Pochi mesi fa sapevo che il Servizio Volontario Europeo sarebbe stata l’ultima occasione per me visto che avevo già compiuto 30 anni. E può risultare scontato ma posso dirvi che non c’è un’età per imparare e che ci sono diversi modi per farlo. E soprattutto che è importante imparare facendo (learning by doing). Durante questi tipi di esperienza di mobilità, si impara in modo diverso rispetto a quando ad esempio si va all’università dove si impara stando seduto su una sedia o seguendo una lezione di un professore. Non dico che essere volontario sia facile, perché durante il volontariato devi affrontare diverse sfide e imprevisti che qualche volta possono risultare faticosi. Durante il volontariato però provi, sbagli, ma con la voglia sempre di metterti in gioco e di migliorare.

Sei tu a decidere il tuo percorso: puoi scegliere le attività che vuoi fare a seconda delle tue motivazioni, passioni e aspirazioni. Ed è bello capire in che modo stai crescendo. Così prima di decidere il mio SVE ho riflettuto su ciò che volevo imparare: il fenomeno dell’immigrazione e lavorare quindi con i giovani migranti  visto che già avevo esperienze lavorative in Francia con i giovani. Fortunatamente ho trovato questa opportunità al CESIE, a Palermo, in cui ho potuto unire il mio desiderio di imparare e le mie precedenti esperienze.

Durante questi mesi ho conosciuto le storie di giovani provenienti dall’Asia, dall’Africa, dal Medioriente e ho imparato molto di più dalle loro parole che guardando la tv o leggendo i giornali. Ho potuto fare domande, sentire le loro emozioni. Ho vissuto in parte le loro avventure e questa fortuna non ti capita spesso nella vita. Adesso ho amici che vorrei ospitare in Francia e con cui vorrei condividere la mia vita di ogni giorno e che sono sicuro mi ospiterebbero in Asia, Africa e in Europa. Vorrei che un giorno anche voi poteste vivere un’esperienza cosi! Perché si cresce e si vede la realtà diversamente da quanto si è fatto prima e ti senti più attivo come cittadino quando torni nel tuo paese.

È un’esperienza fantastica che ti permette di conoscere e di fare amicizia con persone provenienti da tutto il mondo. Ti permette di capire che siamo diversi ma che siamo uguali, siamo tutti essere umani che hanno bisogno di vivere in pace e di vivere davvero la vita pienamente rispettando tutto e tutti. Riprendendo il motto del CESIE: il mondo è una sola creatura- e dobbiamo esserne consapevoli e tenerlo a mente il più possibile.

Remi Pires