Come dare voce ai rifugiati e alle comunità svantaggiate?

Arte e cultura possono alimentare la partecipazione attiva e favorire l’inclusione sociale?

Voices of Solidarity (VOICES) è un nuovo progetto europeo che intende esplorare e celebrare la libertà dando voce a chi non ne ha.

In particolare, il progetto mira a:

  • favorire la collaborazione di artisti da diversi paesi europei nella creazione di una performance congiunta che renda visibile la voce dei rifugiati e dei richiedenti asilo ed incoraggi processi d’integrazione;
  • coinvolgere rifugiati, migranti e altre comunità svantaggiate nella realizzazione di un evento culturale celebrativo sui temi dell’arrivo e dell’accoglienza;
  • utilizzare tecnologie digitali per rafforzare ed ampliare l’uso impegnato delle arti e della cultura facilitando nuovi modi di partecipazione e coinvolgimento del pubblico
  • avvicinare le organizzazioni culturali e locali e nuovi sviluppi professionali per gli artisti partecipanti.

L’arte sarà al centro di tutte le attività che VOICES metterà in pratica:

  • una serie di brevi performance teatrali ideate in Germania, Regno Unito, Italia e Romania. ArtReach porterà in scena Wheeze – The Wind of Change grazie alla compagnia teatrale Parrabbola a Luglio 2018 a Londra e il 26 Agosto 2018 a Leicester.
  • 4 parate organizzate a Palermo, Amburgo, Londra e Leicester: ciascun evento coinvolgerà attraverso danze e colori migliaia di persone locali e migranti. La parata avrà come titolo Welcome (Accoglienza).

La scelta di organizzare questi eventi in uno spazio aperto aspira ad aprire una più vasta attività di riflessione, di studio, di confronto coinvolgendo un pubblico più vasto.

VOICES sarà presentato per la prima volta il 22 Aprile 2018 a Roma da Explora e nel Luglio 2018 a Palermo.

David Hill, direttore di ArtReach, sostiene che

VOICES è il frutto del lavoro di partnership europeo che ha visto nuove collaborazioni artistiche con elementi di sviluppo per l’integrazione di rifugiati e richiedenti asilo”.

 VOICES – Voices of Solidarity è cofinanziato dal Programma Europa Creativa dell’Unione Europea e coinvolge i seguenti partner:

Se desideri maggiori informazioni, contatta Daria La Barbera, daria.labarbera@cesie.org.