Come migliorare il sistema di orientamento scolastico e professionale per supportare giovani svantaggiati?

I simboli possono contribuire ad incrementare l’autoconsapevolezza, l’autostima, la definizione degli obiettivi e l’imprenditorialità nei giovani.

Dieci operatori giovanili hanno testato su loro stessi la consulenza SymfoS –  Symbols for success durante la formazione transnazionale riservata ad assistenti sociali, trainer, operatori giovanili e consulenti d’orientamento professionale che lavorano nelle diverse organizzazioni partner del progetto.

 

La formazione SymfoS

“Ho realizzato come avviare il cambiamento”, “Ho visto in un’immagine un’intera vita”, “Ho chiarito le mie emozioni rispetto ad una precisa situazione”: sono solo alcuni dei commenti raccolti a conclusione della formazione.

Il training si è svolto nella città spagnola di Vélez-Málaga (Spagna) dal 16 al 20 di ottobre ed è stato ospitato da Asociación Caminos.

I trainer esperti Paul Shober (Hafelekar) e Stefan Henke (Sozialwerk Dürener Christen e.V.) hanno guidato la formazione: l’approccio adottato era improntato sul metodo imparare facendo, ha previsto anche sessioni di consulenza con giovani del posto e numerosi momenti di attività pratica/scambio di riflessioni.

 

Il metodo SymfoS

Nei cinque giorni di training, i partecipanti hanno acquisito l’approccio base del lavoro con i simboli, hanno appreso il metodo di consulenza SymfoS e i differenti scenari di consulenza applicabili. Hanno inoltre svolto il ruolo di consulenti, clienti e osservatori durante le esercitazioni per comprendere pienamente il potenziale dei metodi.

Il metodo di consulenza in 5 step segue una chiara struttura che comprende:

  • una sessione di lavoro individuale,
  • una sessione di lavoro in gruppo,
  • l’osservazione e l’interpretazione,
  • la riflessione e l’azione.

I diversi scenari di consulenza – Basic clearing, Percorso delle risorse e delle competenze, Immagini interiori, Isole delle emozioni – sono stati sviluppati per rispondere a bisogni specifici e obiettivi dei clienti. I partecipanti hanno imparato a gestire questi metodi e utilizzarli nelle situazioni più appropriate.

Nei prossimi mesi i professionisti appena formati utilizzeranno i metodi appresi con i loro clienti e documenteranno la loro attività al fine di costruire un catalogo di casi studio che farà parte del pacchetto formativo di SymfoS. Infine, sperimenteranno la metodologia per l’apprendimento individuale e per i percorsi professionali, con l’aiuto di compagni e tutor. Queste risorse saranno ulteriormente potenziate nei prossimi mesi.

Il terzo incontro e le prossime attività

Al termine della settimana i partner di SymfoS si sono riuniti per il terzo meeting transnazionale di progetto per la pianificazione delle prossime attività. I partner si concentreranno sulla messa in opera dei metodi SymfoS a livello nazionale e sul completamento di importanti opere d’ingegno quali:

  • il Basic Clearing,
  • il Curriculum e profilo delle competenze dei trainer di SymfoS,
  • la Metodologia peer buddy per l’apprendimento individuale.

A proposito di SymfoS

SymfoS è cofinanziato dal programma Erasmus+, Key Action 2 – Strategic Partnership VET che mira a potenziare il sistema dell’orientamento all’istruzione e alla carriera per giovani svantaggiati in Europa mediante l’attuazione di un metodo di consulenza innovativo basato su set di simboli.

Il partenariato del progetto si compone di 6 organizzazioni:

Segui SymfoS attraverso il sito web di progetto e attraverso la pagina Facebook per rimanere sempre aggiornato sugli sviluppi del progetto.

Per ulteriori informazioni, contatta Caterina Impastato, caterina.impastato@cesie.org.