Già Capitale dei Giovani 2017, Palermo è riuscita a guadagnarsi un posto d’onore tra 10 partner europei per le sue attività di promozione dell’attività fisica urbana e di stili di vita salutari.

In particolare, l’opera di pedonalizzazione di Via Maqueda è tra le buone pratiche in materia di creazione di ambienti urbani attivi presentate dal report “Environments for physical activity in Europe a review of evidence and examples of practice“. Oltre alla sperimentazione dell’isola pedonale, a riscuotere consensi sono stati due eventi che hanno coinvolto attivamente la cittadinanza:

  • “Choose sport for good health” del 13 Aprile 2014, che ha trasformato il Foro Italico di Palermo in una palestra a cielo aperto proponendo la possibilità cimentarsi in sicurezza in 20 diverse discipline sportive (tra cui pallacanestro, mountain biking, zumba, fitbox, aerobica, pilates, spinbike e crossfit);
  • il “Car Free Day” del 21 Settembre 2014 a Cefalù (PA), in occasione della XIII Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, che ha reso il sito Arabo Normanno area di promozione dell’utilizzo di mezzi di trasporto a basso impatto ambientale, la riduzione delle emissioni e dell’inquinamento acustico.

Prodotto nell’ambito del progetto SPAcE – Supporting Policy and Action for Active Environments, il documento costituisce una panoramica dell’organizzazione degli spazi urbani virtuosi nei diversi paesi europei. Il report, inoltre, suggerisce, inoltre, soluzioni innovative per l’integrazione dei programmi di trasporto attivo nelle politiche pubbliche dell’UE e invita le amministrazioni locali a creare aree di fruizione naturale in cui i cittadini possano svolgere attività fisica.

La Prof. Diane Crone dell’Università di Gloucestershire, capofila del progetto, ha dichiarato:

Questo progetto ha tutte le potenzialità per avere un impatto reale sulle politiche pubbliche dell’UE riducendo i livelli di inattività fisica nei paesi partner. La nostra speranza è che il progetto renda la scelta di una vita più attiva una scelta più semplice per tutte le persone che vivono nei centri urbani.

Il progetto SPAcE coinvolge 10 partner provenienti da 8 paesi dell’UE:

  • Coordinatore: University of Gloucestershire (Regno Unito);
  • University of Oxford (Regno Unito);
  • University of Thessaly (Grecia);
  • University of Zurich (Svizzera);
  • Fit for Life Program – LIKES Foundation for Sport and Health Science (Finlandia);
  • Castilla La Mancha Regional Government of Education (Spagna);
  • Tukums Municipality (Lettonia);
  • Brasov Metropolitan Agency (Romania);
  • CESIE (Italia);
  • Municipality of Trikala (Grecia).

I partners saranno ospitati dall’amministrazione cittadina di Trikala (Grecia) a Maggio 2017 per lavorare alle strategie d’efficacia e sostenibilità del Piano d’Azione finale del progetto, che si chiuderà il 31 Dicembre 2017.

Per maggiori informazioni su SPAcE, visita il sito ufficiale o contatta Rosina Ndukwe.

Segui il progetto in tempo reale su Facebook e Twitter.