione online per insegnanti della scuola dell’infanzia
  • Conferenza e formazione internazionale

  • Coordinatore: Elan Interculturel (Francia)
  • Cyprus Pedagogical Institute (Cipro)
  • Kindervilla (Austria)
  • La Xixa Teatre (Spagna)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/09/2015 – 31/08/2015

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Erasmus+ Azione Chiave 2: Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche – Partenariati Strategici nel settore scolastico

Contatto: CESIE: noemi.deluca@cesie.org

www.bodi-project.eu


EQUIL – Equality in Learning

EQUIL – Equality in Learning

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Sviluppare risorse didattiche a supporto della crescita professionale di nuovi ed esperienti professionisti all’occupazione ed educatori nel campo della salute mentale
  • Ridurre le disparità relativa ai risultati di apprendimento che interessano in particolar modo i discenti svantaggiati
  • Sviluppare un programma formativo e una metodologia per sostenere le persone affette da malattie psichiche in lavoro

  • Organizzazione di Focus Groups informali con persone affette da patologie mentali
  • Attività di ricerca a livello nazionale sui risultati chiave dei gruppi informali
  • Lo sviluppo di un programma di formazione per promuovere la collaborazione tra professionisti all’occupazione ed educatori nel campo della salute mentale, datori di lavoro e le persone affette da patologie mentali
  • Creazione di un programma di formazione incentrato su valori di fondo e credenze che gli operatori devono essere in grado di riconoscere per poi poter sostenere le persone con problemi di salute mentale nel mondo del lavoro
  • Analisi approfondita per sviluppare un modello sostenibile per l’attuazione del programma di formazione in tutta Europa, e comprendente una dichiarazione di posizione che identifichi chiaramente gli ostacoli all’implementazione e le soluzioni suggerite

  • Programma di formazione alla Co-produzione che tenga conto dei diversi modelli di sostegno all’occupazione in tutta Europa, tra cui il modello IPS (Individual Placement e supporto tecnico)
  • Toolkit per la Co-produzione, che supporti la creazione di interventi e progettazioni della formazione – senza distinzione tra professionisti e persone con esperienza vissuta di malattia mentale
  • Analisi posizionale e di sostenibilità
  • Risorsa didattica Online e piattaforma di mentoring

  • Coordinatore: MEH – Merseyside Expanding Horizons (Regno Unito)
  • Mersey Care NHS Trust (Regno Unito)
  • Accion Laboral (Spagna)
  • mhtconsult (Danimarca)
  • Zorgvragersorganisatie GGZ Midden Holland (Paesi Bassi)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/09/2015 – 01/09/2017

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+ Azione Chiave 2 Partenariati strategici – settore ADULTI

Contatto: CESIE: stefania.giambelluca@cesie.org


HEAD – Healthy Diversity

HEAD – Healthy Diversity

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Migliorare la capacità dei professionisti e delle istituzioni sanitarie di rispondere ai bisogni di gruppi di pazienti culturalmente diversi, quindi ridurre le barriere all’accesso ai servizi ed alleviare diverse forme di discriminazione nel settore sanitario
  • Sviluppare le competenze interculturali degli operatori sanitari, nonché lo sviluppo della capacità delle istituzioni sanitarie nel gestire la diversità
  • Sviluppare metodi volti a migliorare la situazione dei pazienti con bisogni diversi
  • Ridurre le barriere linguistiche e promuovere la consapevolezza interculturale per rispondere alle diversità sociali, linguistiche e culturali
  • Offrire strumenti di formazione basati sulle TIC innovative per affrontare la diversità culturale nel settore della sanità

  • Analisi su come la diversità possa influenzare il lavoro degli operatori sanitari attraverso l’identificazione degli incidenti critici attraverso interviste e sessioni di gruppo con professionisti del settore
  • Selezione della letteratura internazionale rilevante nel campo dell’antropologia medica
  • Identificazione, adattamento, trasferimento e divulgazione di buone pratiche sulla gestione della diversità e sulla comunicazione interculturale all’interno del settore sanitario per gli istituti sanitari
  • Lo sviluppo di un curriculum e una serie di materiali per la formazione dei professionisti del settore sanitario
  • Attività didattiche e di formazione
  • Realizzazione di una piattaforma gratuita online per professionisti del settore al fine di condividere i prodotti del progetto in modo che siano semplicemente utilizzabili da tali professionisti per scopo formativo, nonché a scopo di rendere disponibili tutte le risorse con i gruppi rilevanti
  • Organizzazione di una serie di eventi e di opportunità di blended mobility per operatori sanitari

  • Manuale di incidenti critici relativi all’ambito sanitario
  • Antologia di antropologia medica
  • Guida alle migliori pratiche nel campo della sanità e della diversità
  • Programma curriculare sulla diversità per operatori sanitari
  • Corso online gratuito “Healthy Diversity”

  • Coordinatore: Warwickshire Race Equality Partnership (Regno Unito)
  • Artemisszio Foundation (Ungheria)
  • Elan Interculturel (Francia)
  • mhtconsult ApS (Danimarca)
  • Universitaet Wien (Austria)
  • South Warwickshire NHS Foundation Trust (Regno Unito)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/09/2015 – 31/08/2018

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+ Azione Chiave 2, Partenariati strategici nel settore dell’istruzione e formazione professionale

Contatto: CESIE: noemi.deluca@cesie.org

healthydiversity.eu


CAPE – Careers Advice and Pathways to Employmen

CAPE – Careers Advice and Pathways to Employmen

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Sostenere e migliorare i servizi di consulenza e orientamento professionale rivolto ai giovani a rischio di dispersione scolastica (ESL)
  • Consentire ai giovani di sviluppare capacità di orientamento e di fare le scelte di carriera più adatte
  • Migliorare il dialogo e l’attività con le imprese di tutta Europa e in tutti i settori (istruzione e formazione professionale IFP, scuole della seconda opportunità e dell’apprendimento informale)
  • Garantire a docenti, formatori e consulenti di avere le conoscenze e le competenze necessarie per supportare i giovani a sviluppare Career Management Skills (CMS)

  • Costituzione di Forum e Reti di scambio tra datori di lavoro, incoraggiando i centri di IFP e le scuole della seconda opportunità all’interazione tra centri di formazione e imprese
  • Attività di ricerca sulle buone pratiche e le offerte formative esistenti e relativa analisi dei bisogni da parte di docenti e formatori
  • Lo sviluppo di un programma di formazione per formatori, con 4 eventi in tutta Europa, e testato all’interno del partenariato
  • Raccolta e condivisione di buone pratiche sul coinvolgimento dei datori di lavoro in tutta Europa
  • TEventi di formazione per personale docente volto a migliorare i rapporti con i datori di lavoro e sviluppare risorse d’apprendimento

  • Rassegna della letteratura sulle pratiche di consulenza e orientamento professionale nelle scuole e tra i centri di IFP
  • Relazione sull’analisi dei bisogni relativa a istruzione e formazione dei gruppi di riferimento: docenti e formatori, giovani a rischio di ESL, datori di lavoro
  • Guida di buone pratiche in tema di consulenza professionale per NEET
  • Programma di formazione per formatori e piattaforma e-learning
  • Manuale del Formatore
  • Quadro curriculare delle carriere
  • Manuale di Risorse d’insegnamento e d’apprendimento
  • Guida per il coinvolgimento efficace dei datori di lavoro

  • Coordinatore: Stowarzyszenie Profilaktyczno-Wychowawcze Fenix (Polonia)
  • Stichting EURICON (Paesi Bassi)
  • EfVET – European Forum of Technical and Vocational Education and Training (Paesi Bassi)
  • Scoala Gimnaziala Nr 5 Piatra Neamt (Romania)
  • CECE Madrid, Confederación Española de Centros de Enseñanza (Spagna)
  • ANESPO – Associação Nacional de Escolas Profissionais (Portogallo)
  • Intercollege Nicosia (Cipro)
  • FSZK – Fogyatékos Személyek Esélyegyenlöségéért Közhasznú Nonprofit Kft. (Ungaria)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/09/2015 – 01/09/2017

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+ Azione Chiave 2, Partenariati strategici nel settore dell’istruzione e formazione
professionale

Contatto: CESIE: stefania.giambelluca@cesie.org


Greentrepreneurship – Easier done than said

Greentrepreneurship – Easier done than said

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Promuovere la cooperazione e lo scambio di esperienze e di buone pratiche nel campo della green economy
  • Contribuire allo sviluppo della qualità dei sistemi di sostegno e delle capacità delle ONG che si occupano di giovani disoccupati e NEET
  • Incrementare le competenze degli operatori giovanili, espandere le loro capacità nel campo della green economy, dell’imprenditoria sostenibile e trasferire loro metodi di innovazione sociale
  • Migliorare il livello di competenze dei giovani e le conoscenze necessarie per la loro partecipazione attiva nel mercato del lavoro
  • Costruire una rete di mobilità di qualità per l’apprendimento non-formale transnazionale che supporterà nuove iniziative e attività per l’occupazione giovane e l’ imprenditorialità verde per i giovani

  • Sviluppo modulo didattico nel campo dell’imprenditoria verde e dell’occupabilità giovanile
  • Partecipazione a corso di formazione internazionale per migliorare le competenze didattiche
  • Sperimentazione della conoscenza acquisita a livello locale in Slovenia, Portogallo, Nepal., Tanzania,
    Argentina e Italia
  • Attività di gruppo e campagne informative per giovani disoccupati guidate da operatori giovanili

  • Coordinator: KID PiNA (Slovenia)
  • Associação Check-IN – Cooperação e Desenvolvimento (Portogallo)
  • CCN – Campaign for Change-Nepal (Nepal)
  • TYCEN Tanzania Youth Cultural Exchange Network (Tanzania)
  • Fundación SES (Argentina)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/07/2015 – 30/06/2017

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+, Azione Chiave 2 – Sviluppo delle capacità nel settore della gioventù

Contatto: CESIE: giuseppe.lafarina@cesie.org


WELFARE – Workability and Flexicurity for Employment

WELFARE – Workability and Flexicurity for Employment

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Fornire agli operatori giovanili nuove conoscenze in merito ai concetti di “workability” e “flexicurity”, utili al loro target di lavoro – i giovani – così da supportarli per le attuali esigenze e le sfide del mercato
  • Promuovere e incoraggiare la loro flessibilità e abilità nel lavoro come una risposta alla disoccupazione giovanile e per il potenziamento dei giovani
  • Introdurre nuovi metodi creativi per raggiungere i giovani disoccupati al fine di aggiornarli con nuovi strumenti e dinamiche culturali, artistici e musicali
  • Aumentare la consapevolezza degli operatori giovanili sull’importanza della cultura, dell’arte e della musica, in quanto strumenti non-formali per il loro lavoro con i giovani e su come questi possono avere effetti nel lavoro di ogni giorno, oltre che nelle prospettive in campo lavorativo
  • Facilitare lo scambio di esperienze, tradizioni, buone pratiche e promuovere la cooperazione nel campo del lavoro creativo con i giovani attraverso la cultura, l’arte e la musica nei paesi dell’Unione europea

Dal 7 al 15 novembre 2015, 39 partecipanti (operatori giovanili, responsabili di progetto, consulenti giovanili e altri professionisti del settore) sono coinvolti nelle attività del Corso di Formazione per ispirare e allo stesso tempo fornire ai partecipanti strumenti e metodologie per aiutare giovani disoccupati ad affrontare le attuali sfide del mercato del lavoro attraverso un nuovo e innovativo modello che utilizza musica, teatro e arte come mezzo di promozione di nuove competenze e occupazione, stimolando partenariati creativi tra cultura e mercato del lavoro

  • WELFARE Relazione Pubblica

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Bulgarian Network for Human Rights Education (Bulgaria)
  • Udruga Veliki Mali Čovjek (Croazia)
  • mhtconsult ApS (Danimarca)
  • Kinonikes Sineteristikes Drastiriotites Efpathon Omadon EDRA (Grecia)
  • Biedriba “Pozitiva Doma” (Lettonia)
  • Association Out of standart (Lituania)
  • Rokiskio jaunimo organizaciju sajunga “Apvalus stalas” (Lituania)
  • Youth Forum Bitola (Macedonia)
  • overhalla commune (Norvegia)
  • Associação para a Formação Profissional e Desenvolvimento do Montijo (Portogallo)
  • Fundatia ACTIVITY pentru resurse umane si dezvoltare durabila (Romania)
  • Kulturno izobrazevalno drustvo PiNA (Slovenia)
  • Asociación Intercultural Europea – Go Europe (Spagna)
  • Ayuntamiento De Murcia (Spagna)
  • Kasif Genclik ve Spor Kulubu Dernegi (Turchia)
  • Dacorum Council for Voluntary Service (Regno Unito)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/05/2015 – 01/05/2016

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Italia), Erasmus+, Key Activity 1: Mobility of youth workers [Paesi comunitari]

Contatto: CESIE: training@cesie.org


e2MP – European Mobility Project Management Platform

e2MP – European Mobility Project Management Platform

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Creare nuovi strumenti e metodi innovativi per la formazione di operatori giovanili per la gestione di progetti europei di mobilità
  • Sostenere i giovani con minori opportunità nella costruzione, realizzazione e valorizzazione della loro esperienza di apprendimento
  • Favorire l’inserimento lavorativo dei giovani con minori opportunità

  • Attività di ricerca su metodi, sistemi, competenze e conoscenze legate alla gestione di progetti di mobilità per i giovani
  • Creazione di questionari ed esercizi per operatori giovanili
  • Attività di ricerca su strumenti e metodi per sostenere i giovani con minori opportunità per l’ideazione, preparazione, monitoraggio e valorizzazione del loro progetto di mobilità europea
  • Identificazione di metodologie e approcci per facilitare l’inserimento lavorativo dei giovani

  • Software “European Mobility Project Management Online Training”
  • Specifici strumenti online dedicati alla gestione di progetti europei di mobilità e al sostegno di persone con minori opportunità
  • Specifici strumenti per la valutazione e certificazione della qualità del supporto e le competenze degli operatori giovanili nella gestione di progetti europei di mobilità dopo aver seguito la formazione
  • Guida per l’orientamento professionale e l’inserimento lavorativo
  • Piattaforma online per valorizzare e condividere gli strumenti, pratiche e metodologie relativi alla formazione degli operatori giovanili nella gestione di progetti europei di mobilità.

  • Coordinatore: ADICE, Association pour le developpement des initiatives citoyennes et europeennes (Francia)
  • CCW, Career Change Wales – Training Academy (Regno Unito)
  • Sophie Delebarre Conseil (Francia)
  • EFM, Europejskie Forum Mlodziezy (Polonia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/05/2015 – 30/04/2017

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Francia), Erasmus+ Azione Chiave 2 – Partenariato strategico – settore GIOVANI

Contatto: CESIE: silvia.ciaperoni@cesie.org


EIRENE – European IntercultuRal Education towards a New Era of Understanding

EIRENE – European IntercultuRal Education towards a New Era of Understanding

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Rafforzare le capacità di operatori, tutor giovanili e project manager che lavorano nel campo delle competenze e della partecipazione giovanile e indagare allo stesso tempo sulle relazioni interculturali e sulle nuove prospettive socio-politiche
  • Promuovere il dialogo interculturale attraverso l’educazione non-formale favorendo il benessere e le prospettive professionali dei giovani
  • Favorire la cultura della non-violenza e la risoluzione costruttiva dei conflitti
  • Incentivare l’accoglienza da parte delle organizzazioni giovanili e, in particolare, degli operatori giovanili in Europa e nei Balcani, attraverso un rafforzamento delle proprie capacità nel campo della mediazione e della comunicazione

Corso di formazione a Palermo dal 5 al 13 dicembre 2015. Le principali attività sono: Introduzione al metodo della non-violenza sviluppato da Danilo Dolci attraverso sessioni teoriche e pratiche e laboratori interattivi sul consolidamento della pace, la mediazione e la comunicazione. Tutte le attività si baseranno sui principi dell’apprendimento non-formale e contribuiranno a raggiungere gli obiettivi generali in modo partecipativo e creativo

  • EIRENE Log-book – materiale promozionale che si baserà sulle attività svolte durante il corso e la divulgazione dei risultati raggiunti

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Platform AGORA – Active Communities for Development Alternatives (Bulgaria)
  • INTER ALIA (Grecia)
  • Duha-UNITED (Repubblica Ceca)
  • School of Social Work, Rotterdam University (Paesi Bassi)
  • AFPDM – Associação para a Formação Profissional e Desenvolvimento de Montijo (Portogallo)
  • Unión Romaní (Spagna)
  • Young Partners for Civil Society Development Association (Romania)
  • DBD – Divadlo bez domova (Slovacchia)
  • Municipality of Kochani (Macedonia)
  • S&G – System and Generation Association (Turchia)
  • Mersey Media CIC ( Regno Unito)
  • CDI – Cooperation and Development Institute (Albania)
  • Beyond Barriers Association (Albania)
  • PRONI Center for youth development Brcko (Bosnia ed Erzegovina)
  • Kosovo Young Lawyers association (Kosovo)
  • MANT – Montenegrin Association for New Technologies (Montenegro)
  • OSMEH – Organization for Solidarity, Mobility, Ecology and Humanity of youth (Serbia)
  • SAS – Student association of Serbia (Serbia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/05/2015 – 01/05/2016

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Italia), Erasmus+, Key Activity 1: Mobility of youth workers [Paesi partner]

Contatto: CESIE: training@cesie.org


STEP BY STEP – Step by step commitments for energy saving

STEP BY STEP – Step by step commitments for energy saving

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Migliorare le informazioni delle famiglie su comportamenti e prodotti a risparmio energetico
  • Motivare le famiglie ad impegnarsi in azioni di risparmio energetico
  • Incoraggiare interazioni tra famiglie a livello comunitario quali investimenti in prodotti d’energia rinnovabile d’alta qualità
  • Comprendere meglio i modelli comportamentali dei diversi gruppi target in relazione al risparmio energetico
  • Effettuare una serie di azioni divulgative al fine di promuovere l’approccio di “STEP_BY_STEP” e l’implementazione effettuata da parte degli enti locali ed europei

  • Selezione di 6.300 famiglie tramite interviste porta a porta
  • Sviluppo di un kit di “risparmio energetico”
  • Elaborazione e messa in atto di un strategia di cambiamento comportamentale e definizione di schemi di accompagnamento per ciascuna azione di risparmio energetico
  • Accompagnamento di 5.000 famiglie suggerendo azioni di risparmio energetico
  • Creazione di banche dati contenenti informazioni su: profilo delle famiglie, dati relativi al cambiamento comportamentale, conoscenza circa il risparmio energetico, consumi d’elettricità, ubicazione delle case, etc.

  • Risparmio energetico di circa il 12% per almeno 6.300 famiglie
  • Il 20% delle famiglie che ricevono l’accompagnamento decidono di comprare prodotti a basso consumo energetico (1.000 famiglie)
  • Prodotti benefici economici in termini di risparmio d’elettricità e monetario per i consumatori coinvolti
  • Generati benefici ambientali in termini di riduzione delle emissioni di CO2, SOx, NOx, VOC e PM
  • Prodotti benefici sociali in termini di riduzione dell’incidenza di malattie e mortalità causate delle emissioni di CO2, SOx, NOx, VOC e PM

  • Coordinatore: E3D-Environnement (Francia)
  • University of Gent (Belgio)
  • Pro-Akademia (Polonia)
  • Zentrum Fuer Europaeische Wirtschaftsforschung GmbH – ZEW (Germania)
  • Agència Energètica de la Ribera (Spagna)
  • Comune di Cefalù (Italia)
  • City of Gent (Belgio)
  • City of Warsaw (Polonia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/03/2015 – 31/08/2017

DG di riferimento: DG Research and Innovation, Horizon 2020, Societal Challenges, Energy Efficiency – Market up – Topic: Consumer engagement for sustainable energy

Contatto: CESIE: letizia.portera@cesie.org


PLACE – Planting Cities

PLACE – Planting Cities

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Rafforzare il ruolo del lavoro giovanile per lo sviluppo di società inclusive e sane promuovendo l’uso innovativo e creativo di orti urbani come strumento con differenti finalità
  • Potenziare la cooperazione e le sinergie tra paesi europei e paesi terzi al fine di migliorare la qualità e l’impatto del lavoro giovanile nei paesi partner del progetto
  • Sviluppare nuovi strumenti per il settore della gioventù attraverso la creazione di una Risorsa Didattica Aperta (OER) sull’uso degli orti urbani nel lavoro giovanile

  • Corso di formazione sull’uso degli orti urbani come strumento di lavoro giovanile [Palermo, settembre 2015]
  • Servizio Volontario Europeo in Italia, Slovenia, Cina, India e Nepal [marzo a luglio 2016]
  • Creazione e sviluppo di orti urbani e laboratori di orticultura
  • Conferenza di lancio della Risorsa Didattica Aperta (OER) sull’uso degli orti urbani nel lavoro giovanile

  • Risorsa Didattica Aperta sull’uso degli orti urbani nel lavoro giovanile
  • Orti urbani comunitari a Palermo, Beejing, Koper, Kathmandu e Bhubaneswar

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • KID PiNA (Slovenia)
  • CANGO – China Association for NGO Cooperation (Cina)
  • CCN – Campaign for Change Nepal (Nepal)
  • JRP – Jeevan Rekha Parishad (India)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/03/2015 – 28/02/2017

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+, Azione Chiave 2 – Sviluppo delle capacità nel settore della gioventù

Contatto: CESIE: giuseppe.lafarina@cesie.org


VALLEY – Validation System in Lifelong Learning Experiences of Youth Volunteering

VALLEY – Validation System in Lifelong Learning Experiences of Youth Volunteering

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Fornire un nuovo approccio per promuovere l’attività di volontariato tra i giovani come fonte di arricchimento personale
  • Convalidare abilità e competenze sviluppate principalmente dai giovani durante la loro esperienza di volontariato
  • Aiutare i giovani a comprendere i vantaggi globali del volontariato nella loro vita in termini di inclusione sociale e (ri)coinvolgimento, partecipazione civile, opportunità di mobilità, scoperta di nuovi talenti, ecc.
  • Concentrarsi sui giovani già coinvolti in attività di volontariato e coloro che non hanno mai fatto un’esperienza di volontariato (con particolare riguardo per il gruppo NEET e per i giovani con background migratorio)

  • Condurre ricerca sociale sul volontariato giovanile in Europa
  • Progettare e fornire corsi di formazione sulla convalida dei risultati dell’apprendimento nei servizi di volontariato per almeno 15 moltiplicatori che lavorano in organizzazioni di volontariato in 6 paesi partner
  • Testare la metodologia VALLEY basata sul sistema di convalida LEVEL5 con almeno 30 giovani da 6 paesi partner che prenderanno parte all’attività di volontariato e applicheranno la metodologia di convalida
  • Workshop nazionale per condividere esperienze, conferenza finale e cerimonia di premiazione per gli stakeholder europei al fine di rendere visibile VALLEY, i progetti di volontariato e le iniziative per convalidare i risultati dell’apprendimento
  • Istituire una comunità europea di organizzazioni di volontariato e stakeholder attraverso l’utilizzo dei social network

  • Comunità e piattaforma virtuale per condividere buone pratiche e rendere disponibile l’aggiornamento di informazioni sulle opportunità di volontariato per i giovani
  • Metodologia di convalida LEVEL5 e sistema di convalida delle competenze
  • Qualifica per professionisti e moltiplicatori nel settore del volontariato
  • Toolbox online che consiste in metodologia, linee guida di mentoring per i volontari rivolte a staff/trainer, esempi di buone pratiche e informazioni su come entrar a far parte della comunità VALLEY e l’utilizzo della piattaforma virtuale

  • Coordinatore: Bupnet Bildung Und Projekt Netzwerk Gmbh (Germania)
  • Die Berater Unternehmensberatungs GmbH (Austria)
  • EUROCIRCLE (Francia)
  • BEMIS (Regno Unito)
  • The Association for the Promotion of Women in Romania (Romania)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/03/2015 – 28/02/2017

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Erasmus+ Azione Chiave 2: Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche – Partenariati strategici nel settore della gioventù

Contatto: CESIE: rosina.ndukwe@cesie.org

www.valley-eu.org


ENERGY+ | Equal opportunities for New GeneRation through creative empowerment of Youth

ENERGY+ | Equal opportunities for New GeneRation through creative empowerment of Youth

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Agevolare le opportunità professionali attraverso lo sviluppo di competenze e abilità
  • Dimostrare ai volontari l’importanza di condurre una vita equilibrata che unisca il lavoro d’ufficio e le attività all’aperto
  • Favorire l’inclusione sociale attraverso attività di volontariato, combinando metodi e approcci locali e internazionali
  • Promuovere l’interazione, la comprensione reciproca e l’integrazione interculturale tra i beneficiari locali

  • Accoglienza al CESIE di 12 volontari da Grecia, Francia, Lettonia, Spagna, Slovenia e Serbia
  • Progettazione e sviluppo di attività e laboratori creativi per accrescere l’inclusione sociale e lavorativa dei migranti
  • Supporto alle attività amministrative del CESIE
  • Partecipazione ad attività ed eventi interculturali organizzati dal CESIE, Palermo

  • Torneo di calcio “Football for friendship”
  • ENERGY+ Diario: giornale sui laboratori creativi
  • ENERGY+ Video: presentazione audiovisuale dei laboratori creativi organizzati dai volontari

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Kinonikes Sineteristikes Drastiriotites Efpathon Omadon EDRA (Grecia)
  • Pistes-Solidaires (Francia)
  • Biedriba “Pozitiva Doma” (Lettonia)
  • Asociación Mundus – Un Mundo a tus Pies – (Portogall)
  • Kulturno izobrazevalno drustvo PiNA (Slovenia)
  • OSMEH – Organizacija za Solidarnost, Mobilnost, Ekologiju i Humanost mladih (Serbia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01-02-2015 – 31-01-2017

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Italia), Erasmus+ Azione Chiave 1 – Servizio Volontario Europeo

Contatto: CESIE: mobility@cesie.org


MORE – Many Opportunities Real Equality

MORE – Many Opportunities Real Equality

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Migliorare le competenze personali, sociali e professionali dei volontari
  • Promuovere scambi interculturali tra i volontari e la comunità locale
  • Favorire la cittadinanza attiva e lo sviluppo delle comunità
  • Favorire la cooperazione tra le organizzazioni nel settore della gioventù e promuovere lo scambio di buone pratiche

  • Multimedia (fotografia e video di eventi e progetti, graphic design)
  • Project management (assistenza nella scrittura e implementazione di scambi giovanili e altri progetti europei, assistenza nell’organizzazione di eventi locali per Europe Direct)
  • Supporto amministrativo (attività di comunicazione, supporto logistico durante attività culturali, corsi di formazione, scambi giovanili, campi di lavoro)
  • Promozione del programma Erasmus+ in scuole, università, centri giovanili
  • Disabilità (organizzazione di laboratori, attività terapeutiche, tempo libero e sport, organizzazione di eventi sportivi, bazar e festival)
  • Educazione ambientale per bambini
  • Assistenza in biblioteca e museo (organizzazione di eventi culturali e di prestito libri)
  • Visibilità e comunicazione (sviluppo e gestione del sito web dell’organizzazione ospitante; produzione di poster)
  • Radio locale (preparazione di programmi radiofonici per giovani)

  • Presentazione del progetto personale dei volontari nell’organizzazione di invio
  • MORE Booklet: raccolta di articoli più rappresentativi dell’esperienza dei volontari
  • Organizzazione di 2 eventi informative sulle opportunità di mobilità

  • Coordinatore: CESIE (Italy)
  • Kulturno izobrazevalno drustvo PiNA (Slovenia)
  • ProAtlântico – Associação Juvenil (Portogallo)
  • Kinonikes Sineteristikes Drastiriotites Efpathon Omadon EDRA (Grecia)
  • Pistes-Solidaires (Francia)
  • Gesellschaft für Europabildung e.V. (Germania)
  • Omladinski Centar “Iskoristi dan – Carpe Diem” DOBOJ (Bosnia ed Erzegovina)
  • Solidarites Jeunesses MCP (Francia)
  • Espírito de Mudança – Associação Juvenil (Portogallo)
  • Sistem ve Jenerasyon Dernegi (Turchia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/02/2015 – 31/01/2017

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Francia), Erasmus+ Azione Chiave 1 – Servizio Volontario Europeo

Contatto: CESIE: mobility@cesie.org


EQUALITY for CHANGE – Gender equality through global capacity building

EQUALITY for CHANGE – Gender equality through global capacity building

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contacts

  • Promuovere la cooperazione e lo scambio di esperienze e buone pratiche nel campo dell’empowerment delle giovani donne e dell’educazione non-formale
  • Creare un Network transnazionale di donne nel campo della mobilità per l’apprendimento non formale
  • Migliorare la mobilità di giovani ed animatori socioeducativi e il loro accesso al mondo del lavoro
  • Aumentare la comprensione delle giovani donne al dialogo e diversità interculturale
  • Migliorare la qualità e il riconoscimento dell’apprendimento non formale attraverso lo sviluppo di programmi educativi nel campo dei media e di nuovi metodi didattici non formali

  • Attività di ricerca a livello locale sulle esigenze delle giovani donne e la creazione di una relazione strategica sullo stato della parità di genere nei paesi partner
  • Campagna di sensibilizzazione sull’uguaglianza di genere e l’empowerment delle donne in ogni paese partner
  • Organizzazione seminario nazionale sulle donne e i multimedia/TIC in ogni paese partner
  • Organizzazione corso di formazione giovanile internazionale sui media, comunicazione ed uguaglianza di genere, Slovenia
  • Opportunità di visite studio in ogni paese partner
  • Esperienze di Servizio Volontario Europeo (SVE) di breve durata in Kenya ed Italia

  • Linee guida sullo SVE e la mobilità giovanile delle donne
  • Relazioni sui risultati raggiunti attraverso le attività locali svolte

  • Coordinatore: KID PiNA (Slovenia)
  • De Lindenberg (Paesi Bassi)
  • TYCEN – Tanzania Youth Cultural Exchange Network (Tanzania)
  • CAPEC – Cameroon Association for the Protection and Education of the Child (Cameroon)
  • KYDA – Kenya Voluntary Development Association (Kenya)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/02/2015 – 30/07/2016

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+, Azione Chiave 2 – Sviluppo delle capacità nel settore della gioventù

Contatto: CESIE: giuseppe.lafarina@cesie.org


SPAcE – Supporting Policy and Action for Active Environments

SPAcE – Supporting Policy and Action for Active Environments

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Condividere le attuali buone pratiche (basate sull’evidenza) per la creazione e la promozione di un ambiente urbano attivo (UActivE) per aumentare i livelli di attività fisica della popolazione (comunità)
  • Stabilire lavori di gruppo in cinque stati membri UE per sviluppare il Piano d’Azione UActivE con particolare riguardo per la creazione di ambienti più favorevoli in termini di attività fisica
  • Sviluppare ed integrare il Piano d’Azione UActivE nelle politiche/pratiche in ogni città nominata
  • Sviluppare competenze nella valutazione del valore del Piano d’Azione UActivE attraverso la formazione per l’utilizzo dello Strumento di valutazione dell’economia e della salute(HEAT)

  • Condurre una procedura di valutazione delle prove e delle buone pratiche
  • Fornire insegnamento e Simposio/Workshop sulla condivisione di buone pratiche a Palermo(Italia) per facilitare la condivisione di buone pratiche, esperienze e conoscenze tra i partner e i workshop sui Piani d’Azione UActivE
  • Organizzare, preparare, sviluppare e creare i Piani d’Azione per i cinque luoghi di creazione (Grecia, Italia, Lettonia, Romania e Spagna)
  • Organizzare, pianificare e fornire formazione HEAT ai modelli e allo staff nominato di ognuno dei luoghi di creazione (2 per partner = 10 staff formati, più i partner)

  • Sintesi della documentazione e documento di buone pratiche UActivE UE
  • Documento orientativo “Come creare e valutare un UActivE” inclusi 5 casi studio redatti dai partner
  • Linee guida su come misurare il valore di un UActivE, incluso un media clip aggiuntivo

  • Coordinatore: University of Gloucestershire (Regno Unito)
  • University of Oxford (Regno Unito)
  • University of Thessaly (Grecia)
  • University of Zurich (Svizzera)
  • LIKES Foundation for Sport and Health Science (Finlandia)
  • Castilla La Mancha Regional Government of Education (Spagna)
  • Tukums Municipality (Lettonia)
  • Brasov Metropolitan Agency (Romania)
  • Municipality of Trikala (Grecia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/01/2015 – 31/12/2017

DG di riferimento: DG EAC, Education and Training, Erasmus+ Sport: Support to Collaborative Partnerships

Contatto: CESIE: rosina.ndukwe@cesie.org

www.activeenvironments.eu


ARRC – AZIONI PER IL CAMBIAMENTO: resistenza, recupero e nuove scelte per donne e minori vittime di violenza domestica

ARRC – AZIONI PER IL CAMBIAMENTO: resistenza, recupero e nuove scelte per donne e minori vittime di violenza domestica

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Sviluppare e scambiare buone pratiche legate all’istituzione di servizi specializzati per garantire alle donne e ai minori un’opportunità di recupero e per ridurre il rischo di allontanamento dei minori
  • Rendere autonome le donne vittime di violenza domestica, promuovendo servizi che siano in grado di rispondere alle loro necessità
  • Sviluppare il modello “investire per risparmiare” per l’istituzione di servizi specializzati e l’elaborazione di raccomandazioni utili a creare una legislazione a livello locale, regionale e nazionale nei paesi partner
  • Migliorare la consapevolezza e la comprensione delle necessità dei beneficiari target e incoraggiare e assistere gli stati membri nello sviluppo di una gamma di servizi che colmi le lacune nell’apparato legale

  • Comitato direttivo nel Regno Unito, in Romania e in Italia, con la partecipazione di donne sopravvissute alla violenza domestica, organizzate nel Comitato Ombra (Shadow Committee) composto da donne vittime di violenza domestica.
  • Organizzazione di 4 Tavole Rotonde sui temi della famiglia e delle madri naturali e sull’istituzione di servizi di supporto adeguati volti a prevenire l’allontanamento dei minori da donne che vivono in un ambiente violento., con la partecipazione attiva di stakeholder, accademici, ricercatori, politici, medici e gli Shadow Committee.
  • Ricerca teorica e qualitativa (interviste con donne sopravvissute e professionisti) per stilare una mappatura dei servizi esistenti e un report sulle buone pratiche relative a come fornire supporto al gruppo target.
  • Progettazione e attuazione di nuovi servizi erogati sotto forma di progetti pilota rivolti alle donne che rischiano di perdere la custodia dei figli a causa della violenza domestica.
  • Sviluppo di un Toolkit di buone pratiche per professionisti, basato sui risultati della ricerca, dei workshop transnazionali, delle tavole rotonde, dello Shadow Committee e delle valutazioni del progetto pilota.

  • Risorse per le donne e Shadow Committee
  • 4 Progetti Pilota nel Regno Unito, Romania, Ungheria e Italia
  • 4 workshop transnazionali e 4 tavole rotonde sui temi della famiglia e delle madri naturali
  • Rassegna bibliografica e sintesi di buone pratiche
  • Report di valutazione del progetto pilota
  • Raccolta di buone pratiche
  • Conferenza finale di divulgazione nel Regno Unito

  • Coordinatore: RBKC – Royal Borough of Kensington and Chelsea (Regno Unito)
  • Advance (Regno Unito)
  • Inclusion (Regno Unito)
  • CFCECAS – Center for Lifelong Learning and Evaluation of Skills in Social Work (Romania)
  • G-Led (Ungheria)
  • Borgorete (Italia)

Partner Associati

  • Westminster City Council (Regno Unito)
  • London Borough of Hammersmith & Fulham (Regno Unito)

Segui il progetto IN AZIONE

Date del progetto: 01/01/2015 – 31/12/2016

DGdi riferimento: DG Giustizia, Diritti Fondamentali e Cittadinanza– Programma DAPHNE III

Contatto: CESIE: noemi.deluca@cesie.org


EIRENE – European IntercultuRal Education towards a New Era of Understanding

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Rafforzare le capacità di operatori, tutor giovanili e project manager che lavorano nel campo delle competenze e della partecipazione giovanile e indagare allo stesso tempo sulle relazioni interculturali e sulle nuove prospettive socio-politiche
  • Promuovere il dialogo interculturale attraverso l’educazione non-formale favorendo il benessere e le prospettive professionali dei giovani
  • Favorire la cultura della non-violenza e la risoluzione costruttiva dei conflitti
  • Incentivare l’accoglienza da parte delle organizzazioni giovanili e, in particolare, degli operatori giovanili in Europa e nei Balcani, attraverso un rafforzamento delle proprie capacità nel campo della mediazione e della comunicazione

Corso di formazione a Palermo dal 5 al 13 dicembre 2015. Le principali attività sono: Introduzione al metodo della non-violenza sviluppato da Danilo Dolci attraverso sessioni teoriche e pratiche e laboratori interattivi sul consolidamento della pace, la mediazione e la comunicazione. Tutte le attività si baseranno sui principi dell’apprendimento non-formale e contribuiranno a raggiungere gli obiettivi generali in modo partecipativo e creativo

  • EIRENE Log-book – materiale promozionale che si baserà sulle attività svolte durante il corso e la divulgazione dei risultati raggiunti

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Platform AGORA – Active Communities for Development Alternatives (Bulgaria)
  • INTER ALIA (Grecia)
  • Duha-UNITED (Repubblica Ceca)
  • School of Social Work, Rotterdam University (Paesi Bassi)
  • AFPDM – Associação para a Formação Profissional e Desenvolvimento de Montijo (Portogallo)
  • Unión Romaní (Spagna)
  • Young Partners for Civil Society Development Association (Romania)
  • DBD – Divadlo bez domova (Slovacchia)
  • Municipality of Kochani (Macedonia)
  • S&G – System and Generation Association (Turchia)
  • Mersey Media CIC ( Regno Unito)
  • CDI – Cooperation and Development Institute (Albania)
  • Beyond Barriers Association (Albania)
  • PRONI Center for youth development Brcko (Bosnia ed Erzegovina)
  • Kosovo Young Lawyers association (Kosovo)
  • MANT – Montenegrin Association for New Technologies (Montenegro)
  • OSMEH – Organization for Solidarity, Mobility, Ecology and Humanity of youth (Serbia)
  • SAS – Student association of Serbia (Serbia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/05/2015 – 01/05/2016

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Italia), Erasmus+, Key Activity 1: Mobility of youth workers [Paesi partner]

Contatto: CESIE: training@cesie.org


SENSE – Social Entrepreneurship & Social media for youth Employability

SENSE – Social Entrepreneurship & Social media for youth Employability

ObiettiviAttivitàPartnersInfo & contatti

  • Promuovere ed incoraggiare l’imprenditoria sociale in risposta alla disoccupazione giovanile
  • Sensibilizzare sulle opportunità offerte dai social networks per facilitare l’impiego e promuovere l’impresa sociale a livello Euro-Mediterraneo attraverso lo scambio di buone pratiche
  • Incentivare dialogo e comprensione interculturale|intergenerazionale, sviluppo economico, inclusione sociale dei giovani
  • Promuovere una conoscenza approfondita dei programmi europei e delle opportunità di finanziamento per i giovani e per gli imprenditori sociali nell’area Euro-Mediterranea

Il corso di formazione SENSE [6 – 14 giugno 2015] ha l’obiettivo di fornire ai suoi 32 operatori giovanili partecipanti strumenti, nuove metodologie ed ispirazione dando loro idee su come creare un social business ed avere un impatto positivo sulla società. Attraverso la promozione dell’imprenditoria sociale, si incoraggia l’inclusione e lo sviluppo economico, sfruttando ed esplorando le opportunità offerte dai social media nella promozione della propria impresa sociale, creando nuove conoscenze sull’uso dei social media per una potenziale occupazione

  • Coordinatore: CESIE (Italy)
  • Euro-Mediterranean Center for Cross-Cultural Dialogue (Bulgaria)
  • Centre for European Initiatives Association (Bulgaria)
  • Continuous Action (Estonia)
  • Association Pour le Developpement Des Initiatives Citoyennes et Europeennes (Francia)
  • Christliches Jugenddorfwerk Frechen (Germany)
  • Vardakeios School of indigent children (Greece)
  • Asociationa Tineri Parteneri Pentru Dezvoltarea Societatii Civile (Romania)
  • Youth Forum Bitola (Ex Repubblica iugoslava di Macedonia)
  • Vilniaus Gedimino technikos universitetas (Lituania)
  • Hugo Snabilie (Paesi Bassi)
  • Asociación Iniciativa Internacional Joven (Spagna)
  • Asociación Colectivo para la Acción y la Investigación sobrela Exclusión Social Urbana (Spagna)
  • Lykia Izcilik ve Doga Sporlari Kulubu Dernegi (Turchia)
  • Pr’Animação-Associação de Animação Cultural (Portogallo)
  • Union jeunesse euormed Algerie (Algeria)
  • Waseela For Training and Development (Egitto)
  • Beit Ariel – youth center (Israele)
  • Al-Hayat Center for Civil Society Development (Giordania)
  • Leaders Of Life For Sustainable Development (Giordania)
  • Padil, Services à la portée des associations (Tunisia)
  • Association “La Volonté” (Tunisia)
  • Amel Association International (Libano)
  • Agir Ensemble (Marocco)
  • Observatoire Marocain de la Paix Sociale (Marocco)
  • Juhoud for Community and Rural Development (Palestina)
  • Wi’am Center For Conflict Resolution (Palestina)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/01/2015 – 31/12/2015

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Italia), Erasmus+, Key Action 1, Mobility of youth workers

Contatto: CESIE: : partnership@cesie.org


C.O.H.E.SION – Cultural bridges for Youth Employability and Inclusion

C.O.H.E.SION – Cultural bridges for Youth Employability and Inclusion

ObiettiviAttivitàPartnerInfo e contatti

  • Stimolare, all’interno del contesto europeo, la creatività e l’innovazione degli operatori giovanili rafforzandone le competenze nel loro contesto lavorativo e in particolare nel rapporto con i migranti
  • Migliorare la qualità dello youth work e dei servizi ad esso connessi
  • Promuovere l’uso di nuovi strumenti che combinino educazione non-formale, nuove tecnologie, arte e Pensiero Creativo per migliorare le capacità di accesso al mondo del lavoro dei giovani migranti e favorire la loro inclusione sociale
  • Accrescere la consapevolezza degli operatori giovanili sull’attuale situazione dei giovani migranti nei paesi europei, in particolare riguardo la loro inclusione e l’inserimento professionale
  • Informare sul nuovo programma Erasmus+ per il 2014/2020, con particolare attenzione ai progetti riguardanti i temi dell’inclusione attiva dei giovani e dei migranti

Dal 24 Maggio all’1 Giugno 2015, 34 partecipanti sono coinvolti in attività create per consentire agli youth workers di utilizzare nuove tecnologie, strumenti creativi e diverse forme d’espressione artistica al fine di potenziare l’occupazione e l’inclusione attiva dei migranti. Il corso di formazione COHESION mira inoltre a potenziare sviluppo professionale e personale degli operatori giovanili, migliorando le loro capacità e competenze interculturali, dando loro gli strumenti per creare campagne di sensibilizzazione per raggiungere il loro target d’azione. La metodologia seguita sarà basata principalmente sui principi dell’educazione non-formale (con l’organizzazione di 3 workshop paralleli: 1) Performance; 2) New Media; 3) Handmade Creative Thinking). Saranno organizzate anche sessioni teoriche che richiederanno la partecipazione attiva del gruppo

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • BNHRE – Bulgarian Network for Human Rights Education (Bulgaria)
  • CEI – Centre for European Initiatives Association (Bulgaria)
  • UDRUGA “Velikimaličovjek” (Croazia)
  • DCI – Ceská sekce DCI – Sdruzení zastáncu detskych práv (Republica Ceca)
  • Continuous Action (Estonia)
  • Divadlo bez domova (Slovacchia)
  • FLA-KULTUR (Francia)
  • Asociatia Tineri Parteneri Pentru Dezvoltarea Societatii Civile (Romania)
  • Associação para a Formação Profissional e Desenvolvimento do Montijo (Portogallo)
  • Fundacja “InnCrea” (Polonia)
  • INTER ALIA (Grecia)
  • Lidosk (Turchia)
  • Ayuntamiento De Murcia (Spagna)
  • Asocijacija NEL (Repubblica di Macedonia)
  • PINA (Slovenia)
  • Pr’Animação (Portogallo)
  • RJOS Apvalus stalas (Lituania)
  • Community Action Dacorum (Regno Unito)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/01/2015 – 31/12/2015

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Italia), Erasmus+, Key Activity 1: Mobility of youth workers

Contatto: CESIE: training@cesie.org


LangMOOCs – Language Massive Open Online Courses

LangMOOCs – Language Massive Open Online Courses

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Promuovere l’apprendimento delle lingue e il plurilinguismo attraverso l’utilizzo dei Massive Open Online Courses (MOOCs) e la creazione e promozione di Risorse Educative Aperte (OERs) specifiche per l’apprendimento delle lingue
  • Analizzare il potenziale dei MOOCs nell’apprendimento delle lingue, incoraggiando un utilizzo strategico delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione
  • Promuovere l’utilizzo dei MOOCs in istituzioni non accademiche, connettendo e supportando gli insegnanti e gli enti che si occupano di educazione all’interno dell’Unione Europea

  • Ricerca sui principi teorici dell’apprendimento e insegnamento delle lingue online
  • Esplorazione, classificazione e valutazione dei MOOCs disponibili per l’apprendimento delle lingue
  • Sviluppo e finalizzazione di linee guida che contengano gli elementi fondamentali dei MOOCs e dei corsi di lingua sviluppati in un ambiente di apprendimento interattivo
  • Sviluppo di lezioni di lingua in formato digitale in 5 lingue (inglese, greco, tedesco, norvegese, italiano)
  • Pianificazione e implementazione pilota dei MOOCs nelle 5 lingue dei paesi partner

  • Ricerca sul quadro pedagogico dei MOOCs
  • Report sui MOOCs linguistici disponibili
  • Implementazione pilota dei MOOC per l’apprendimento delle lingue
  • Report sulla fase pilota, con raccomandazioni per miglioramenti futuri
  • Toolkit langMOOC
  • Risorse Educative Aperte per l’apprendimento linguistico in inglese, greco, tedesco, norvegese, italiano

  • Coordinatore: Active Citizens Partnership (Grecia)
  • Iberika education group gGmbH (Germania)
  • Dacorum Council for Voluntary Service (Regno Unito)
  • Høgskolen i Sør-Trøndelag (Norvegia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 28/12/2014 – 27/12/2016

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Grecia), Erasmus+ Azione Chiave 2 Partenariati strategici – settore ADULTI

Contatto: CESIE: francesca.vacanti@cesie.org

www.langmooc.com


MADRE – Multilateral Approach to Develop Rural Empowerment

MADRE – Multilateral Approach to Develop Rural Empowerment

ObiettiviAttivitàPartnerInfo e contatti

  • Formare gli operatori locali e i leader delle comunità perché diventino “responsabili del cambiamento attivo” senza essere solo esecutori
  • Motivare coloro che vivono nelle aree in via di sviluppo ad adottare buone pratiche e comportamenti sostenibili per il proprio sostentamento
  • Favorire nuove abilità comunicative tra gli stakeholder rurali
  • Utilizzare gli strumenti dell’educazione non-formale per creare e disseminare buone pratiche
  • Condividere le buone pratiche attraverso nuove abilità comunicative usando strumenti innovativi (AMR, pensiero creativo, educazione non-formale)

  • Corso di formazione per operatori nei progetti di cooperazione internazionale e sviluppo locale e leader della comunità in Madagascar

  • Coordinatore: Welthungerhilfe (Germania)
  • Centro per lo Sviluppo Creativo Danilo Dolci (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: Dicembre 2014 – Giugno 2015

Istituzione di finanziamento: Welthungerhilfe – Fondi Speciali per i Progetti Pilota: Innovazione, Impatto o Sostenibilità
Contatto: CESIE: maja.brkusanin@cesie.org


MANUCULTURA – Cultural Education with Apprentices

MANUCULTURA – Cultural Education with Apprentices

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Portare nuovi input nel sistema scolastico e nella formazione professionale iniziale dei paesi partner
  • Dimostrare la potenziale sinergia tra i settori della cultura e quelli dell’istruzione e formazione professionale (IFP)
  • Incoraggiare lo sviluppo di competenze chiave sociali e culturali dei giovani tirocinanti/apprendisti
  • Creare innovazione su come migliorare la partecipazione dei giovani in attività culturali

  • Scambio metodi e tecniche sull’educazione culturale nell’ambito della formazione professionale iniziale
  • Sviluppo di linee guida su come promuovere la formazione culturale nell’ambito di Istituti di Arte, Trade Marketing e Formazione Professionale Iniziale
  • Analisi: identificare, raccogliere e divulgare Buone Prassi, ad esempio progetti con attività culturali diretti ad un target giovane
  • Organizzazione di cinque visite internazionali per approfondire le conoscenze nell’ambito dell’apprendimento, della formazione, della cultura e dell’arte

  • MANUCULTURA – Raccomandazioni sull’educazione culturale: identificazione e analisi di modelli di formazione culturale diretti a giovani studenti di scuole tecnico-professionali e apprendisti
  • MANUCULTURA Blog: include una raccolta di Buone Prassi di progetti con attività culturali ed una lista  di suggerimenti su come promuovere la formazione culturale nell’ambito di Istituti d’Arte, Trade Marketing e di formazione professionale iniziale

  • Coordinatore: KulturKontakt (Austria)
  • ARKEN – Museum of Modern Art (Danimarca)
  • Alnatura Produktions und Handels GmbH (Germania)
  • Museum of contemporary Art (Croazia)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/12/2014 – 30/11/2016

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Austria), Erasmus+ Azione Chiave 2, Partenariati strategici nel settore dell’istruzione e formazione professionale

Contatto: CESIE: partnership@cesie.org

www.manucultura.net


ArtS – Skills for the creative economy

ArtS – Skills for the creative economy

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Progettare e distribuire un programma di formazione professionale per artisti con basse qualifiche formali, disoccupati o liberi professionisti nelle aree di: artigianato, beni culturali, design, musica, arti visive, arti letterarie, arti performative
  • Sviluppare un programma formativo professionale orientato ai risultati secondo gli standard di EQF/ECVET che risponda alle specifiche abilità del mercato del lavoro nel settore creativo e culturale
  • Aggiornare le competenze professionali di artisti con basse qualifiche formali e fornire loro competenze di gestione, business e networking
  • Rafforzare la cooperazione con altri enti di formazione professionale, con il mercato del lavoro e con stakeholders e sensibilizzarli sui problemi e le opportunità del settore culturale e creativo a livello transnazionale

  • Ricerca per un’analisi dei bisogni del settore creativo e culturale in Spagna, Italia e Grecia e realizzare una analisi sullo stato dell’arte del settore e sulla mancanza di relative competenze
  • Creazione di moduli formativi, e metodi per la certificazione e la valutazione
  • Sviluppo il portale Arts: piattaforma di e-learning, sezione per l’orientamento professionale, Forum, informazioni su opportunità di finanziamento
  • Fase pilota per testare il materiale di formazione on-line e i moduli formativi

  • Coordinatore: KEK Eurotraining AE (Grecia)
  • Athens Chamber of Tradesmen (Grecia)
  • SWISS APPROVAL (Grecia)
  • Sinergy of Music Theatre (Grecia)
  • Libera – Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, Palermo (Italia)
  • Melting Pro. Laboratorio per la Cultura (Italia)
  • Centro Studi e Formazione Villa Montesca (Italia)
  • Consorzio Universitario Piceno (Italia)
  • Fondo Formacion Euskadi Sll (Spagna)
  • Asociacion Cultural Euroaccion Murcia (Spagna)
  • Federacion Vizcaina de Empresas del Metal (Spagna)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/11/2014 – 31/10/2017

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+, Azione Chiave 2, Alleanze delle abilità settoriali

Contatto: CESIE: irene.pizzo@cesie.org

www.arts-project.eu


SCIENT – A European University-Business Alliance aiming to foster young SCIEntists’ ENTrepreneurial spirit

SCIENT – A European University-Business Alliance aiming to foster young SCIEntists’ ENTrepreneurial spirit

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Rafforzare lo spirito d’impresa tra dottorandi/dottori di ricerca STEM (discipline di scienze, tecnologia, ingegneria e matematica) dato il loro intatto potenziale d’impresa
  • Aumentare i livelli di impresa scientifica all’interno delle università europee, ridurre la disoccupazione giovanile a lungo termine e incrementare la creazione di posti di lavoro e la crescita nell’UE
  • Offrire nuove opportunità di apprendimento attraverso l’applicazione pratica di competenze imprenditoriali che includeranno la creazione di start-up e spin-off, la commercializzazione di nuovi servizi, prodotti e prototipi

  • Conduzione di un’analisi approfondita sui bisogni, identificare gli ostacoli che incontrano i dottorandi/ dottori di ricerca nel trasferire gli esiti delle ricerche in concrete idee imprenditoriali
  • Studenti STEM coinvolti in tirocini che lavorano in team interdisciplinari e sotto la guida di facoltà accademiche, manager, investitori e imprenditori, avendo così l’opportunità unica di comprendere i bisogni delle imprese e il metodo di applicazione delle loro ricerche in contesti aziendali reali
  • Sviluppo e collaudo di un programma pre-accelleratore offerto nelle università, nei centri di ricerca e di sviluppo imprenditoriale, acceleratori e incubatori

  • Stato attuale dell’analisi dei bisogni, Italia
  • Metodi e tecniche d’insegnamento all’avanguardia sulla formazione all’imprenditorialità per dottorandi/dottori di ricerca
  • Trasferimento di buone pratiche dai paesi nord dell’UE con esperienza imprenditoriale e in programmi acceleratori a lungo termine ai paesi sud dell’UE
  • Accademia delle Imprese e competizione europea di idee commerciale tra dottorandi/dottori di ricerca STEM

  • Coordinatore: GrantXpert Consulting Ltd (Cipro)
  • Grantholder: UBI – University of Beira Interior (Portogallo)
  • FUNDEUN (Spagna)
  • Chrysalis Leap (Cipro)
  • Parkurbis, Parque de Ciência e Tecnologia da Covilhã, SA EM (Portogallo)
  • ISOBGmbH(Germania)
  • European University Cyprus (Cipro)
  • University of Gloucestershire (Regno Unito)
  • SPS, Clusters for the Sensors Industry (Germania)
  • CyBANCyprus Business Angels Network (Cipro)
  • Paragon Europe (Malta)
  • Aster S. Cons. p. A.(Italia)
  • KTU – Kaunas University of Technology (Lituania)
  • Sigmalive (Cipro)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/11/2014 – 31/10/2017

DG di riferimento: DG EAC, Erasmus+, Azione Chiave 2 – Knowledge alliances

Contatto: CESIE: stefania.zanna@cesie.org

www.erasmus-entrepreneurs.eu


Tutte le strade portano a scuola

Tutte le strade portano a scuola

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Limitare i rischi di dispersione scolastica dei ragazzi di età compresa tra i 5 e i 16 anni
  • Promuovere l’interesse verso le discipline tecnico-scientifiche dei ragazzi di età compresa tra i 5 e i 16 anni
  • Promuovere l’utilizzo di metodi didattici innovativi e l’acquisizione di competenze tecnico-scientifiche dei docenti delle scuole coinvolte
  • Migliorare la relazione scuola-famiglia

  • Formazione alunni: laboratori curriculari ed extracurriculari in ambito tecnico-scientifico, umanistico e ludico-ricreativo
  • Formazione docenti: laboratori in ambito tecnico-scientifico e nuove metodologie didattiche
  • Formazione genitori: laboratori in ambito scientifico e ludico-ricreativo
  • Orientamento scolastico

  • Coordinatore: CESIE
  • Associazione Nahuel
  • Officina Creativa Interculturale
  • La Piccola Officina
  • Istituto Comprensivo Statale “Amari Roncalli Ferrara”
  • Istituto Tecnico Trasporti e Logistica “Nautico Gioeni-Trabia”

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 20/10/2014 – 20/10/2016

Istituzione di riferimento: Fondazione con il Sud

Contatto: CESIE: valentina.logalbo@cesie.org


EDUPAD – Creazione di Programmi Educativi sull’Antidiscriminazione equiparabili agli Standard Europei

EDUPAD – Creazione di Programmi Educativi sull’Antidiscriminazione equiparabili agli Standard Europei

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Contribuire all’adattamento dei programmi delle scuole primarie sull’antidiscriminazione nei confronti delle persone con esigenze speciali, in modo da renderli compatibili con gli standard dell’UE
  • Migliorare le relazioni e facilitare lo scambio fra gli attori della società civile nei paesi membri dell’UE ed in Turchia

  • Analisi e ricerca comparativa dei curricula e delle pratiche in atto nelle scuole primarie italiane, turche ed europee
  • Sviluppo di un modello pilota di istruzione ispirato alla ricerca
  • Sviluppo di materiali educativi specifici per aumentare la consapevolezza nelle scuole primarie sulla lotta contro la discriminazione delle persone con esigenze speciali
  • Realizzazione di seminari di sensibilizzazione in 30 scuole nel distretto di Atasehir (Istanbul, Turchia)
  • Organizzazione di workshop educativi per insegnanti di sostegno e vice-dirigenti scolastici
  • Proporre al Ministero dell’Istruzione turco una serie di attività di classe alternative

  • Rapporto di ricerca comparata sui curricula e le migliori pratiche nel campo della discriminazione delle persone con esigenze speciali in Turchia, Italia ed in Europa
  • Modello pilota di educazione sull’antidiscriminazione
  • Materiali educativi per migliorare la consapevolezza del tema nelle scuole primarie, e comprendenti anche delle schede di attività ed un film di animazione
  • Seminari di sensibilizzazione
  • Workshop educativi per insegnanti di sostegno e vice-dirigenti scolastici
  • Proposte per attività di classe alternative, presentate sotto forma di rapporto al Ministero turco dell’Istruzione

  • Coordinatore: TSCV – Fondazione Turca dei Bambini Spastici (Turchia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 15/10/2014 – 15/01/2016

DG di riferimento: DEVCO EuropeAid – Central Contracting and Financing Authority (CFCU, Turkey) – Civil Society Dialogue Between EU And Turkey – III – Political Criteria Grant Scheme (CSD-III/PC)

Contatto: CESIE: noemi.deluca@cesie.org

www.okuldabiriz.org


Raising the Rights of Elderly People and Elderly care Services to the EU Standards

Raising the Rights of Elderly People and Elderly care Services to the EU Standards

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Accrescere la consapevolezza sui diritti degli anziani e sui servizi assistenziali esistenti in Turchia
  • Stabilire una cooperazione duratura tra ONG Turche e di Stati Membri UE che lavorano con anziani
  • Migliorare la qualità delle cure e dei servizi di assistenza per anziani in Turchia attraverso il trasferimento di buone pratiche in linea con gli standard UE
  • Rafforzare la capacità istituzionale delle organizzazioni della società civile che lavorano con anziani

  • Ricerca ed analisi nazionale e comparata
  • Visite studio in Spagna, Italia, Germania e Turchia
  • Seminari per migliorare le capacità tecniche del personale che lavora in centri di assistenza per anziani in Turchia

  • Coordinatore: Yörtürk Foundation (Turchia)
  • Fundació Campus Arnau D’escala – FCAE (Spagna)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 15/10/2014 – 14/11/2015

DG di riferimento: DG Allargamento, IPA-I “Transition Assistance and Institution Building” Component, Civil Society Dialogue Between EU and Turkey – III

Contatto: CESIE: partnerhsip@cesie.org

www.yorturkhuzurevi.com/yaslihaklari/en


POLYGLOT – Promuovere l’apprendimento delle lingue in età prescolare

POLYGLOT – Promuovere l’apprendimento delle lingue in età prescolare

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Promuovere l’apprendimento delle lingue in età prescolare, permettendo ai bambini all’asilo di sviluppare competenze linguistiche e promuovendo un’educazione plurilingue in Europa fin dalla scuola dell’infanzia
  • Supportare le competenze di educatori e genitori, fornendo loro strumenti online utili per promuovere un’educazione bilingue e l’acquisizione di competenze linguistiche in età precoce, sia all’asilo sia nel contesto familiare
  • Aiutare educatori e genitori a comprendere come sfruttare al meglio le Risorse Educative Aperte (OER – Open Educational Resources) per favorire un’educazione bilingue fin dalla prima infanzia

  • Ricerca sullo stato dell’educazione bilingue e multilingue nella scuola dell’infanzia
  • Ricerca sulle OER utili per promuovere un’educazione bilingue rivolta a bambini in età prescolare, sia all’asilo sia nel contesto familiare
  • Formazione pilota rivolta ad educatori e genitori sull’utilizzo delle OER per favorire il bilinguismo fin dalla prima infanzia

  • Relazione sullo stato dell’educazione bilingue e multilingue nella scuola dell’infanzia
  • Relazione sulle OER disponibili online per la promozione di un’educazione bilingue
  • Linee guida su come utilizzare le OER per promuovere un’educazione bilingue nella scuola dell’infanzia
  • Guide al corso e-learning per (i) educatori e (ii) genitori sull’utilizzo delle OER per favorire il bilinguismo fin dall’età prescolare

  • Coordinatore: Kindervilla (Austria)
  • Baby Erasmus (Spagna)
  • İzmir Özel Fatih Koleji İşletmeleri (Turchia)
  • First Private School Leonardo Da Vinci (Bulgaria)
  • CARDET – Centre for Advancement of Research and Development in Educational Technology (Cipro)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/09/2014 – 31/08/2017

DG di riferimento: DG EAC, DG EAC, Agenzia Nazionale (Austria), Erasmus+ Azione Chiave 2 Partenariati Strategici – settore Scuola

Contatto: CESIE: francesca.vacanti@cesie.org


DISCO – DIgital Second Chance Opportunities

DISCO – DIgital Second Chance Opportunities

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Migliorare la qualità della formazione permanente degli adulti e delle Scuole della Seconda Opportunità (SSC)
  • Includere cittadini e giovani NEET [Not (engaged) in Education, Employment or Training] in percorsi educativi e professionali per promuovere le opportunità di partecipazione al mercato del lavoro della società europea
  • Sensibilizzare insegnanti e formatori al miglioramento delle competenze educative personali e dei supporti digitali al lavoro
  • Promuovere l’adozione di una prospettiva europea per la riduzione della dispersione scolastica attraverso la Second Chance Education e quindi adeguare le politiche nazionali al contesto europeo

  • Sviluppo di sistemi di valutazione per insegnanti, formatori e NEET possano giudicare e commentare le buone pratiche del database.
  • Sviluppo di strumenti per l’insegnamento e la formazione all’interno della comunità e su network digitali
  • Realizzazione di tirocini ed esperienze di lavoro internazionali per 40 beneficiari NEET * Adozione di almeno 20 buone pratiche con docenti/formatori e studenti per trarre vantaggio dalla comunità online* Benchmarking per verificare l’efficacia dello strumento di valutazione

  • Coordinatore: Weiterbildungskolleg Monchengladbach (Germania)
  • Stichting Euricon (Paesi Bassi)
  • Betawerk B.V. (Paesi Bassi)
  • CKU Sopot (Polonia)
  • Social Phoenix Enterprise (Regno Unito)
  • efVET (Paesi Bassi)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/09/2014 – 30/08/2016

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Germania), Erasmus+ Azione Chiave 2 Partenariati strategici – settore ADULTI

Contatto: CESIE: irene.pizzo@cesie.org

www.secondchanceeducation.eu


Europa 50 plus

Europa 50 plus

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Sviluppare metodi che favoriscano l’inserimento di persone adulte (50+) nel mondo del lavoro
  • Aumentare l’autostima e la motivazione delle persone adulte (50+)
  • Incoraggiare l’apprendimento di lingue straniere e le basi di ITC di persone adulte (50+)

  • Realizzazione di buone pratiche per incoraggiare l’inclusione sociale di persone adulte (50+)
  • Realizzazione di nuove metodologie di apprendimento e d’insegnamento delle lingue straniere e basi di ITC per persone adulte (50+)
  • Organizzazione di 2 eventi formativi a livello internazionale per testare e adattare le metodologie e le buone pratiche formulate
  • Fase di test e implementazione delle metodologie e delle buone pratiche ideate, all’interno delle organizzazioni/istituti partner e divulgazione dei risultati a livello locale e internazionale

  • Raccolta delle nuove metodologie e buone pratiche con raccomandazioni e linee guida che favoriscano l’inserimento nel mondo del lavoro di persone adulte (50+)

  • Coordinator: Zaklad Doskonalenia Zawodowego w Katowicach (Polonia)
  • ALVIT – innovation and education Ltd. (Repubblica Ceca)
  • Wisamar Bildungsgesellschaft gemeinnuetzige GmbH (Germania)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/09/2014 – 31/08/2016

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Polonia), Azione Chiave 2 Partenariati strategici – settore ADULTI

Contatto: CESIE: stefania.giambelluca@cesie.org


PC IMPRESS – Promotion and Capitalization of International Mobility Project to Reinforce Employability and Sociability System

PC IMPRESS – Promotion and Capitalization of International Mobility Project to Reinforce Employability and Sociability System

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Creare strumenti innovativi e concreti per partecipanti a progetti di mobilità internazionale e per operatori di educazione non-formale
  • Sviluppare partenariati tra il settore della formazione e il mondo del lavoro
  • Facilitare la convalida dell’apprendimento non-formale ed informale e le possibilità di connessione con percorsi educativi formali
  • Stimolare la partecipazione delle associazioni ad azioni e programmi europei

  • Organizzazione di visite di studio transnazionali in ogni paese partner
  • Implementazione fase pilota di strumenti per l’insegnamento realizzati a livello locale e transnazionale
  • Creazione piattaforma online per la capitalizzazione e promozione di progetti di mobilità internazionale

  • Coordinatore: Association pour le Développement des Initiatives Citoyennes et Européennes (Francia)
  • Stichting Kenniscentrum Pro Work (Paesi Bassi)
  • Fundacja VCC (Polonia)
  • Stage Within European Programmes, S.L. (Spagna)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/09/2014 – 31/08/2017

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Francia), Erasmus+ Azione Chiave 2 Partenariati strategici – settore ADULTI

Contatto: CESIE: giuseppe.lafarina@cesie.org


SMART – Le Scuole della Seconda Opportunità lavorano alla valutazione sistematica dei risultati

SMART – Le Scuole della Seconda Opportunità lavorano alla valutazione sistematica dei risultati

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Sviluppare un quadro di qualità rivolto agli educatori delle Scuole della Seconda Opportunità, per ovviare alle carenze individuate dalla Direzione Generale Istruzione e Cultura (DG EAC)
  • Consentire agli educatori di mettere in luce i fattori critici di successo, migliorando la qualità dell’offerta formativa nel campo dell’istruzione, della formazione professionale e del lavoro giovanile
  • Migliorare la visibilità ed il profilo dell’educazione compensativa insieme a politici ed autorità competenti, incoraggiando l’adozione di disposizioni di questo tipo insieme a misure di intervento e prevenzione che garantiscano maggiore trasparenza e senso di responsabilità
  • Migliorare l’insegnamento e l’apprendimento, contribuendo a cambiare i metodi utilizzati dai professionisti, a beneficio dei giovani svantaggiati e a rischio abbandono scolastico

  • Analisi degli studi e delle ricerche esistenti sul campo
  • Analisi delle esigenze formative
  • Sviluppo Linee guida per le autorità competenti
  • Sviluppo del Sistema di Valutazione Sistematica (SMS) per le Scuole della Seconda Opportunità e strumenti di monitoraggio e valutazione SMS
  • Creazione di modulo formativo per insegnanti
  • Organizzazione 5 eventi pubblici di divulgazione
  • Organizzazione 3 eventi congiunti di formazione del personale a breve termine

  • Report sugli studi e le ricerche esistenti
  • Report sull’analisi delle esigenze formative
  • Manuale per le autorità competenti
  • Piattaforma online per il Sistema di Valutazione Sistematica
  • Sviluppo di un manuale per insegnanti
  • Linee guida per le organizzazioni: Implementazione del SMS nelle Scuole della Seconda Opportunità

  • Coordinatore: Copenhagen Youth School (Danimarca)
  • EURICON (Paesi Bassi)
  • Art 27 (Belgio)
  • Bräckegymnasiet Lindholmen (Svezia)
  • Limerick and Clare Education and Training Board (Irlanda)
  • Aalborg University (Danimarca)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/09/2014 – 01/07/2016

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Danimarca), Erasmus+ Azione Chiave 2, Partenariati strategici – settore ADULTI

Contatto: CESIE: alisa.harlamova@cesie.org

www.edu-smart.eu


JOB-YES! Choose a job not a dole

JOB-YES! Choose a job not a dole

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Contribuire alla riduzione del numero di adulti poco qualificati promuovendo l’acquisizione di soft skills coerenti con le competenze professionali fondamentali necessarie per un più semplice accesso nell’odierno mercato del lavoro
  • Aumentare la motivazione delle persone con background svantaggiato e con minori opportunità ad integrarsi nel mercato del lavoro utilizzando un approccio partecipativo basato sull’analisi delle proprie necessità
  • Migliorare l’accesso alla formazione professionale per persone con un background svantaggiato e con minori
    possibilità offrendo opportunità di apprendimento su misura per ciascuno studente attraverso l’utilizzo die Risorse
    Educative Aperte (Open Education Resources – OER) specificamente correlate al settore dell’occupazione
  • Promuovere l’adozione di pratiche innovative nella formazione professionale attuando una strategia di
    apprendimento partecipativo, formazione inversa e Risorse Educative Aperte (OER) pertinenti al settore
    dell’occupazione

  • Analisi delle competenze necessarie alle persone con background svantaggiato e con minori opportunità per agevolare la loro integrazione nel mercato del lavoro
  • Sviluppo di uno strumento di analisi delle proprie necessità
  • Sviluppo di Open Educational Resources e di un portfolio delle conoscenze online
  • Sviluppo di un eGuidebook per organizzazioni che si occupano di Educazione per adulti
  • Raccolta di buone pratiche con descrizione dei successi degli studenti
  • Struttura per l’avvio di un partenariato sociale
  • Workshop nazionali per facilitatori sull’implementazione dei modelli IMILM e AEOM

  • Coordinatore: Socialiniu inovaciju fondas (Lituania)
  • Vidzeme Region vocational competences centre (Lettonia)
  • Viesoji istaiga Baltijos edukaciniu technologiju institutas (Lituania)
  • Merseyside Expanding Horizons (Regno Unito)
  • Kauno teritorine darbo birza (Lituania)
  • DEFOIN S.L (Spagna)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/09/2014 – 31/08/2016

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale (Lituania), Erasmus+ Azione Chiave 2 Partenariati strategici –
settore ADULTI

Contatti:

CESIE: luisa.ardizzone@cesie.org


FETE – Da espatriati a esperti: società civile unita attraverso l’inclusione e l’empowerment di giovani immigrati

FETE – da espatriati a esperti: società civile unita attraverso l’inclusione e l’empowerment di giovani immigrati

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Fornire ai giovani immigrati le competenze richieste dal mercato del lavoro europeo attraverso workshop e opportunità di tirocinio, nonché attraverso la costruzione di nuovi legami fra gli immigrati e le comunità locali per contrastare gli stereotipi che caratterizzano il dibattito sull’immigrazione
  • Sviluppare un programma di formazione per i mentori che funzioni anche come strumento di inclusione per gli immigrati di prima generazione
  • Contribuire allo sviluppo di una comune strategia europea di inclusione da pubblicare e diffondere in Europa, sulla base dei risultati delle ricerche e dell’implementazione del progetto

  • Ricerca su programmi di inclusione efficaci e sviluppo di una strategia adeguata sulla base dei risultati da implementare e sperimentare prima a Malta, adattandola poi al contesto di Italia, Danimarca e Francia
  • Organizzazione di un workshop di 7 giorni ed implementazione di un progetto di 3 mesi su piccola scala (Internships = Seeds) supportato e sostenuto attraverso il programma di mentoring in Italia, Francia e Danimarca e a Malta
  • Organizzazione di uno scambio giovanile di 5 giorni a Malta, di laboratori scolastici in ciascun Paese partner e di un dibattito pubblico a Copenhagen, Danimarca
  • Diffusione della guida per i mentori e delle strategie elaborate sulla base dei risultati delle ricerche e delle attività di implementazione nei 4 Paesi partner

  • 60 partecipanti al progetto FETE porteranno a termine un percorso di tirocinio entro la fine del 2015
  • Strategia di inclusione sul modello “Inclusion in Action: Step-by-Step Guide for Immigrant Youth Inclusion in Local Communities” (L’inclusione in azione: una guida dettagliata per l’inclusione dei giovani immigrati nelle comunità locali)
  • Lancio della piattaforma online “Inter(n)changes” per giovani migranti ed imprese/NGO locali
  • Guida per i mentori “Youth Empowerment through Mentoring: a Guide for Youth Workers”
  • Formazione di 20 giovani come Youth Ambassadors for Diversity and Youth Empowerment

  • Coordinatore: Crossing Borders (Danimarca)
  • The People for Change Foundation (Malta)
  • CNAM – Pays de la Loire (France)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/09/2014 – 31/08/2016

DG di rifermento: DG EAC, Educazione e Formazione, Erasmus+ Azione Chiave 2: Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche – Partenariati strategici nel settore della gioventù

Contatto: CESIE: rosina.ndukwe@cesie.org

www.fete.crossingborders.dk


Healthy Lifestyle for people living with disability

Healthy Lifestyle for people living with disability

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Promuovere cibo sano per persone disabili
  • Promuovere attività sportive accessibili a persone diversamente abili
  • Incoraggiare la partecipazione delle persone disabili nei progetti europei

  • Visita di studio dei paesi partner, in particolare dei loro servizi sociali e politiche relative alla disabilità
  • Ricerca e selezione di salutari e tradizionali ricette
  • Ricerca di esercizi fisici per persone diversamente abili
  • Sviluppo di un DVD che raccoglie i risultati delle ricerche
  • Incontri con le persone disabili e gli assistenti sociali sia a livello locale che internazionale per condividere il lavoro in corso e i risultati finali

  • DVD – raccolta di ricette salutari, attività sportive e politiche nazionali dirette alle persone disabili

  • Coordinatore: Katholieke Vereniging Gehandicapten Vormingsbeweging vzw (Belgio)
  • Latvian Umbrella Body for Disability Organisations SUSTENTO (Lettonia)
  • Motivatio Foundation (Ungheria)
  • Silute Agricultural School (Lituania)

Date di realizzazione progetto: 01/08/2008 – 31/07/2010

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale LLP, Grundtvig – Partenariato d’apprendimento

Contatto:

CESIE: stefania.giambelluca@cesie.org


(English) Employskills – The Development and Enhancement of Employability Skills for Young University Graduates of Cyprus

Employskills – The Development and Enhancement of Employability Skills for Young University Graduates of Cyprus

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Supportare i laureati nel miglioramento della loro competitività e nell’acquisizione di “soft skills”, rilevanti per accedere al mondo del lavoro
  • Facilitare lo sviluppo personale mettendoli in contatto con ambienti professionali
  • Accrescere le loro competenze professionali ed idoneità per lavori futuri
  • Diminuire le divergenze tra le qualifiche acquisite attraverso il proprio percorso di studio e i bisogni del datore di lavoro

  • Formazione sul Project Cycle Management, sulla gestione del tempo e sull’ideazione di un Business Plan
  • Formazione sul quadro europeo delle competenze e in particolare sullo sviluppo delle competenze chiave
  • Uso di metodi innovativi per la formazione di gruppi di lavoro
  • Incontri con giovani imprenditori locali e apprendimento delle loro esperienze e pianificazione del lavoro aziendale

  • 20 giovani ciprioti in un programma di formazione di 2 settimane al CESIE (Palermo, 15-28 Giugno 2014)

  • Coordinatore: GrantXpert Consulting Ltd (Cyprus)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/06/2014 – 31/08/2014

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Programma per l’apprendimento permanente –
Leonardo da Vinci – Mobilità di persone disponibili sul mercato del lavoro (PLM)

Contatto:

CESIE: stefania.giambelluca@cesie.org


Able like you II

Able like you II

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Promuovere scambi culturali fra volontari e comunità locale facilitando il dialogo interculturale e l’abolizione degli stereotipi
  • Agevolare lo sviluppo personale e professionale di ogni volontario attraverso l’acquisizione di nuove abilità ed esperienze
  • Creare nuovi strumenti educativi e metodi di apprendimento sviluppando le competenze comportamentali e sociali del gruppo target per garantire l’integrazione sociale delle persone nei centri locali
  • Promuovere una partecipazione attiva allo sviluppo della comunità e il concetto di cittadinanza attraverso l’attività di volontari SVE a livello dell’UE e locale, per raggiungere gli obiettivi dell’Anno Europeo del Volontariato 2011.

  • Accoglienza di 24 volontari europei provenienti dall’Austria, Francia, Spagna, Ungheria
  • Lavorare nei centri locali e assistere i disabili per instaurare con loro un rapporto di fiducia e per acquisire competenze professionali
  • Organizzare performance, eventi artistici e competizioni utilizzando lo sport come momento d’integrazione sociale e per sviluppare il loro potenziale nascosto, le abilità motorie e sociali, sensibilizzare la comunità locale
  • Organizzare performance artistiche come mostre e performance teatrali, sviluppare il potenziale del fisico, stimolare la creatività, esprimere diverse percezioni e sensibilizzare la comunità locale
  • Svolgere attività all’aperto e partecipare alle attività del CESIE: partecipazione attiva ad eventi interculturali

  • Video sul volontariato realizzati da tutti i volontari

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Arbeiterkammer Tirol (Austria)
  • Fekete Sereg Ifjúsági Egyesület (Ungheria)
  • Solidarités Jeunesses (Francia)
  • AIPC Pandora (Spagna)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/04/2014 – 31/03/2016

DG di riferimento: DG EAC, Gioventù in Azione, Azione 2 – Servizio Volontario Europeo

Contatto:

CESIE: roberta.lobianco@cesie.org


Implementazione europea di CAPPYC – Cannabis Abuse Prevention Program for Young Consumers e valutazione dei risultati utilizzando un sistema di riferimento per esaminare gli atteggiamenti verso l’utilizzo delle droghe

Implementazione europea di CAPPYC – Cannabis Abuse Prevention Program for Young Consumers e valutazione dei risultati utilizzando un sistema di riferimento per esaminare gli atteggiamenti verso l’utilizzo delle droghe

ObiettiviAttivitàPartnerInfo e contatti

  • Diffondere il nuovo approccio selettivo (CAPPYC) applicato in Spagna in altri paesi europei. L’obiettivo principale è promuovere un atteggiamento positivo verso l’utilizzo della cannabis da parte dei giovani consumatori europei, aumentando la loro capacità critica e aiutandoli ad essere responsabili e a prendere decisioni autonomamente
  • Lavorare con le istituzioni connesse alle università per analizzare scientificamente il lavoro fatto con CAPPYC
  • Aggiornare e adattare i materiali spagnoli esistenti per implementare il programma in altre realtà europee (portoghese, rumena e italiana)

  • Progettare e creare un sito web specifico per il programma che funga da strumento di scambio fra i paesi partner
  • Creare una rete europea di scambio di informazioni sull’intervento nella prevenzione su base empirica attraverso un sito in cinque lingue (inglese, spagnolo, rumeno, italiano e portoghese)
  • Condurre un’esperienza pilota su CAPPYC in Portogallo, Romania, Italia e Spagna, con circa 2400 adolescenti fra i 15 e i 18 anni
  • Creare un sistema di riferimento per esaminare gli atteggiamenti verso l’utilizzo della cannabis partendo da altri sistemi di misurazione basati su esperienze europee
  • Approvare il sistema e valutare i risultati attraverso una strategia pre/post-sperimentale con un gruppo di controllo in ciascun paese

  • Coordinatore: Fundación de ayuda contra la drogadicción FAD (Spagna)
  • Fundación UNED – FUNED (Spagna)
  • Universidad Miguel Hernández UMH (Spagna)
  • Universidade Católica Portuguesa UCP (Portogallo)
  • Asociata pentru Motivare si Schimbare AMOS (Romania)

Segui il progetto IN AZIONE

Date realizzazione progetto: 01/04/2014 – 01/12/2015

DG di riferimento: DG Justice, Drug Prevention and Information Programme (DPIP) – Demand Reduction

Contatto:

CESIE: luisa.ardizzone@cesie.org

www.cappyc.eu


Platform for Voice

Platform for Voice

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Identificare messaggi chiave per portare alla ribalta un dialogo antirazzista da contrapporre alla retorica anti-immigrata in occasione delle elezioni europee di quest’anno (25 maggio 2014). Gli immigrati vengono spesso discriminati, usati come capri espiatori e strumentalizzati a fini elettorali. Questa tendenza purtroppo provoca ripercussioni preoccupanti sulle percezioni, atteggiamenti e relazioni tra le comunità di immigrati e la popolazione locale
  • Dare voce a chi è emarginato dai centri di potere attraverso l’identificazione e la comunicazione di messaggi per combattere la retorica razzista e xenofoba di chi vorrà essere (ri)eletto alle elezioni europee del 25 maggio 2014

  • Moderare dei dibattiti in Grecia, Regno Unito, Italia e Paesi Bassi con le comunità di immigrati e le organizzazioni a loro sostegno in merito alle loro problematiche
  • Elaborare 5-10 messaggi basati sui forum che si terranno nei quattro paesi partecipanti. I messaggi chiave potranno essere riutilizzati anche dopo le elezioni europee dalle organizzazioni a sostegno degli immigrati e delle minoranze
  • Creare ed attuare un piano di comunicazione per diffondere i messaggi attraverso piattaforme digitali, social media e i media nazionali per contrastare la retorica anti-immigrata razzista

  • Coordinatore: International Alert (Regno Unito)
  • Symbiosis (Grecia)
  • Commision for Filipino Migrant Workers (Paesi Bassi)

Segui il progetto IN AZIONE / Guarda il VIDEO

Date di realizzazione progetto: 22/03/2014 – 31/07/2014

Ente finanziatore: Open Society Initiative for Europe (OSIFE), European Election Grants

Contatto: CESIE: emanuela.salvo@cesie.org

www.international-alert.org/eunify

www.facebook.com/eunify2014

www.twitter.com/EUnify2014


MER – Mediterranean for gender Equality and Rights

MER – Mediterranean for gender Equality and Rights

ObiettiviAttivitàPartnerInfo e contatti

  • Fornire nuovi strumenti e competenze utili a favorire l’inclusione sociale dei giovani emarginati a causa di questioni sessuali
  • Promuovere la cooperazione EUROMED nel settore giovanile
  • Valorizzare i diritti di cittadinanza attiva ed europea attraverso il dialogo interculturale

  • Corso di formazione caratterizzato da una metodologia di apprendimento non formale. Le attività comprendono: attività di gruppo, laboratori artistici, eventi interculturali, dibattiti, scambi di buone pratiche

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • BGRF – Bulgarian Gender Research Foundation (Bulgaria)
  • AA – Amel Association International (Libano)
  • AFPDM – Associação para a Formação Profissional e Desenvolvimento do Montijo (Portogallo)
  • AUJEA – Association Union Jeunesse Euromed Algerie (Algeria)
  • BEIT-ARIEL – Beit-Ariel Science Center for Youth (Israele)
  • BNHRE – Bulgarian Network for Human Rights Education (Bulgaria)
  • Vocational Training Centre Of National Status – EUROPROGRESS (Grecia)
  • GEMS – International Educational Centre (Repubblica Ceca)
  • HOT – Haus der offenen Tür Sinzig (Germania)
  • IO – Inside Out (Regno Unito)
  • La Volonté – Association « La Volonté » pour le développement de Metline (Tunisia)
  • LE – Lam Echaml (Tunisia)
  • LOLST – Leaders of Life for Sustainable Development (Giordania)
  • PiNA – Kulturno izobraževalno društvo PiNA (Slovenia)
  • PISTES – Pistes Solidaires (Francia)
  • YPCSD – Young Partners for Civil Society Development Association (Romania)
  • YFA – Youth Future Association (Territori Occupati Palestina)
  • MURCIA-YS – Murcia City Council – Youth Service (Spagna)
  • WASEELA – Waseela for training and development (Egitto)
  • APPPE-GHARADAIA – Association Pour la Preservation du patrimoine et la Protection (Algeria)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/03/2014 – 28/02/2015

DG di riferimento: DG EAC, Programma Gioventù in Azione – 3.1 Cooperazione con i paesi limitrofi all’Unione Europea

Contatto: CESIE: training@cesie.org


SPLUS – Sport Plus: looking up new goals

SPLUS – Sport Plus: looking up new goals

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Promuovere lo sport come strumento educativo di inclusione sociale, soprattutto di coloro con minori opportunità di integrazione
  • Approfondire la conoscenza delle misure europee riguardanti lo sport e rientranti nel nuovo programma Erasmus+
  • Fornire strumenti e competenze al fine di poter sviluppare nuovi progetti sportivi ed incoraggiare la collaborazione tra l’ambito sportivo e il lavoro giovanile

  • Il Corso di Formazione ‘SPLUS’ ha avuto un carattere molto dinamico, merito di una felice combinazione di laboratori teorici e pratici durante i quali i partecipanti hanno sperimentato metodi di apprendimento non-formali. Partendo da un’analisi dei concetti chiave esaminati (minori opportunità, sport, inclusione, lavoro per i giovani, Erasmus+) i partecipanti hanno potuto riflettere su alcuni temi: il ruolo dello sport a livello locale ed europeo, il coinvolgimento dei giovani in attività sportive e la spinta a praticare attività all’aria aperta, pur senza dimenticare gli ostacoli che ogni giorno siamo costretti a affrontare

  • SPLUS Relazione pubblica. La relazione ha lo scopo di condividere l’esperienza di “Sport Plus: looking up new goals”, un corso di formazione che ha analizzato lo sport come strumento educativo di inclusione sociale. Il corso si è tenuto a Palermo dal 7 al 15 giugno 2014 e ha visto coinvolto 36 partecipanti da 12 paesi europei. Il report descrive il percorso di apprendimento, attività, strumenti e metodologie adottate e i risultati raggiunti

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • K&C – Know and Can Association (Bulgaria)
  • VELV – Polytechnic of Varaždin (Croazia)
  • LCYOUTH (Cipro)
  • GEMS – International Educational Centre GEMS (Repubblica Ceca)
  • CA – Continuos Action (Estonia)
  • EUROPROGRESS – Vocational Training Centre of National Status (Grecia)
  • Positive Mind – Biedrība Pozitīvā Doma (Lettonia)
  • VAG – VAG GĦARGĦUR (Malta)
  • YPCSD – Young Partners for Civil Society Development Association (Romania)
  • AVV – Asociatia Voluntarilor Pentru Viata (Romania)
  • DBD – Divadlo bez domova (Slovacchia)
  • S&G – System and Generation Association (Turchia)
  • Dacorum CVS – Dacorum Council for Voluntary Service (Regno Unito)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/03/14 – 28/02/2015

DG di riferimento: DG EAC – Gioventù in Azione – Azione 4.3: Formazione e messa in rete degli operatori dell’animazione giovanile e delle organizzazioni giovanili – Corso di Formazione

Contatto:

CESIE: silvia.ciaperoni@cesie.org


I.T.A.L.I.A. 2014 – Migliorare la disponibilità degli strumenti di formazione e apprendimento

I.T.A.L.I.A. 2014 – Migliorare la disponibilità degli strumenti di formazione e apprendimento

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Migliorare l’efficienza delle procedure per lo scambio di informazioni tra il cosiddetto “front desk SPOC” (punto unico di contatto per la cooperazione di polizia) e il Dipartimento S.I.ReN.E. (ramo della direzione di polizia giudiziaria incaricato dello scambio di informazioni relative al Sistema Informativo di Schengen)
  • Ottimizzare la cooperazione fra la polizia internazionale
  • Ridurre la distanza tra chi prende le decisioni e gli esperti del settore attraverso il confronto e la valutazione dei problemi pratici effettuata direttamente da questi ultimi
  • Proporre metodologie comuni per uno scambio di informazioni più efficiente tra le organizzazioni coinvolte in azioni transfrontaliere

  • Implementazione di un programma di scambio dello staff volto a migliorare le conoscenze degli ufficiali di polizia che lavorano sui diversi punti di contatto esistenti a livello comunitario, (60 ufficiali di polizia italiani,10 poliziotti provenienti dalla Lettonia e da Malta e 58 da altri paesi europei parteciperanno ad una visita di tre giorni in un altro paese europeo)
  • Realizzazione di due workshop di due giorni ciascuno in Italia e Lettonia che coinvolgeranno 144 partecipanti provenienti dall’Unione Europea, esperti in ciascun settore e coinvolti nel programma di scambio dello staff
  • Presentazione delle proposte all’interno di due Conferenze Internazionali tematiche che si terranno in Italia e in Lettonia per implementare le iniziative durante la Presidenza italiana e lettone del Consiglio dell’Unione Europea nel secondo semestre del 2014 e nel primo semestre del 2015

  • Formazione per il personale italiano che lavora nel Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia
  • Redazione di un regolamento nazionale per l’attuazione di misure appropriate che migliorino le risposte alla richiesta estera di cooperazione di polizia in settori cruciali come la protezione/rimpatrio di minori scomparsi
  • Inclusione di nuove metodologie comuni, concordate nel corso dei workshop e delle conferenze internazionali, come raccomandazioni all’interno degli attuali due cataloghi dell’UE, realizzati in seguito all’approvazione della Valutazione di Schengen da parte del Consiglio dell’Unione Europea

  • Coordinatore: Direzionale Centrale della polizia criminale (Italia)
  • International Police Cooperation DEPT Latvia (Lettonia)
  • International Relation Unit of Malta (Malta)

Date di realizzazione progetto: 01/01/2014 – 31/12/2015

DG di riferimento: DG Home Affairs, Prevention of and fight against crime (ISEC)

Contatto: CESIE: luisa.ardizzone@cesie.org


Io mi guardo da fuori

Io mi guardo da fuori

ObiettiviAttivitàPartnerInfo e contatti

  • Stimolare nei giovani afferenti all’USMM (Ufficio di Servizio Sociale per Minorenni), coinvolti nel progetto, una riflessione rispetto al tema dell’Intercultura e della cittadinanza attiva
  • Estendere il concetto di responsabilità individuale a una dimensione collettiva, sociale attraverso attività di costruzione del gruppo
  • Accompagnare i beneficiari all’interno di un processo di valorizzazione della diversità
  • Stimolare i giovani al recupero dei propri sogni attraverso attività grafiche o di messa in scena

  • Laboratorio pilota con 5 momenti formativi/informativi che hanno come tema il viaggio e l’Intercultura, la cittadinanza attiva e la legalità
  • Presentazione da parte di 5 volontari stranieri del proprio paese (Spagna, Francia, Ungheria, Senegal)
  • Attività dinamiche durante le quali i giovani avranno l’opportunità di raccontare le proprie esperienze e confrontarsi rispetto all’esistenza di luoghi altri da Palermo, luoghi da scoprire, da valorizzare
  • Attività grafiche o di messa in scena volte a individuare i sogni di ciascuno

  • Coordinatore: USMM – Ufficio di Servizio Sociale per Minorenni

Gli Uffici di Servizio Sociale per i Minorenni (USSM) forniscono assistenza ai minorenni autori di reato in ogni stato e grado del procedimento penale e predispongono la raccolta di elementi conoscitivi concernenti tali minorenni per l’accertamento della personalità, su richiesta del Pubblico Ministero, fornendo concrete ipotesi progettuali e concorrendo alle decisioni dell’Autorità Giudiziaria Minorile

Date di realizzazione dell’iniziativa: 1/01/2014 – 31/03/2014

Autorità di riferimento: Ministero della Giustizia – Dipartimento per la Giustizia Minorile

Contatto:

CESIE: roberta.lobianco@cesie.org


FIERE – Furthering Innovative Entrepreneurial Regions of Europe

FIERE – Furthering Innovative Entrepreneurial Regions of Europe

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Potenziare le capacità delle organizzazioni regionali nel pianificare azioni e servizi volte allo sviluppo socio-economico delle loro regioni
  • Assistere le istituzioni regionali nel rendere le proprie regioni innovative ed imprenditoriali, per trasformare idee in posti di lavoro
  • Fornire una formazione sull’innovazione e l’imprenditorialità al personale di organizzazioni regionali, sub-regionali e di volontariato
  • Migliorare l’accessibilità dell’apprendimento per adulti

  • Conduzione di un’analisi dei bisogni degli attori regionali in relazione alle loro competenze imprenditoriali
  • Sviluppo di un programma di formazione all’imprenditorialità innovativa
  • Diffusione di casi studio di buone prassi nella formazione all’imprenditorialità innovativa tra attori regionali
  • Realizzazione di azioni pilota per sperimentare il programma di formazione innovativo e i casi studio sulle buone prassi
  • Diffusione dei risultati del progetto tra i decisori politici e gli attori regionali
  • Valutazione e monitoraggio dei prodotti del progetto e il loro impatto

  • Coordinatore: South-East Regional Authority (Irlanda)
  • Waterford Institute of Technology (Irlanda)
  • Institute for Postgraduate Studies (Bulgaria)
  • Allweb Solutions S.A. (Grecia)
  • Associação Comercial e Industrial de Barcelos (Portogallo)
  • EINURD Limited (Islanda)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/01/2014 – 31/12/2015

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Programma per l’apprendimento permanente – Grundtvig Multilaterale

Contatto:

CESIE: silvia.ciaperoni@cesie.org

www.fiereproject.com


CaBuReRa – Capacity Building Relay Race
TATRAC – Tissu Associatif et Transfert de Connaissances

TATRAC – Tissu Associatif et Transfert de Connaissances

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contattiObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Contribuire a ridurre la disoccupazione giovanile nell’area Mediterranea attraverso la mobilità e la formazione professionale nel settore della progettazione
  • Promuovere la collaborazione tra i Paesi del Mediterraneo attraverso la mobilità e la crescita professionale di 90 giovani
  • Sostenere lo sviluppo delle organizzazioni della società civile e delle autorità locali
  • Sviluppare un network Mediterraneo tra giovani, autorità locali, autorità pubbliche ed educative, al fine di facilitare la transizione scuola-lavoro
  • Promuovere la cittadinanza attiva e il dialogo interculturale

  • 4 mesi di mobilità per 90 giovani
  • 2 mesi di tirocinio per 60 giovani disoccupati
  • Attività di formazione sulla need analysis e sulla gestione di progetti
  • Sviluppo di una fitta rete di contatti del Mediterraneo (cross-borders & cross-sectors)

  • 90 giovani (30 TG1 + 60 TG2) hanno svolto un’esperienza di mobilità ricevendo una formazione in gestione di progetti e cooperazione euro-mediterranea
  • Sviluppato un network a livello Mediterraneo tra giovani, autorità locali, operatori giovanili, autorità pubbliche ed educative, al fine di facilitare la transizione scuola-lavoro e che coinvolge almeno 6 organizzazioni locali
  • Sviluppato un manuale sulla gestione di progetti a livello Euro-Mediterraneo
  • Promossa la cittadinanza attiva di almeno 65.000 persone
  • Almeno 14.000 persone (2.000 per Paese) conoscono il progetto grazie alle attività divisibilità

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Regione Sicilia (Italia)
  • Kendro Merimnas Oikoyenias kai Pediou, KMOP (Grecia)
  • Portuguese Association for Young Entrepreneurs, ANJE (Portogallo)
  • Al-Hayat Center for Civil Society Development (Giordania)
  • Union of municipalities of Hermel (Libano)
  • Juhoud for community and Local Development (Autorità Palestinese)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/01/2014 – 31/12/2015

Autorità di Gestione: ENPI CBC Med Programme, Regione Autonoma della Sardegna

Contatto: CESIE: rita.quisillo@cesie.org

www.caburera.org

  • Promuovere la ricerca scientifica al fine di renderla più attenta alle necessità locali e nazionali
  • Promuovere la diffusione dei successi e dei risultati della ricerca scientifica di cui potrebbe beneficiare la società intera
  • Semplificare il meccanismo d’innovazione dall’ambito scientifico a quello dei bisogni materiali, favorendo la trasmissione reciproca dei saperi e delle conoscenze
  • Valorizzare il ruolo delle ONG e delle Organizzazioni della Società Civile (CSO) nei processi di innovazione nazionale in Tunisia e in Sicilia

  • Identificare e selezionare importanti associazioni e CSO che lavorano nel campo della valorizzazione della ricerca scientifica
  • Capacity-building all’interno di queste organizzazioni su: (1) sensibilizzazione sui benefici connessi alla trasmissione del sapere scientifico e (2) strumenti e metodologie volte a migliorarne la trasmissione
  • Realizzazione concreta di tale trasmissione ad attori operanti in campo economico e sociale

  • Elenco degli enti più pertinenti che operano nell’ambito della trasmissione delle conoscenze scientifiche
  • Seminari di formazione per le associazioni di riferimento
  • Rete consolidata di soggetti coinvolti nell’ambito della trasmissione della ricerca scientifica
  • Trasferimento dei risultati di almeno 7 ricerche scientifiche ad enti operanti sul territorio, in diversi ambiti (agricoltura, ambiente, arte e cultura, assistenza sociale, educazione, salute)

  • Coordinatore: Agence Nationale de Promotion de la Recherche (Tunisia)
  • Institut Supérieur des Beaux Arts de Nabeul (Tunisia)
  • Ecole Supérieure des Sciences Economiques et Commerciales (Tunisia)
  • Società di Gestone della Valle d’Ippari (Italia)
  • Università di Catania – Genio Industriale (Italia)
  • Institut Supérieur d’Histoire du Mouvement National (Tunisia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 25/12/2013 – 24/06/2015

Autorità di gestione congiunta: Programma ENPI e Regione Siciliana – Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Tunisia 2007-2013

Contatto:

CESIE: francesca.vacanti@cesie.org


DDEEP – Digging Deep

DDEEP – Digging Deep

ObjectivesAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

Il progetto vuole esplorare il mondo dei giardini urbani all’interno del contesto del lavoro giovanile – ovvero,
come questa pratica può essere utilizzata per l’inclusione dei giovani nella società al fine di sviluppare abilità
utili nel mondo del lavoro, ispirando la partecipazione giovanile attiva e aumentano la consapevolezza sulle
questioni della salute e della sostenibilità. L’impatto previsto del progetto è multiplo e indirizzato a diversi tipi
di target: i giovani, le organizzazioni partner e le altre organizzazioni della società civile. Obiettivi specifici:

  • Scambio di esperienze e competenze attraverso la mobilità e le attività non formali
  • Migliorare l’idoneità al lavoro attraverso l’acquisizione di competenze individuali e professionali
  • Networking tra i partner promuovendo il capacity building e la futura cooperazione
  • Aumento della consapevolezza sulla produzione del cibo, un più sano contatto con la natura e il
    vivere in maniera sostenibile
  • Arricchire le pratiche di lavoro giovanile con nuovi strumenti per la partecipazione dei giovani e
    l’inclusione sociale

  • Evento di lancio a Pechino, Cina, a Gennaio 2014
  • Workshop Internazionale sul giardinaggio urbano a Palermo, Aprile 2014
  • Creazione di 4 club locali dedicati al giardinaggio urbano (1 in ogni paese partner)
  • Eventi all’interno della comunità locale in Italia, Slovenia e Cina
  • International Harvest Festival ad Accra, Ghana, Ottobre 2014

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • KID PiNA (Slovenia)
  • CANGO – China Association for NGO cooperation (Cina)
  • IYEC – International Youth Exchange Community (Ghana)

Segui il progetto IN AZIONE

Date del progetto: 15/12/2013 – 14/12/2014

DG di riferimento: DG EAC, Programma Gioventù in Azione, Azione 3.2 – Cooperazione con altri paesi
nel mondo

Contato:

CESIE: partnership@cesie.org

www.diggingdeep.eu


ENCHASE – Migliorare il sistema di assicurazione della qualità nell’istruzione superiore albanese: applicazione del processo e della metodologia dei risultati

ENCHASE – Migliorare il sistema di assicurazione della qualità nell’istruzione superiore albanese: applicazione del processo e della metodologia dei risultati

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Sviluppare un quadro nazionale per l’Assicurazione della Qualità (AQ)
  • Incrementare la capacità degli attori rilevanti nelle Istituzioni dell’istruzione superiore, nel PAAHE (Agenzia pubblica per l’accreditamento dell’istruzione superiore) e nel Ministero dell’istruzione per gestire un processo e un approccio basato sui risultati per l’assicurazione della qualità e per i processi di autovalutazione
  • Rafforzare i sistemi esterni ed interni di assicurazione della qualità tramite il processo e l’approccio basati sui risultati
  • Promuovere il coinvolgimento degli studenti e del personale accademico nell’autovalutazione delle università
  • Promuovere un dialogo attivo tra gli stakeholder portando avanti valori condivisi sui quali costituire il sistema di assicurazione della qualità

  • Istruire gli attori rilevanti nelle Istituzioni dell’istruzione superiore, PAAHE e i Ministeri dell’istruzione
  • Affinare i quadri interni dell’assicurazione della qualità delle Istituzioni dell’istruzione superiore
  • Rafforzare delle unità interne per l’assicurazione della qualità
  • Introdurre gli studenti nel processo dell’AQ
  • Condurre autovalutazioni all’interno delle Istituzioni dell’istruzione superiore
  • Visite di studio attraverso pannelli di revisione, rapporti

  • Coordinatore: University of Koblenz-Landau (Germania)
  • Quality Assurance Netherlands Universities (Paesi Bassi)
  • Université du Maine – Le Mans Le Mans (Francia)
  • Vysoká škola manažerské informatiky a ekonomiky (Repubblica Ceca)
  • American University of Tirana (Albania)
  • European University of Tirana (Albania)
  • Fan S. Noli” University (Albania)
  • The Aleksandër Moisiu University of Durrës (Albania)
  • University “Pavaresia”Vlore (Albania)
  • Aleksander Xhuvani” University (Albania)
  • Public Agency for Higher Education Accreditation (Albania)
  • Ministry of Education and Science of Albania (Albania)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/12/13 – 30/11/16

DG of reference: DG EAC, Tempus IV – Structural Measure, Governance Reform

Contact:

CESIE: luisa.ardizzone@cesie.org

www.enchase.uni-koblenz.de


GOVERN – Promuovere autonomia e responsabilità: Sviluppo di un Sistema d’avanguardia di Gestione dell’Istruzione Universitaria per apportare modifiche efficaci in linea con i principi di Bologna

GOVERN – Promuovere autonomia e responsabilità: Sviluppo di un Sistema d’avanguardia di Gestione dell’Istruzione Universitaria per apportare modifiche efficaci in linea con i principi di Bologna

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Migliorare le capacità del personale amministrativo in modo che sia in grado di gestire le modifiche del sistema in maniera efficace
  • Rivedere il quadro giuridico (livello del sistema) e normativo (livello universitario) in base alle linee d’azione di Bologna
  • Istituire un sistema d’avanguardia di gestione delle università rivedendo l’approccio ai cambiamenti del sistema: gestione strategica, finanziaria e delle risorse umane
  • Presentare approcci operativi all’utilizzo delle risorse educative: gestione del sistema ECTS e del programma accademico per garantire la qualità e promuovere la mobilità degli studenti

  • Capacity building
  • Revisione del sistema ECTS
  • Politiche e procedure per la gestione strategica
  • Analisi delle carenze e perfezionamento dei nuovi approcci

  • Migliorare le capacità dell’amministrazione di alto e medio livello per permettere l’attuazione delle linee d’azione di Bologna
  • Sistema di gestione d’avanguardia basato su nuovi approcci alla gestione strategica e strutturale, stanziamento del budget, gestione delle risorse umane
  • Indicatori e criteri per l’operazionalizzazione del programma accademico e della mobilità studentesca
  • Nuovi approcci per la gestione di programmi accademici, dell’ufficio per le questioni accademiche e dell’archivio (installazione del portale sulle questioni studentesche e del sistema di gestione delle informazioni per gli studenti)

  • Coordinatore: Yerevan State Academy of Fine Arts (Armenia)
  • Leuven University College (Belgio)
  • World University Service – WUS (Austria)
  • Bath Spa University (Regno Unito)
  • University of Koblenz-Landau (Germania)
  • ASIIN Consult GmbH (Germania)
  • Yerevan State Linguistic University named after V. Brusov (Armenia)
  • Armenian State University of Economics (Armenia)
  • Armenian National Agrarian University (Armenia)
  • Vanadzor State Pedagogical Institute after Hovh. Toumanyan (Armenia)
  • Northern University (Armenia)
  • Yerevan State University of Architecture and Construction (Armenia)
  • Yerevan State Medical University named after M. Heratsi (Armenia)
  • Gavar State University (Armenia)
  • Ministry of Education and Science in Republic of Armenia (Armenia)
  • Education Quality (Armenia)
  • National Center for Professional Education Quality Assurance (Armenia)
  • Armenian National Students Association (Armenia)
  • Public Academy of Administration of RA (Armenia)
  • American University of Armenia (Armenia)
  • Republican Union of Employers of Armenia (Armenia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/12/13 – 30/11/16

DG of reference: DG EAC, Tempus IV – Structural Measure, Governance Reform

Contact: CESIE: luisa.ardizzone@cesie.org

www.govern.am


PICASA – Promuovere l’internazionalizzazione di istituti di istruzione superiore nei Paesi vicinanti orientali attraverso adattamenti culturali e strutturali

PICASA – Promuovere l’internazionalizzazione di istituti di istruzione superiore nei Paesi vicinanti orientali attraverso adattamenti culturali e strutturali

ObiettiviAttivitàPartnerInfo e contatti

  • Integrare la dimensione internazionale nelle funzioni di insegnamento, apprendimento e di ricerca delle università tramite lo sviluppo e la realizzazione di rispettive politiche e procedure
  • Sviluppare l’internazionalizzazione di elementi per l’operatività dei curricula, scambio tra gli studenti e cooperazione tecnica delle università
  • Identificare e sviluppare nuove abilità, attitudini e conoscenze negli studenti e nel personale di facoltà per promuovere l’internazionalizzazione
  • Promuovere lo sviluppo di costume e culture che valorizzino e supportino le prospettive interculturali ed internazionali, iniziative e la loro assicurazione della qualità (approccio MINT)

  • Personale preparato e funzioni aggiornate degli Uffici Relazioni Internazionali che diventino parte integrante dei costumi e culture che supportano prospettive internazionali
  • Politiche e procedure per l’internazionalizzazione a livello delle Istituzioni dell’istruzione superiore
  • Software per i database necessari per l’ internazionalizzazione
  • Programmi accademici con dimensioni internazionali
  • Approcci alla ricerca sull’internazionalizzazione: collaborazione studentesca, studi all’estero, mobilità di studenti e personale docente
  • Nuovi approcci all’internazionalizzazione dei curricula
  • Garanzia di qualità dell’internazionalizzazione (approccio MINT)

  • Coordinatore: Yerevan State University (Armenia)
  • Katholieke Hogeschool Leuven – Leuven University College (Belgio)
  • World University Service WUS (Austria)
  • Roehampton University (Regno Unito)
  • University of Genoa (Italia)
  • Yerevan State Academy of Fine Arts (Armenia)
  • Gavar State University (Armenia)
  • State Engineering University of Armenia (Armenia)
  • National Center for Professional Education Quality Assurance (Armenia)
  • Ministry of Education and Science (Armenia)
  • Ilia State University (Georgia)
  • Ivane Javakhishvili Tbilisi State University (Georgia)
  • Shota Meskhia State Teaching University of Zugdidi (Georgia)
  • Batumi Shota Rustaveli State University (Georgia)
  • Ministry of Еducation in Georgia (Georgia)
  • Yuriy Fedkovich Chernivtsi National University (Ucraina)
  • Odessa National Polytechnic University (Ucraina)
  • National Metallurgical Academy of Ukraine (Ucraina)
  • Taras Shevchenko National University of Kyiv (Ucraina)
  • Ministry of Education and Science of Ukraine (Ucraina)
  • Belorussia State University (Bielorussia)
  • Yanka Kupala State University of Grodno (Bielorussia)
  • Belarusian State University of Informatics and Radioelectronic (Bielorussia)
  • Ministry of Education of the Republic of Belarus (Bielorussia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/12/13 – 30/11/16

DG of reference: DG EAC, Tempus IV – Structural Measure, Governance Reform

Contact: CESIE: partnership@cesie.org

www.picasa.ysu.am


INSART Insertion des jeunes défavorisés par l’art

INSART – Insertion des jeunes défavorisés par l’art

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnersInfo & contatti

  • Integrare i metodi classici di inserimento professionale dei giovani con una metodologia più efficace,
    innovativa e più adatta ai giovani tra i 16 e i 25 anni “NEET” (not in Education, Employment or Training)
  • Mobilizzare i giovani che costituiscono il nostro gruppo di riferimento affinché accedano più facilmente all’impiego
  • Introdurre formatori ed educatori ai nuovi strumenti per favorire l’inserimento dei giovani

  • Raccolta di buone pratiche sulle forme di inclusione lavorativa dei giovani nei cinque paesi coinvolti e creazione di una rete di contatti
  • Workshop artistici che permetteranno a 10-20 giovani in ciascun paese di portare avanti una creazione
    artistica secondo la pedagogia sviluppata dal partner “Les Ateliers d’Art Contemporain”
  • Formazione dei formatori nel campo dell’inserimento lavorativo di giovani
  • Valorizzazione artistica e post produzione delle opere create durante le sessioni pilota

  • Coordinatore: Berlink (Germania)
  • Les Ateliers d’Art Contemporain (Belgio)
  • Merseyside Expanding Horizons (Regno Unito)
  • Elan Interculturel (Francia)
  • CESIE (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/12/2013 – 30/05/2016

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Programma per l’apprendimento permanente – Grundtvig Multilaterale

Contatto: CESIE: partnerhsip@cesie.org

www.insart.eu


SEHSI – Sviluppo sostenibile regionale, sulla base dell’interazione sinergica eco-umana – Corso di formazione multidisciplinare per studenti di ingegneria che seguono corsi magistrali, dottorati o programmi LLL

SEHSI – Sviluppo sostenibile regionale, sulla base dell’interazione sinergica eco-umana – Corso di formazione multidisciplinare per studenti di ingegneria che seguono corsi magistrali, dottorati o programmi LLL

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Creare programmi multidisciplinari sullo sviluppo sostenibile regionale (RSD) per gli studenti di ingegneria
  • Integrare e-learning ed infrastrutture avanzate per ampliare le capacità formative delle università in Ucraina
  • Sviluppare una rete accademica|industriale|professionale|governativa sullo sviluppo sostenibile regionale

  • Riforma del programma: aggiornamento del programma con una struttura a tre cicli, ECTS e riconoscimento della laurea nel settore dell’ingegneria e dell’ingegneria del commercio
  • Sviluppo di un programma innovativo per formare una nuova generazione di ingegneri come “attori di cambiamenti positivi” nello sviluppo regionale basato su un’interazione sinergica eco-umana e su tecnologie avanzate
  • Sviluppo di un sistema di formazione, risorse di e-training e infrastrutture avanzate
  • Presentazione della qualità delle priorità nazionali di sviluppo, partenariati con le imprese, LLL e quadro di qualifica

  • Sviluppo delle risorse umane in base ai profili di competenza RSD all’interno del programma formazione dei formatori alle istituzioni UE
  • Sviluppo di risorse formative
  • Sviluppo di risorse di e-training
  • 200 studenti che frequentano corsi magistrali, dottorati e programmi LLL di ingegneria che hanno partecipato al training pilota RSD

  • Coordinatore: Vienna University of Technology (Austria)
  • Polytechnic of the University of Orleans (Francia)
  • University of Ferrara (Italia)
  • Polytechnic University of Valencia (Spagna)
  • University of Split (Croazia)
  • The Polytechnic Institute of Guarda (Portogallo)
  • Varna Free University “Chernorizets Hrabar” (Bulgaria)
  • University of Ljubljana (Slovenia)
  • Assoc. Exchange & Consulting in International Technologies (Francia)
  • Kharkiv National University of Civil Eng. & Architecture (Ucraina)
  • Lviv Polytechnic National University, Inst. of Architecture (Ucraina)
  • Prydniprovs’ka State Academy of Civil Eng. & Architecture (Ucraina)
  • Odessa State Academy of Civil Engineering and Architecture (Ucraina)
  • National Academy of Nature Protection and Resort Development (Ucraina)
  • Limited Liability Company “Steel construction” (Ucraina)
  • Research & Production Enterprise “Remstroy service-SK” (Ucraina)
  • Kharkiv National University named after V.N. Karazin (Ucraina)
  • Yalta City Executive Committee (Ucraina)
  • Ministry of AR of Crimea, Rep. Committee (Ucraina)
  • Ministry of Education & Science of Ukraine (Ucraina)

Date di realizzazione progetto: 01/12/13 – 30/11/16

DG of reference: DG EAC, Tempus IV – Action 1. Joint Projects, Curricula Reform

Contact: CESIE: partnership@cesie.org


KNOW – A call to develop Youth skills

KNOW – A call to develop Youth skills

ObiettiviAttivitàPartnerInfo e contatti

  • Analizzare il fenomeno della disoccupazione giovanile sia a livello locale che europeo
  • Individuare gli strumenti e le competenze necessarie per lo sviluppo dell’occupabilità giovanile
  • Approfondire la conoscenza dei programmi europei e delle opportunità previste per i giovani
  • Promuovere l’utilizzo dei metodi di educazione non formale al fine di sviluppare nuove importanti competenze e rafforzare la conoscenza interculturale
  • Facilitare lo scambio di esperienze e di buone pratiche in materia di disoccupazione giovanile e sviluppare nuovi progetti che consentano la promozione di una partecipazione attiva nella società europea

  • Il Corso di Formazione si è rivolto al delicato problema della disoccupazione giovanile in Europa mettendo in pratica diversi metodi di lavoro non-formale nel corso degli 8 giorni: sessioni informative, group building, esercizi di mappatura, tecniche di pensiero creativo, tecnologia “open space” e molto altro [20/04/2014 – 28/04/2014]

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Contemporary Society Foundation (Bulgaria)
  • AOL Croatia – The Art of Living Croatia (Croazia)
  • Center for Social Responsibility (Danimarca)
  • CA – Continuous Action (Estonia)
  • SA – Sopimusvuori Association (Finlandia)
  • PUE – Projektwerkstatt Umwelt und Entwicklung e.V. (Germania)
  • EUROPROGRESS (Grecia)
  • RONO – RONO Experience Foundation (Ungheria)
  • SAI – Social Alternative Institute (Lettonia)
  • FXP – Fondazzjoni Xjenza u Poplu (Malta)
  • HR – Hogeschool Rotterdam/Rotterdam University of Applied Sciences (Paesi Bassi)
  • MWK OHP – Małopolska Wojewódzka Komenda Ochotniczych Hufców Pracy (Polonia)
  • AFPDM – Associação para a Formação Profissional e Desenvolvimento do M (Portogallo)
  • DBD – Divadlo bez domova ( Slovakia)
  • AVV – ASOCIATIA VOLUNTARILOR PENTRU VIATA (Romania)
  • MANRA – Mancomunitat de la Ribera Alta (Spagna)
  • Verein MUNTERwegs (Svizzera)
  • CIES – Center for International and European Studies at Kadir Has Uni (Turchia)
  • IO – Inside Out (Regno Unito)

Segui il progetto IN AZIONE / Guarda il VIDEO

Date di realizzazione progetto: 01/12/2013 – 30/11/2014

DG di riferimento: DG EAC – Gioventù in Azione – Azione 4.3: Formazione e messa in rete degli operatori dell’animazione giovanile e delle organizzazioni giovanili– Corso di Formazione

Contatto: CESIE: training@cesie.org


YOUTH MODE

YOUTH MODE

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Promuovere il senso di cittadinanza dell’UE attraverso il dialogo e l’impegno a favore di persone a rischio di esclusione sociale
  • Incoraggiare la coesione sociale e l’inclusione nelle comunità svantaggiate (bambini e famiglie migranti, abbandono scolastico) e fornire nuove abilità ai giovani coinvolgendoli attivamente nella società
  • Lottare contro la discriminazione; proteggere le minoranze e i minori; promuovere la parità di genere

  • Accoglienza di 24 volontari provenienti dall’Austria, Ucraina, Moldavia, Francia ed Ungheria
  • Coinvolgimento in attività che si svolgeranno nei centri locali con la comunità locale di bambini e famiglie immigrate, persone povere e svantaggiate a rischio di esclusione sociale
  • Organizzare attività interculturali ed interagire con le comunità locali e migranti
  • Organizzare attività internazionali (supportare lo staff locale nelle attività di formazione)
  • Organizzare attività all’aperto che connettano le dimensioni locale ed internazionale
  • Divulgare il programma Gioventù in Azione nelle scuole/università/centri giovanili

  • Open talks! Dialoghi aperti su creatività ed esperienze. Le Open talks sono discussioni informali che si fondano su un formato aperto e partecipativo, e che danno a chiunque, in ogni parte del mondo, la possibilità di partecipare. Fondamentalmente, si tratta di un modo alternativo, creativo e soprattutto informale in cui le persone possono condividere e diffondere le loro idee!
  • YOUTH MODE Storie e testimonianze – Tuffarsi dentro l’acqua profonda

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Arbeiterkammer Tirol (Austria)
  • Fekete Sereg Ifjúsági Egyesület (Ungheria)
  • Pistes Solidaires (Francia)
  • Stability (Moldavia)
  • Alternative V (Ucraina)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/12/2013 – 30/11/2015

DG di riferimento: DG EAC, Gioventù in Azione, Azione 2 – Servizio Volontario Europeo

Contatto:

CESIE: roberta.lobianco@cesie.org


STEPS – Growing Steps

STEPS – Growing Steps

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Fornire agli operatori giovanili competenze nuove e rilevanti riguardanti iniziative imprenditoriali in aree agricole
  • Offrire nuovi metodi di supporto a quei giovani non impegnati in una attività lavorativa, né inseriti in un percorso scolastico o formativo [c.d. NEET > Not (engaged) in Education, Employment or Training]
  • Promuovere la cittadinanza attiva europea e la partecipazione alle elezioni europee 2014
  • Incoraggiare la cooperazione e lo scambio di buone pratiche riguardanti l’occupazione giovanile in Europa e nei paesi dell’Est

  • Corso di Formazione durante il quale si svolgeranno diverse attività basate su tecniche di educazione non formale: attività di gruppo, dibattiti, discussioni, eventi culturali e scambio di buone pratiche [5-13.04.2014]

  • Growing Steps, Public Report descrive il percorso di apprendimento, attività, strumenti e metodologie
    adottate e i risultati raggiunti dal corso di formazione basato sullo sviluppo rurale come strumento per
    combattere la disoccupazione giovanile

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • WIYU – World Independent Youth Union (Armenia)
  • MYPU – Modern Youth Public Union (Azerbaijan)
  • Office for Initiatives Promotion (Bielorussia)
  • BYPU “New Faces” – Belarusian Youth Public Union “New Faces” (Bielorussia)
  • CEI – Centre for European Initiatives Association (Bulgaria)
  • BCRD – Balkan Center For Regional Development (Bulgaria)
  • International Educational Centre GEMS (Republica Ceca)
  • Continuous Action (Estonia)
  • ALDA – Association of Local Democracy Agencies (Francia)
  • EoH – Europe Our House (Georgia)
  • MedSOS – MEDITERRANEAN SOS Network (Grecia)
  • RJOS “Apvalus stalas” – Rokiškio jaunimo organizacijų sąjunga “Apvalus stalas” (Lituania)
  • INNCREA – Fundacja Wspierania Rozwoju Innowacji i Kreatywności “InnCrea” (Polonia)
  • STABILITY – Centre for Regional Development STABILITY (Moldova)
  • TB2007 – Tineret Buzau 2007 (Romania)
  • SPbSEU – Saint Petersburg State University of economics (Russia)
  • Zavod Nefiks – Zavod NEFIKS – Inštitut za promocijo in beleženje neformalno p (Slovenia)
  • Youth NGO Iskra – Mykolaiv city youth non-profit organization “Iskra” (Ucraina)
  • BTNAU – Bila Tserkva National Agrarian University (Ucraina)
  • AUAYC “Alternative-V” – All-Ukrainian Association for Youth Cooperation “Alternative-V (Ucraina)
  • Kasif Youth and Sport Club Association (Turchia)

Segui il progetto IN AZIONE / Guarda il VIDEO

Date di realizzazione progetto: 01/12/2013 – 31/12/2014

DG di riferimento: DG EAC, Programma Gioventù in Azione – 3.1 Cooperazione con i paesi limitrofi
all’Unione Europea

Countries of the European Union

Contatto:

CESIE: partnership@cesie.org


MOBILE – Mobility In Learning in Europe

MOBILE – Mobility In Learning in Europe

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Migliorare la qualità dei progetti di mobilità per discenti svantaggiati
  • Migliorare la qualità e l’accesso alle opportunità di tirocini internazionali
  • Sviluppare un sistema europeo di garanzia della qualità incentrato su discenti, insegnanti, organizzazioni di invio e accoglienza e società che offrono tirocini
  • Offrire informazioni aggiornate e di facile accessibilità sulle opportunità di tirocini per discenti svantaggiati
  • Promuovere e valorizzare uno schema formativo a sostegno dei tirocini internazionali per i discenti svantaggiati

  • Individuare uno schema qualitativo per descrivere le competenze di mentori, insegnanti e beneficiari per i tirocini internazionali
  • Identificare insegnanti, formatori, mentori e beneficiari che parteciperanno alle mobilità
  • Identificare una rete di soggetti interessati a partecipare alle fasi di lancio e verifica dei programmi formativi
  • Determinare e testare schemi di programmi “formazione del formatore” agli insegnanti nei Paesi di invio
  • Mini conferenze e Seminari per mentori, formatori, insegnanti, beneficiari, decisori, società e istituti
  • Mobilità internazionali per tirocini

  • Sistema di garanzia della qualità e Sistema di Qualificazione e Certificazione incentrato su mentori, insegnanti, beneficiari, imprese e istituti educativi
  • Piattaforma e-learning
  • Programmi formativi e strumenti di lavoro per mentori, insegnanti e beneficiari, Toolkit
  • Carta delle competenze, strumenti per la certificazione e l’apprendimento rispetto alle competenze chiave
  • Opuscolo per le esperienze di peer mentoring e job shadowing

  • Coordinatore: Euricon (Paesi Bassi)
  • Anders Ljungstedts gymnasium (Svezia)
  • VHS Aachen (Germania)
  • CKU Sopot (Polonia)
  • Art 27 (Belgio)
  • Doncaster College (Regno Unito)
  • Fundación Tomillo (Spagna)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/11/2013 – 31/01/2016

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Programma per l’apprendimento permanente – Grundtvig Multilaterale

Contatto: CESIE: silvia.ciaperoni@cesie.org

www.mobilityinlearning.eu


VIPER – Volunteers in Playwork – Employment Routes

VIPER Volunteers in Playwork – Employment Routes

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Trasferire il corso di formazione “Volunteers in Play – a route into employment in the children’s workforce” nei 6 paesi partner. Il corso è destinato a volontari che lavorano con bambini
  • Sviluppare la comprensione di competenze sociali che hanno un impatto benefico sui bambini e le loro famiglie attraverso lo sviluppo di comportamenti inclusivi e l’incentivazione di stili di vita sani
  • Aumentare le possibilità di impiego per i volontari presso i centri locali per bambini, attraverso l’acquisizione di competenze civiche e sociali nel campo della formazione e del lavoro con bambini

  • Ricerca sui bisogni di formazione tra i volontari che lavorano con bambini nei paesi partner
  • Adattamento e traduzione del corso inziale “Volunteers in Play” sulla base dei risultati della ricerca
  • Fase sperimentale del corso di formazione nei vari paesi partecipanti e successiva fase di modifica
  • Creazione di un’area nel sito internet del progetto per materiali elettronici del corso di formazione in tutte le lingue dei paesi partner
  • Valorizzazione dei risultati del progetto (anche tramite gli “advisory group” in ogni paese partecipante) e tentativo di accreditamento del corso presso le istituzioni nazionali in ogni paese partecipante

  • Coordinatore: University of Gloucestershire (Regno Unito)
  • Dupluminar University (Turchia)
  • Hafelekar (Austria)
  • Tokium (Portogallo)
  • Univerzita Palackeho v Olomouci (Repubblica Ceca)
  • Rogers Foundation for person Centred learning (Ungheria)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/10/2013 – 30/09/2015

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Programma per l’apprendimento permanente – Leonardo da Vinci Transfer of Innovation (TOI)

Contatto:

CESIE: partnership@cesie.org

www.viperproject.eu


IN2SAI – Accrescere la partecipazione di giovani donne a studi scientifici e nell’industria aeronautica

IN2SAI – Accrescere la partecipazione di giovani donne a studi scientifici e nell’industria aeronautica

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Rafforzare la collaborazione tra università e industria
  • Descrivere la situazione attuale riguardante la partecipazione femminile negli studi scientifici e nell’ Industria Aeronautica
  • Individuare per quali ragioni le giovani donne sono poco interessate agli studi scientifici e ad una possibile partecipazione alla IA
  • Accrescere l’interesse delle studentesse/giovani donne per gli studi scientifici e per le carriere nella IA
  • Supportare le università a promuovere un equilibrio di genere nei corsi scientifici e a motivare le studentesse ad una carriera nella IA

  • Ricerca e analisi della situazione attuale – stato dell’arte
  • UN PONTE TRA DONNE – SCIENZA E INDUSTRIA: eventi promozionali, Cliniche tecnologiche e visite di studio
  • IN2SAI Programmi educativi
  • IN2SAI Video
  • Le donne IN2SAI | Relazione di Casi di studio
  • Open Days

  • Universidad Politécnica De Madrid (Spagna)
  • INOVAMAIS – Serviços Consultadoria Inovação Tecnológica S.A. (Portogallo)
  • Alma Mater Studiorum Università di Bologna (Italia)
  • Delft University of Technology (Paesi Bassi)
  • Technische Universität Dresden (Germania)
  • E.N.T.E.R. (Austria)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/10/2013 – 30/09/2015

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Programma per l’apprendimento permanente – Erasmus Multilaterale

Contatto:

CESIE: partnership@cesie.org

www.in2sai.eu


VIGILA ET PROTEGE – Ricerca e protezione dei minori non accompagnati con l’uso del S.I.S. II ‘lotta all’invisibilità’

VIGILA ET PROTEGE – Ricerca e protezione dei minori non accompagnati con l’uso del S.I.S. II ‘lotta all’invisibilità’

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Combattere il fenomeno dei minori “invisibili”, ovvero dei minori non accompagnati che fuggono dai centri di accoglienza e per i quali non viene fatta richiesta di rimpatrio, migliorando i sistemi SIS (Sistema Informativo Schengen)
  • Identificare buone pratiche internazionali per contrastare il fenomeno dei minori scomparsi

  • 13 visite di studio internazionali fra esperti di polizia di paesi aderenti al Trattato di Schengen e staff di centri di accoglienza per minori
  • 10 workshops nazionali fra esperti di polizia per discutere sul fenomeno dei minori non accompagnati scomparsi
  • Workshop internazionale per analizzare i risultati delle visite di studio
  • Workshop internazionale per condividere e concordare le buone pratiche internazionali di contrasto al fenomeno dei minori non accompagnati scomparsi
  • 2 Conferenze internazionali per condividere i risultati delle visite di studio dei workshops e l’approccio italiano nel combattere il fenomeno dei minori scomparsi

  • Manuale: Cercare e proteggere i minori non accompagnati – lottare contro l’invisibilità: procedure comuni per migliorare le ricerche dei minori scomparsi non accompagnati attraverso l’uso del SIS II; buone pratiche e lista di raccomandazioni per l’attuazione di misure appropriate nel rafforzamento della cooperazione nei settori cruciali della tutela e del rimpatrio dei minori non accompagnati scomparsi
    [it | en]
  • Sviluppo di soluzioni IT per migliorare il sistema di allerta sui minori non accompagnati scomparsi

  • Coordinatore: Direzionale Centrale della polizia criminale (Italia)
  • International Police Cooperation DEPT Latvia (Lettonia)
  • International Relation Unit of Malta (Malta)
  • International operational cooperation directorate of Bulgaria (Bulgaria)
  • Secretary general of the international security system (Portogallo)
  • OSCE organization for security and cooperation in Europe (Austria)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 16/09/2013 – 15/09/2014

DG di riferimento: DG Home Affairs, Pilot Project on unaccompanied minors

Contatto: CESIE: silvia.ciaperoni@cesie.org


ROOT – Il ruolo della criminalità organizzata nel fenomeno della tratta legata allo sfruttamento sessuale: il caso studio di Palermo

ROOT – Il ruolo della criminalità organizzata nel fenomeno della tratta legata allo sfruttamento sessuale: il caso studio di Palermo

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Accrescere la conoscenza dell’impatto del crimine organizzato sulla crescita del fenomeno della tratta legata allo sfruttamento sessuale
  • Preparare un progetto transnazionale diretto a sradicare la tratta legata allo sfruttamento sessuale in Sicilia, lavorando in una dimensione europea

  • Ricerca sulla tratta delle nigeriane in Sicilia ed il ruolo del crimine organizzato
  • Formazione destinata al rafforzamento delle capacità degli stakeholders e alle ex vittime di tratta
  • Campagna di sensibilizzazione per la cittadinanza a livello regionale
  • Attività educative nelle scuole
  • Attività inter-istituzionale volta alla creazione di un osservatorio permanente sulla tratta e mappatura per la creazione di un piano transnazionale anti-tratta

  • Coordinatore: CISS – Cooperazione Internazionale Sud Sud (Italia)

Partner associati:

  • Associazione “Il Pellegrino della Terra” (Italia)
  • Rankin Associate (Regno Unito)
  • Associazione NIGARS ed altri soggetti pubblici e privati che operano per lo sradicamento della tratta nel territorio di Palermo

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/09/2013 – 31/08/2015

DG di riferimento: DG HOME, Affari Interni, Programma ISEC per la Prevenzione e la lotta contro il crimine

Contatto: CESIE: silvia.ciaperoni@cesie.org


From School To Community: bambini e studenti come agenti del cambiamento nella comunità

From School To Community: bambini e studenti come agenti del cambiamento nella comunità

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Promuovere ed accogliere una società democratica, rafforzando il senso di cittadinanza democratica e l’educazione ai diritti umani, attraverso un approccio “dal basso” (o bottom-up) che coinvolge una molteplicità di agenti
  • Aiutare gli studenti a sviluppare conoscenza, abilità, attitudini e valori per una partecipazione attiva alla vita democratica, grazie all’apprendimento e all’esercizio dei propri diritti e delle proprie responsabilità, sia a scuola che all’interno delle comunità di appartenenza
  • Fornire iniziative per studenti in modo da renderli in grado di migliorare l’ambiente in cui vivono e di sviluppare le competenze civiche, democratiche e della partecipazione attiva

  • Rassegna bibliografica sulla Cittadinanza Democratica e sull’Educazione ai Diritti Umani, e Valutazione dei bisogni formativi degli insegnanti in questo ambito
  • Formazione degli Insegnanti sulla Cittadinanza Democratica e sull’Educazione ai Diritti Umani (in particolar modo, gli insegnanti di Studi Sociali), nella regione di Ankara, in Turchia
  • Formazione degli studenti ad un impegno attivo all’interno della loro comunità, in Turchia
  • Divulgazione dei risultati per mezzo di pubblicazioni, articoli e un workshop da tenere nella regione di Ankara, in Turchia

  • Coordinatore: EURICON (Paesi Bassi)
  • Middle East Technical University – METU (Turchia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione del progetto: 15/08/2013 – 15/01/2015

DG di riferimento: DEVCO EuropeAid – Programma di Educazione ai Diritti umani – Strumento di assistenza preadesione (IAP – sostegno alla transizione e sviluppo istituzionale)

Contatto: CESIE: partnership@cesie.org

www.fs2c.eu


LeGMe – Learning to be a Good Mentor

LeGMe – Learning to be a Good Mentor

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Fornire opportunità di apprendimento per adulti mentre contribuiscono in maniera utile al benessere della comunità, supportando bambini e ragazzi nell’integrazione e nel successo scolastico
  • Fornire ai mentor opportunità di condividere le loro esperienze e metodi dei rispettivi paesi e lavorare
    insieme ai loro colleghi europei per preparare il supporto al loro target
  • Fornire ai coaches dei mentor opportunità di condividere le loro esperienze e metodi per supportare i mentor secondo i rispettivi paesi di provenienza e lavorare insieme ai loro colleghi europei per migliorare le proprie skills nel mentors’ coaching
  • Creare programmi di coaching per mentor

  • Raccogliere le informazioni relative ai programmi di mentoring e di coaching per mentor
  • Sviluppare un frame comune e linee guida per costituire dei programmi per sviluppare abilità di mentoring
  • Testare progammi di coaching per mentor attraverso un continuo monitoraggio e una costante valutazione
    dei programmi e un supporto e-learning
  • Elaborare un programma di mentoring specifico per ogni organizzazione partner

  • LEGME – Guida per mentor e coordinatori di programmi di mentoring.
    La guida si suddivide in 3 capitoli ed è stata concepita come strumento interattivo. All’interno vi sono
    numerose domande che sono sorte durante lo sviluppo del programmi di mentoring del progetto e pratici
    esempi da seguire.

  • Coordinator: Consortium International LSDGC (Romania)
  • Deutscher Kinderschutzbund Landesverband Mecklenburg-Vorpommern e.V. (Germania)
  • Verein MUNTERwegs (Svizzera)
  • ŠIUOLAIKINIŲ DIDAKTIKŲ CENTRAS (Lituania)
  • Grimstad kommune/Kvalifiseringstjenesten (Norvegia)
  • Združenie Orava pre demokraciu vo vzdelávaní (Slovacchia)
  • Forum za slobodu odgoja (Croazia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/08/2013 – 31/07/2015

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Agenzia Nazionale LLP – Grundtvig Programma per l’Apprendimento Permanente

Contatto: CESIE: partnerhisp@cesie.org

www.mentorineurope.wordpress.com


Speakers of Europe

Speakers of Europe

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Sostenere lo sviluppo di una cittadinanza europea attiva, creare senso di appartenenza e promuovere processi di partecipazione democratica a livello dell’UE
  • Incoraggiare la partecipazione dei giovani alle elezioni europee del 2014, per promuovere un ruolo attivo e consapevole nella vita democratica
  • Allargare la conoscenza circa le diverse numerose opportunità offerte dai programmi comunitari (soprattutto per i giovani disoccupati), attraverso mezzi di comunicazione (stampa, radio, social network, canali online, blog, piattaforme di conoscenza, e-learning)
  • Riflettere sull’educazione non formale e sui nuovi strumenti di comunicazione per le ONG, creare percorsi mirati per raggiungere obiettivi specifici, motivare i giovani e renderli attivi a lungo termine e favorire una partecipazione civica aperta a nuove opportunità sociali e lavorative seguendo una strategia comune

  • * I partecipanti verranno coinvolti per creare/utilizzare sia i media tradizionali (giornali, radio) che nuovi strumenti (social network, canali online, blog, e-learning), per promuovere il dibattito sulle questioni europee nel loro contesto locale
  • Diffusione della conoscenza delle istituzioni europee, nella prospettiva delle elezioni europee 2014

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • International initiatives for cooperation (Bulgaria)
  • Bulgarian network for human rights education (Bulgaria)
  • Duha united (Repubblica Ceca)
  • Eesti people to people (Estonia)
  • Eurocircle (Francia)
  • 13 actif (Francia)
  • Haus der offenen tür sinzig (Germania)
  • Youth day care centre (Lituania)
  • Fondazzjoni xjenza u poplu (Malta)
  • The foundation supporting of the innovation and the creativity development “inncrea” (Polonia)
  • Young partners for civil society development association (Romania)
  • Divadlo bez domova (Slovacchia)
  • Prosoc – society for project implementation in developing of social entrepreneurship (Slovenia)
  • Asociacion cultural ingalicia (Spagna)
  • Inegöl youth organization (Turchia)
  • Nyitottság a világra alapítvány (Ungeria)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/08/2013 – 30/09/2014

DG di riferimento: DG EAC, Gioventù in Azione – Azione 4.3. Formazione e Networking degli animatori e le organizzazioni giovanili

Contatto:

CESIE: partnership@cesie.org


AREAS+ – Academic Relations between Europe and ASia

AREAS+ – Academic Relations between Europe and ASia

ObiettiviAttivitàPartnerInfo e contatti

AREAS+ mira a fornire opportunità di studio, ricerca e formazione internazionale ad individui di ogni livello accademico, nell’ottica di sviluppare le loro qualifiche e la loro esperienza internazionale, con particolare attenzione all’equilibrio di genere e alla partecipazione delle persone socialmente o economicamente svantaggiate, incoraggiando allo stesso tempo la cooperazione bilaterale e il reciproco arricchimento degli istituti di alta formazione, in contesto europeo ed asiatico.

I flussi di mobilità (183 vs. un minimo di 120 per questo lotto) tengono in considerazione le necessità della regione e dei partner in termini di livello accademico, durata e scelta di discipline accademiche, con l’obiettivo di massimizzare l’impatto sui beneficiari e sulle istituzioni. Vengono offerte opportunità di mobilità a tutti i livelli accademici, con particolare attenzione alla mobilità dello staff, che presenta il più alto potenziale per rafforzare le relazioni fra le università partner. Le opportunità di mobilità per il Gruppo Target (GT) 1 permettono di organizzare scambi fra i partner degli istituti di alta formazione europei ed asiatici e verranno distribuiti in maniera uniforme fra loro, allo scopo di sviluppare relazioni bilaterali per sostenere le università con meno esperienza. D’altra parte, le borse di studio per i GT 2 e 3 hanno lo scopo di fornire agli asiatici l’opportunità di studiare e svolgere ricerche in Europa e ottenere lauree universitarie europee.

  • Coordinatore: Politecnico di Torino (Italia)
  • Co-coordinator: Hanoi University of Science and Technology (Vietnam)
  • City University London (Regno Unito)
  • Georg-August-Universität Göttingen (Germania)
  • Institut Polytechnique de Grenoble (Francia)
  • University of Leuven (KU Leuven) (Belgio)
  • Masaryk University (Repubblica Ceca)
  • Royal Institute of Technology (Svezia)
  • Tallinn University of Technology (Estonia)
  • University of Trento (Italia)
  • Universidade do Minho (Portogallo)
  • Universitat Politècnica de Catalunya (Spagna)
  • Gadjah Mada University (Indonesia)
  • Ho Chi Minh City University of Technology (Vietnam)
  • Indian School of Mines Dhanbad (India)
  • National University of Laos (Laos)
  • National University of Mongolia (Mongolia)
  • Thammasat University (Tailandia)
  • The Pannasastra University of Cambodia (Cambogia)
  • Universiti Kuala Lumpur (Malaysia)
  • University of Peradeniya (Sri Lanka)
  • Visayas State University (Filippine)

Partner associati:

  • CESIE – Centro Studi ed Iniziative Europeo (Italia)
  • ITHACA (Italia)
  • ASEAN University Network (Tailandia)
  • Jesuit Refugee Service – Asia Pacific, (Tailandia)


PANGEA – Volontariato per connettere Continenti

PANGEA – Volontariato per connettere Continenti

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Aumentare la consapevolezza delle differenze culturali e dei suoi valori
  • Contribuire allo sviluppo nei giovani di competenze personali e professionali
  • Promuovere in tutti gli attori, comunità di invio e di accoglienza e nei volontari i valori umani della
    solidarietà e rispetto per le differenze
  • Partecipare allo sviluppo delle comunità locali
  • Facilitare capacity building nelle organizzazioni che lavorano nel campo dello sviluppo sostenibile di
    comunità in altri Paesi nel mondo

  • Le attività prevedono la collaborazione con le comunità locali e i volontari locali in progetti di educazione non formale in scuole locali, sviluppando campagne di sensibilizzazione, sviluppando opportunità di
    networking a livello locale, regionale e internazionale, facilitando iniziative di microcredito e dialogo
    interculturale

  • Invio di 2 gruppi di 5 volontari provenienti dalla Francia, Italia, Ungheria e Spagna che partecipano in progetti di sviluppo di comunità in Camerun, Nepal e Senegal per 6 mesi a gruppo
  • Allo stesso tempo, un volontario dal Senegal, Nepal e Camerun sono ospitati dal CESIE, in Italia per 10
    mesi
  • Testimonianze dei volontari (Camerun): Piedi rossi, una storia di mobilità
  • Testimonianze dei volontari (Nepal): SVE: dalle nostre volontarie a Kathmandu
  • Pangea Handbook – La guida ha lo scopo di fornire suggerimenti e consigli a tutti quei giovani interessati a vivere un’esperienza di volontariato internazionale

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Pistes Solidarires (Francia)
  • Fekete Sereg (Ungaria)
  • Pandora (Spagna)
  • CCN – Campaign for Change Nepal (Nepal)
  • GNO FAR Jeunesse en action (Senegal)
  • CAPEC Cameroon Association for the Protection and Education of the Child (Cameroon)

Segui il progetto IN ACTION

Date di realizzazione progetto: 01/06/2013 – 31/05/2015

DG di riferimento: DDG EAC, Gioventù in Azione – Azione 2, Servizio Volontario Europeo

Contact: CESIE: roberta.lobianco@cesie.org


REPLACE 2 – Ricerca sui Programmi di Intervento sulla Mutilazione Genitale Femminile radicate nelle Comunità Africane nell’UE

REPLACE 2 – Ricerca sui Programmi di Intervento sulla Mutilazione Genitale Femminile radicate nelle Comunità Africane nell’UE

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Implementare il toolkit REPLACE di cambiamento comportamentale per mettere fine alla Mutilazione Genitale Femminile (MGF) nelle comunità che la praticano all’interno dell’UE
  • Valutare l’esperienze inerenti all’uso dell’approccio metodologico e al contesto del cambiamento comportamentale dentro il toolkit, tra quelli coinvolti
  • Impegnare le comunità nell’elaborazione di strategie di cambiamento
  • Sviluppare possibili tecniche e protocolli di valutazione con le comunità per le loro strategie di cambiamento
  • Sviluppare e migliorare il toolkit REPLACE di cambiamento comportamentale per mettere fine alla MGF nell’UE

  • Lavorare con le comunità Somale e Sudanesi originali (Regno Unito e Paesi Bassi) del precedente progetto REPLACE (2010-11), applicarne i risultati e l’approccio per elaborare nuove strategie di cambiamento su misura all’interno delle loro comunità
  • Applicare l’approccio e il toolkit REPLACE ad altre comunità che praticano la MGF in altri paesi dell’UE (Italia, Portogallo e Spagna) per identificare i catalizzatori e gli ostacoli specifici per il cambiamento, importanti tanto quanto il focalizzarsi sull’elaborazione di strategie di intervento

  • Coordinatore: Università di Coventry (Regno Unito)
  • Forward UK (Regno Unito)
  • The Federation of the Somali Associations in the Netherlands (Paesi Bassi)
  • Associação para o Planeamento da Família (Portogallo)
  • Gabinet d’Estudes Socials (Spagna)
  • International Centre for Reproductive Health, Ghent University (Belgio)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 18/03/2013 – 18/11/2015

DG di riferimento: DG Giustizia, Diritti Fondamentale e Cittadinanza – DAPHNE III Programme

Contatto: partnerhsip@cesie.org

www.replacefgm2.eu


MOI – Mo(ve)ments of Inclusion

MOI – Mo(ve)ments of Inclusion

ObiettiviAttivitàPartnerPartnerInfo e contatti

  • Promuovere e sviluppare la qualità dei sistemi di sostegno nel settore della gioventù, promuovendo l’innovazione, l’attrattività e l’inclusione dei giovani all’interno dei servizi per gruppi emarginati tramite l’apertura, la solidarietà, il dialogo, l’uguaglianza ed il riconoscimento della diversità.
  • Promuovere il dialogo interculturale, la tolleranza e la comprensione reciproca attraverso l’analisi della corporeità culturale, le serate interculturali e lo scambio tra lavoratori di diversi paesi europei nella stessa esperienza d’apprendimento, in modo da contribuire alla coesione sociale in Europa
  • Facilitare lo scambio di esperienze e di buone pratiche in materia di inclusione dei giovani, in particolare per quanto riguarda le tecniche creative ed espressive. Promuovere la creazione di nuovi progetti che consentano lo sviluppo della cooperazione europea nel settore della gioventù

  • Corso di formazione a Palermo dal 29 giugno al 7 luglio 2013. Le attività principali del corso saranno:

Espressione corporea e tecniche di movimento / Ice-breaking e group building / Simulazioni / Dibattiti e discussioni / Interazione con la comunità locale / Eventi interculturali / Scambio di buone pratiche

  • MOI – Public Report en

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • International initiatives for cooperation (Bulgaria)
  • Bulgarian network for human rights education (Bulgaria)
  • Duha united (Reppublica Ceca)
  • Eesti people to people (Estonia)
  • Eurocircle (Francia)
  • 13 actif (Francia)
  • Haus der offenen tür sinzig (Germania)
  • Youth day care centre (Lituania)
  • Fondazzjoni xjenza u poplu (Malta)
  • The foundation supporting of the innovation and the creativity development “inncrea” (Polonia)
  • Young partners for civil society development association (Romania)
  • Divadlo bez domova (Slovacchia)
  • Prosoc – society for project implementation in developing of social entrepreneurship (Slovenia)
  • Asociacion cultural ingalicia (Spagna)
  • Inegöl youth organization (Turchia)
  • Nyitottság a világra alapítvány (Ungheria)

Segui il progetto IN AZIONE

Date realizzazione progetto: 01/03/2013 – 31/08/2014

DG di riferimento: DG EAC, Gioventù in Azione – Azione 4.3. Formazione e Networking degli

animatori e le organizzazioni giovanili

Contatto: CESIE: maja.brkusanin@cesie.org


SUNIA GEEL 2 – Take care of yourself 2

SUNIA GEEL 2 – Take care of yourself 2

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Contribuire alla riduzione della violenza domestica contro donne e bambini appartenenti a minoranze etniche emarginate assicurandone la sicurezza e il sostegno. I principali destinatari sono: Sinti, Rom, migranti musulmani e nomadi.
  • Sviluppare una più approfondita comprensione dei bisogni delle vittime di violenza domestica rispetto ai servizi professionali (d’assistenza/aiuto) esistenti
  • Sviluppare le capacità delle comunità emarginate e dei prestatori di servizi (d’assistenza) e promuovere il cambiamento al loro interno per affrontare la questione della violenza domestica e sostenere i diritti delle donne e dei bambini.
  • Fornire un sostegno psichico e pratico in un modo culturalmente appropriato a donne e bambini che subiscono forme di violenza domestica

  • Redazione di un report che fornirà una visione generale sul problema della violenza domestica nei paesi partner
  • Elaborazione di un “Programma di Risposta alla Violenza Domestica” per donne e ragazzi basato su strumenti e attività per il loro empowerment, sviluppare fiducia in loro stessi e capacità di decisione
  • Seminari informativi in tutti i Paesi partner sul “Programma di Risposta alla Violenza Domestica”
  • Assistenza psicologica e sostegno pratico a donne, bambini e ragazzi che sono a rischio o sono state vittime di forme di violenza domestica

  • Coordinatore: Exchange House National Travellers Service (Irlanda)
  • Associata Nationalặ a Universitặtilor Populare (Romania)
  • IEIE – International Education Information Exchange (Germania)
  • Verein Multikulturell Migrationsakademie (Austria)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/03/2013 – 28/02/2015

DG di riferimento: DG Giustizia, Diritti Fondamentale e Cittadinanza – DAPHNE III Programme

Contatto: CESIE: letizia.portera@cesie.org

www.suniageel2.eu


RePlaY – Re-Plan-Years 2014 – 2020

RePlaY – Re-Plan-Years 2014 – 2020

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Rafforzare la partecipazione attiva dei cittadini senior nella vita civile e democratica dell’Unione Europea
  • Incoraggiare la cooperazione europea tra le organizzazioni operanti nel campo dell’invecchiamento attivo e del dialogo intergenerazionale
  • Analizzare il nuovo Programma ‘Europa per i Cittadini 2014-2020’

  • RePlaY InfoShare: incontro internazionale tra le organizzazioni partner durante il quale verranno condivise buone pratiche riguardanti il dialogo interculturale e l’invecchiamento attivo e sarà analizzato il nuovo
    programma ‘Europa per i Cittadini 2014-2020’
  • RePlaY Training: corso di formazione sul programma ‘Europa per i Cittadini 2014-2020’ per le
    organizzazioni operanti a livello locale con poca o nessuna esperienza in progetti di cooperazione europea
  • RePlaY InfoDays: attività di divulgazione dei risultati e dei prodotti del progetto in tutti i paesi partner

  • RePlaY booklet: manuale contenente buone prassi sul dialogo interculturale, l’invecchiamento attivo e linee guida sul nuovo Programma Europa per i Cittadini 2014-2020
  • RePlay InfoDay a Palermo

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • IRSH – Intelektualet e Rinj Shprese (Albania)
  • EUROGEO – European Association of Geographers (Belgio)
  • LCE – LC Educational (Cipro)
  • ALDA – Association of Local Democracy Agencies (Francia)
  • YAT- Youth Alliance Tetovo (ex Repubblica jugoslava di Macedonia)
  • Pozitiva Doma – Positive Mind (Lettonia)
  • Zwiazek Stowarzyszen MULTIKULTURA – MULTIKULTURA (Polonia)
  • Asociatia absolventilor si profesorilor Liceului – ACNER (Romania)
  • Gabinet D’estudis Socials – GES (Spagna)
  • Dacorum Council for Voluntary Service – Community Action Dacorum (Regno Unito)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/02/2013 – 31/01/2014

DG di riferimento: DG EAC – Programma Europa per i Cittadini – 1.2.2 Misure di sostegno

Contatto:

CESIE: letizia.portera@cesie.org

www.replay-project.eu


LBTG – Let’s Bridge the Gap!

LBTG – Let’s Bridge the Gap! Corso di Formazione

ObjectivesAttivitàPartnersInfo & contacts

  • Analizzare gli stereotipi e le ideologie sulle questioni relative alla sessualità
  • Promuovere i valori europei e democratici, la cittadinanza attiva, l’educazione non formale e i diritti umani nelle lotta contro i pregiudizi e tutti quegli atteggiamenti che portano all’esclusione e all’emarginazione
  • Affrontare le questioni sulla sessualità in maniera attiva includendo operatori giovanili e organizzazioni giovanili oltre a promuovere consapevolezza sulla tematica
  • Supportare lo sviluppo personale dei giovani e promuovere la disponibilità del servizio ai giovani per i gruppi emarginati – apertura, dialogo, impegno per l’uguaglianza e la tolleranza, riconoscimento del valore
    della diversità

  • Condivisione delle buone prassi nel campo del lavoro giovanile e dei metodi per lavorare con i giovani a rischio o vittime di singole o multiple discriminazioni
  • Presentazioni teoriche da parte dei trainer (Identità sessuale e formazione, orientamento sessuale, identità multiple e discriminazioni multiple dei gruppi LGBTQ, diritti dei cittadini ed emarginazione, salute sessuale)
  • Tecniche di educazione non formale e attività ludiche
  • Workshop ed esibizioni artistiche (Flash Mob etc.)
  • Partecipazione al Palermo Pride 2013

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • World Independent Youth Union (Armenia)
  • Modern Youth Public Union (Azerbaijan)
  • New Faces (Belarus)
  • BNCYTP (Bulgaria)
  • Lceducational (Cyprus)
  • Europe our house (Georgia)
  • Association of LGBT and their friends “Mozaika” (Lettonia)
  • Rokiškio jaunimo organizacijų sąjunga “Apvalus stalas” (Lituania)
  • Association for development of health and education CEDES (Moldovia)
  • OCRE – Associação para a Valorização do Ambiente, Cultura, Património e Lazer (Portogallo)
  • Volunteers Organization for Life – Romania (Romania)
  • Divadlo bez domova (Slovacchia)
  • Hogeschool Rotterdam /Rotterdam University of Applied Sciences (Paesi Bassi)
  • All-Ukrainian Association for Youth Cooperation “Alternative-V” (Ucraina)
  • Youth NGO ISKRA (Ucraina)

Segui il progetto IN AZIONE | Guarda il VIDEO

Data di realizzazione progetto: 01/02/2013 – 31/01/2014

DG di riferimento: DG EAC, Programma Gioventù in Azione – 3.1 Cooperazione con i paesi limitrofi
all’Unione Europea

Contatto: CESIE: partnership@cesie.org


School on the Cloud (SoC) – Connettere l’istruzione ai Cloud per creare una rete di cittadinanza digitale

School on the Cloud (SoC) – Connettere l’istruzione ai Cloud per creare una rete di cittadinanza digitale

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Sviluppare una rete di 57 partner europei attivi in diversi settori educativi per promuovere le iniziative Cloud nel settore pubblico e privato
  • Analizzare il modo in cui l’istruzione può rispondere ai nuovi sviluppi delle ICT che stanno trasformando rapidamente il mondo del lavoro e la società
  • Diffondere il più possibile fra il pubblico le opportunità offerte da queste potenti tecnologie

  • Ricerca sull’apprendimento personalizzato e sui Cloud e pubblicare lo “stato dell’arte”
  • Produzione risorse di supporto per insegnanti ed educatori
  • Creazione di quattro gruppi di lavoro sulle tematiche di management (transizione), iTeacher (docenti innovativi), apprendimento personalizzato e funzioni digitali offerte dai Cloud

Questo report documenta lo stato dell’arte dell’uso di Cloud computing all’interno del settore dell’istruzione e formazione nei paesi Europei partner di progetto. Esso descrive le prospettive politiche, le agenzie governative e le organizzazioni che promuovono i sistemi Cloud nelle iniziative, nei progetti e negli sviluppi in ambito educativo nei diversi paesi, offre una lista di eventi e attività pertinenti che si svolgono in Europa e di pubblicazioni relative alle tematiche del progetto

  • Catalogo online delle piattaforme, degli strumenti e delle applicazioni per insegnanti, trainer ed educatori
  • Ricerca d’avanguardia sull’apprendimento personalizzato e sui Cloud
  • Revisione delle funzioni e delle metodologie offerte dai Cloud

  • Coordinatore: Doukas School (Grecia)
  • Innovative Learning Network Ltd. (Regno Unito)
  • EURO (Belgio)
  • GO (Belgio)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 2013 / 2015

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Programma di Apprendimento Permanente, Tecnologie dell’informazione e della comunicazione – TIC (KA3)

Contatto:

CESIE: silvia.ciaperoni@cesie.org

www.schoolonthecloud.eu


STIR – Salvaguardia delle Relazioni Intime Adolescenziali

STIR – Salvaguardia delle Relazioni Intime Adolescenziali

ObiettiviAttivitàAttivitàPartnerInfo e contatti

  • Fare una mappa delle ricerche, politiche e pratiche rilevanti dell’UE sulla tematica di progetto
  • Documentare l’incidenza, l’impatto e le dinamiche di esperienze di violenza, online e offline, all’interno di una relazione e panoramiche sulla prevenzione
  • Esplorare le esperienze dei giovani su episodi di violenza e controllo all’interno di una relazione nelle loro vite
  • Sviluppare una risorsa informatica adeguata direttamente accessibile e un’applicazione per i giovani

  • Consultazione con un gruppo di esperti nazionali per ogni partner al fine di identificare cosa si sa sull’uso delle tecnologie nelle relazioni giovanili
  • Un sondaggio in ambito scolastico rivolto alle interconnessioni tra spazi online/offline nelle relazioni giovanili
  • 100 interviste di giovani per esplorare esperienze e percezioni dell’abuso del partner in spazi online/offline
  • Sviluppo di una risorsa informatica accessibile e di un’applicazione scaricabile
  • Creazione di un gruppo consultivo convocato tramite un forum dell’UE esistente.

  • STIRitAPP – L’app del progetto STIR: L’app guida lo user in un viaggio per esplorare i diversi aspetti delle relazioni, permettendogli di valutare il suo comportamento e il comportamento della persona con ha una relazione, e anche per scoprire come chiedere aiuto in caso di bisogno
  • Documenti Informativi sulla Violenza nelle coppie di adolescenti. La ricerca ha coinvolto oltre 4.000 giovani fra i 14 ed i 17 anni nel Regno Unito, in Norvegia, a Cipro, in Italia ed in Bulgaria. I dati qualitativi e quantitativi sono stati analizzati e costituiscono il punto centrale dei seguenti documenti informativi. La violenza intima adolescenziale è intesa come violenza nelle coppie di adolescenti, esercitata sia online (attraverso l’invio di messaggi sessuali, la condivisione di immagini intime, ecc.) e nella vita non virtuale (violenza fisica, psicologica, ecc.)

  • University of Bristol (Regno Unito)
  • University of Central Lancashire – UCLAN (Regno Unito)
  • Norwegian Centre of Violence and Traumatic Stress (Norvegia)
  • Applied Research and Communication Fund (Bulgaria)
  • Mediterranean Institute of Gender Studies (Cipro)

Segui il progetto IN AZIONE

Date del progetto: 01/01/2013 – 01/01/2015

DG di riferimento: DG Giustizia, Diritti Fondamentale e Cittadinanza – DAPHNE III Programme

Contatto:

CESIE: silvia.ciaperoni@cesie.org

www.stiritup.eu


SPACIT – Educazione alla Cittadinanza Spaziale

SPACIT – Educazione alla Cittadinanza Spaziale

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

SPACIT mira a fornire ai docenti la formazione necessaria per sostenere una Cittadinanza Spaziale attiva in
classe avvalendosi delle seguenti azioni:

  • Produzione di un lettore online aggiornato relativo alla società della geo-informazione (GI), le basi
    tecnologiche, le implicazioni sociali e gli effetti per gli individui
  • Creazione di un curriculum e un modello di competenza che promuovano un’ulteriore partecipazione alla
    società della geo-informazione attraverso la Cittadinanza Spaziale
  • Produzione di materiale che permetta ai docenti di apprendere/insegnare le abilità e le competenze di
    Cittadinanza Spaziale

  • Ricerca e creazione di un testo scientifico: società, spazio ed età della geo-informazione nell’istruzione scolastica
  • Creazione del curriculum per la Cittadinanza Spaziale
  • Creazione del corso online e relativi materiali didattici per formatori e insegnanti

  • La società, lo spazio e la geoinformazione dell’insegnamento scolastico – Libro scientifico[2012, 2013, 2014]
  • Le dimensioni della Società GI – Relazione online [2012, 2013, 2014]
  • Società della Geoinformazione –Leaflet
  • Curriculum di educazione alla cittadinanza del territorio –Relazione Online
  • Materiale didattico finale per l’educazione alla cittadinanza del territorio [EN, IT, RO, DE, TR]
  • Corso online SPACIT[EN, IT, RO, DE, TR]

  • Coordinatore: Department of Geoinformatics – Z_GIS at University of Salzburg (Austria)
  • EUROGEO (Regno Unito)
  • Fatih University (Turchia)
  • Friedrich-Schiller – Universität Jena (Germania)
  • University of Koblenz Landau (Germania)
  • Bundesgymnasium und Bundesrealgymnasium (Germania)
  • KARS Laundau (Germania)
  • Colegiul National (Romania)
  • European Youth Parliament (Regno Unito)
  • National Council for Geographic Education, Washington DC (Stati Uniti)
  • Center for Spatial Information Science, The University of Tokyo (Giappone)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/12/2012 – 30/11/2014

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Programma per l’apprendimento permanente,
Comenius Multilaterale

Contatto: CESIE: noemi.deluca@cesie.org

www.spatialcitizenship.org


TANDEM NOW – Mentoring and Vocational Assistance for Migrant Youth

TANDEM NOW – Mentoring and Vocational Assistance for Migrant Youth

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Creare modelli di ruolo per giovani migranti o giovani provenienti da minoranze etniche durante la loro carriera professionale, usando le esperienze e i risultati del precedente progetto Tandem
  • Contribuire alla formazione efficace dei mentori attraverso la comprensione dei bisogni sia dei giovani che dei contesti locali
  • Sviluppare un concetto di Mentoring combinato (con attività in presenza e on-line), per far si che esso possa essere incluso facilmente nel counseling di carriera

  • Analisi dei bisogni per capire quali sono i bisogni dei giovani e come i mentori possono rispondere a essi
  • Ricerca sul concetto di Mentoring in ciascun paese
  • Creazione di un modulo formativo sul concetto di Mentoring combinato e formazione dei mentori
  • Test del modulo formativo sviluppato e dell’applicazione del concetto di Mentoring combinato

  • Analisi dei bisogni: Questa need analysis delinea le diverse norme culturali e I valori in ciascun gruppo etnico analizzato, fornendo un quadro di ciò che sta accadendo in queste specifiche comunità, e mettendo in evidenza le sfide ei problemi dei migranti e delle minoranze etniche
  • Modulo Formativo per la formazione dei mentori. Il pacchetto formativo TANDEM NOW per la formazione di mentori è composto da: Concetto e struttura del corso di formazione & Materiali richiesti e strumenti online testati e suggeriti all’interno del ”Blended – Mentoring – Package“
  • Rivista di progetto: potrete scoprire il progetto TANDEM NOW; un programma di mentoring che ha unito giovani appartenenti a minoranze etniche e con background migratorio ad adulti appartenenti alle loro stesse comunità che hanno svolto la funzione di modello di ruolo. La rivista presenta il progetto TANDEM NOW e le motivazioni che stanno alla base di un tale progetto. La rivista suggerisce come organizzare un programma di mentoring e imparare dalla esperienza svolta dai partner del progetto che hanno testato la metodologia di mentoring nei diversi paesi partner (Italia, Austria, Germania, Francia, Irlanda, Turchia)

Gruppi di riferimento:

  • Mentori – adulti con background migratorio
  • Mentee – giovani con background migratorio o appartenenti a minoranze etniche

  • Coordinatore: Volkshochschule Tirol (Austria)
  • Verein Multikulturell (Austria)
  • Mozaik (Turchia)
  • Goiztiri (Spagna)
  • BBQ (Germania)
  • Exchange House (Irlanda)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/12/2012 – 30/11/2014

DG di riferimento: DG EAC, LLP Agenzia Nazionale Austria – Leonardo da Vinci, Transfer of Innovation

Contatto:

CESIE: irene.pizzo@cesie.org

www.tandemnow.eu


You SEE – Youth Spirit of Entrepreneurship for Employability

You SEE – Youth Spirit of Entrepreneurship for Employability

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Fornire operatori giovanili con nuove e innovative pratiche e competenze da impiegare nel lavoro con i giovani, relative alla ricerca dell’impiego e lo sviluppo dello spirito d’iniziativa
  • Offrire ai giovani disoccupati, incluso i giovani con minori opportunità, risorse e strumenti necessari per essere competitivi e di successo nel loro impiego e sviluppare lo spirito di imprenditorialità
  • Preparare i partecipanti ad affrontare il mondo del lavoro, mostrando le difficoltà e contemporaneamente, aiutandoli a sviluppare la propria auto-stima, la comunicazione, il problem-solving e le abilità creative
  • Facilitare lo scambio di conoscenze, idee e di buone pratiche tra i cittadini dell’UE, promuovendo il dialogo interculturale e valorizzando il contributo attivo di tutti i partecipanti
  • Creare una rete tra i partecipanti per una futura collaborazione per l’imprenditorialità

  • Il corso di formazione si è svolto a Palermo tra il 25 e il 2 Giugno 2013, coinvolgendo 40 partecipanti provenienti da 14 Paesi europei

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Fondazzjoni Xjenza u Poplu (Malta)
  • Mission Locale de l’Agenais, de l’Albret et du Confluent (Francia)
  • Asociatia Tineri Parteneri Pentru Dezvoltarea Societatii Civil (Romania)
  • “Fekete Sereg” Ifjúsági Egyesület (Ungheria)
  • Adalya Youth Club (Turchia)
  • Sdrudzenie Znam i Moga – Know and Can Association (Bulgaria)
  • PRAXIS (Grecia)
  • Zavod Nefiks (Slovenia)
  • Raise It Now – Associação (Portogallo)
  • Inside Out (Regno Unito)
  • Duha UNITED (Repubblica Ceca)
  • Plataforma Enlaces (Spagna)
  • Projektwerkstatt Umwelt und Entwicklung e.V. (Germania)

Segui il progetto IN AZIONE

Date realizzazione progetto: 01/12/2012 – 30/11/2013

DG di riferimento: DG EAC, Gioventù in Azione – Azione 4.3. Formazione e Networking degli

animatori e le organizzazioni giovanili

Contatto:

CESIE: maja.brkusanin@cesie.org


EAT SMART

EAT SMART

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Promuovere il dialogo interculturale attraverso l’uso del cibo
  • Favorire la cooperazione tra i giovani dell’UE e dell’Asia
  • Incoraggiare la creatività, la cittadinanza attiva e l’imprenditorialità giovanile
  • Accrescere la consapevolezza sui temi dell’interculturalità, in particolare quelli relative alle tradizioni del cibo (genuino) e al consumo e allo sviluppo sostenibile all’interno della società

  • Ricerca sui cibi tradizionali e sani e sul consumo sostenibile
  • Corso di Formazione sulle tematiche del progetto a Pechino con giovani chef, video maker e educatori giovanili
  • Workshop culinari, interviste ed eventi di disseminazione a livello locale e internazionale
  • Realizzazione di un video documentario sullo sviluppo/attività del progetto e sui risultati della ricerca
  • Food Fair a Palermo con il coinvolgimento dei partner e delle realtà locali che lavorano nel settore del consumo sostenibile e della promozione delle tradizioni e del cibo sano

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • CANGO – China Association for NGO Cooperation (Cina)
  • Pistes Solidaires (Francia)
  • Solidarité Jeunesse Vietnam (Vietnam)

Segui il progetto IN AZIONE

Data di realizzazione progetto: 01/12/2012 – 30/11/2013

DG di riferimento: DG EAC, Programma Gioventù in Azione – 3.2 Gioventù nel mondo: Cooperazione
con paesi diversi dai paesi limitrofi all’Unione Europea.

Co-finanziato dalla Regione Siciliana, Dipartimento per le Politiche di Sviluppo e Coesione ed il Dipartimento
della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Contatto:

CESIE: stefania.giambelluca@cesie.org

www.eatsmartnow.org


ProLang – Promotion of Learning Less Used European Languages to Youth on the Move

ProLang – Promotion of Learning Less Used European Languages to Youth on the Move

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Promuovere l’apprendimento delle lingue e la diversità linguistica
  • Facilitare lo sviluppo di contenuti nel campo dell’istruzione con le TIC, servizi, insegnanti e pratiche innovative per l’apprendimento permanente
  • Favorire la cooperazione Europea in almeno due dei Programmi settoriali dell’Agenzia Esecutiva della Commissione Europea (EACEA)
  • Incoraggiare l’apprendimento delle lingue e favorire la diversità linguistica negli Stati Membri

  • Analizzare le pratiche esistenti e metodi per la promozione dell’apprendimento delle lingue dei paesi partner e di altri paesi dell’UE, come anche esempi di identificazione di buone pratiche di promozione
  • Sviluppare strumenti di verifica delle competenze linguistiche in linea con l’obiettivo di incoraggiare l’apprendimento iniziale o avanzato delle lingue
  • Implementare, testare e migliorare le attività promozionali attraverso un sito web dedicato a scopo di attività di diffusione e valorizzazione

  • ProLang Piattaforma Online. L’obiettivo è di utilizzare uno strumento innovativo, gradevole e che stimoli i discenti, dando anche una valutazione delle abilità linguistiche degli utenti

  • Coordinatore: Spinaker, proizvodnja, trgovina in trženje, d.o.o. (Slovenia)
  • Virtualis, poslovno svetovanje in storitve, d.o.o. (Slovenia)
  • University of Ljubljana, Faculty of Arts (Slovenia)
  • Comenius University in Bratislava, Studia Academica Slovaca (Slovacchia)
  • Vilnius University (Lituania)
  • xceed Michal Juda (Polonia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/11/2012 – 31/12/2014

DG di riferimento: DG EAC, Education and Training, Lifelong Learning Programme – Transversal Programme – KA2 Languages

Contatto:

CESIE: silvia.ciaperoni@cesie.org

www.prolang.net


DCGM – DEEP.Com Goes Mobile

DCGM – DEEP.Com Goes Mobile

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

Il progetto DEEP.Com Goes Mobile ha lo scopo di tradurre la piattaforma web EU-Xchange e i servizi sviluppati nel progetto DEEP.Com in tedesco, spagnolo, francese e italiano, inoltre esso svilupperà strumenti aggiuntivi come il servizio di tutoraggio e specifiche azioni di supporto per coordinatori e manager di progetti Grundtvig affinché questi siano sostenuti per l’immissione nel mercato e la commercializzazione dei prodotti sviluppati nei loro progetti

  • Tradurre i servizi sviluppati in DEEP.Com e la piattaforma web EU-Xchange in tedesco, spagnolo, francese e italiano
  • Sviluppare e introdurre specifiche azioni di supporto per l’immissione nel mercato e la commercializzazione dei prodotti derivanti da progetti europei
  • Sviluppare appropriati e personalizzati servizi per i project manager

  • Coordinatore: UBW Unternehmensberatung Wagenhofer GmbH (Austria)
  • The Business club AUSTRIALIA (Austria)
  • Iberika group (Germania)
  • Pistes Solidaires (Francia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/11/2012 – 31/10/2013

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Programma per l’apprendimento permanente – Misure di accompagnamento Grundtvig

Contatto:

CESIE: luisa.ardizzone@cesie.org

www.deepcom-goes-mobile.eu


ALCE – Appetite for Learning Comes with Eating

ALCE – Appetite for Learning Comes with Eating

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Sviluppare il dialogo interculturale ed intergenerazionale tra i due gruppi di destinatari (donne native e giovani donne migranti)
  • Rompere l’isolamento sociale di determinate categorie soggette a forme di discriminazione multipla
  • Promuovere l’apprendimento degli adulti attraverso il riconoscimento e la convalida di competenze (letterarie, civiche ed imprenditoriali) acquisite dai due gruppi di destinatari

  • Corso di formazione (50 ore) in tutti i Paesi partner per 100 donne ed una formazione a livello europeo sul dialogo interculturale ed organizzazione di eventi
  • Facilitare l’acquisizione di competenze chiave da parte del gruppo target (donne immigrate e senior) attraverso corsi di formazione, esperienze di mobilità, formazione attiva nel corso della preparazione e dell’implementazione della roadmap degli eventi culturali
  • Roadmap Europeo degli Eventi Culturali con lo scopo di diffondere le conoscenze intangibili acquisite dalle donne corsiste e coinvolgere diverse comunità locali (Regno Unito, Italia, Austria, Lituania, Francia)

  • Learning By Doing – Manuale
  • Manuale Pedagogico: Strategie innovative per la partecipazione e l’integrazione di donne migranti e senior it | en | au | lt | fr
  • Libro di cucina: Viaggio tra i sapori del mondo it|en|au|lt|fr
  • Promozione dell’Interculturalità attraverso l’educazione non formale. Una procedura di valutazione. Convegno Europeo sugli Studi Culturali 2014: Programma Ufficiale della Convegno, (Tema del Convegno 2014: “Borderlands of Becoming, Belonging and Sharing”, ISSN: 2188-9635)
  • Presentazione virtuale di ALCE, English

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • MEH – Merseyside Expanding Horizons (Regno Unito)
  • Verein Multikulturell (Austria)
  • Élan Interculturel (Francia)
  • Seniors Initiative Centre (Lituania)

Segui il progetto IN AZIONE / Guarda il VIDEO

Date di realizzazione progetto: 01/11/12 – 31/10/14

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Programma per l’apprendimento permanente – Grundtvig Multilaterale

Contatto:

CESIE: maja.brkusanin@cesie.org

www.appetiteforlearning.eu


ARARAT – Armenian Coordination Agency – ‘UNIVERSITY – EMPLOYER’

ARARAT – Armenian Coordination Agency – ‘UNIVERSITY – EMPLOYER’

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

L’obiettivo più ampio del progetto è quello di migliorare la rilevanza dell’istruzione superiore alle esigenze del mercato del lavoro in continua evoluzione attraverso la creazione e messa in atto di una cooperazione tra università e-datori di lavoro in Armenia. Gli obiettivi specifici mirano ad aumentare le capacità delle università di gestire efficacemente le unità che promuovono la cooperazione tra università e mercato del lavoro per facilitare un dialogo attivo tra i due attori per le qualifiche offerte attraverso la creazione di un database e strumenti pertinenti.

  • Creazione di un Rete Nazionale università-mercato del lavoro (NULMN) in Armenia per promuovere la cooperazione tra le università partner e datori di lavoro regionali
  • Operazionalizzare ANQF e mantenere il programma a livello di esiti generici di apprendimento attuali, in modo di arricchire l’apprendimento accademico con i recenti sviluppi delle condizioni del mercato del lavoro

  • Coordinatore: Armenian State University of Economics (Armenia)
  • Universität Koblenz-Landau (Germania)
  • Information Systems Management Institute (Lettonia)
  • World University Service – Comitato austriaco (Austria)
  • Università di Alicante (Spagna)
  • Universitet Marii Currie-Sklodowskiej (Polonia)

ARMENIA:

  • Università Pedagogica di Stato Armeno Kh. Abovyan (Armenia)
  • Russian-Armenian (Slavonic) University (Armenia)
  • Università Statale degli Studi di Ingegneria (Politecnico) (Armenia)
  • Vanadzor Filiale di Stato di Ingegneria dell’Università di Armenia (Armenia)
  • Gyumri Istituto Pedagogico statale M. Nalbandyan (Armenia)
  • Gavar Università statale (Armenia)
  • Goris Università statale (Armenia)
  • Centro nazionale per l’assicurazione della qualità dell’istruzione professionale (Armenia)
  • Repubblica di Armenia, Ministero dell’Economia (Armenia)
  • Unione delle Banche di Armenia (Armenia)
  • Synopsys CJSC Armenia (Armenia)
  • Associazione Nazionale Armena degli Studenti (Armenia)
  • Repubblica di Armenia, Unione dei datori di lavoro (Armenia)
  • Repubblica di Armenia, Ministero dell’Istruzione e della Scienza (MOE) (Armenia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 15/10/12 – 14/10/15

DG di riferimento: DG EAC, Tempus IV [Armenia] – Action 2. Structural Measures, Higher Education and

Society

Contatto:

CESIE: luisa.ardizzone@cesie.org

www.ararattempus.org


MAHATMA – Master in Higher Education Management Developing Leaders For Managing Educational Transformation

MAHATMA – Masterin Higher Education Management Developing Leaders For Managing Educational Transformation

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

L’obiettivo principale è di promuovere la trasformazione della gestione dell’istruzione superiore in Armenia e in Georgia attraverso l’introduzione di un programma di nuovi Master e corsi di formazione professionale in materia di gestione di istruzione superiore. Gli obiettivi specifici si evolvono attorno al rafforzamento della capacità istituzionale di realizzare il nuovo programma Master / PDC (insegnamento, apprendimento e gestione del programma, come anche la promozione di un dialogo di cambiamento tra gli stakeholders di ambito educativo attraverso la creazione di una ‘Associazione Professionale degli Educatori’ che contribuisca alla trasformazione del sistema

  • Sviluppo di un programma di Master / PDC – Gestione dell’istruzione superiore
  • Introduzione di un approccio relativo ai risultati d’apprendimento dell’insegnamento, dell’apprendimento e dei metodi di valutazione degli studenti
  • Costituire l’Associazione professionale degli educatori

  • Coordinatore: Armenian State Pedagogical University (Armenia)
  • Universität Koblenz-Landau (Germania)
  • Masarykova univerzita (Repubblica Ceca)
  • Bath Spa University (Regno Unito)
  • Middlesex University (Regno Unito)
  • Centre International d’Etudes pédagogiques de Sevres (Francia)
  • Università di Stato armena di Economia (Armenia)
  • State Pedagogical Institute of Vanadzor named after H. Toumanyan Goris State University (Armenia)
  • Centro Nazionale di garanzia della qualità Formazione Professionale (Armenia)
  • Repubblica di Armenia, Ministero dell’Istruzione e della Scienza (Armenia)
  • Ilia State University (Georgia)
  • International Black Sea University (Georgia)
  • Shota Rustaveli State University (Georgia)
  • Akaki Tsereteli State University (Georgia)
  • Centro Nazionale di miglioramento della qualità dell’istruzione (Georgia)
  • Ministero dell’Istruzione e della Scienza in Georgia (Georgia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date realizzazione progetto: 15/10/12 – 14/10/15

DG of reference: DG EAC, Tempus IV [Armenia] – Action 1. Joint Projects, Curricula Reform

Contact:

CESIE: luisa.ardizzone@cesie.org

www.mahatma.am


Women Rights – Promozione delle opportunità di pace attraverso la fine dello sfruttamento dei diritti delle donne a Gerusalemme Est in materia di parità tra i sessi

Women Rights – Promozione delle opportunità di pace attraverso la fine dello sfruttamento dei diritti delle donne a Gerusalemme Est in materia di parità tra i sessi

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Sensibilizzare le donne palestinesi sui loro diritti, donne che hanno vissuto o sono minacciate da azioni militari di sfollamento
  • Migliorare le condizioni economiche, sociali e psicologiche delle stesse, documentando le loro esperienze

  • Formazione professionale
  • Documentazione della vita quotidiana delle donne palestinesi
  • Azione di sostegno legale alle donne palestinesi per la promozione dei loro diritti

  • Coordinatore: Al Maqdese for Society Development MSD (Palestina – oPt)
  • PimKom -Planners for Planning Rights (Israele)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/01/2011 – 30/06/2012

DG di riferimento: DEVCO – Investire nelle persone – Uguaglianza di Genere – EuropeAid/ 129205/C/ ACT/MULTI

http://www.al-maqdese.org/EN/


EAN – European Antibullying Network

EAN – European Antibullying Network

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Sviluppare di una piattaforma Europea contro il bullismo che sia esaustiva, scientificamente documentata ed integrata
  • Selezione, elaborazione e disseminazione di tutte le buone pratiche sviluppate recentemente su questa tematica
  • Creazione di un Network Europeo contro il bullismo con l’obiettivo di affrontare l’argomento con la massima efficacia

  • Mappatura delle organizzazioni Europee da coinvolgere nel progetto, delle politiche nazionali e delle recenti ricerche in materia di bullismo
  • Un giorno per l’Europa, ogni giorno per i bambini” una campagna pan-europea che vuole mettere in luce la necessità di azioni organizzate contro il bullismo a livello europeo e di stabilire una giornata europea anti-bullismo

  • Coordinatore: The Smile of the Child (Grecia)
  • Villa Montesca, Centro Studi e Formazioni (Italia)
  • Merseyside Expanding Horizons (Gran Bretagna)
  • Cooperativa sociale COSS, Marche onlus (Italia)
  • Youth European Social work, YES Forum (Germania)
  • Direct Association (Romania)

Segui il progetto IN AZIONE

Date realizzazione progetto: 01/10/2012 – 01/06/2014

DG di riferimento: DG Giustizia, Diritti Fondamentale e Cittadinanza – DAPHNE III Programme JUST/2011-2012/DAP/AG

Contatto:

CESIE: luisa.ardizzone@cesie.org

www.antibullying.eu


LION – Learning, lIving, wOrking with Neet-group

LION Learning, lIving, wOrking with Neet-group

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Connettere, attraverso i Centri di Eccellenza, gli ambiti relativi all’apprendimento, al saper vivere e al lavoro
  • Adottare un approccio multi angolato relativo al triangolo apprendere-vivere-lavorare
  • Stimolare le capacità degli insegnanti, dei formatori e dei mentor
  • Migliorare l’area relativa all’apprendimento permanente promosso dalla Commissione Europea innalzando la qualità degli strumenti utilizzati con il target ‘NEET’
  • Espandere il Centro di eccellenza attraverso lo sviluppo di nuove buone pratiche

  • Sessioni formative per insegnanti, formatori ed educatori su come operare all’interno del triangolo apprendere-vivere-lavorare
  • Raccolta di strumenti didattici e consigli pratici sull’utilizzo dell’e-learning nelle Second Chance School
  • Ricerca sulla relazione esistente tra il mondo del lavoro, quello dell’apprendimento e quello del saper vivere
  • E-portfolio dove poter usufruire di tutti gli strumenti sviluppati in seno al progetto
  • Mobilità in tre diversi paesi partner riservati alle sessioni di formazione per i mentor

  • Doncaster Collage (Regno Unito)
  • EURICON – European Innovation, Consultancy and Networking (Olanda)
  • E2C-Norrkopin – Hagagymnasiet / Second Chance School (Svezia)
  • IFA – Iskolafejlesztsi Alapitvany (Ungheria)
  • WBK – Weiterbildungskolleg der Stadt Moenchengladbach (Germania)
  • Ecole de la 2eme Chance Voglans (E2C73) (Francia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/10/2012 – 31/12/2014

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Programma per l’apprendimento permanente – Grundtvig Multilaterale

Contatto:

CESIE: irene.pizzo@cesie.org

www.lionlearning.eu


CLIMATE CHANGE – Communicating Ecological Responsibility in a Multicultural Environment: Communication Techniques for Mobilizing Youth – Action on Climate Change

CLIMATE CHANGE – Communicating Ecological Responsibility in a Multicultural Environment: Communication Techniques for Mobilizing Youth – Action on Climate Change

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contacts

  • Accrescere la consapevolezza sul cambiamento climatico
  • Sviluppare nei giovani la capacità di impiegare metodi di apprendimento interattivi, nel campo dei cambiamenti climatici, con lo scopo di sensibilizzare e promuovere la mobilitazione
  • Costruire una solidarietà climatica globale e un’agenda Europea sul cambiamento climatico, con l’obiettivo di comprendere le differenti ma comuni responsabilità nazionali ed individuali nella lotta al cambiamento climatico in Europa, Asia ed Africa
  • Promuovere l’uso della comunicazione interattiva, delle tecniche di framing e delle risorse multimediali nell’azione giovanile

  • Corso di formazione per i formatori e laboratori sul cambiamento climatico
  • Eventi partecipativi, come giochi di simulazione ed attività di sensibilizzazione, che permetteranno ai giovani di lavorare con le comunità locali e di fare le prime esperienze nel campo della mobilitazione internazionale
  • Workshop a livello locale ed internazionale per il miglioramento delle competenze nell’utilizzo di risorse multimediali e di metodi d’apprendimento interattivi per il lavoro giovanile
  • Creazione di reti sostenibili transnazionali di ONG giovanili, di organizzazioni educative e di giovani provenienti da Europa, Sud Asia ed Africa

  • Video idealizzato e sviluppato dal gruppo di giovani partecipanti

  • Coordinator: Dobruja Agrarian and Business School (Bulgaria)
  • Stowarzyszenie Edukacji Nieformalnej MERITUM (Polonia)
  • Kenya Voluntary Development Association (Kenya)
  • Tanzania Youth Cultural Exchange Network (Tanzania)
  • Rural Women’s Network Nepal (Nepal)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/10/2012 – 30/09/2013

DG di riferimento: DG EAC, Programma Gioventù in Azione – – 3.2 Gioventù nel mondo: Cooperazione
con paesi diversi dai paesi limitrofi all’Unione Europea

Contatto: CESIE: stefania.giambelluca@cesie.org


(e)VET2EDU – Supporting Vocational Teachers And Trainers In E-Learning

(e)VET2EDU – Supporting Vocational Teachers And Trainers In E-Learning

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Adattare un corso di apprendimento online per educatori creato in Polonia ad insegnanti e formatori di scuole professionali, tenendo conto dei bisogni e delle richieste negli altri paesi EU
  • Supportare i formatori e gli insegnanti del settore dell’Istruzione e della Formazione Professionale nella implementazione di metodi dinamici, aperti ed innovativi, procedendo con l’adattamento ed il trasferimento di corsi testati di apprendimento online per scuole professionali e per il settore della formazione

  • Analisi dei bisogni per comprendere i bisogni dei formatori e degli insegnanti del settore dell’istruzione e della Formazione Professionale
  • Adattamento del corso di apprendimento on-line in accordo ai risultati dell’analisi dei bisogni, migliorandolo con contenuti rilevanti, nazionali e internazionali
  • Introduzione di differenti strumenti durante il processo (per esempio video, podcasts, videoconferenze)
  • Promuovere l’uso della versione adattata nei paesi partner

  • (e)VET2EDU “Come progettare e facilitare un corso on-line all’interno del contesto della Formazione Professionale”. Il corso permette di apprendere metodologie e strumenti di didattica online. Dopo aver completato il corso lo studente sarà in grado di progettare e strutturare un corso on-line inerente le materie della formazione professionale (E-course in txt format)
    [EN | IT | CS | LT | SL | ES | NO | PL | HR]
  • (e)VET2EDU – Manuale del Facilitatore: per fornire supporto a formatori ed educatori che lavorano nell’ambito della formazione professionale e che stanno progettando di implementare e moderare un corso on-line nell’ambito dell’ offerta formativa del proprio ente di formazione. Il Manuale è stato sviluppato sulla base dell’esperienza acquisita durante la fase di test del corso. Esso può servire come materiale di riferimento per il facilitatore che trova all’interno vari consigli e suggerimenti sulle azioni che possono essere intraprese per agevolare il corso in maniera efficace
    [EN | IT | CS | LT | SL | ES | NO | PL | HR]

  • Coordinatore: Akademia Górniczo -Hutnicza im. St.Staszica w Krakowie (Polonia)
  • Hrvatska akademska iistaživačka mreža – CARNet (Croazia)
  • RPiCViP (Repubblica Ceca)
  • Vytauto Didziojo Universitetas (Lituania)
  • Center RS za poklicno izobraževanje (Slovenia)
  • Universidad de Murcia (Spagna)
  • HiST Contract Research (Norvegia)
  • Obrtna Tehnička Škola (Croazia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/10/2012 – 30/09/2014

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale LLP, Leonardo da Vinci, Trasferimento dell’Innovazione

Contatto:

CESIE: irene.pizzo@cesie.org

www.evet2edu.eu


TAPT – Transfer of Administrative and Pedagogical Tools useful to manage mobility project

TAPT – Transfer of Administrative and Pedagogical Tools useful to manage mobility project

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Migliorare la qualità e l’efficienza della gestione di progetti di mobilità creando un’infrastruttura comune per supportare i partecipanti con strumenti pedagogici e amministrativi
  • Avere un’efficiente ingegneria pedagogica che si attiene alle ambizioni della Commissione per il programma ‘Erasmus for All’, entro il 2014
  • Porre la mobilità al centro della carriera del partecipante, promuovendo la sua esperienza nel suo sviluppo personale e professionale.
  • Rendere la mobilità più attraente non solo per i partecipanti ai progetti, ma anche per le strutture ospitanti.
  • Creare un sistema Europeo di riferimento per la mobilità.

  • Adattamento e traduzione degli strumenti trasferiti dalla metodologia di ADICE dal titolo “Qualitative Method to Manage Mobility Project”: Manager’s Portofolio, il Mobility Booklet ed il database “Mobility Management System”
  • Testare gli strumenti trasferiti ai partecipanti locali dei progetti di mobilità allo scopo di migliorare gli strumenti, secondo i bisogni degli utenti e dell’organizzazione

  • Booklet Mobility management system – Strumenti per progetti di mobilità costruttivi en | it

  • Coordinatore: ADICE (Francia)
  • Paragon Limited (Malta)
  • Pedar (Turchia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date implementazione progetto: 01/10/2012 – 31/05/2014

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale LLP (Francia) – Leonardo da Vinci, Trasferimento dell’innovazione

Contatto:

CESIE: stefania.giambelluca@cesie.org


LBD – Learning By Doing

LBD – Learning By Doing

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

Promuovere in 54 giovani siciliani l’acquisizione di competenze personali e professionali, attraverso un tirocinio professionalizzante all’estero al fine di facilitare l’inserimento nel mercato del lavoro sia comunitario che locale

Il progetto si rivolge a 54 giovani, tra i 18 e 35 anni, residenti nella Regione Sicilia, disponibili sul mercato del
lavoro (inoccupati, disoccupati, neodiplomati o neolaureati). Tali beneficiari avranno l’opportunità di vivere
un periodo all’estero (Inghilterra, Grecia, Portogallo, Romania o Francia), della durata di 13 settimane,
impegnandosi in un tirocinio professionalizzante in uno dei seguenti settori:

  • * Vivaismo e Giardinaggio
  • Lavorazioni alimentari
  • Lavorazione dei metalli in arte orafa
  • Artigianato nel settore del legno
  • Lavorazione del tessile

Il Manuale LBD è uno strumento utile per meglio comprendere come un’esperienza di mobilità abbia un impatto positive su chi
vi partecipa, in termini di crescita professionale e personale. Inoltre esso contiene le testimonianze di alcuni dei partecipanti.

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • PSE Phoenix social enterprise (Regno Unito)
  • Youth Centre of Corinthia (Grecia)
  • Epralima (Portogallo)
  • Young Partners (Romania)
  • DYNP Dynamique Plurielle (Francia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 15/09/2012 – 14/05/2014

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale LLP, Leonardo da Vinci, azione mobilità transazionale(PLM)
Contact:

CESIE: mobility@cesie.org

www.cesie.org/in-azione/europa/learning-by-doing


The Inclusion Puzzle

The Inclusion Puzzle

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Approfondire nei partecipanti la comprensione del concetto di discriminazione e discriminazione multipla attraverso il metodo di apprendimento non-formale
  • Incoraggiare i partecipanti ad avere una visione di un Europa più inclusiva e a intraprendere azioni positive a livello locale, sviluppare la loro comprensione ed esperienza della cittadinanza europea
  • Incoraggiare il senso di identità dei partecipanti, sia a livello individuale, sia come gruppo attraverso un processo di apprendimento interculturale
  • Celebrare la creatività dei giovani attraverso la creazione di prodotti artistici e progetti video, diffondere i risultati ottenuti fra i giovani e la comunità locale

  • Giochi sul tema dell’inclusione sociale guidati dai leader dei diversi paesi
  • Laboratori teatrali per stimolare la riflessione sulle dinamiche di esclusione e inclusione
  • Laboratori creativi
  • Visite e serate culturali per far entrare in contatto i partecipanti con i diversi usi e costumi

  • Relazione pubblica enQuesto report presenta i risultati dello scambio giovanile, in cui 41 partecipanti da tutta Europa hanno avuto l’occasione di esplorare se stessi e le loro opinion su temi quali le Discriminazioni Multiple. Inoltre, il report descrive i metodi, basati sull’educazione non formale e l’espressione artistica, e le attività.

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Duha united (Repubblica Ceca)
  • Mission locale rurale Béarn Adour (Francia)
  • Tukums region multifunctional youth initiative center (Lettonia)
  • Know and Can (Bulgaria)
  • Young Partners for Civil Society Development Association (Romania)
  • Hellenic Regional Development Center (Grecia)

Segui il progetto IN AZIONE / Guarda il VIDEO

Date di realizzazione progetto: 4/09/2012 – 16/09/2012

DG di riferimento: DG EAC, Programma Gioventù in Azione – Azione 1.1 Scambio giovanile

Contatto:

CESIE: maja.brkusanin@cesie.org


Able like you

Able like you

ObiettiviAttivitàPartnerInfo e contatti

  • Promuovere lo scambio interculturale tra i volontari e la comunità locale, facilitando il dialogo interculturale e eliminando gli stereotipi
  • Facilitare lo sviluppo personale e professionale di ogni volontario attraverso l’acquisizione di nuove competenze e esperienza
  • Creare nuovi metodi di apprendimento e strumenti educativi che sviluppino competenze sociali che portino all’inclusione sociale del target di riferimento
  • Promuovere lo sviluppo della comunità locale attraverso la partecipazione attiva e il concetto di cittadinanza

Able Like You è un progetto SVE che vede il coinvolgimento di 20 volontari provenienti da 4 paesi europei: Ungheria, Francia, Spagna ed Estonia; divisi in 2 gruppi che per 9 mesi ciascuno saranno coinvolti in attività con i disabili in diversi centri che lavorano con adulti e adolescenti portatori di disabilità

I volontari sono coinvolti in differenti centri locali, nei quali il CESIE porta avanti delle attività, che lavorano con bambini, adulti con disturbi mentali e fisici:

  • La Fraternità, una cooperativa sociale che accoglie 16 adulti con disabilità fisica-psichica e diverse forme di disordini mentali, offrendo una cura quotidiana all’interno delle strutture del centro di educazione sociale
  • Il Canto di Los, una cooperativa sociale che promuove il benessere e l’equilibrio mentale, affettivo, relazionale e bio psichico., operando sia nelle aree di prevenzione che di educazione, nel trattamento dei disturbi psicologici e nel campo della riabilitazione psicosociale
  • VOLTA LA CARTA è un’organizzazione no profit di utilità sociale (ONLUS); essa accoglie 9 persone con disordini mentali. Le attività intraprese hanno l’obiettivo di promuove l’integrazione sociale e l’autonomia, di supportare psicologicamente le famiglie di persone disabili
  • I.A.S, Associazione italiana Assistenza Spastici, attualmente accoglie 60 persone dai 10 ai 35 anni con disabilità fisico-psichica e diverse altre forme di disabilità mentale, offrendo una cura quotidiana

I volontari hanno un ruolo di supporto dello staff locale nell’organizzazione di laboratori e in attività di artigianato con i pazienti

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Solidarités Juenesses (Francia)
  • Pandora (Spagna)
  • Fekete Sereg (Ungheria)
  • Continuous Action (Estonia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/09/2012 – 31/05/2014

DG di riferimento: DG EAC, Gioventù in Azione, Azione 2 – Servizio Volontario Europeo

Contact:

CESIE: rita.quisillo@cesie.org; mobility@cesie.org


EurAsiAmerica

EurAsiAmerica

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

EurAsiAmerica è un progetto di cooperazione che coinvolge 4 partner di differenti Paesi del mondo: Francia,
Italia, Cina e Perù con i seguenti obiettivi:

  • Promuovere partecipazione attiva, riflessione sulla diversità culturale attraverso l’incoraggiamento ad una reciproca comprensione
  • Sviluppare competenze imprenditoriali dando l’opportunità ai volontari di organizzare le loro attività in un modo creativo
  • Sviluppare creatività e senso di iniziativa affinché i giovani possano aumentare le loro possibilità di trovare lavoro

16 volontari vivranno un’esperienza di apprendimento/lavoro per 6 mesi sui temi dello sviluppo
sostenibile/ sviluppo urbano e come migliorare le opportunità di lavoro dei giovani:

  • Invio di 4 volontari Italiani e 4 francesi in Cina per 6 mesi
  • Invio di 2 volontari Italiani e 2 francesi in Perù per 6 mesi
  • Accoglienza di un volontario cinese in Italia e di uno in Francia
  • Accoglienza di un volontario peruviano in Italia ed uno in Francia

  • Coordinator: Pistes Solidaires (Francia)
  • Enfants des Andes (Perù)
  • CANGO (Cina)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 1/08/2012/- 31/12/2013

DG di riferimento: Gioventù in azione, Azione 2, Servizio Volontario Europeo

Contatto:

CESIE: mobility@cesie.org


Face to Success – ‘Migrants, volunteering and labour market’

Face to Success – ‘Migrants, volunteering and labour market’

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Utilizzare il volontariato come mezzo di ingresso per gli immigrati e i Rom nel mondo del lavoro
  • Trovare nel processo di integrazione sociale modalità nuove per preservare la cultura d’origine
  • Sviluppo personale e delle competenze degli immigrati
  • Scambio di esperienze e buone prassi dello staff delle organizzazioni partecipanti, con benefici anche per le comunità e istituzioni locali
  • Creazione di uno stabile network fra i partner per un’efficace educazione degli adulti e un sostegno al riconoscimento delle competenze e abilità acquisite nel volontariato da parte dei datori di lavoro

  • Attività locali in ogni paese partner per sviluppare capacità e competenze nei formandi, intervallate da mobilità in ogni paese partecipante
  • Creazione di un portfolio ed un CV per ogni partecipante, delineando il percorso formativo al fine di aiutare il formando all’ingresso del mondo del lavoro

  • My Song Channel: collezione di canzoni appartenenti alla cultura d’origine come strumento introduttivo per ogni partecipante
  • Mobilità d’apprendimento dei formandi in Bulgaria, Romania, Germania, Regno Unito ed Italia

  • Coordinatore: Diagonál Magyarország Ifjúságsegítők Országos Szervezete (Ungheria)
  • Grenville Battery Trust (Regno Unito)
  • NC Future Now (Bulgaria)
  • IKA Asociatia Tinere (Romania)
  • Naturfreunde Thüringen e.V. (Germania)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/08/2012 – 31/07/2014

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale LLP, Grundtvig – Partenariato d’apprendimento

Contatto:

CESIE: mobility@cesie.org

www.face2success.info


EWAC Euromed at Work for Active Citizenship Corso di Formazione

EWAC – Euromed at Work for Active Citizenship Corso di Formazione

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Promuovere la cittadinanza attiva e la partecipazione democratica a livello EUROMED
  • Mostrare le diverse opportunità offerte dal quadro europeo ed internazionale per promuovere la cittadinanza attiva e la partecipazione a livello EUROMED, anche tra i giovani disoccupati
  • Riflettere sulla situazione del mercato del lavoro dell’EUROMED e stimolare la cooperazione tra questi paesi nel settore
  • Condividere l’esperienza e sviluppare delle strategie comuni per la partecipazione civica

  • Presentazioni teoriche da parte dei formatori (disoccupazione, partecipazione attiva & cittadinanza nella
    zona Euro-Med)
  • Presentazioni dei contesti locali da parte dei partecipanti
  • Tecniche di educazione non-formale e giochi
  • Laboratori artistici & esibizioni artistiche
  • Creazione di nuovi progetti da parte dei partecipanti

  • Euromed at Work for Active Citizenship | Relazione pubblica en

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Association Union Jeunesse EuroMed (Algeria)
  • Mugen Group (Israele)
  • Waseela for training and development (Egitto)
  • Observatoire Marocain pour la Paix Sociale & Association des Jeunes méditeraneen pour les echanges culturels (Marocco)
  • Juzoor for Health and Social Development (Palestina)
  • Civic Values Foundation (Bulgaria)
  • Česká sekce DCI – sdružení zastánců dětských práv České republiky (Repubblica Ceca)
  • Continuous Action (Estonia)
  • Kea Vocational Development Center (Grecia)
  • Rokiskio jaunimo organizaciju sajunga “Apvalus stalas” (Lettonia)
  • Kryptus Ungdomsklubb, Overhalla Kommune (Danimarca)
  • Çanakkale Onsekiz Mart University.EU Youth and Cultural Programs Coordination Office (Turchia)
  • Povod, Institution for culture and development of internat (Slovenia)
  • Fondazzjoni Xjenza u Poplu (Malta)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/08/2012 – 31/07/2013

DG di riferimento: DG EAC, Programma Gioventù in Azione – – 3.1 Cooperazione con i paesi limitrofi all’Unione Europea

Countries of the European Union

Contatto:

CESIE: maja.brkusanin@cesie.org


N.E.P.A.L. – New Experience Promoting Active Learning

N.E.P.A.L. – New Experience Promoting Active Learning

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Incrementare la consapevolezza dell’importanza dello sviluppo sociale indirizzato al rispetto dei diritti sociali fondamentali
  • Promuovere l’effettiva partecipazione della comunità ad iniziative volte a migliorare lo stato di salute ed il benessere intesi anche come sviluppo delle capacità cognitive, affettive e relazionali
  • Promuovere attività educative con bambini volte a motivare allo studio e a prevenire l’abbandono scolastico
  • Favorire negli operatori sociali nepalesi il capacity building ed il trasferimento del know-how in termini di competenze professionali, gestionali e relazioni
  • Favorire forme di inclusione sociale per bambini con disabilità fisiche e mentali
  • Favorire la coscienza dei diritti umani fondamentali e di quelli specifici dei bambini
  • Fornire ai volontari in Servizio Civile un’occasione di crescita umana, civica e professionale

  • Organizzazione e gestione di attività curriculari ed extra curriculari nelle scuole e nei centri per disabili
  • Advocacy e lobbying per i diritti dei disabili fisici e mentali
  • Corsi di inglese per studenti, insegnanti e operatori locali
  • Organizzazione di eventi di scambio interculturale tra volontari e comunità locale
  • Organizzazione di workshop e di campagne di sensibilizzazione su varie tematiche con studenti, famiglie e comunità locale
  • Creazione e coordinamento dei rapporti con altre organizzazioni locali e internazionali
  • Attività di fund raising per la sostenibilità e la trasferibilità dei progetti in atto
  • Scrittura di proposte progettuali

  • Campaign For Change-Nepal-CCN, Kathmandu
  • Societal Higher Secondary School, Baneshwor, Kathmandu
  • Mental Disabled School, Patan, Lalitpur
  • Emile Academy, Shantinagar, Kathmandu
  • Gyan Kunj Higher Secondary School, Satdobato, Lalitpur
  • Gyan Jyoti Primary school (Mental Disable children’s School) Lubhoo, Lalitpur
  • Chaling School, Bhaktapur

Segui il progetto IN AZIONE

Date realizzazione progetto: 2/07/2012 – 2/07/2013

Istituzione di riferimento: Ministero per la cooperazione internazionale e l’integrazione – Ufficio Nazionale Servizio Civile

Contatto:

CESIE: mobility@cesie.org


IN.DI.A – Inclusion and Dialogue through Action

IN.DI.A – Inclusion and Dialogue through Action

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatto

  • Incrementare la consapevolezza dell’importanza dello sviluppo sociale indirizzato al rispetto dei diritti sociali fondamentali
  • Incrementare la consapevolezza che il settore educativo risulta elemento chiave per lo sviluppo sostenibile
  • Promuovere l’effettiva partecipazione della comunità ad iniziative volte a migliorare lo stato di salute ed il
    benessere intesi anche come sviluppo delle capacità cognitive, affettive e relazionali
  • Promuovere attività educative con bambini volte a motivare allo studio e all’apprendimento e a prevenire l’abbandono scolastico
  • Favorire negli operatori sociali indiani il capacity building ed il trasferimento del know-how in termini di competenze professionali, gestionali e relazioni
  • Incrementare la coscienza dei diritti umani fondamentali e di quelli specifici dei bambini
  • Fornire ai volontari in Servizio Civile un’occasione di crescita umana, civica e professionale

  • Supporto in attività curriculari ed extra curriculari nelle scuole coinvolte nel progetto
  • Supporto ai centri locali e gestione di attività di fund raising per la sostenibilità e la trasferibilità dei progetti
    in atto
  • Organizzazione di workshop e di campagne di sensibilizzazione su varie tematiche
  • Organizzazione di eventi di scambio interculturale tra volontari e comunità locale
  • Corsi di lingua (inglese, italiano, francese) rivolti a studenti, insegnanti e operatori locali
  • Partecipazione alla scrittura di proposte progettuali

  • JRP -Jeevan Rekha Parishad – Bhubaneswar
  • Bakul Fondation – Bhubaneswar
  • KISS-Kalinga Institute for Social Science – Bhubaneswar

Segui il progetto IN AZIONE

Date realizzazione progetto: 2/07/2012 – 2/07/2013

Instituzione di riferimento: Ministero per la cooperazione internazionale e l’integrazione – Ufficio Nazionale Servizio Civile

Contatto:

CESIE: mobility@cesie.org


Feel it! – Feel the difference

Feel it! – Feel the difference

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Promuovere l’integrazione dei cittadini dei Paesi Terzi negli Stati Membri dell’UE
  • Costruire un ponte tra le comunità locali e migranti, educandole alla tolleranza e al rispetto reciproco
  • Migliorare la percezione collettiva sul tema della migrazione, della diversità e della ricchezza culturale
  • Promuovere un miglior dialogo interculturale
  • Creare un progetto sostenibile per l’educazione scolastica che fornisca strategie per combattere il razzismo, la xenofobia, gli stereotipi e i pregiudizi a lungo termine confrontandosi con i giovani affrontando tematiche quali le migrazioni, l’integrazione e la diversità

Verranno realizzate in ogni paese partner le seguenti attività:

  • 3 Eye-catchers, poster e flyers per informare e sensibilizzare le comunità e per migliorare la percezione collettiva sul tema della migrazione
  • Path of Diversity: con 5 differenti stazioni realizzate con il contributo degli studenti, installate in luoghi pubblici per almeno due mesi; le stazione racconteranno e valorizzeranno le differenze culturali in modo interattivo attraverso i Sensi
  • La creazione di Curricula per le scuole: strategie didattiche e risorse per l’educazione scolastica
  • La School project week: dove studenti e docenti verranno coinvolti in workshops, seminari, circle time, proiezione di film, incontri con i gruppi rappresentativi delle comunità migranti

  • Coordinatore: Verein Multikulturell (Austria)
  • International Education Information Exchange e. V. (Germania)
  • Soros International House (Lituania)
  • Organisation of Iberoamerican States (Spagna)
  • European Multicultural Foundation (Regno Unito)

Segui il progetto IN AZIONE / Guarda il VIDEO

Date realizzazione progetto: 30/06/2012 – 30/12/2013

DG di riferimento: Directorate-General Home Affairs – Directorate B: Immigration and Asylum

Contatti:

CESIE: marie.marzloff@cesie.org | tiziana.giordano@cesie.org

www.feelthediversity.eu


VISION – Investimento nella Coesione Sociale

VISION – Investimento nella Coesione Sociale

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Supportare aspiranti o neo imprenditori nell’avvio di una nuova attività o nello sviluppo di un’idea imprenditoriale, fornendo loro l’opportunità di vivere un periodo di formazione presso una piccola o media impresa (PMI) in un altro paese dell’Unione Europea
  • Favorire gli scambi di esperienze e informazioni tra imprenditori, sugli ostacoli e le sfide che si presentano in fase di avviamento e sviluppo di una nuova impresa
  • Migliorare l’accesso al mercato e l’individuazione di potenziali partner in altri paesi europei da parte di imprese emergenti e consolidate
  • Promuovere la creazione di network tra imprese sulla base delle conoscenze ed esperienze dei diversi paesi europei

  • Selezione e valutazione delle candidature presentate da aspiranti e consolidati imprenditori per partecipare al programma, in base alle norme dello stesso
  • Costruzione delle relazioni fra il Nuovo imprenditore e l’Imprenditore ospitante
  • Preparazione e follow-up dello scambio, nonché supporto continuo agli imprenditori coinvolti nel corso della durata dello stesso
  • Follow-up del progetto e diffusione dei risultati del progetto
  • Attività trasversale di Promozione del progetto VISION e del Programma “Erasmus per giovani imprenditori” (EYE)

  • Costruzione di 36 relazioni imprenditoriali che coinvolgano 72 attori
  • Video testimonianze di ‘Giovani Imprenditori’ [1] [2]

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Merseyside Expanding Horizons M.E.H. (Regno Unito)
  • EuroMed Connect Cooperation Limited EMCC (Malta)

Segui il progetto IN AZIONE

Date realizzazione progetto: 01/05/2012– 31/01/2014

DG di riferimento: DG ENTR – Erasmus per Giovani Imprenditori

Contatto:

CESIE: rita.quisillo@cesie.org

www.erasmus-entrepreneurs.eu


SOLE – Social Networks for Local Empowerment

SOLE – Social Networks for Local Empowerment

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • L’empowerment di enti locali, con poca o senza esperienza nella cooperazione transnazionale, tramite il trasferimento di conoscenze su come presentare progetti nell’ambito del programma Europa per i cittadini e come fare rete utilizzando nuovi strumenti e tecnologie informatiche, con il supporto ed il loro coinvolgimento da parte dei partner con esperienza
  • Diffondere la conoscenza sul programma Europa per i cittadini tra la società civile
  • Promuovere la cittadinanza attiva, i valori e la cultura europea

  • Corso di formazione (luglio 2012) per partner e rappresentanti delle organizzazioni locali della società civile e di Comuni senza o con poca esperienza nella cooperazione transnazionale e di progetti europei
  • Azioni di Networking e presentazione di progetti: implementazione delle conoscenze acquisite durante il TC dalla rete SOLE ed elaborazione di nuove idee progettuali e presentazione di proposte per sovvenzioni comunitarie, in particolare nell’ambito del programma Europa per i cittadini
  • Creazione di una Guida per l’utente che fornirà una panoramica generale in materia, e sarà una prima introduzione a questo tipo di progetti, tramite il trasferimento di strumenti, consigli e buone prassi per qualsiasi organizzazione o persona interessata ai progetti europei transnazionali
  • Evento di diffusione (marzo 2013): per valutare i risultati del periodo di messa in rete, la presentazione di nuove idee progettuali e il coinvolgimento della comunità locale, i cittadini, le organizzazioni della società civile, i rappresentanti dei Comuni per aumentare l’impatto e la valorizzazione dei risultati attraverso una conferenza finale

  • L’Europa “fai da te” – Guida pratica allo sviluppo e gestione di progettien | it | da | de | fr | ro | mk | sl | lv | sk

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Young Partners for Civil Society Development (Romania)
  • Dacorum CVS (Regno Unito)
  • Pozitīvā Doma (Lettonia)
  • PROGRESIT (Slovacchia)
  • Pistes Solidaires (Francia)
  • Crossing Border (Danimarca)
  • Centre for information service, co-operation and development (Slovenia)
  • SOZIAL. Label. E V. (Germania)
  • Centre for Democratic Development (Ex Repubblica Iugoslava di Macedonia)
  • ARSE Progetto Laboratorio (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/05/2012 – 30/04/2013

DG di riferimento: DG EAC, Programma Europa per i cittadini – 1.2.2 Azioni di supporto al gemellaggio di città

Contatto:

CESIE: angela.martinez@cesie.org


Borgo di Dio – Tutela e valorizzazione del patrimonio storico-artistico e culturale

Borgo di Dio Tutela e valorizzazione del patrimonio storico-artistico e culturale

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Incentivare lo sviluppo economico, attraverso la formazione e l’inclusione sociale, della popolazione locale dell’area di riferimento. Empoverment delle persone
  • Sviluppo socio-culturale e artistico del territorio di riferimento, coinvolgendo la comunità locale, soggetti a rischio di esclusione sociale ed artisti emergenti in eventi culturali che includano musica, teatro, workshop, arti pittoriche e scultoree, fotografia e quant’altro. Empowerment delle idee
  • Recupero e valorizzazione di un immobile di grande valore storico-culturale, restituendogli un ruolo nevralgico in termini di aggregazione sociale, risveglio culturale, sviluppo economico e turistico. Empowerment del territorio

  • Laboratori maieutici e teatrali
  • Esibizione di gruppi musicali e teatrali locali emergenti
  • Esposizioni fotografiche, pittoriche, scultoree o di scritti
  • Sagre che valorizzino le tradizioni e i prodotti tipici della zona
  • Iniziative rappresentative delle culture dei migranti della zona
  • Ripristino e recupero di porzione dell’immobile Borgo di Dio (L’esperienza del Centro fu sicuramente una tra quelle più rilevanti di sviluppo di comunità registrate nell’Italia dell’immediato dopoguerra)

  • Coordinatore: Centro per lo Sviluppo Creativo D. Dolci
  • Associazione di promozione sociale Libera Palermo. Associazioni nomi e numeri contro le mafie
  • Comune di Trappeto (PA)

Segui il progetto IN AZIONE

Data realizzazione progetto: 01/04/2012 – 01/04/2014

Istituzione di riferimento: Fondazione con il Sud.

Cura e valorizzazione dei “beni comuni”. Tutela e valorizzazione del patrimonio storico-artistico e culturale”

Contatto: CESIE: valentinalogalbo@cesie.org

www.borgodidio.it


MULTI2 – Training for Inclusion

MULTI2 – Training for Inclusion

ObiettiviAttivitàPartnerInfo e contatti

  • Favorire la conoscenza sulla discriminazione multipla e i modi per affrontarla, attraverso la creazione di pratiche comuni e la condivisione di esperienze di lavoro con obiettivi multipli
  • Aumentare lo sviluppo di capacità nel lavoro giovanile e le opportunità di formazione per i partner, trasferendo loro le competenze, le capacità, gli strumenti e le attività da applicare nel settore gioventù, in particolare per coloro che lavorano con i giovani con minori opportunità
  • Diffondere il programma Gioventù in Azione per accrescere il numero di organizzazioni che ne fanno riferimento; presentazione del Programma, delle azioni e formazione su come scrivere e gestire progetti sotto l’azione specifica
  • Contribuire ad estendere i valori europei quali il rispetto dei diritti umani, la solidarietà, diversità, tolleranza, ecc., legando l’importanza di difenderli alla costruzione di una società più inclusiva in Europa

  • Realizzazione di due corsi di formazione:
  1. ‘COYOUTH: Combattere la discriminazione multipla nei giovani’ (giugno 2012): 8 giorni di formazione focalizzati sullo studio e la conoscenza del fenomeno della discriminazione multipla sulla base di una serie di motivi che operano separatamente: età, sesso, razza, orientamento sessuale, disabilità
  2. ‘MULTIACTION: Azioni multiple contro l’esclusione’ (dicembre 2012): 8 giorni di corso di formazione per lo sviluppo delle capacità, il trasferimento delle abilità e l’empowerment degli operatori che lavorano con i giovani socialmente esclusi, compresi coloro che sono esclusi in quanto vittime di discriminazioni multiple
  • Diffusione e valorizzazione dei risultati

  • Coordinatore: CESIE – Centro Studi ed Iniziative Europeo (Italia)
  • Know and Can association (Bulgaria)
  • Youth society for peace and development of Balkans (Bulgaria)
  • Pistes Solidaires (Francia)
  • Social alternative institute (Lettonia)
  • Youth day care centre (Lituania)
  • Ocre (Portogallo)
  • Asociatia youth&future (Romania)
  • Universitatea Valahia Din Targoviste (Romania)
  • Young partners for Civil Society Organisation (Romania)
  • Floriana Local Council (Malta)
  • Internationaler bund verbund brandenburg forder (Germania)
  • Ibeth (Turchia)
  • Continuous action (Estonia)
  • Divadlo Bez Domova (Slovacchia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/03/2012- 31/08/2013

DG di riferimento: EACEA, Gioventù in Azione – Azione 4.3 Multimeasure

Contatto:

CESIE: angela.martinez@cesie.org


ENGAGED

ENGAGED

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Supportare aspiranti o neo imprenditori nell’avvio di una nuova attività o nello sviluppo di un’idea imprenditoriale, fornendo loro l’opportunità di vivere un periodo di formazione presso una piccola o media impresa (PMI) in un altro paese dell’Unione Europea
  • Favorire gli scambi di esperienze e informazioni tra imprenditori, sugli ostacoli e le sfide che si presentano in fase di avviamento e sviluppo di una nuova impresa
  • Migliorare l’accesso al mercato e l’individuazione di potenziali partner in altri paesi europei da parte di imprese emergenti e consolidate
  • Promuovere la creazione di network tra imprese sulla base delle conoscenze ed esperienze dei diversi paesi europei

  • Selezione e valutazione delle candidature presentate da aspiranti e consolidati imprenditori per partecipare al programma, in base alle norme dello stesso
  • Costruzione delle relazioni fra il Nuovo imprenditore e l’Imprenditore ospitante
  • Preparazione e follow-up dello scambio, nonché supporto continuo agli imprenditori coinvolti nel corso della durata dello stesso
  • Follow-up del progetto e diffusione dei risultati del progetto
  • Attività trasversale di Promozione del progetto VISION e del Programma “Erasmus per giovani imprenditori” (EYE)

  • Costruzione di 35 relazioni imprenditoriali che coinvolgano 70 attori

  • Coordinatore: VSI Saretas – International Cooperation and Research Network (Lituania)
  • CESIE (Italia)
  • Chamber of Commerce and Industry in Stara Zagora (Bulgaria)

Date di realizzazione progetto: 01/02/2013 – 31/01/2015

DG di riferimento: DG ENTR – Erasmus per Giovani Imprenditori

Contatto:

CESIE: rita.quisillo@cesie.org

www.erasmus-entrepreneurs.eu


Impresa Etica

Impresa Etica

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Sviluppare una “cultura d’impresa” dei migranti, attraverso percorsi formativi e di work experience nelle aziende di Libera Terra, e della società Libera Terra Mediterraneo, realtà che gestiscono beni confiscati alla criminalità organizzata

Obiettivi specifici:

  • Creazione di profili non facilmente reperibili nei corsi professionali comuni e quindi indirizzati a specifici segmenti del mercato del lavoro bisognosi di tecnici ad alta specializzazione che non richiedano una cultura universitaria
  • Sviluppo di comportamenti di responsabilità, di autonomia, di iniziativa personale
  • Motivazione al lavoro attraverso la presa di coscienza dell’importanza dei contenuti formativi acquisiti in un’esperienza di lavoro
  • Atteggiamento positivo verso l’assunzione di iniziative, l’elaborazione di progetti professionali personalizzati e la concreta verifica durante la work experience
  • Capacità di valutare le opportunità economiche, sociali e professionali
  • Presa di contatto con le problematiche delle realtà operative della lotta alla criminalità organizzata

  • Formazione, orientamento e attività di alfabetizzazione
  • Formazione educativo-professionalizzante
  • Work experiences e azioni di inserimento lavorativo e di sostegno per la creazione di lavoro autonomo e/o dipendente

  • Analisi del fenomeno migratorio e dei dati sul disagio abitativo dei migranti all’interno di ogni circoscrizione della città di Palermo
  • 19 migranti, motivati, disoccupati e residenti nella regione Sicilia in formazione professionale per una durata totale di 500 ore
  • 1 anno di esperienza concreta di lavoro presso le cooperative di Libera Terra Mediterraneo

  • Coordinatore: Associazione Santa Chiara (Italia)
  • Centro Internazionale delle Culture Ubuntu (Italia)
  • LIBERA – associazioni, nomi e numeri contro le Mafie (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Istituzione di riferimento: FSE Regione Siciliana 2007/2013 – Obiettivo Convergenza, AVVISO 1

Date realizzazione progetto: 2012 / 2014

Contatto:

CESIE: valentina.logalbo@cesie.org

www.progettoimpresaetica.it


PEACE – Peace towards a new world

PEACE – Peace towards a new world

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Favorire una cultura pacifica tra i giovani attraverso l’educazione
  • Impegnare i giovani nella cittadinanza attiva
  • Dotare i giovani di conoscenze, capacità professionali e strumenti creativi per l’inclusione
  • Aumentare la consapevolezza nei giovani della loro cittadinanza globale e migliorare la loro partecipazione attiva nello sviluppo della comunità

  • Parte teorica che fornisce una panoramica della storia e dei concetti principali nel campo dell’educazione alla pace e dell’esclusione sociale
  • Parte pratica nella quale i partecipanti fanno esperienza dei diversi approcci educativi e dell’educazione alla pace per coinvolgere i giovani nell’impegno attivo per la realizzazione di un futuro condiviso e privilegiato
  • Creazione di nuovi progetti da parte dei partecipanti

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • World Independent Youth Union (Armenia)
  • Student-Youth Council Fund of Monitoring of Ecological Standards & Modern Youth Network Public Union (Azerbaijan)
  • STABILITY (Moldavia)
  • Belarusian Youth Public Union “New Faces” (Bielorussia)
  • Creative thinking club “Six hats” (Lituania)
  • EuroMed Connect Coop (Malta)
  • Hogeschool Rotterdam – School of social work (Paesi Bassi)
  • Hellenic Regional Development Center (Grecia)
  • ACTIVITY Foundation for human resources and sustainable develop (Romania)
  • Bulgarian Gender Research Foundation (Bulgaria)

Date di realizzazione progetto: 01/01/2012 – 31/09/2012

DG di riferimento: DG EAC, Programma Gioventù in Azione – 3.1 Cooperazione con i paesi limitrofi

all’Unione Europea

Contatto:

CESIE: marie.marzloff@cesie.org


EurAsia Wings – Youth and enterprises from Europe and Asia working together to share good practices on environmental issues through Art

EurAsia Wings – Youth and enterprises from Europe and Asia working together to share good practices on environmental issues through Art

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Creare e sviluppare una rete di organizzazioni che lavorino sul volontariato e su progetti dei giovani ad un livello locale ed internazionale
  • Sviluppare delle pratiche per far avvicinare i giovani, la responsabilità ecologica e l’arte con il settore dell’economia
  • Promuovere il volontariato, i giovani e le attività artistiche ecologiche verso un vasto pubblico (Istituzione,
    giovani, organizzazioni locali ed internazionali)

  • Ricerca su buone pratiche e sulla responsabilità ecologica
  • Creazioni artistiche a livello locale ispirate al tema 3R (Riduco, Riciclo, Riuso), con il coinvolgimento di partner locali, centri sociali, scuole artistiche ed imprese
  • Evento pubblico locale “3R art to reunite youth and business”, per la presentazione delle opere d’arte realizzate dai giovani artisti locali, con la partecipazione di imprenditori locali
  • Esposizione pubblica a Shanghai e laboratorio artistico con i vincitori dell’evento “3R art to reunite youth
    and business” tenutosi nei quattro paesi partner

  • Video introduttivo Eurasia Wings – Arte a 3R: “Riduci, Ricicle, Riusa”
  • Concorso EurAsia Wings, con il coinvolgimento di giovani artisti, associazioni ed imprese
  • Produzioni audio-visive del Concorso: Ti Ritroverò | ERAT
  • Guida ‘Gioventù in azione per creare un ponte sulle tematiche ambientali tra arte e impresa’

  • Coordinatore: Pistes Solidaires (Francia)
  • CANGO – China Association for NGO Cooperation (Cina)
  • SJ Vietnam (Vietnam)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/01/2012 – 31/12/2012

DG di riferimento: DG EAC, Programma Gioventù in Azione – 3.2 Gioventù nel mondo: Cooperazione
con paesi diversi dai paesi limitrofi all’Unione Europea

Contatto: CESIE: stefania.giambelluca@cesie.org


NATURAL – Natural Awareness ThroUgh Active Learning

NATURAL – Natural Awareness ThroUgh Active Learning

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Aumentare l’autostima e l’autonomia dei volontari attraverso attività pratiche
  • Rendere consapevoli i giovani sull’importanza dell’ambiente e sul consumo del cibo sano/biologico
  • Vivere e conoscere diversi culture e stili di vita

  • Accoglienza di 12 volontari per un mese da Austria, Estonia, Francia, Lituania, Ungheria e Spagna
  • Preparare/seminare/gestire un giardino biologico
  • Prendersi cura degli animali da allevamento
  • Raccogliere olive e seguire la produzione dell’olio d’oliva
  • Raccogliere frutta selvatica e seguire le fasi di produzione e conservazione

  • NATURAL Booklet: La guida NATURAL riepiloga in breve l’esperienza di volontariato europeo vissuto da 12 giovani. Raccoglie la descrizione delle attività svolte dai volontari e le conoscenze, da loro acquisite, presso una riserva naturale. Attraverso questo prodotto finale, i volontari esprimono i loro sentimenti e suggeriscono come “poter vivere al meglio” l’esperienza del volontariato e la cultura italiana. Il prodotto è stato realizzato dai volontari, con il supporto tecnico da parte del CESIE

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • AFAJI (Spagna)
  • Continuous Action (Estonia)
  • CUBIC (Austria)
  • Fekete Sereg (Ungheria)
  • Youth Exchange Agency (Lituania)
  • Pistes Solidaires (Francia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/12/2011– 30/11/2013

DG di riferimento: DG EAC, Gioventù in Azione, Azione 2, Servizio Volontario Europe

Contatto: CESIE: stefania.giambelluca@cesie.org


BODY – Cultura, corpo, genere, identità sessuale nell’educazione per adulti

BODY – Cultura, corpo, genere, identità sessuale nell’educazione per adulti

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

Il progetto BODY si impegna ad esplorare l’impatto delle differenze culturali legate al corpo, la salute, il genere e l’identità sessuale durante attività di formazione per adulti., di modo che questi corsi rendono possibile lo sviluppo personale e sociale del formando, creando quindi uno spazio per il dialogo interculturale condiviso

  • Ricerca partecipativa basata sulle esperienze di formatori per adulti
  • Sviluppo di approcci e strumenti per l’integrazione delle differenze culturali rilevanti nel contenuto e nella metodologia
  • Gestione di gruppo di lavoro applicando la metodologia Cohen-Emerique
  • Preparazione materiali e offerta di corso ‘Formazione in-servizio Grundtvig’

  • Coordinatore: Élan Interculturel (Francia)
  • MHT Consult (Danimarca)
  • KVG Katholieke Vereniging Gehandicapten Vormingsbeweging vzw (Belgio)
  • Ars Erotica Foundation (Ungheria)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/11/2011 – 31/10/2013

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Programma per l’apprendimento permanente – Grundtvig Multilaterale

Contatto:

CESIE: luisa.ardizzone@cesie.org

www.bodyproject.eu


MAVEN – Migrant Access to Vocational Education Networks

MAVEN – Migrant Access to Vocational Education Networks

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Creare una struttura capace di condividere e fare interagire discenti diversi alle prese con problematiche simili ma in contesti nazionali differenti
  • Rafforzare le reti locali
  • Condividere le storie e le competenze personali dei discenti e allo stesso dare nuove idee ai trainers locali
  • Migliorare l’accessibilità delle formazioni VET, attraverso l’informazione e la divulgazione a potenziali discenti

  • Network per migranti e centri di formazione professionale
  • Raccolta di storie di vita dei partecipanti alle mobilità e alle attività locali MAVEN
  • Collezione di esperienze e informazioni per delineare un quadro specifico che serva da riferimento ai fruitori provenienti da minoranze o immigrati

  • Coordinatore: Point Europa (Regno Unito)
  • Asociacion Cultural y Deportiva la Hoya (Spagna)
  • Fekete Sereg (Ungheria)
  • Cubic Cultur und Bildung im Context (Austria)
  • France Amerique Latine (Francia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/01/2011- 30/06/2012

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale LLP, Leonardo da Vinci – Partenariato Multilaterale

Contatto:

CESIE: mobility@cesie.org

www.maven2011.wordpress.com


CVE – Corporate Volunteering – Volontariato Aziendale come ponte tra il mondo del lavoro e le scuole

CVE – Corporate Volunteering – Volontariato Aziendale come ponte tra il mondo del lavoro e le scuole

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Sviluppare un approccio coordinato per i formatori professionali in merito alle opportunità di cooperazione tra le scuole ed il mondo del lavoro, attraverso il Volontariato Aziendale
  • Sviluppare tecniche innovative e preparare formatori (insegnanti, dirigenti e personale scolastico) a sviluppare a loro volta attività di formazione nel settore della cooperazione tra la scuola ed il mondo del lavoro
  • Preparare un gruppo di formatori che siano in grado di sviluppare e implementare un corso di formazione sul Volontariato Aziendale

  • Analisi di contesto sulla consapevolezza della cooperazione tra le scuole e il mondo del lavoro attraverso il Volontariato Aziendale a livello nazionale ed europeo.
  • Ricerca su Buone Pratiche nel settore del Volontariato Aziendale
  • Sviluppare un corso di formazione per dirigenti scolastici, insegnanti e altro personale scolastico sui metodi e i modi di cooperare attraverso il Volontariato Aziendale

  • Coordinatore: Krakowskie Centrum Zarządzania i Administracji Spółka z o.o. (Polonia)
  • Fundaţia EuroEd (Romania)
  • Inovaformação – Prestação de Serviços de Formação Profissional, Lda. (Portogallo)
  • Fundación de la Solidaridad y el Voluntariado de la Comunitat (Spagna)
  • African & Caribbean Diversity (Regno Unito)
  • Development for Vocational Technical Education Centre of Bahcesehir University (Turchia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/10/2011 – 30/09/2013

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Lifelong Learning Programme – Comenius Multilaterale

Contatto:

CESIE: rita.quisillo@cesie.org

www.cve-project.eu


Vloom – Volunteering blooming in Europe

Vloom – Volunteering blooming in Europe

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Stimolare lo scambio di buone pratiche e di esperienze tra volontari nuovi e veterani
  • Offrire nuove competenze nel volontariato per migliorarne i risultati, attraverso l’incontro con le organizzazioni locali ed internazionali
  • Aumentare il senso di appartenenza alla società europea e la tolleranza verso le differenze culturali attraverso la condivisione di idee
  • Rafforzare i partenariati tra i volontari ed organizzazioni e aumentare quindi la qualità dei progetti futuri in questo settore

  • Workshop: volontari veterani si sono riuniti per valutare le esperienze del passato, per trasferire le conoscenze del mentoring, nell’accoglienza o nell’invio di volontari, e saperne di più sul volontariato nell’UE e i programmi che lo promuovono, come presentare nuovi progetti nell’ambito del programma Europa per i Cittadini. Lo scambio di pratiche e di idee con le organizzazioni locali ed internazionali attraverso una varietà di attività non formali, rappresentano i contenuti per gli strumenti di divulgazione di VLOOM
  • Creazione degli strumenti di divulgazione di VLOOM: video, manuale e sito web
  • Seminario: cittadini e membri di organizzazioni che non hanno esperienza nell’ambito del volontariato hanno imparato dagli strumenti di divulgazione sviluppati dai partecipanti veterani durante il workshop, e hanno realizzato alcune attività di volontariato con diverse organizzazioni di Palermo

  • VLOOM Manual, Come fiorire attraverso il volontariato
  • VLOOM video

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Bulgarian Gender Research Foundation (Bulgaria)
  • National Alliance For Volunteer Action Foundation (Bulgaria)
  • European Social Forum Cyprus (Bulgaria)
  • European Social Forum Cyprus (Cipro)
  • Crossing Borders (Danimarca)
  • Continuous Action (Estonia)
  • Eurocircle (Francia)
  • France Amerique Latine (Francia)
  • Institute of Entrepreneurship Development (Grecia)
  • Kistarcsa Cultural Association (Ungheria)
  • Social Alternative Institute (Lettonia)
  • Family Planning and Sexual Health Association (Lituania)
  • Ftz Community Foundation (Malta)
  • The Foundation Supporting of the Innovation and the Creativity Development “Inncrea” (Polonia)
  • Sonhos Para Sempre Rede de Animação Social e Comunitária, Crl (Portogallo)
  • The Woman Of The Third Millennium Association (Romania)
  • Young Partners for Civil Society Development Association (Romania)
  • Progresit (Slovacchia)
  • Universidad Permanente de La Universidad De Alicante (Spagna)
  • Asociacion Iniciativa Internacional Joven ( Spagna)
  • Muslim Women’s Collective (Regno Unito)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/08/2011 – 31/01/2013

DG di riferimento: DG EAC, Programma Europa per i Cittadini – Azione 2.3: Sostegno a favore di progetti promossi dalle organizzazioni della società civile

Contatto: CESIE: partnership@cesie.org

www.vloom.eu


In between Us – Sexuality in the EU

In between Us – Sexuality in the EU

ObiettiviAttivitàRisultatiInfo & contatti

  • Potenziamento delle competenze interculturali dei partecipanti
  • Incremento delle conoscenze riguardanti le realtà Europee e temi quali gli stereotipi culturali, di genere e di orientamento sessuale
  • Mobilità di 20 adulti provenienti da 6 paesi Europei
  • Acquisizione di competenze e conoscenze riguardo il tema e la creatività personale e collettiva come
    strumento per l’istruzione destinata agli adulti
  • Promozione dell’uso dell’arte e della creatività come metodo di apprendimento e sensibilizzazione
  • Promozione dei valori democratici ed Europei, della cittadinanza attiva, delle tecniche non formali di
    istruzione, dello sviluppo dell’istruzione e dei diritti umani nella lotta contro il razzismo e la xenofobia

  • Presentazioni dei partecipanti sulla sessualità nei loro paesi (temi: arte, cultura, educazione, minoranze sessuali)
  • Seminario itinerante sull’Arte, Cultura e Sessualità a Palermo
  • Tavola rotonda “Politica e sessualità”
  • Laboratori artistici: pittura e collage, fotografia e teatro
  • Proiezioni video e dibattiti
  • Presentazione del Programma Grundtvig e altri programmi LLP
  • Creazione di idee per lo sviluppo di nuovi progetti
  • Flash Mob per la promozione dell’evento finale
  • Evento finale “Palpitare di nessi”: painting and photography exhibition and theatrical performance
  • Valutazione giornaliera delle attività, monitoraggio e valutazione finale

  • * Conoscenze nell’uso dell’arte e di tecniche non formali come strumenti pedagogici
  • Incremento di conoscenze sui temi principali del workshop: stereotipi culturali, di genere e di orientamento sessuale nelle differenti realtà europee
  • Miglioramento delle competenze interculturali e trasversali

Date di realizzazione progetto: 7/05/2011 – 14/05/2011

DG di riferimento: DG EAC – Educazione e Formazione, Programma per l’apprendimento permanente – Grundtvig Workshop

Contatt:

CESIE: maja.brkusanin@cesie.org

www.cesie.org/in-azione/europa/in-between-us


Panormus

Panormus

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Sperimentare azioni di scaffolding strutturale, cognitivo e didattico all’interno di una rete territoriale quale supporto alla crescita personale, sociale e dialogica dei diversi attori implicati dal progetto (bambini, giovani autoctoni, immigrati, disabili dei tre gradi della scuola Statale del territorio palermitano, che vivono situazioni di disagio e sono a rischio di emarginazione e dispersione scolastica; genitori, docenti e operatori di associazione)
  • Attivare spazi/tempi laboratoriali, nell’ambito dei quali favorire lo sviluppo cognitivo e affettivo-emotivo, contribuire alla co-costruzione di identità positive, orientate al cambiamento di atteggiamenti e comportamenti socio-culturali all’insegna della legalità e della cittadinanza attiva, della differenza come valore, dello scambio multiculturale e interculturale, dello “star bene insieme”, del rispetto per l’ambiente e per la natura
  • Favorire la promozione del singolo e dei gruppi e l’interazione/integrazione intergenerazionale, nell’ambito di contesti ampi e articolati, capaci di coinvolgere il territorio e i destinatari diretti e indiretti del progetto

  • Laboratori pomeridiani di alfabetizzazione
  • Laboratori pomeridiani di doposcuola e potenziamento culturale, interculturale e relazionale
  • Attività Laboratoriali Extrascolastiche
  • Laboratori extrascolastici per disabili e alunni disadattati
  • Attività scolastiche di Stage di alternanza scuola-lavoro
  • Attività di formazione per i genitori
  • Attività di formazione congiunta degli adulti (genitori, docenti e operatori)
  • Attività di formazione dei formatori

  • Coordinatore: Centro Internazionale delle Culture Ubuntu
  • Centro per lo Sviluppo Creativo Danilo Dolci
  • Associazione Immagininaria
  • Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie
  • Associazione Volta la Carta
  • A.S.D Atletica Berradi 091
  • Cooperativa Palma Nana

Soggetti del settore pubblico:

  • I.P.S.S.C.T. Einaudi
  • Scuola primaria F. Ferrara

Con la partecipazione della Lega navale

Date di realizzazione progetto: 10/05/2011 – 09/05/2013

Istituzione di riferimento: Fondazione con il Sud in collaborazione con Enel Cuore

Contatto:

CESIE: valentina.logalbo@cesie.org

www.panormus.eu


VSAV – Virtual Stages Against Violence

VSAV – Virtual Stages Against Violence

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Contribuire alla riduzione della violenza presente nei media sui bambini e sui giovani
  • Aumentare la consapevolezza dei bambini, dei giovani e dei genitori sugli aspetti negativi dei media digitali e della comunicazione on-line
  • Identificare chiaramente le abitudini e i comportamenti dei gruppi target rispetto all’utilizzo delle nuove tecnologie
  • Identificare tutti i potenziali rischi per i gruppi target al fine di individuare successivamente le misure per evitarli
  • Creare attività didattiche e giochi on-line interattivi finalizzati al miglioramento della comprensione da parte dei giovani e dei bambini sugli impatti potenzialmente negativi dei media e delle nuove tecnologie, offrendo loro strumenti per imparare ad evitarli
  • Introdurre i bambini e i giovani nella creazione di una rappresentazione teatrale attraverso l’uso di differenti media che potrebbero potenzialmente avere impatti violenti
  • Mostrare il corretto utilizzo e consumo dei media e delle nuove tecnologie
  • Creare strumenti di comunicazione al fine di raggiungere un gran numero di beneficiari finali

  • Realizzazione di una Ricerca finalizzata ad individuare e mappare abitudini e comportamenti dei giovani, guardando ai rischi e pericoli in cui incorrono, utilizzando internet e le nuove tecnologie
  • Creazione del sito del progetto VSAV e di un videogioco online
  • Messa in scena degli spettacoli teatrali, (ogni partner lavora sulla creazione di uno spettacolo partendo dallo stesso testo teatrale)
  • Raccolta e analisi dei dati emersi dalle attività dei precedenti WS e conseguente creazione, pubblicazione e promozione del Toolkit per gli educatori
  • Organizzazione di un training Course per gli educatori
  • Preparazione ed implementazione di attività educative e pedagogiche in ogni paese partner
  • Raccolta e analisi dei dati emersi e redazione del manuale finale

  • Coordinatore: CESIE – Centro Studi ed Iniziative Europeo (Italia)
  • Universita’ degli Studi di Palermo Dipartimento di Studi su Politica, Diritto e Società (Italia)
  • Thüringer Volkshochschulverband e.V. (TVV e.V.) (Germania)
  • “die Berater” Gemeinnützige GmbH (Austria)
  • Salvati Copiii Romania (Save the Children Romania) (Romania)

Partner Associati:

  • Pädagogische Hochschule Wien (Austria)
  • MED – Associazione italiana per l’educazione ai media e alla comunicazione (Italia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/03/2011 – 28/02/2013

DG di riferimento: DG Giustizia, Diritti Fondamentale e Cittadinanza – DAPHNE III Programme

Contatti:

CESIE: cesie@cesie.org

www.virtualstages.eu


CLC – Comunità di Apprendimento Creativo

CLC – Comunità di Apprendimento Creativo

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contacts

  • Innovare il sistema della formazione professionale offrendo ai trainer un inedito strumento per stimolare l’apprendimento creativo
  • Incentivare nel sistema della formazione professionale l’acquisizione di competenze quali l’intraprendenza e la creatività attraverso metodi di apprendimento basati sulla condivisione delle informazioni
  • Facilitare l’inclusione di soggetti provenienti da contesti svantaggiati in percorsi educativi e nel mercato del lavoro
  • Fornire risposte concrete alle necessità messe in evidenza dall’“Anno Europeo della Creatività e dell’Innovazione (2009)” e dall’ “Anno europeo della lotta alla povertà e all’esclusione sociale (2010)”
  • Contribuire allo sviluppo dell’ “EQARF” (Quadro di Riferimento Europeo per la Garanzia della Qualità dell’Istruzione e Formazione Professionale)

  • Identificazione, attraverso una ricerca sul campo, delle esigenze che insegnanti di corsi professionali, impegnati con studenti appartenenti a gruppi “a rischio”, incontrano nello stimolare la creatività come parte delle competenze chiave n. 7, quali l’intraprendenza e lo spirito di iniziativa
  • Sviluppo di un prototipo di “Comunità di Apprendimento Creativo” e test dello stesso con insegnanti di corsi professionali
  • Sviluppo di un prodotto finale rivolto sia agli insegnanti che agli studenti di corsi professionali, con lo scopo di supportarli nella trasmissione e acquisizione di competenze chiave n. 7 attraverso l’utilizzo di metodi di pensiero creativo e che incoraggi la nascita di altre “Comunità di Apprendimento Creativo” in settori diversi

  • Il Manuale CLC è una guida per il toolbox CLC, una piattaforma digitale contenente vari strumenti di lavoro e di approfondimento sulle competenze trasversali ita |en
  • La Piattaforma digitale CLC Toolbox – risponde a bisogni dei gruppi target sorti durante la fase di ricerca del progetto, attraverso la fornitura di strumenti di istruzione e formazione professionale che i formatori ed allievi possono utilizzare per facilitare l’acquisizione della competenza chiave

  • Coordinatore: Die Berater (Austria)
  • Edward De Bono Foundation UK (Regno Unito)
  • Euromed Connect Coop. LTD (Malta)
  • Danmar Computers (Polonia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/03/2011 – 28/02/2013

DG di riferimento: DG EAC Educazione e Formazione, Programma per l’apprendimento permanente- Leonardo da Vinci – Sviluppo dell’Innovazione

Contatto:

CESIE: silvia.ciaperoni@cesie.org

www.skillsforme.eu


GUESS WHAT… it’s non-formal education!

GUESS WHAT… it’s non-formal education!

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Facilitare lo sviluppo di conoscenze, abilità e attitudini nell’ambito dell’educazione non formale
  • Aumentare la qualità e la quantità dei progetti che utilizzano l’approccio non formale dell’educazione
  • Creare nuovi progetti e opportunità di formazione nell’ambito del programma Gioventù in Azione con l’apprendimento non formale
  • Sviluppare un prodotto basato sulla realizzazione del corso di formazione e dei suoi risultati, che contiene suggerimenti per l’attuazione di un buon corso di formazione sul tema, documenti di supporto e le conclusioni della formazione

  • Corso di formazione di 8 giorni (11/07/2011 – 19/07/2011) a Palermo (Italia), basato sullo sviluppo di conoscenze e competenze per utilizzare l’educazione non formale con i giovani attraverso diverse attività: rompighiaccio, attività di costruzione di gruppo, lavoro in piccoli gruppi, simulazioni, creazione di nuovi progetti

  • Public Report, Esercizi di simulazione, Report, Attività di costruzione di gruppo en

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • L3 Academy- the Business Club Austrialia (Austria)
  • Know and Can Association (Bulgaria)
  • Bulgarian Gender Research Foundation (Bulgaria)
  • Pistes Solidaires (Francia)
  • Performance Mediterranee (Francia)
  • Internationaler Bund Verbund Brandenburg FIZ Neuenhagen (Germania)
  • MedSos (Grecia)
  • Artist of Life Youth Association (Ungheria)
  • Panevezys margarita rimkevicaite technological school (Lituania)
  • Sapien (Malta)
  • Direcçao Regional do Alentejo do Instituto Portugues da Juventude (Portogallo)
  • Young partners for civil society development association (Romania)
  • The “HELIKON” education association (Cipro)
  • CIBERESPACIO SL (Spagna)
  • Kasif Youth and Sport Club Association (Turchia)
  • Sonic Boom (Regno Unito)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/03/2011- 31/05/2012

DG di riferimento: DG EAC – Gioventù in Azione – Azione 4.3: Formazione e messa in rete degli operatori dell’animazione giovanile e delle organizzazioni giovanili– Corso di Formazione

Contatto:

CESIE: angela.martinez@cesie.org


Comunità Educativa di Palermo – Centro Aggregativo S. Chiara

Comunità Educativa di Palermo – Centro Aggregativo S. Chiara

ObiettiviAttivitàPartnerInfo e contatti

  • Proteggere e valorizzare il diritto al gioco, alla creatività e la coscienza-autonomia individuale
  • Proteggere e valorizzare il valore e l’opportunità dell’informazione e dell’istruzione
  • Creare spazi di aggregazione e socializzazione
  • Supportare le relazioni tra pari e intergenerazionali
  • Promuovere l’educazione e la formazione non formale
  • Creare spazi di informazione, di riflessione e sperimentazione, di elaborazione e rielaborazione del sè, di ascolto e valutazione assistita dei contesti, situazioni, conflitti, problematiche dello sviluppo psicofisico
  • Supportare nell’elaborazione di un proprio piano di vita anche attraverso un bilancio di competenza e la valorizzazione e lo sviluppo delle capacità individuali
  • Promuovere l’accettazione delle regole di convivenza e di buona educazione
  • Educare all’accettazione dei propri limiti della sconfitta e dell’errore e promuovere l’uso degli stessi come strumento di miglioramento e di crescita

  • Laboratori di: scienze, ed. ambientale, sviluppo delle capacità logico matematiche e di quelle cognitive
  • Attività aggregative partecipate in rete: eventi tematici, festeggiamenti per le ricorrenza di calendario; gite ed escursioni; uscite organizzate per la partecipazione ai cartelloni dei teatri e cinema in città
  • Colonia/campi estivi, gite
  • Laboratori di manipolazione creativa, attività ludico ricreative, spazi di gioco libero, spettacoli e video proiezioni
  • Spazio d’arte e di elaborazione del pensiero critico e creativo, ricerca e sperimentazione artistica
  • Spazi di riflessione e discussione
  • Attività di counselling individualizzato
  • Laboratorio video per imparare a montare prodotti con programmi di video editing
  • Laboratorio di fotografia
  • Occasione di libera aggregazione in serate animate e incontri sportivi amichevoli e serate sport per la visione in gruppo degli appuntamenti sportivi

  • Coordinatore: Associazione Santa Chiara
  • Associazione Culturale Ziggurat no profit
  • Associazione Photofficine Onlus

Date di realizzazione progetto: 09/02/2011 – 31/12/2012

Istituzione di riferimento: Piano Infanzia e Adolescenza del Comune di Palermo ex legge 285/97

Contatto:

CESIE: valentina.logalbo@cesie.org


NewTwin – Forum for innovation of Town Twinning

NewTwin – Forum for innovation of Town Twinning

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Promuovere il concetto di gemellaggio tra città
  • Iniziare, rilanciare e sviluppare rapporti di gemellaggio tra città
  • Migliorare la qualità delle attività nell’ambito di rapporti di gemellaggio esistenti
  • Sviluppare nuove competenze tra coloro che sono responsabili di attività di gemellaggio a livello locale
  • Lo sviluppo di idee innovative e creative sui rapporti di gemellaggio collegate alla conoscenza della realtà dei giovani volontari
  • Scambio d’idee tra i partecipanti, il loro patrimonio e la loro storia culturale dei gemellaggi nelle loro città
  • Promuovere l’idea comune di Unione Europea e lo sviluppo del senso di identità UE

  • Accoglienza di 12 volontari per un mese da Austria, Estonia, Francia, Lituania, Ungheria e Spagna
  • Preparare/seminare/gestire un giardino biologico
  • Prendersi cura degli animali da allevamento
  • Raccogliere olive e seguire la produzione dell’olio d’oliva
  • Raccogliere frutta selvatica e seguire le fasi di produzione

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Biedrība “ Pozitīvā Doma” (Lettonia)
  • Crossing Borders (Danimarca)
  • YPCSD (Romania)
  • Comité de Jumelage de Hyères les Palmiers (Francia)
  • LC EDUCATIONAL (Cipro)
  • Fundatia ACTIVITY (Romania)
  • YSPDB (Bulgaria)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/02/2011 – 31/01/2012

DG di riferimento: DG EAC, Programma Europa per i cittadini – 1.2.2 Azioni di supporto al gemellaggio di città

Contatto:

CESIE: maja.brkusanin@cesie.org

www.newtwin.eu


DEEP.Com – Dissemination and Exploitation of EU-Projects: Transition to Commercialisation

DEEP.Com – Dissemination and Exploitation of EU-Projects: Transition to Commercialisation

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

DEEP.Com mira ad accrescere il numero dei progetti LLP di successo prima assistendo i project manager ad entrare in contatto con potenziali utenti facendo riferimento ad organismi già esistenti, come sindacati, associazioni di insegnanti e formatori, camera di commercio, associazioni industriali, PMI, i ministeri e le organizzazioni di gestione delle risorse umane; e traducendo successivamente i risultati dei progetti in prodotti commerciabili

  • Raccolta di esempi di buone pratiche e linee guida per responsabili di progetto
  • Creazione supporto e-learning per responsabili di progetto su license & marketing, riferimenti ad informazioni giuridiche e pratiche per responsabili di progetto, coordinatori e licenziatari, fornendo informazioni utili sui risultati commerciabili di progetti EU per i potenziali utenti / concessionari
  • Sviluppo di EU-Xchange, Mercato Virtuale per coordinatori di progetto e potenziali utenti

  • EU-Xchange piattaforma commerciale per promuovere prodotti di progetti europei alle imprese, aziende ed associazioni professionali di tutta Europa, offrendo adeguati servizi di formazione online per coordinatori di progetti dell’Unione europea
  • Supporto e-learning licenze & marketing per responsabili di progetto

  • Beneficiario: ROC MIdden Netherlands, (Paesi Bassi)
  • Coordinatore: The Business Club AUSTRIALIA, (Austria)
  • Sdrudzenie Znam I Moga – Know & Can, (Bulgaria)
  • iberika, (Germania)
  • MEH – Mersyside Expanding Horizons Ltd., (Regno Unito)
  • Dacorum CVS – Council for Voluntary Services, (Regno Unito)
  • Pistes Solidaires, (Francia)
  • EPMA – Agentura pro evropské projekty a management, (Repubblica Ceca)
  • UBW Unternehmensberatung Wagenhofer, (Austria)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 30/12/2010 – 29/12/2012

DG di riferimento: DG EAC, Educazione e Formazione, Programma per l’apprendimento permanente – Transversal Programme KA4 – Dissemination and Exploitation of results

Contatto:

CESIE: luisa.ardizzone@cesie.org

www.deepcom.eu


UBUNTU III

UBUNTU III

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Promuovere lo scambio interculturale tra i volontari e la comunità locale, facilitando il dialogo interculturale e il superamento di pregiudizi e stereotipi
  • Contribuire agli obiettivi del 2010, anno europeo per combattere la povertà e l’esclusione sociale, attraverso lo sviluppo di attività di inclusione dei poveri e di tutte le categorie a rischio promuovendo la consapevolezza della povertà esistente a Palermo e in Europa e come può essere combattuta attraverso l’empowerment e capacity building all’interno della comunità
  • Facilitare lo sviluppo personale e professionale attraverso il contributo dei volontari alle attività locali

  • I volontari sono integrati nelle attività in diversi progetti locali del CESIE:

Ubuntu e Giardino di Madre Teresa – (centri di assistenza all’infanzia interculturali); S. Chiara – un progetto che ospita immigrati, fornendo informazioni e orientamento e assistenza per bambini; Casa di tutte le genti – un progetto localizzato in un’aria povera di Palermo (Zisa) che supporta le famiglie nelle situazioni quotidiane, promuovendo la cultura dell’integrazione e della solidarietà. Centro Astalli – un centro per rifugiati politici e migranti, localizzato nei dintorni di Ballarò, specificatamente indirizzata ai rifugiati politici, donne, bambini e senza tetto; Centro Agape – centro per senza tetto e target esclusi socialmente; – Libera – associazione che promuove giustizia e programmi educativi che riguardano l’integrazione multiculturale e combattono il pensiero xenofobo

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • EIL (United Kingdom)
  • Pistes-Solidaires (France)
  • El Consul Youth Association (Spagna)
  • Continuous Action (Estonia)
  • Fekete Sereg (Hungary)
  • InfoEck Youth Information Centre Tirol (Austria)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/12/2010 – 30/11/2012

DG di riferimento: DG EAC, Gioventù in Azione – Azione 2, Servizio Volontario Europeo

Contact:

CESIE: mobility@cesie.org


YCCD III – Youth and Community Creative Development

YCCD III – Youth and Community Creative Development

ObiettiviAttivitàPartnerInfo e contatti

  • Promuovere lo scambio interculturale tra volontari e comunità locale, facilitando in questo modo il dialogo interculturale e il superamento di pregiudizi e stereotipi
  • Aumentare la consapevolezza nei giovani e nella comunità locale rispetto alle differenze culturali e dei suoi valori nella costruzione di comunità interculturali and in Europa e nella vita quotidiana
  • Contribuire agli obiettivi dell’anno Europeo del volontariato sviluppando nei volontari la consapevolezza dell’importanza del volontariato come una forma di impegno attivo e come strumento per sviluppare o migliorare competenze per uno sviluppo personale e professionale
  • Rafforzare gli obiettivi dell’anno precedente della lotta alla povertà ed esclusione sociale sviluppando attività che hanno come target i poveri e le persone a rischio di esclusione sociale
  • Promuovere nei giovanni il valore umano della solidarietà, tolleranza, rispetto della differenza, amicizia, democrazia ecc come valori importanti della personalità, della comunità locale e dell’Europa
  • Contribuire allo sviluppo nei giovanni delle loro abilità personali e professionali e di esperienza direttamente connesse alle attività portate avanti durante i progetti. Questo darà loro la possibilità di contrastare in futuro la disoccupazione poiché loro avranno sviluppato nuove competenze e una più alta autostima per poter essere pronti ad entrare nel mondo del lavoro
  • Contribuire allo sviluppo di comunità attraverso la creazione di nuovi progetti e l’attiva partecipazione dei volontari nella Comunità locale

  • Accoglienza presso il CESIE, Palermo di 4 volontari per ogni fase per 9 mesi;totale 8 volontari provenienti dalla Francia, Spagna, Inghilterra e Ucraina
  • I volontari hanno lavorato in differenti aree di lavoro del CESIE: dimensione internazionale (scrivendo progetti, partecipando a formazioni) e dimensione locale (prendendo parte a progetti di sviluppo di comunità a Palermo)

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Pistes Solidaires (Francia)
  • AFEMJO-CLM (Spagna)
  • Alternative -V (Ucraina)
  • Greater Manchester Youth Network (Regno Unito)

Date di realizzazione progetto: 01/12/2010 – 30/11/2012

DG di riferimento: DG EAC, Gioventù in Azione – Azione 2, Servizio Volontario Europeo

Contact:

CESIE: mobility@cesie.org


Legali per volare

Legali per volare

ObiettiviAttivitàPartnerInfo e contatti

  • Contrastare la dispersione scolastica
  • Innalzale le competenze di lettura e matematica delle fasce di allievi a più alto rischio di fragilità sociale
  • Sperimentare modelli di intervento integrato
  • Migliorare la competenza dei docenti sia sotto il profilo metodologico che sotto quello della gestione operativa ed emotiva della criticità
  • Combattere l’esclusione sociale

  • Percorsi formativi rivolti a docenti ed esperti di attività educative
  • Attività per le scuole dell’infanzia (letture ad alta voce, invenzione di storie, costruzione di libri animati etc.)
  • Cantastorie per l’approfondimento di storie di vita e di cultura antimafiosa
  • Giochi matematici
  • Drammatizzazioni

  • Direzione Didattica F. Ferrara
  • Liceo Classico Vittorio Emanuele II
  • I.C.S. Madre Teresa di Calcutta

Istituzione di riferimento: Regione Siciliana Dipartimento Regionale Pubblica IstruzioneAzioni educative e di promozione della legalità e cittadinanza attiva. Programma operativo obiettivo convergenza 2007/2013, Fondo sociale europeo, Regione siciliana. Asse IV – Capitale umano

Date realizzazione progetto: 2010 – 2011

Contatto:

CESIE: Partnership@cesie.org


WBLQUAL – An Approach to Qualifications through Negotiated Work Based Learning for the EU

WBLQUAL – An Approach to Qualifications through Negotiated Work Based Learning for the EU

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

L’obiettivo di WBLQUAL è di concepire un modello di programma accademico di apprendimento mediante il lavoro (Work Based Learning WBL) più efficace e che accresca le capacità professionali e di condotta dei lavoratori. Scopo del progetto è quindi di migliorare il metodo per l’attribuzione delle qualifiche d’apprendimento sul lavoro/qualifiche professionali ottenute mediante WBL, producendo benefici per i datori di lavoro rispetto al rendimento, condotta e atteggiamento del personale

  • Ricerca sui centri di alta formazione – aspetti strategici, tattici e operativi per il coinvolgimento del mondo accademico nel mondo del lavoro
  • Linee guida per i tre gruppi di destinatari per attuare programmi educativi innovativi, come WBL

  • Coordinatore: Staffordshire University (Regno Unito)
  • Rigas Techniska Universitate (Lettonia)
  • Uniwesytet Lodzki (Polonia)
  • University of South Denmark (Danimarca)

Segui il progetto IN AZIONE / Guarda i VIDEO

Date realizzazione progetto: 01/10/2010 – 30/11/2012

DG di riferimento: DG EAC, Education and Training, Lifelong Learning Programme – Erasmus Multilateral

Contatto::

CESIE: luisa.ardizzone@cesie.org

www.wblqual.com


Inventare il Futuro – Centro Polifunzionale O.P.EN.

Inventare il Futuro – Centro Polifunzionale O.P.EN.

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Creare il Centro Polifunzionale O.P.E.N. per giovani dai 14 ai 18 anni e dai 19 ai 25 anni del territorio palermitano
  • Creare laboratori e workshop nell’ambito dei quali i giovani possano essere protagonisti
  • Promuovere stili di vita sani e modelli positivi di comportamento
  • Educare alla legalità
  • Promuovere la cultura dell’accoglienza e della multiculturalità
  • Favorire il dialogo intergenerazionale

  • Creazione di uno sportello Informa Giovani
  • Creazione di una Biblioteca
  • Attività laboratoriali di teatro, pittura, cittadinanza attiva, fotografia
  • Spazio autogestito per le attività proposte dai giovani
  • Laboratori per la creazione di cortometraggi per la legalità e la cittadinanza attiva e la creazione di guide turistiche multimediali
  • Laboratori sulla genitorialità

  • Coordinatore: CESIE
  • Centro Internazionale delle Culture Ubuntu
  • Associazione Immaginaria
  • Centro per lo sviluppo Creativo ‘Danilo Dolci’
  • Associazione Centro Astalli Palermo Onlus
  • Associazione Bayty Baytik
  • Istituto Tecnico Nautico Statale Gioeni Trabia
  • Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali e Turistici “Luigi Einaudi”

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/10/2010 – 01/10/2013

Istituzione di riferimento: Regione Siciliana, Dipartimento per le Politiche di Sviluppo e Coesione ed il Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Contatto:

CESIE: valentina.logalbo@cesie.org

www.inventareilfuturo.org


Learning from EVS

Learning from EVS

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Consentire ai giovani che abbiano partecipato a programmi di volontariato di trasferire le capacità e le conoscenze da loro acquisite in strumenti da applicare nel loro futuro personale e professionale
  • Stimolare lo scambio di buone pratiche e di esperienze in modo da accresce la qualità dei programmi di volontariato
  • Identificare buone pratiche in modo da coinvolgere giovani con poche opportunità nei programmi di volontariato
  • Rafforzare i partenariati e accrescere la qualità di futuri progetti in questo campo

Il Training Course ha visto la partecipazione di 35 ragazzi provenienti da 8 paesi dell’Unione Europea. Per 9 giorni i partecipanti – attraverso attività basate sull’approccio maieutico reciproco, il learning by doing e il peer learning – hanno cercato di sviluppare la loro esperienza passata di volontariato sia come risorsa per ulteriori volontari sia per un futuro professionale, oltre ad imparare ad utilizzarla in quanto strumento critico e di miglioramento per altri progetti di volontariato in generale.

  • Learning from EVS: Video-lettera aperta alla Commissione europea: Part I / Part II

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • Pistes Solidaires (Francia)
  • Point Europa (Regno Unito)
  • EIL Cultural Learning (Regno Unito)
  • El Consul Youth Association (Spagna)
  • AFEMJO-CLM – Asociacion para el Fomento del Empleo de los Jòvenes de Castilla- La Mancha (Spagna)
  • “Fekete Sereg” IFjùsàgi Egyesulet (Ungheria)
  • Ciena-Centro de Iniciativas Europeias do Norte Alentejano (Portogallo)
  • MEDITERRANEAN SOS Network (Grecia)
  • Regional Association for rural development- ARDR (Romania)

Date di realizzazione progetto: 18/09/2010 – 26/09/2010

DG di riferimento: DG EAC – Gioventù in Azione – Azione 4.3: Formazione e messa in rete degli operatori dell’animazione giovanile e delle organizzazioni giovanili– Corso di Formazione

Contatto:

CESIE: mobility@cesie.org


PRESENT CONTINUOUS! Workshop sulla memoria e sul presente dell’Europa

PRESENT CONTINUOUS! Workshop sulla memoria e sul presente dell’Europa

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Riflettere sul ruolo di fatti storici, periodi di guerra e sui fenomeni delle migrazioni nella configurazione della situazione sociale e geo-politica odierna dell’Unione Europea
  • Analizzare lo sviluppo di ogni paese partner, con i ricordi del passato dei cittadini e con le tradizioni di guardare al presente e di prendere coscienza sulla diversità in Europa
  • Imparare a conoscere le politiche Europee che al giorno d’oggi promuovono l’identità Europea e la cittadinanza, l’integrazione e la risoluzione pacifica dei conflitti
  • Promuovere lo scambio tra la storia dei paesi partecipanti e la democrazia attraverso i ricordi
  • Aumentare il senso dei partecipanti della cittadinanza europea mettendo a confronto le loro vite e ricordi con l’attuale diversità culturale in Europa nel passato e oggi, scoprendo le caratteristiche comuni

  • Workshop a Palermo (02/04/2011 – 10/04/2011) dedicato a conoscere ogni paese partner attraverso attività di educazione non formale come attività di costruzione di gruppo, tecniche autobiografiche, lo scambio di ricordi e opinioni relative a tempi storici nei loro paesi e il presente dell’Europa. Queste attività sono state scelte in relazione a temi di periodi di guerra, pace, migrazioni e povertà

  • Coordinatore: CESIE – Centro Studi ed Iniziative Europeo (Italia)
  • Youth Society for Peace and Development of the Balkans (Bulgaria)
  • Prosvasi (Cipro)
  • Education and Training Centre for adults LCEducational (Cipro)
  • Agora CE (Repubblica Ceca)
  • France Amerique Latine (Francia)
  • Sozial.label e.v. (Germania)
  • Ulm University (Germania)
  • Università Popolare di Roma (Italia)
  • Social Alternative Institute (Lettonia)
  • Lietuvos jaunimo Ramuva (Lituania)
  • Russian schools student’s union (Lituania)
  • SAPIEN (Malta)
  • Associação Valorização Intergeracional e Desenvolvimento Activo (Portogallo)
  • OCRE – Associação para a Valorização do Ambiente, Cultura, Património e Lazer (Portogallo)
  • Young Partners For Civil Society Development Association (Romania)
  • Centre for information service, cooperation and development of NGOs (Slovenia)
  • Kadis d.o.o. (Slovenia)
  • CIBERESPACIO SL (Spagna)
  • Fundacio Privada Desenvolupament Comunitari (Spagna)
  • University of Lleida (Spagna)
  • Center for Democratic Development (Ex Repubblica iugoslava di Macedonia)
  • Bulgarian Network for Child and Youth Trafficking Prevention (Bulgaria)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/08/2010 – 31/07/2011

DG di riferimento: DG EAC, Programma Europa per i Cittadini – Azione 2.3: Sostegno a favore di progetti promossi dalle organizzazioni della società civile

Contatto:

CESIE: angela.martinez@cesie.org

http://presentcontinuous.cesie.org


SUSTAINIOR – Sustainable Senior

SUSTAINIOR – Sustainable Senior

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo & contatti

  • Promuovere e supportare l’invecchiamento attivo
  • Promuovere lo sviluppo ed il consumo sostenibile
  • Scambiare conoscenze ed esperienze sul riciclo e sul consumo sostenibile

  • Invio ed accoglienza di 12 volontari senior italiani e francesi per 5 settimane
  • Supporto alle attività delle associazioni locali, che lavorano per la promozione del turismo e del consumo sostenibile
  • Aiuto nella realizzazione di un documentario sul riciclo
  • Lavoro in un orto biologico ed apprendimento della strategia di consumo km0 in Italia ed in Francia

  • Coordinator: CESIE (Italia)
  • Pistes Solidaires (Francia)

Segui il progetto IN AZIONE

Date di realizzazione progetto: 01/08/2010 – 31/07/2012

DG di riferimento: DG EAC, Agenzia Nazionale LLP, Grundtvig, Partenariati – Progetti di volontariato
senior

Contatto: CESIE: stefania.giambelluca@cesie.org


Peer education approach for trafficking prevention

Peer education approach for trafficking prevention

ObiettiviAttivitàRisultatiPartnerInfo e contatti

  • Promuovere lo scambio di conoscenze tra i paesi di origine e di destinazione, riguardo alla tematica della tratta umana
  • Promuovere una maggiore comprensione su come l’educazione alla pari possa essere usata per prevenire la tratta umana e sensibilizzare sia nei i paesi di origine, sia in quelli di destinazione
  • Fornire ai partecipanti una specifica conoscenza delle informazioni e degli strumenti da poter usare nei contesti dell’educazione alla pari per la sensibilizzazione e la prevenzione della tratta umana

  • Introduzione alla Tratta Umana / Educazione alla pari / Diritti Umani / Questioni sul genere
  • Creazione di percorsi alternativi alla tratta umana
  • Strumenti Preventivi, Laboratori Maieutici e Laboratori Artistici
  • Presentazione del Programma Gioventù in Azione
  • Open Space Technology: creazione di nuovi progetti / follow up
  • Una combinazione di giochi, gruppi di lavoro, giochi di ruolo, esercizi di simulazione, festival di cortometraggi e riflessioni individuali

  • Coordinatore: CESIE (Italia)
  • NGO Pirin TV, Bulgarian Gender Research Foundation, Bulgaria EMNYTP (Bulgaria)
  • NGO Continuous Action (Estonia)
  • Kistarcsa Cultural Association (Ungheria)
  • Christian media office (Lituania)
  • SAPIEN (Malta)
  • Gabinete de Desenvolvimento Associativo e Cidadania- C.M.M (Portogallo)
  • Suceava County Police Inspectorate, ACTIVITY Foundation, Association for Safety Promotion in Community (Romania)
  • International Youth Initiative Association (Spagna)
  • Capacity and Development for Civil Society & World Independent Youth Union (Armenia)
  • Modern Youth Network Public Union & Towards Future Initiative Student- Youth Public Union (Azerbaijan)
  • Youth Public Union “New Faces” (Bielorussia)
  • Youth Center “progress” (Georgia)
  • Child Rights Information Centre & Regional Development Center “STABILITY” (Moldavia)
  • Russian Volunteer Association World4U (Russia)
  • Ukrainian Association for Youth Cooperation “Alternative-V” (Ucraina)

Date di realizzazione del progetto: 13/06/2010 – 20/06/2010

DG di riferimento: DG EAC, Programma Gioventù in Azione – 3.1 Cooperazione con i paesi limitrofi

all’Unione Europea

Contatto:

CESIE: marie.marzloff@cesie.org