Il 16 e il 17 febbraio a Città di Castello (Italia) si è tenuto il primo meeting del progetto MENS- Mental European Network of Sport Events. In questa occasione i 17 partner del progetto hanno potuto discutere e definire i prossimi passi del progetto.

Di grande rilevanza è stato il secondo giorno del meeting, interamente dedicato all’assemblea generale costituente del network ENALMH, European Network of Active Living for Mental Health.

Lo statuto del network è stato approvato dai membri fondatori e a ciò è seguita l’elezione dei membri del consiglio direttivo:

  • Presidente: Vasilis Klissouras, professore di Scienze Motorie presso l’Università di Atene (Grecia).
  • Vice Presidente: Alexandros Oikonomou, psicologo presso KSDEO EDRA (Grecia).
  • Tesoriere: Mara Morici, politologa presso COOS MARCHE (Italia).
  • Segretaria: Nicola Daily, specialista in Studi dell’UE, presso Merseyside Expanded Horizons (Regno Unito).
  • Membri: Jan Drobny, assistente sociale, Focus-Praha, (Repubblica Ceca), Dave Reid, specialista in psicoterapia, First Fortnight Ltd. (Irlanda)

Nicos Andreopoulos, project manager di MENS, è stato votato all’unanimità come segretario generale con il compito di portare il processo di formazione del network a Bruxelles, Belgio, città che, come stabilito durante il meeting, sarà la sede ufficiale del network europeo. Le sue iniziative a livello geografico includeranno i paesi membri del Consiglio di Europeo. La composizione del consiglio direttivo permette un’ampia rappresentanza a livello europeo.

Principali obiettivi del network sono:

  • Arricchimento delle procedure terapeutiche dei servizi di salute mentale attraverso l’uso dello sport e dell’esercizio fisico per i suoi utenti.
  • Promozione della coesione sociale contrastando l’esclusione delle persone affette da malattie mentali.
  • Sviluppo dello sport e dell’esercizio fisico come parametro fondamentale per la prevenzione dei problemi legati alla salute mentale.
  • Supporto e realizzazione di eventi sportivi rivolti al tema della salute mentale.
  • Contributo ai processi di ricerca e di formazione che mirano a chiarire ed estendere il legame tra salute mentale, sport e esercizio fisico.
  • Sostegno dei diritti degli utenti che accedono ai servizi di salute mentale.
  • Promozione delle politiche legate al nesso tra salute mentale, sport e esercizio fisico a livello nazionale e europeo.
  • Cooperazione con organizzazione specializzate attive nei suddetti campi considerato che solo un approccio olistico multidisciplinare può condurre ai risultati necessari nel campo della salute mentale.

Per ulteriori informazioni in merito al progetto MENS potete contattare Stefania Giambelluca: stefania.giambelluca@cesie.org.