areas_thumbnailIl CESIE è lieto di partecipare, come partner associato, al progetto AREAS+ (Academic Relations between Europe and ASia) – un progetto Erasmus Mundus Azione 2 finanziato dalla Commissione Europea e organizzato da un partenariato fra alcune delle più prestigiose università in Europa e i seguenti paesi dell’Asia sudorientale: Cambogia, India, Indonesia, Laos, Malesia, Birmania, Mongolia, Sri Lanka, Tailandia, Filippine, Vietnam.

AREAS vi permette di vivere una preziosa esperienza svolgendo un periodo di studio o ricerca in Europa o in Asia sudorientale. È aperta a studenti universitari, laureati, studenti che svolgono o hanno concluso un dottorato, ricercatori e personale. Il progetto e le borse di studio sono finanziati dalla Commissione Europea attraverso il programma Erasmus Mudus Azione 2 – Linea 1.

AREAS+ è stato selezionato per i finanziamenti della Commissione Europea nel 2011 e ha elargito borse di studio in mobilità a 100 asiatici per gli anni compresi fra il 2012 e il 2015.

AREAS+, una nuova edizione di AREAS, è stato selezionato nel 2013 e finanzierà programmi di mobilità fra il 2014 e il 2017. AREAS+ permetterà a asiatici e europei di accedere a programmi di mobilità.

Siamo lieti di informarvi che il bando per le candidature ad AREAS+ è aperto dal 22 novembre.

http://www.areas.polito.it/applications

Non perdete quest’opportunità di candidarvi e vivere un’esperienza preziosa dal punto di vista sia personale che professionale!

Contatti
Domande correlate al personale di studio, di ricerca o visitatori
Si prega di contattare l’università per cui siete interessati a presentare domanda.

È possibile trovare le informazioni di contatto sui siti web delle università partner.

Domande relative alla procedura di candidatura, di selezione e per borse di studio
e le questioni relative al coordinamento del progetto, si prega di contattare:
Bianca Buttiglione (Ms)
E-mail: areas@polito.it

eu_flag_erasmusmu_webIl presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L’autore è il solo responsabile di questa comunicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull’uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute.